sabato 20 aprile 2013

Angolo emergente: Destino di un amore di Linda Bertasi

Ho conosciuto Linda Bertasi su Facebook da poco tempo. Sono rimasta subito colpita positivamente da lei. Da lì a decidere di leggere i suoi libri per conoscerla ancora meglio attraverso i suoi scritti il passo è stato assai breve :)
Così ho cominciato a immergermi nel suo mondo partendo dal Destino di un amore.

Titolo: Destino di un amore
Autore: Linda Bertasi
Editore: La Caravella
Genere: Romanzo
Pagine: 328
Prezzo di copertina: 17 euro
Ebook: 0.89

Trama: Può l’amore decidere di condurci per strade impervie, dove la ciclicità degli errori commessi altro non alimenta che il desiderio di autenticità dell’amare?
Senza poi per nulla sminuire la dignità di quanti, come Francesca, la protagonista di questo viaggio, anche dopo salti e giri nel vuoto, recuperano ancora più efficacemente il senso profondo di ogni cosa.
Un romanzo d’amore, quasi un giallo per le sorprese e la suspense dietro l’angolo; come a suggellare un ponte sulle distanze dell’impossibile, dove anche i sogni e le attese più irrealizzabili possono, in qualche maniera, rendersi disponibili.
 
 
 
Chi è Linda Bertasi?
Nasce a Portomaggiore nel 1978. Frequenta l’Istituto Tecnico Statale, a Ferrara, dove si diploma in indirizzo informatico. Sviluppa, da subito, un’innata predilezione per le materie umanistiche.
Partecipa a diversi concorsi letterari, contribuisce sporadicamente alla realizzazione di una rivista telematica. Scrive sotto pseudonimo su un portale dedicato alla letteratura.
Nella primavera 2010 una delle sue poesie viene utilizzata per la realizzazione di uno spettacolo teatrale di un noto coreografo.

Potete contattarla: bertasilinda@gmail.com
Oppure trovarla sul suo blog : http://lindabertasi.blogspot.it/
 
Recensione
Il libro di Linda si lascia leggere così velocemente che non ti accorgi di essere arrivato alla fine sino al momento in cui non hai più pagine da sfogliare. E' un libro d'amore, ricchissimo di eventi non sempre felici, con un ritmo serrante e incalzante. A volte sembra proprio che i veri protagonisti di questa storia non siano i due giovani innamorati, ma il destino e l'amore stesso.
L'amore è talmente grande da non riuscire a spiegarlo a parole, totale, paralizzante da sfociare in gesti che ci lasceranno stupiti e avvinti. E' un amore che trascende totalmente i due giovani innamorati che ne restano succubi, schiacciati, terrorizzati. Un amore inspiegabile ma forse immaturo... e poi c'è il Destino a prendersi beffa di tutto e di tutti. Più forte dell'amore, detta il gioco e le regole, non solo dei due giovani innamorati ma anche della loro famiglia. E sì, il Destino di un amore è una storia che si dipana nel tempo, abbracciando anche le vite dei figli.
E questo Destino si accanisce così tanto da diventare oscuro, tiranno, piegare vite in una storia che sembra non sia destinata ad avere un epilogo felice.
Quello che mi ha avvinta è questa totale irrazionalità di un amore che irrompe a distanza di anni come un fiume fuori dagli argini, un amore che appare magia e purezza seppur totalmente illogico, un amore che il destino piegherà per una serie di eventi, per scelte più mature e razionali... ma che si affaccerà di nuovo quando meno ce lo aspettiamo.
 
Come al solito non voglio svelarvi nulla della trama ma lasciarvi qua e là qualche spunto che spero sia riuscito a destare la vostra curiosità.
Lo consiglio a tutte le lettrici appassionate d'amore, quell'amore che si alimenta di tormenti, imprevedibile e scioccante.
 
Che aspettate a comprarlo? L'edizione ebook costa come un caffè :D
 
Io intanto corro a leggere gli altri romanzi di Linda :)
 
Buona lettura,
Licio
 
 

2 commenti:

  1. Grazie per la bellissima recensione, anche per me è stato un piacere 'conoscerti' e scoprire tante passioni comuni. Un grazie ancora!
    Per chiunque volesse contattarmi personalmente ricordo la mia mail: bertasilinda@gmail.com
    E il mio blog : http://lindabertasi.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Mi sembrava di essermi dimenticata i contatti :) Ora li aggiungo alla recensione

    RispondiElimina