domenica 10 aprile 2011

A Pasqua tutti a Barcellona con la Nave di Libri

Bien bien, oggi sono qui per segnalarvi una ghiotta occasione per tutti gli amanti della Spagna, di Barcellona, dei Libri, delle crociere e delle feste:D
Leggere: tutti, mensile di promozione del libro e della letteratura, organizza insieme alla Grimaldi Lines una Crociera letteraria dal 20 al 24 aprile 2011 con partenza da Civitavecchia alla volta di Barcellona per partecipare il 23 aprileGiornata mondiale del libro, alla festa di San Giorgio, i libri e le rose.

Il San Valentino della Catalogna:D e come potrei non segnalare l'evento quando nello stesso medesimo giorno si festeggia anche il mio compleanno? Questa festa non me la sono assolutamente persa, certo non sono andata a Barcellona con la nave da crociera e tutto questo spettacolare contorno, ma vi garantisco che la feste merita. Ovunque si trovano banchi di libri, rose peccato che i libri non sono nella nostra lingua madre:( Ricordo ancora che mi sono comprata un anello con una rosa di ceramica... vorrei tanto riandarci anche quest'anno!

Tornando alla crociera: 
Numerosi gli scrittori presenti, tra cui:Chiara Gamberale, Oliviero Beha, Ennio Cavalli, Paolo Colagrande, Errico Buonanno, Loredana Lipperini, Giordano Bruno Guerri, Nicola Lagioia, Franco Matteucci, Marco Vichi, Roberto Riccardi, Gaetano Savatteri, Emanuele Trevi, Emilio Marrese. Sarà ancora la brava Giuliana Ubertini a presentare ed animare gli eventi. Tanti libri ma non solo. Sulla Nave sarà anche allestita una sala cinematografica. L’Isola del Cinema, che collabora all’iniziativa, ha selezionato due film tratti da opere letterarie:
20 sigarette” di Aureliano Amadei
Generazione 1000 euro” di Massimo Venier
Entrambi i registi saranno presenti alle proiezioni. E poi recital di poesie, spettacoli, musica e degustazioni di vini italiani e spagnoli, che uniranno in un grande brindisi i passeggeri presenti sulla Nave. Nella hall della Cruise Barcelona, dove sarà anche posizionata una grande libreria del Gruppo Arion, sarà inaugurata una originale mostra di pittura sul tema:
La donna e la rosa”, curata dall’artista Alessandra Peloso; per l’occasione sarà presentato il libro Le parole delle rose, in cui le riproduzioni dei quadri si assoceranno a brani di grandi poeti ispirati dalla regina dei fiori.
Nel programma letterario della nuova edizione della crociera letteraria ci sarà posto anche per il teatro: le attrici Natalia Magni ed Elena Carloni daranno vita alla pièce:
Anima ardente” che narra la tragica vicenda di Isabella Morra, poetessa lucana del ’500 assassinata dai suoi stessi fratelli perché colpevole di non essersi conformata alle regole del tempo. Per i più piccoli, ma anche per gli adulti, sarà inscenato “Il gioco degli dèi”, un monologo dedicato allo sbarco di Enea nel Lazio.
Nutrire la mente ma anche il corpo: tra i tanti libri presentati vi sarà anche Pasta d’Autore curato dalla De Cecco (Agra Editrice) e per l’occasione lo chef della Nave interpreterà una delle originali ricette proposte nel libro dai p iù importanti cuochi italiani. Il tutto sarà accompagnato dalle specialità di Sapori&Dintorni di Conad.
Infine il design sarà presente sulla nave con una lampada a forma di rosa, Baby Love, firmata da Myyour for Ideabrill. Quest’ultimo è il marchio apposto anche sui sacchetti personalizzabili nei quali saranno confezionati i libri nel giorno di Sant Jordi, sia nella libreria della Nave che sulla Rambla.
Il navigare tra i libri sarà solo un’anteprima di quello che avverrà a Barcellona (e in tutto il resto della Spagna) dove il 23 aprile, in occasione della festa di Sant Jordi, la città si riempie di rose e di libri. È infatti tradizione che gli uomini regalino alle donne una rosa e siano contraccambiati con un libro. Le città così si riempiono di rose e di libri in un tripudio di colori e profumi. In questa giornata scrittori e poeti invadono librerie, piazze, parchi, dove si succedono reading, presentazioni di libri e recital di poesie con accompagnamenti musicali. Subito dopo la festa ci si imbarcherà alla volta di Civitavecchia e anche il viaggio di ritorno sarà un evento, con numerosi appuntamenti in programma.

Per le PRENOTAZIONI: Inviate subito una mail senza impegno a info@leggeretutti.it, specificando le vostre esigenze (n. di persone, tipo di cabina, tipo di albergo a Barcellona, solo viaggio o viaggio + albergo) e riceverete un preventivo comprensivo di modalità di pagamento.

Le origini della festa di San Giorgio i libri e le rose
Nel giorno di San Giorgio, il 23 aprile, in Catalogna le strade sono invase di fiori e libri. Vi è l'usanza, infatti, che gli uomini regalino una rosa alle donne e ne siano contraccambiati con un libro. Negli ultimi tempi libri accompagnati da una rosa sono regalati anche alle donne. Le origini di questa tradizione sono lontane. Secondo alcune fonti la festa del libro e della rosa si celebrò per la prima volta il 7 Ottobre del 1926. L’idea originale fu dello scrittore valenziano Vicente Clavel Andrés che la propose alla Cámara Oficial del Libro de Barcelona. Poco dopo, nel 1930, si cambiò la data al 23 Aprile, per commemorare nello stesso  giorno l’anniversario della morte degli scrittori Miguel de Cervantes e William Shakespeare (il 23 Aprile si celebrano anche altri illustri anniversari di nascita o morte di scrittori come Josep Pla (1981), Maurice Druon (1918), Halldór Laxness (1902), Vladimir Nabokov (1899) e Manuel Mejía Vallejo (1923). Nel 1964 tutti i paesi di lingua spagnola e portoghese adottarono tale data per festeggiare il libro (e la lettura) e nel 1993 una simile scelta fu presa anche dai paesi della Comunità Europea. Fu proprio a partire da tali positive premesse, e con l'appoggio dell'Unione Internazionale degli Editori, che il governo spagnolo presentò all'UNESCO la proposta di promuovere per il 23 aprile la Giornata mondiale del libro e del diritto d’Autore, proclamata da questa organizzazione nel 1955.
La Festa è particolarmente sentita in Catalogna, soprattutto nella città di Barcellona, che viene invasa fin dalla mattina da rose e libri. L'omaggio floreale è legato alla leggenda che vede San Giorgio raccogliere una rosa nata dal sangue del drago sconfitto, per donarla alla Principessa a cui aveva salvato la vita.

San Giorgio e la Catalogna
È molto difficile risalire alla data esatta nella quale ebbe inizio questa tradizione popolare di regalare rose nel giorno diSant Jordi. Di certo è una tradizione molto antica, visto che si hanno documenti attendibili che parlano della “Feria de rosas de Sant Jordi” a partire dal secolo XV. Questa tradizione trova relazioni con il simbolo dell’amore “galante” rappresentato dalla rose, infatti l’usanza di regalare fiori affonda le sue radici nel cristianesimo e i Romani celebravano già una festa floreale nel periodo di Maggio, dedicata alla dea Flora.
L’attuale Festa continua a mantenere la tradizione medievale: regalare la rosa e visitare la Cappella di Sant Jordi; ma la Festa ha, nel corso degli anni, incorporato nuovi elementi e, soprattutto, si è convertita in una straordinaria espressione di cultura popolare.
Santo patrono della Catalogna, Sant Jordi viene celebrato come tradizione il 23 aprile. Nella stessa data i catalani festeggiano anche la giornata degli innamorati, in cui le coppie (ma anche amici, genitori-figli) si regalano libri e rose. Le donne donano un libro agli uomini e gli uomini una rosa alle donne. La festa, divenuta negli anni molto popolare, risale al XV secolo, ed è legata alla leggenda che vede San Giorgio, dopo aver sconfitto il drago, regalare una rosa alla principessa, a cui aveva salvato la vita. 
In tutte le città e i paesi catalani, le librerie espongono su banchetti per strada libri e cesti di rose: chi compra un libro riceve in omaggio una rosa. Dalle varie associazioni e librerie vengono organizzati una serie di eventi che hanno per protagonisti i libri, le rose e gli scrittori.
Passeggiare per la Rambla di Barcellona in mezzo a libri e rose è uno degli eventi più suggestivi dell'anno.  

Hasta la vista

Licio

giovedì 7 aprile 2011

Amore nel sangue trova un editore!

Buongiorno a tutti,

questa mattina, tra una corsa e l'altra, eccomi a presentarvi una grande novità.
Beh ovviamente per me e Licio è una grande novità...
Come ben sapete la ricerca di un editore è sempre più complessa e ardua, tra invii vari a case editrici rigorosamente senza contributo incroci le dita e speri che il miracolo accada. Certo perchè per lo scrittore esordiente essere pubblicati è sempre un miracolo.
Tralasciando le varie vicissitudini che vi racconteremo in un'altro post passo alla notizia fondamentale...
Tra le nostre varie opere ad agosto, mentre io e Licio correggevamo i nostri libri di magia, abbiamo deciso di inviare alcuni testi in valutazione, tra cui Amore nel Sangue, un libro che parla di una lontana Palermo, ai tempi di un grande eroe dello Stato, Falcone.
Amore nel Sangue nasce come testo per un concorso d'arte gestito dall'associazione NOMOS & SICILIAMAILART, che si occupa di promozione artistica in ambito nazionale e internazionale. Lo scopo del concorso consisteva nel realizzare il primo MUSEO INTERNAZIONALE DELLA NO MAFIA (http://www.maphiart.com/maphiart_ita/MaphiArt_ita.html).
Il manoscritto non è mai arrivato in sede di concorso pur essendo riuscite a realizzarlo entro i tempi tecnici. Ci siamo documentate sulla Palermo del 1989 creando uno specchio di quello che era e compiva la mafia e della lotta contro questa organizzazione. Abbiamo deciso di vedere il mondo mafioso attraverso gli occhi dei nostri personaggi, attraverso il loro coinvolgimento all'interno di questa società complessa che divorava la bella Sicilia a quel tempo. Abbiamo manomesso gli eventi a nostro piacimento per non creare grandi sbalzi temporali che avrebbero reso difficile e poco scorrevole il testo. Infatti l'attentato all'Addaura, 21 giugno 1989, e la strage di Capaci, del 23 maggio 1992, vengono descritte nello stesso anno mantenendo caratteristiche di quei giorni ormai lontani.
Grazie all'aiuto di Federica D'Amico abbiamo ambientato il testo ai tempi di Falcone.
Nella speranza di essere riuscite a rendere la storia vera e realistica possiamo finalmente affermare che il testo a giugno sarà pubblicato grazie alla
casa editrice 0111 e reperibile in tutte le librerie online: IBS, BOL, AMAZON, LIBRERIAUNIVERSITARIA, DVD.IT e molte altre.
Nella speranza che ci seguirete in questa avventura per donarci consigli, critiche e perchè no magari anche qualche complimento... vi salutiamo e vi aspettiamo ancora qui, per scoprire molte più cose su "Amore nel sangue".

                                                        By
                                               Vany & Licio