martedì 19 marzo 2013

Anteprima: Le paludi d'Athakah di Stefano Mancini

Nuova anteprima, nuovo autore Italianissimo, stavolta fantasy. Sto parlando di "Le paludi d'Athakah" di Stefano Mancini edito da Linee infinite edizioni.
Ho scoperto l'autore qualche anno fa, quasi casualmente, e sono rimasta letteralmente affascinata dal suo modo di scrivere, di intrecciare storie, personaggi ed eventi. Mi ha fatto riscoprire il piacere di leggere il classico e puro fantasy che avevo abbandonato dopo Tolkien. Ricordo ancora come ho divorato quel libro, un bellissimo mattone fitto fitto di pagine che ho consumato in un paio di notti. Potrei parlare di quel romanzo all'infinito, ma meglio che vi lasci al suo nuovo lavoro che spero di leggere e recensirvi quanto prima... so già che non deluderà le mie altissime aspettative:)

Titolo: Le paludi d'Athakah
Autore: Stefano Mancini
Editore: Linee Infinite  
Prezzo: 15,00 €
Pagine: 566

Trama: Re Aurelien Lathlanduryl, signore di tutti gli elfi, non riesce a dormire: l’alba è prossima e il suo esercito, pur ridotto allo stremo, dovrà presto tornare all’attacco. Di fronte un’enorme armata di uomini, orchi e goblin, accanto solo i fedeli alleati na­ni. La vittoria gli garantirebbe il do­minio assoluto sull’Athakah; la sconfitta lo costringerebbe a tornare con la coda tra le gambe nell’isola di Ynis­Eythryn, rinunciando per sempre ai propri sogni di gloria. Consapevole dell’alta posta in palio, il giovane sovrano non esita a mettere in gioco la propria vita in una sortita contro Kurush Lamadisangue, Sommo Capo­ Orda e leader indiscusso delle forze nemiche. Al suo fianco solo gli amici Eutin Ilian’Kah ed Erendil Dal’Vhar, oltre ai due temuti e rispettati sovrani del popolo dei nani, Karzan Harald e Hankar Grumbar, che non hanno alcuna intenzione di lasciargli tutta la gloria. Il duello, reso ormai inevitabile dall’evolversi degli eventi, finirà così per decidere non soltanto le sorti dell’Athakah, ma anche l’avvio della storia, che si snoderà lungo il corso di innumerevoli secoli, attraverso la fa­voleggiata Età dell’Oro di elfi e nani e attraverso le vicende dei suoi tanti protagonisti, eroi destinati a divenire leggenda. Ma mentre la trama ricca di colpi di scena scioglie via via i suoi tanti interrogativi, ci si avvicina all’imprevedibile epilogo, una conclusione in cui il Fato, o forse qualcuno che tra­ma nell’ombra, ci metterà del suo, portando gli antichi alleati, i due più potenti imperi mai esistiti, sull’orlo del più sanguinoso conflitto che la Storia abbia mai conosciuto...
 
Sul sito di linee infinite potete leggere un estratto dei primi 3 capitoli del romanzo:
 
Chi è Stefano Mancini?
Stefano Mancini è nato a Roma, nel 1980, dove vive tuttora. Laureato in giornalismo nel 2004 e iscritto all’Ordine dal 2005, attualmente lavora come redattore presso un’importante agenzia di stampa. “Le paludi d’Athakah” è il suo terzo romanzo fantasy, dopo “Il labirinto degli inganni” (AndreaOppureEditore, 2005) e “La spada dell’elfo” (Runde Taarn Edizioni, 2010).
 
Per chi fosse incuriosito dall'autore e dal suo libro vi segnalo la prima presentazione del nuovo romanzo, sabato 23 marzo ore 18 a Roma presso il MagmaLabSpace, in via ALBERICO II n. 37. A seguire, per tutti coloro che vorranno essere presenti, ci sarà un rinfresco-aperitivo offerto dall’autore in collaborazione con la casa editrice Linee Infinite.

Che altro mi resta da dire? Beh sicuramente nulla di più su Stefano e il suo libro, sono più sicura che leggendolo si racconterà da solo, pagina dopo pagina, senza bisogno di tante mie parole. In bocca al lupo Stefano!!!

Mi raccomando accorrete numerosi alla presentazione e, come al solito, leggete le paludi d'Athakah

Licio

Nessun commento:

Posta un commento