venerdì 15 novembre 2013

Il punto esatto di due anime - Recensione



Il punto esatto di due anime.
È difficile recensire questo libro, difficile perché è diverso da molti altri. In un periodo dove le mie letture sono altalene impazzite, in cui il lavoro mi assorbe e non riesco a portare a termine quasi nulla arriva questo romanzo breve. Breve ma intenso. Non so se le mie parole basteranno a dare un’idea di questo testo originale e dannatamente poetico, nudo e crudo, a tratti cattivo e velenoso.
Luca è il protagonista di questa storia, un uomo che a trent’anni decide di ripercorrere le vecchie strade contorte e diaboliche della memoria, un uomo che decide di raccontare un passato burrascoso vissuto in un quartiere di Napoli.  Luca ha vissuto e il suo vissuto lo si sente sulla pelle mentre narra, si sente il dolore, la nostalgia, l’amore, la devastazione di un’anima che ha visto troppo e troppo presto. Dalla droga a un amore dannato, un amore che toglie il fiato, la sete e la fame. Un amore che graffia a sangue l’anima. Anna bionda, con i suoi occhi verdi e le sue perversioni, con il suo incatenarlo e renderlo schiavo di un bisogno d’amore che si vive una volta sola nella vita. Si fanno del male, si feriscono, forse a volte non si capiscono, credono di farlo ma si perdono tra le strade della vita, tra sbagli, incertezze e paure.
È un amore bello, grande e meraviglioso eppure distruttivo nella sua forza. Leggendolo si resta senza fiato e alla fine vorresti fare qualcosa, rendere il punto esatto di due anime il luogo tangibile e vero per rendere tutto possibile nell’immediato.
Ho apprezzato tantissimo questo libro le parole mi mancano per definirlo. È originale, poetico e diretto in alcuni punti. Le parole che usa l’autore sono metaforiche. Si sente il profumo, si vedono luoghi mai visti come il “posto dei profumi”, si immagina la magia ricreata da un amore. Le foglie che volteggiano, i colori che brillano. Sensazioni che rapiscono il lettore. Bisogna seguirlo con attenzione Luca, bisogna lasciarsi prendere per mano e camminare con lui nella sua coscienza. Percepire la sua rabbia a volte sputata contro un lettore immaginario, contro chi è pronto a leggerlo e a scoprire la sua storia.
Potrei usare tantissime parole, aggettivi, per questo romanzo ma penso siano tutte inutili. Il punto esatto di due anima va letto, seguito e capito. Vi sarà impossibile schierarvi, non riuscirete a discernere cosa è giusto o sbaglio. È la vita che gioca con Luca, a volte lo fa Anna, a volte la droga e tutti i suoi demoni. È un gioco perverso in cui lui cerca quell’attimo in cui sa che solo due innamorati possono incontrarsi: il punto esatto di due anime.



Titolo: Il punto esatto di due anime

Autore: Luigi Mancini
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Narrativa
Collana: Tabù           
Pagine: 86
Progetto grafico: Elisabetta Baldan
Costo: € 9,90

Trama:

Erano i tempi delle Reebok, delle sigarette in compagnia e delle gambe penzoloni dai muretti di pietra. Luca e Anna, quindici anni e una Napoli criminale che pesa sulle loro spalle come una condanna. Si amano, si graffiano, si perdono l’uno nell’altro e si odiano mentre si amano, nel profondo, combattendosi pur di rimanere in piedi, di resistere alla violenza del loro sentimento. È un demone, l’amore per Anna, ed è un demone anche la droga che, voluttuosa e sadica, stringe tra le sue dita l’esistenza di Luca. Osteggiati dai genitori di Anna, i due si feriscono, si odiano, si lasciano. Senza dimenticarsi mai.
Con una scrittura ipnotica e vorticosa, Luigi Mancini ci regala l’affresco di una Napoli feroce e di un amore più forte della maledizione, della droga, della morte. Perché le relazioni possono spegnersi, ma ci sarà sempre un punto che unisce due anime, il luogo in cui chi ha amato continuerà ad amare, per sempre. Da lontano.



Biografia:

Luigi Mancini nasce il 5/09/1980 e vive a Reggio Emilia.
Scrive fin da giovanissimo, soprattutto poesie.
Ama la musica e scrive canzoni. “Il punto esatto di due anime” è il suo romanzo d’esordio.
 






 Frasi del libro:



“Destinati in qualche modo ad incontrarsi per sempre, in una realtà che solo gli amanti possono vivere. Certi incontri accadono proprio mentre l'uno si chiede dell'altra e non hanno luoghi, ma un punto esatto, al di là di tutte le cose. È il punto esatto di due anime.”


“Io lo so che è lei quel vento che passa, lei mi riconosce, fissando l’invisibile, l’eterno istante di noi due”

“È una notte bellissima, di quelle che non senti altro che l’anima, quando lasci la carcassa umana e sei solo un continuo sentire, un battito nell’immenso potere della vita. Le stelle sembrano così vicine che davvero non si può guardare altro, mi perdo e vorrei non ritornare, ho mille motivi per stare bene ma la mia natura ha le streghe nere del senso di colpa…”


Se avete voglia di leggere questo libro ecco i link utili: 

Blomming € 9,90 (attenzione la casa editrice fa spesso sconti, soprattutto nel periodo natalizio)

Buona lettura :-)

Vany
 

Nessun commento:

Posta un commento