martedì 28 maggio 2013

Anteprima: approdano i primi libri della Dunwich Edizioni

Cari lettori, appassionati di steampunk e di horror, siamo qui a segnalarvi due succulente anteprime che segnano la data di debutto della neo casa editrice Dunwich:
  1. Codex Gilgamesh di Uberto Ceretoli
  2. La Regola del santo e del peccatore vol 1 di Mirko Giacchetti
Il primo un romanzo che uscirà in doppia versione cartacea ed ebook.
Il secondo è un serial book, ogni mese uscirà un nuovo episodio fino al termine della prima stagione, che verrà poi raccolta in cartaceo.
Bando alle chiacchiere, lasciamo parlare le splendide cover e le trame dei libri :)
Titolo: Codex Gilgamesh
Autore: Uberto Ceretoli
Editore: Dunwich Edizioni
Genere: steampunk
Pagine: 350
Prezzo ebook: 2.49 euro
Prezzo cartaceo: 9.90 euro
Data d'uscita: giugno 2013
Trama:
Uruk, 1890. Eudora, Cacciatrice di Sua Maestà la Regina Vittoria, è incaricata di catturare il barone Victor von Frankenstein, accusato di furti e necrofilia e fuggito da Londra su una nave volante progettata da Leonardo da Vinci. Eudora ha una sola certezza: il dottore vuole riportare in vita l'Esercito degli Immortali di Gilgamesh e lei è l'unica che può fermarlo.
"Vi offro l’immortalità. Conoscete qualcuno disposto a pagarvi di più per i vostri servigi?" - barone Victor von Frankenstein, Londra, 1890

Chi è Uberto Ceretoli?
Uberto Ceretoli è laureato in Scienze Politiche all’Università Cat­tolica di Milano e vive e lavora a Parma in un’azienda informatica.
Il suo primo romanzo è un’opera scritta a quattro mani con Mar­co Bonati dal titolo Uomini in bilico (2006). Seguono il romanzo fantasy Il Sigillo del Vento (Asengard, 2007), il racconto fantasy Il serpente piumato (Runde Taarn, 2008), il ro­manzo fantasy Il Sigillo della Terra (Asengard, 2009), il racconto fantastico La magia degli abitatori del prima (rivista digitale Altri­sogni, numero 5, 2012), La favola degli anolini di Isabetta, raccon­to fantastico contenuto nella raccolta “Sua maestà l’anolino” (Bat­tei, 2012), il terzo e ultimo capitolo della saga fantasy, Il Sigillo del Fuoco (YouCanPrint, 2012) e il racconto fantastico Chaung Tzu e la farfalla nella raccolta “Le Realtà In Gioco – Storie Straordinarie per Vite Ordinarie” (Edizioni Multiplayer.it). Sono in uscita il racconto horror dai toni steam-fantasy Il krake di Cala na kreige, contenuto nella raccolta “Horror Storytelling” (Watson) e il ro­manzo horror London Blooding (Tribuks).
Potete contattarlo sul suo blog: http://ubertoceretoli.blogspot.com.
 
Titolo: La Regola del santo e del peccatore vol 1
Autore: Mirko Giacchetti
Editore: Dunwich Edizioni
Genere: Horror, serial ebook
Pagine: 50
Prezzo ebook: 0.99 euro
Data d'uscita: giugno 2013
Trama:
Padre Andrea, missionario in Africa, e John, misterioso serial killer, vivono due esistenze distanti e parallele. Se il Diavolo ci mette lo zampino, ecco che la “regola” per diventare un santo o un peccatore sembra essere la stessa. Il ritrovamento di un libro all’inchiostro di zolfo, capace di conferire strani poteri a chi lo legge, cambia la vita dei due protagonisti. Usare quelle forze oscure, però, significa giocarsi la propria anima: nel bene e nel male.
 
Chi è Mirko Giacchetti?
È uno dei tanti nomi con cui è indicato il paziente della stanza 333. Rinvenuto presso la città di *** mentre deambulava in stato confusionale senza documenti. Attualmente ospitato presso il manicomio di ***. Il paziente è spesso in stato catatonico. Questa condizione è interrotta da brevi momenti di lucidità e il soggetto impiega questo tempo online, cercando news, in maniera ossessiva, sul cinema e sui libri di genere thriller, horror e noir. Sostiene di essere William Munny e con lo stesso nome scrive anche brevi racconti che, stando a quanto dichiara il paziente, sono ricordi della sua vita fuori da queste mura. Soggetto da non avvicinare senza le dovute precauzioni. (Estratto dalla cartella clinica del paziente ospitato nella stanza 333).
Per chi fosse interessato alla casa editrice può dare un'occhiata al sito:
 
Entrambi i libri potranno essere acquistati su tutti gli store (amazon, Itunes etc,) per il cartaceo di Codex, nei prossimi giorni, sarà possibile acquistarlo in prevendita a un prezzo vantaggioso direttamente sul sito della CE www.dunwichedizioni.it

Finalmente è uscito su Amazon Codex e La regola del santo e del peccatore
Prima di lasciarvi, vi segnalo che Mirko Giacchetti presenterà il libro la Regola del santo e del peccatore domenica 2 giugno alle ore 21 al Tolfa Short film.
Come al solito, buona lettura e buone compre di libri!!
 Licio
 

venerdì 24 maggio 2013

Anteprima + Recensione: il profumo del sud di Linda Bertasi

Oggi sono a presentarvi uno nuovo romanzo a breve in uscita: Il profumo del sud di Linda Bertasi edito dalla Butterfly Edizione, già autrice di altri due romanzi, il destino di un amore e il rifugio.
 
Prima di accingermi a recensire il romanzo, voglio ringraziare Linda per avermi dato la possibilità di leggere in anteprima la sua opera e di avermi fatto sognare per qualche giorno accanto ai suoi personaggi.
 
Titolo: Il profumo del sud
Autore: Linda Bertasi
Editore: Butterfly Edizioni
ISBN: 978-88-97810-21-6
Pagine: 226
Prezzo: 14,00 € scontato in prevendita a 11,90 su blomming
Trama: Luglio 1858. Un piroscafo prende il largo dal porto di Genova verso il Nuovo Mondo. Sul ponte, Anita vede la terraferma allontanarsi e, con essa, tutto il suo passato: una famiglia alla quale credeva di appartenere, i suoi affetti, una scomoda verità. A condividere il viaggio con lei, la matura Margherita e il suo protetto, il seducente Justin Henderson. Giunti in America, Margherita convince Anita ad essere sua ospite per qualche tempo, nella sua dimora a Montgomery. La ragazza accetta, sicura di dover ripartire al più presto. A farle cambiare idea saranno le bianche colline del Sud e un tormentato amore più forte delle sue paure.
All’orizzonte, l’ombra oscura della guerra civile.
Linda Bertasi scrive un romanzo che dell’Ottocento ha il sapore, un romanzo nel quale la Storia non è semplice sfondo ma protagonista attiva della vicenda. Narrativamente impeccabile, emotivamente travolgente, Il profumo del sud è una storia di passione: quella per la terra alla quale sentiamo di appartenere e quella per la persona che siamo destinati ad amare.
 
 
 booktrailer
 

 
Chi è Linda Bertasi?
Linda Bertasi nasce nel 1978, frequenta l’istituto tecnico a Ferrara dove si diploma in indirizzo informatico. Appassionata di storia, sviluppa sin dall’infanzia una predisposizione per le materie umanistiche. Nel 2010 pubblica il suo primo romanzo “Destino di un amore” e nel 2011 “Il rifugio” secondo classificato al XXIII premio letterario ‘Valle Senio’ 2012. “Il profumo del sud” è il suo terzo romanzo.
 
 
Recensione
Il libro di Linda non è un fantasy ne un urban fantasy ma un bellissimo gioiellino storico e d'amore, un binomio che adoro e che in questo libro è riuscito brillantemente. E' un libro che si divora senza neppure accorgersene.
Le pagine scorrono piacevolmente e, se non fosse stato per i miei troppi impegni lavorativi e la stanchezza, non sarei riuscita a chiudere il libro fino alla fine. La lettura scorre perché Linda ha un grandissimo pregio: scrive in maniera assolutamente poetica ed elegante, una scrittura che ricorda un tempo passato e ti fa immergere completamente nel periodo storico della secessione e della schiavitù.
 
Di Linda ho letto tutti e due i romanzi precedenti e questo è sicuramente il romanzo in cui si nota proprio una crescita come autrice per lo spessore dei temi trattati ma soprattutto per la cura e la maestria di come ha saputo dipingerli e catturarli sulle pagine bianche. Lo stile e la cura ricercata dei dettagli balzano agli occhi e catturano.
La storia si affaccia in questo intreccio ma non fa da padrona pedante e noiosa. E' filtrata dagli occhi dei protagonisti che si muovono sulla scena, viviamo le loro ansie, le loro partecipazioni, lo sconcerto... ma dietro tutto questo si rintraccia il lavoro di ricerca, curato e preciso, svolto dall'autrice che con piccole pennellate qua e là è riuscita a dare il sentore di un secolo andato.
Se proprio volessi trovare un difetto a questo libro è la sua brevità... se così possiamo definire un romanzo di 226 pagine :) Lo stile di Linda è così bello ed elegante che avrei voluto continuare a leggere delle avventure di Anita e Justin e dei loro amici per altre mille pagine senza mai stancarmi e annoiarmi.
Per chi ama le storie d'amore, nel Profumo del sud lo troverà nella sua manifestazione più unica, travolgente e inspiegabile. Un amore che va oltre il tempo e lo spazio, poetico e pieno di passione. Insomma i lettori dal cuore romantico sicuramente palpiteranno di emozioni.
Il finale è bello, toccante, travolgente... a mio avviso non poteva essere migliore perché non è scontato e banale come nelle storie d'amore.
 
Se vi ho incuriosito almeno un pò, potete approfittare dello sconto della prevendita: http://www.blomming.com/mm/ShopButterflyEdizioni/items/prevendita-il-profumo-del-sud?page=1&view_type=thumbnail
 
Buona lettura a tutti e voi e un grande in bocca al lupo a Linda
 
Licio

giovedì 23 maggio 2013

6 in stand by di Silvia Scibilia Recensione

Oggi diamo spazio al libro di Silvia Scibilia, 6 in Stand-by edito da Butterfly Edizioni. Ho comprato il libro durante la fiera di Modena, è uno dei pochi che ancora non avevo acquistato e che mi incuriosiva parecchio... a partire dalla copertina che mi comunica un senso di malinconia e di attesa.

Vi lascio ai dati e alla trama del libro, per finire la mia recensione :)



 Titolo: 6 in stand-by
Autore: Silvia Scibilia
Editore: Butterfly Edizioni
ISBN: 9788890575334
Pagine: 348
Prezzo: 15,50 €
I Edizione luglio 2011 – I ristampa dicembre 2011
Trama: Lei, sensibile e sentimentale, lui, concreto e ambizioso. Due strade che si incrociano, un destino che li mette alla prova. Laura non si riconosce più nella sua storia d’amore con Massimo: una volta sposati sono cambiate le prospettive e la sicurezza della loro unione sembra improvvisamente vacillare, e di mezzo c’è anche un figlio. Che cosa fare? Riprendere in mano la propria vita o stare a guardare la propria relazione mentre se ne va in frantumi?
Un compromesso: lasciare tutto in stand-by.
Una storia toccante e travolgente, che mette a nudo i sentimenti di un uomo e di una donna visti nelle loro fragilità, nelle loro inquietudini. Un viaggio in flashback per ricomporre i tasselli di vita di un amore, ma non solo, perché questo romanzo è molto di più… Tocca temi attuali come la sessualità, la gelosia, la morte, le difficoltà matrimoniali, arrivando ad essere, grazie alla sua semplicità, un’eco di speranza e di fiducia.

Chi è Silvia Scibilia?
Silvia Scibilia nasce a Erice, il 09/01/1970. È residente a Trapani, diplomata all’Istituto magistrale di Trapani, è un’educatrice privata. Nel 2008 ha pubblicato Ghiacciolo con Nutella con la casa editrice il filo. Ripubblicato nel settembre 2010 da ARPANet come finalista del concorso Chickcult 2010. Del 2010 è inoltre la pubblicazione di Odio amare, sequel di Ghiacciolo con Nutella. Durante gli ultimi anni si è dedicata alla stesura di un romanzo storico.
Attualmente collabora con il settimanale Il quarto potere come opinionista per la rubrica Cuore matto, che si occupa di casi di violenza domestica.
 
Per conoscere meglio il suo romanzo 6 in stand-by: http://6instandby.wordpress.com/
Per seguirla nel suo blog: http://lilith096732.wordpress.com/
L’autrice in facebook: https://www.facebook.com/silvia.scibilia
 
Recensione
 
Ho adorato questo libro a partire dalla copertina, una volta cominciato a leggere sono rimasta completamente affascinata dallo stile particolare dell'autrice.
Ha un modo di scrivere vivido, forte che impatta subito a livello emotivo. I personaggi, protagonisti delle vicende, saltano fuori dalle pagine come fossero veri e reali. Non sono i soliti caratteri già visti, la stessa Laura è una ragazza, sì bella, ma molto particolare, ha un suo modo di vivere e di comportarsi che la fa apparire diversa da qualsiasi altra protagonista di libro. Si vive la sua incertezza, la sua insofferenza.
E' bello l'alternarsi di queste scene presenti a interi flashback di quella che è stata la vita di Laura. E' bello scoprire come due caratteri così diversi abbiamo saputo trovarsi all'improvviso perchè Laura e Massimo sono come il dì e la notte: lui è concreto e ambizioso, lei istintiva e volubile.
Insomma sono dei personaggi veramente curati al livello psicologico, così tanto curati da sembrare reali.
Complimenti a Silvia e al suo "6 in stand by"!
 
Dicono di lei:
I personaggi di 6 in stand-by mi hanno dato emozioni come gioia, rabbia, ansia… mi hanno tenuto compagnia come se fossero dei veri amici.” Elena
Come sempre Silvia riesce a cogliere uno squarcio di realtà vera e cruda con un linguaggio piacevole ed accattivante! I personaggi vivono una vita che appartiene sicuramente a tanta gente che ci si può rispecchiare.”   Lisa
Una lettura intensa attraverso cui una donna e un uomo si scoprono e ri-scoprono… una lettura che avvince e convince.” Rossana
Uno stile vivido e fresco, una storia attuale e travolgente che farà vibrare il cuore di molti.”
L’autrice riesce a muoversi con sorprendente disinvoltura tra i personaggi, tutti ben definiti, in un paesaggio dove non mancano certo i colori, spesso contrastanti, della società. Così le pagine scorrono sotto gli occhi del lettore combattuto tra la sorpresa ed il fascino, tra il rosso della passione, il candore dell’ingenuità, ed i colori degli interessi personali, talvolta teneri, altre volte violenti, a seconda degli interessi e del carattere. I periodi e le pagine, scritte in punta di penna da una mano che sa sempre intingere nel calamaio con il colore giusto, scorrono veloci, talvolta travolgenti, tanto da fare sentire il lettore protagonista o, quanto meno, incuriosirlo per sapere cosa c’è nella pagina successiva.” Salvatore Spoto, scrittore e giornalista.
 
Consiglio vivamente questa lettura! Per chi volesse acquistarlo può comprarlo su http://www.blomming.com/mm/ShopButterflyEdizioni/items/6-in-stand-by-di-silvia-scibilia?page=1&view_type=thumbnail
 
Buona lettura,
 
Licio
 
 


mercoledì 22 maggio 2013

Angolo emergenti: la luce nel buio di Gioia Hallag

Eccomi di nuovo qui con la Luce nel buio di Gioia Hallag per segnalarvi la presentazione del libro che si terrà presso la Mondadori di Frascati (RM) piazza del Gesù 18. E' gradita la prenotazione, verranno distribuiti gadget e segnalibri

Per info potete contattare per email l'autrice o seguire la pagina facebook ufficiale "La luce nel buio"
E ora vi lascio ai dati del libro e alla recensione :)


Titolo: La luce nel Buio
Autore: Gioia Hallag
Editore: youcanprint
Prezzo ebook: 3,99 euro
Prezzo cartaceo: 16 euro
Pagine: 296
Uscita: Aprile 2013
Trama:
Iris ha origini orientali nasce a Ryad, in Arabia Saudita, e si traferisce a Roma in tenera età. L'ottimo quadro scolastico la fa entrare nella Primus Levi scuola privata.
Molteplici avvenimenti sconvolgeranno la sua vita, tant'è che si sposterà da Roma a Tokyo per mezzo di una borsa di studio. Iris sarà affiancata dalla comparsa di un ragazzo che con l' aiuto della sua miglior amica Emily e la sua nuova compagna Alessia affronterà i vari cambiamenti.
Cambiamenti che hanno poco a che fare con l'adolescenza, cambiamenti motivati da una strana profezia.
Abbandonare Roma? Un grosso errore.
“Tokyo è il centro del male” Le confessa lo strano ragazzo.
La profezia stava per essere compiuta. I diciotto anni erano alla porta ed il risveglio dell' impronta sul seno era imminente. Iris ne ha una. Di antica discendenza diversa da chiunque altra.
Un accademia fuori dal comune, tecnologica ed insolita dedicata al risveglio dell'impronta e la pratica delle doti farà da sfondo alle varie vicende.
Alessia controllando la dote dell'acqua l'aiuterà a controllare le sue emozioni, fonte di tanto potere.
Riusciranno a beffare il fato oscurando il Buio per il risveglio della Luce?
Per Iris questo è solo l'inizio. Patrick lo strano ragazzo che si ritrova in ogni luogo da Roma a Tokyo è anche l'angelo che si prenderà cura di lei salvandola di continuo. Tra i due si instaurerà un legame dal potere più forte: L'amore. Un angelo non può amare una strega. Non è concesso.
Quando il Consiglio lo verrà a sapere farà di tutto per eliminarlo.
C' è solo un modo per salvare Patrick dal suo destino.
Ed Iris è disposta anche al gesto più disperato.


Chi è Gioia Hallag?
Gioia Hallag è nata in Italia, a Roma dove attualmente vive , nel settembre del 1990 . Porta con sé origini orientali che le danno ispirazione in alcuni particolari del suo primo romanzo. Frequenta studi classici, dove sin da piccola coltiva la passione per la scrittura.
Inizia la pratica, attraverso collaborazioni saltuarie, per vari siti internet dove si fa le prime ossa.
Inizia a scrivere articoli, recensioni e commenti di vario genere letterari e non. Continua il suo percorso scrivendo per piccole riviste.
Nel dicembre del 2009 inizia l'esperienza militare con passione e devozione. Essa le rallenta gli scritti ma non le frena la voglia di scrivere.
Nel settembre del 2011 conclude la carriera militare e si dedica alla stesura e conclusione del suo primo romanzo: La luce nel Buio. Inizio di una trilogia che ha per genere il fantasy.
2013 data di pubblicazione.
Potete seguire le avventure di Gioia e del suo libro sul sito:
http://www.lalucenelbuio.sitiwebs.com/LucenelBuio.php

il booktrailer  ufficiale del libro (scusate non mi carica più le anteprime):
http://www.youtube.com/watch?v=scO0JD_37Zc

Potete contattarla:
90gioia90@gmail.com
Facebook: Hallag Gioia


Recensione
La luce nel buio è il primo volume di una trilogia Urban fantasy della giovanissima Gioia Hallag, nuova esordiente italiana :) che ha deciso di autopubblicarsi con youcanprint.
Il romanzo di Gioia apre le porte verso nuove creature, anche qui i protagonisti non sono più i vampiri e lycan, ma le streghe con i loro poteri e gli angeli a proteggerle.
Eppure all'inizio il libro si apre in maniera del tutto normale, un'adolescente un po' fuori dalle righe, non è la solita ragazzina bella, ochetta e super corteggiata. Iris è assennata, studiosa, non ci tiene per niente alla sua immagine esteriore. A scuola non ha amici all'infuori della sua inseparabile compagna di avventure, Emily. Una l'opposto dell'altra eppure unitissime, legate da un'amicizia veramente intensa. E se Emily appare bella, solare, popolare da contrappunto Iris è sfuggente e non si cura di quello che pensa la gente di lei. La vita di Iris è fatta di pochi affetti, sua madre suo fratello Emily, ma questi sono profondi e sinceri. Poi pian piano e lentamente si svela un altro mondo, fantastico e complesso, ricco di misteri che ti spingono a leggere ancora per capire cosa sta succedendo.
Ho letto le prime 200 pagine del libro tutte d'un fiato apprezzando questo nuovo mondo fantastico e lo scenario scolastico proposto dalla giovane autrice. Mi sarebbe piaciuto far parte di questo libro e avere un tablet con tutti i libri scolastici, le lezioni e soprattutto vincere dei fantastici premi superando la prova di un test... insomma avrei avuto un incentivo in più per lo studio :)
Ma il libro non è solo un fantasy è anche la storia d'amore che nasce all'improvviso tra la protagonista e un giovane che irrompe quasi per caso nella sua vita e ogni volta la salva da situazioni pericolose.
Le restati pagine le ho centellinate a poco a poco, causa numerosi impegni lavorativi, ma il ritmo è diventato più serrato e si sono succeduti più di un avvenimento dal risvolto non sempre positivo fino a giungere a una conclusione che lascia aperti domande e una nuova avventura.
Tra i tanti personaggi che compaiono nel testo, quello che mi ha colpito maggiormente oltre a Iris così diversa come protagonista, è Alessia, che è sfuggente e misteriosa. Si tiene lontana dagli altri come se temesse il contatto più profondo, non vedo l'ora di scoprire qualcosa di più su di lei e sul suo passato, sperando che quella cortina dietro cui si è trincerata per paura di soffrire lentamente si sgretoli.

Come al solito non voglio svelarvi nulla della trama, ma c'è stato un punto prima della partenza per Tokyo in cui ho trovato un po' forzata la psicologia dei personaggi e le successive azioni/reazioni della protagonista... sono un po' fissata con la psicologia :) scusate ma è deformazione professionale!

Per il resto qualche refuso, ma le pagine scritte si leggono alla velocità della luce anche per la presenza di tanti dialoghi fra i numerosi personaggi.
 

In bocca al lupo Gioia Hallag e buona presentazione!
Licio

giovedì 16 maggio 2013

Angolo emergenti: La maledizione di Ondine di Valentina Barbieri

Oggi sono a presentarvi un nuovo Urban Fantasy made in Italy: La maledizione di Ondine di Valentina Barbieri. Si tratta di un self publishing dell'autrice, che ha deciso di lanciare su Amazon l'ebook e di mandare in stampa il romanzo con youcanprint.
Comincio dalla fine sottolineando che non si nota differenza tra un libro pubblicato con una casa editrice e uno fatto tutto in casa. Il romanzo di Valentina è praticamente stupendo dalla copertina, all'impaginazione e al contenuto etc.
 
La voglio ringraziare perché chiedendomi di recensire il libro, mi ha spinto a leggere il suo romanzo con dei tempi più brevi rispetto a quando compro io da Amazon, dove acquisto compulsivamente e poi leggo con calma.
 
Comunque il libro è talmente bello che l'ho letto in una giornata soltanto senza mai staccarmi dalle pagine. Così bello che una volta chiuso non riuscivo a pensare a come scrivere una recensione senza scadere nella banalità di raccontarvi qualche dettaglio della trama; così bello che ho deciso che nonostante lo avessi già letto e gustato, dovevo averlo assolutamente nella mia libreria affianco di altri bellissimi libri. Per cui sto aspettando l'arrivo della copia cartacea :) dovrebbe arrivare a giorni.
 
E ora veniamo a noi, perché ho apprezzato questo libro? Perché sa essere originale, stupefacente e del tutto diverso da tutto quello che ho letto finora. Non è più la solita litania sui vampiri e creature affini, qui si parla di spiriti. Ebbene, l'originalità non è tanto il cambio di creature ma nel modo in cui tanti fenomeni paranormali e inconsulti vengano spiegati con un rigore scientifico da sembrare veri e credibili. Senza contare che a un certo punto della storia, quando tutti i protagonisti della vicenda saranno finalmente comparsi ci sarà un nuovo emozionantissimo colpo di scena (almeno per me lo è stato;)) sulle loro visioni diametralmente opposte. Chissà chi di loro avrà ragione? Quale sarà la strada da perseguire? Mmmm domande retoriche, ovviamente, io so già tutto ma non intendo spiegare nulla... non si può raccontare qualcosa che è così particolare che può essere solamente letto e apprezzato con i propri occhi e la propria mente. 
 
I personaggi, a partire da Ondine, la protagonista, sono tutti ben tratteggiati, ben strutturati psicologicamente parlando :) Sono credibili e riesci a immedesimarti nelle loro storie e avventure, soffri e parteggi per loro.
 
La trama è avvincente, nuova, ricca di dettagli, così vividi e reali, da sembrare concretamente tutto possibile e vivibile sotto i nostri occhi.

Ci sarebbe tanto da raccontare del romanzo, delle avventure di Ondine sempre avvincenti e non solo di questo... c'è anche l'amore per le inguaribili romantiche, ma è centellinato con gusto e maestria, nasce con i giusti tempi e i giusti modi e non regna sovrano e incontrastato nelle pagine del libro. Doppio wow, è parte e cornice di un tutto più complesso.
 
Valentina scrive benissimo, le sue pagine scorrono veloci e senza accorgertene si arriva alla fine, una fine che piace e che soddisfa pienamente. Una fine che effettivamente speravo ma non credevo possibile e invece...
 
Ovviamente so che è solo il primo libro di una nuova saga, per cui Valentina scrivi in fretta che voglio leggere immediatamente le rocambolesche avventure di Ondine!!!

Titolo: La Maledizione di Ondine
Autore: Valentina Barbieri
Editore: Self publishing su Amazon, cartaceo youcanprint
Genere: urban fantasy, paranormal romance
Target: young adult
Pagine: 280
Prezzo ebook: 1,99 euro su tutti gli store online.
Prezzo cartaceo: 12 euro (ora a 10,20 su ibs http://www.ibs.it/code/9788891107305/barbieri-valentina/maledizione-ondine.html)
Trama:
Ondine è una giovane sensitiva in grado di percepire una dimensione in cui gli spiriti vagano, anelando il modo per tornare nel mondo dei vivi.
Cercando una spiegazione razionale e scientifica, Ondine, insieme all’amico Francesco, indaga su eventi paranormali.
La verità inizia a venire allo scoperto quando a Londra incontra Benjamin Law, un giovane e affascinante prete in grado di passare dall’Altra Parte. Grazie a lui, Ondine viene a conoscenza di oggetti posseduti e assiste a un terribile esorcismo.
Le informazioni su un antico Ordine dei Guardiani portano Ondine e Benjamin a Praga, alla disperata ricerca di Lysandra Novacek, l’ultima discendente della famiglia a capo dell’Ordine.
Tra spiriti e luoghi antichi, Ondine viaggerà per l’Europa, affrontando le sue più grandi paure, compresa quella di un amore così forte quanto impossibile.
 

 “Quando attraversi le porte che separano il mondo dei vivi da quello dei morti,

devi essere sicura di poter tornare indietro…”




Chi sono i Guardiani dei Portali e perché l’Ordine si è sciolto dopo la seconda guerra mondiale? Cosa si nasconde dentro la dimora di Hasdeu, filosofo e politico romeno della fine dell’800? Come si sconfigge chi è già morto?

Booktrailer
http://www.youtube.com/watch?v=4jXPDtdCdto?rel=0&w=853&h=480

Curiosità:
Alcuni dei fenomeni paranormali citati sono reali: la metafonia, ovvero le voci impresse su registratori o radio, è stata a lungo indagata da scienziati e ricercatori dell’occulto. Il castello di Hasdeu in Romania è monumento nazionale e secondo i documenti dell’epoca fu costruito sotto le indicazioni di Iulia Hasdeu, morta sei mesi prima. La giovane continuava a comunicare dall’Aldilà con il padre.

Chi è Valentina Barbieri?
studentessa, appassionata di urban fantasy e sci-fi, ha pubblicato un racconto, “Arèl”, nell’Almanacco Fantasy di Lettere Animate.

Per chi volesse contattarla:
Blog: http://disavventurescrittevoli.wordpress.com/
Sito libro: http://lamaledizionediondine.wordpress.com/
Pagina fb: https://www.facebook.com/pages/La-maledizione-di-Ondine/170597539758775?fref=ts

Come al solito spero di aver destato un po' la vostra curiosità di lettori, spero di avervi invogliato a leggere un libro di una ragazza, che anche se è ancora una sconosciuta, è bravissima a scrivere e merita di essere letta insieme a tante altre scrittrici che ci vengono propinate dall'estero come super fenomeni e invece si rivelano un fiasco totale.

Insomma giusto per ricordarvi che anche in Italia più di qualcuno sa scrivere e merita proprio di avere una chance.

Buona lettura,

Licio

mercoledì 15 maggio 2013

Recensione: Racconti delle Lande Percorse Libro I - Come nasce un cavaliere

Oggi parliamo del libro di Diego Romeo. Ci siamo trovate in redazione, dopo svariati manoscritti urban-fantasy, il nostro primo fantasy puro. Diciamo pure che questo genere è stato un po' tralasciato da parecchie case editrici e anche dagli autori che si sono cimentati nel più battuto genere urban.
Per farla breve è stata una bella sorpresa.
Passiamo ai dati tecnici del libro.
 Titolo: Racconti delle Lande Percorse I Libro - Come nasce un cavaliere
Autore: Diego Romeo
Casa editrice: Caosfera
ISBN: 9788866281603
Pag: 232
Costo: 19 €
Genere: Fantasy
Trama:
Hurik Van Gotten è stato proclamato generale, ed ora sta vagando per l’accampamento, controllando lo schieramento. É il giorno che precede una battaglia che si rivelerà epica tra l’esercito Imperiale, campione della fede, e le oscure forze dell’Antagonista. Un romanzo dai tratti ucronici ambientato in un sorprendente medioevo tecnologico.
Biografia:
Diego Romeo (Napoli, 1976) vive a Roma dove è cresciuto e lavora come impiegato. Nel 2002 ha conseguito la Laurea in Lettere e Filosofia, indirizzo storico religioso.
Sposato con Sophie e padre di due figli, fin da adolescente ha coltivato la passione per il genere fantasy e per la fantascienza, sviluppando una tecnica efficace nella pittura di miniature.
Dal 1998 collabora in un’attività di volontariato sviluppando una passione per la città in cui vive e per la complessità delle persone che la abitano (stranieri, poveri, anziani, Rom, malati e disabili). Frequenta il Laboratorio d’arte sperimentale “Gli Amici” per persone disabili nel quartiere romano di Garbatella, luogo di incontro e di amicizia profonda.

Recensione:

Questo romanzo è un testo di quelli vecchio stampo, il classico puro fantasy. Appena si inizia a leggerlo ci si rende conto degli svariati dettagli che il lettore ci descrive con minuzia e ricercatezza.
Ammetto che ho dovuto seguire con attenzione la lettura e ciò non mi permetteva, come faccio con molti altri libri, di leggerlo in ogni momento. Questo testo merita attenzione, soprattutto all’inizio quando ci si ritrova con uno stile che spiazza, soprattutto se usato da un autore emergente.
Lo stile è altisonante, ricco di termini aulici ma scorrevole, ricorda i testi di un’altra epoca e ci trascina in un mondo fantasioso nella vita di un cavaliere, Hurik, che deve fare i conti sin da subito con l’enorme senso di vendetta che gli alberga nell’animo nei confronti di Abraxas, appartenente all’ordine dei cavalieri neri, che ha ucciso suo padre grande cavaliere dell’ordine dei Cavalieri della luce inestinguibile.
I personaggi sono tutti ben caratterizzati, Hurik entra subito nel cuore del lettore forse a causa della tragica sorte che spetta al padre. Cosa dire del Drago burlone? Lo si ama da subito. Odin il mastro nano che ci riporta agli ormai persi e quasi mai citati anelli del potere.
Questo testo mi ha fatto ricordare leggende perse, ritornare al classico fantasy, insomma una bellissima scoperta. Il seguito si preannuncia decisamente interessante.
Avrei mille cose da raccontarvi ma non credo che sia giusto svelarvi cosa racchiude questo testo.
Non è mia intenzione narrarvi ciò che avverrà, come sempre penso che ogni testo vada letto e compreso da se, più che altro invito tutti gli amanti del fantasy a farsi avanti, questo è il testo che fa per voi.
Nell’attesa del secondo libro vi auguro buona lettura.
 
Se siete curiosi di immergervi nello stile e nei personaggi di questo primo libro potete scaricare il prologo dal sito della casa editrice CAOSFERA
 
DOVE POTETE ACQUISTARE IL LIBRO?
 
IBS con lo SCONTO del 15% a 16,15€
UNILIBRO prezzo intero di 19,00€
CAOSFERA dalla casa editrice a prezzo intero di 19.00€
 
 
VOLETE INCONTRARE L'AUTORE?
Diego Romeo presenterà il suo libro d'esordio, per chi si trova a Roma un appuntamento da non perdere!
 
Giovedì 23 maggio 2013 alle ore 18:00 Diego Romeo presenterà il suo primo romanzo Racconti delle Lande Percorse. Libro I – Come nasce un cavaliere presso la Libreria Storie –Libreria Bistrot in via Giulio Rocco n. 37/39 – 00154 Roma. Il libro è il primo volume di una saga ideata dall’autore la cui trama è ambientata al mondo fantastico del medioevo; questo primo volume racconta le gesta e la vita del giovane generale che esordirà in tale veste nei panni di cavaliere alla tanto attesa battaglia.
 

Estratti

 
A cosa era valso il tempo (lunghissimo per quanto proficuo) passato in disciplina in quella catapecchia, quasi in eremitaggio, da un Maestro caotico e trasandato, se non burbero almeno silenzioso e sempre assorto nelle sue profonde elucubrazioni?

Impara ad osservare: saprai tutto, anche ciò che non hai conosciuto. Non lascio regole: la vita ci supera in ogni azione.

Aveva la testa piena di frasi molto sagge, ma forse poco utili nella vita di campo di un giovane Cavaliere. In più, sentiva come ogni uomo di voler provare la sua virtù e di trovare la felicità, e spesso aveva invidiato la monotona ma confortante routine famigliare, piena di affetti e sicurezze. Interessante i precetti per divenire un cavaliere dell’ordine del Drago Celeste, azzeccata la scelta di scritture differenti per rendere subito all’occhio i punti differenti del testo, dai precetti, alla preghiera o alla storia ormai passata.

 
Un brivido di paura gli percorse la schiena quando, nel girarsi, vide la figura di un immenso drago d’oro materializzarsi all’imboccatura della grotta. L’oggetto della sua ricerca! Aveva trovato il suo Drago: ora era lì, di fronte al suo destino!

 
Un enorme sbadiglio sulfureo del drago riportò Hurik al presente: mentre il gattino fulvo si stirava
sul suo lungo muso, Eldalie emise un altro sbadiglio fumoso.
“Che fai lì, stoccafisso! Non hai niente di meglio da fare che guardarmi dormire?” chiese il drago
mentre si stiracchiava, emettendo sbuffi di fumo giallognolo.

Sollevò le mani da fabbro tozze e nerborute e mostrò due anelli, uno per mano. Sul primo era inciso il segno runico del fuoco, sul secondo quello della terra.


Vany

martedì 14 maggio 2013

Angolo emergenti: Il precario equilibrio della vita di Giorgio Marconi

Oggi diamo spazio a Giorgio Marconi e al suo libro Il precario equilibrio della vita, edito da Montag edizioni.

Giorgio ha partecipato al contest letterario: “Ti presento il mio libro” con il suo romanzo "Il precario equilibrio della vita" e il testo è stato selezionato nella rosa dei 10 finalisti.
 
Su questi due siti:
Conviviocreativo     http://www.conviviocreativo.it/2013/04/il-precario-equilibrio-della-vita-di-giorgio-marconi/
 
potete leggere la quarta di copertina e il breve estratto (sul suo blog potrete trovare i primi 4 capitoli)
e assegnare la preferenza (“mi piace”) e un breve commento al romanzo.

Che aspettate, si può votare solo fino a domani, 15 Maggio, affrettatevi!!! :)
 Vi lascio qualche dettaglio sul libro molto profondo e delicato che presto sarà recensito sul nostro blog
Titolo: Il precario equilibrio della vita
Autrice: Giorgio Marconi
Editore: Montag
Anno di pubblicazione: 2012
Pagine: 112
Prezzo: 18,00
Trama:
Giulio Matreschi, pittore, ricoverato in una casa di riposo, racconta la sua vita a Goffredo, impiegato delle poste che va a trovarlo per consegnargli una lettera giunta a destinazione con un ritardo di cinquant'anni. È la lettera di Clara, l'unica donna che il pittore abbia mai amato e che, se ricevuta nel 1939, avrebbe potuto cambiare la sua vita. Alla vicenda si intreccia la simpatia che nasce tra Goffredo e Yvonne, infermiera della casa di riposo. Le storie dei tre protagonisti si legano nella cognizione che l'Amore non è mai sprecato, ma trova il modo di esprimersi anche a distanza di decenni. Amore che riesce finalmente ad abbracciare le loro esistenze, in bilico e sempre alla ricerca di un equilibrio pur nella consapevolezza della sua inconfutabile precarietà.


Per chi fosse interessato a leggere i primi 4 capitoli del romanzo può leggere qui, dove sono segnalati anche i link per acquistare il libro:
http://ilprecarioequilibriodellavita.blogspot.it/2012/03/i-primi-4-capitoli-del-romanzo.html

Vi lascio i link a cui potete contattare Giorgio Marconi:
 
 
Votate numerosi! :)
 
Licio

martedì 7 maggio 2013

Senza di te di Teresa Di Gaetano - Recensione

Ci terrà compagnia per la giornata di oggi il romanzo Senza di te di Teresa Di Gaetano edito dalla Butterfly Edizioni.
Un romanzo che parla di qualcosa che a tutti noi, prima o poi, è sicuramente capitato nella vita: l'esperienza dolorosa della fine di un amore.
La trama, già di per sé, non ci prospetta nulla di sconvolgente e di nuovo, semplicemente l'ennesima donna che viene abbandonata senza troppi convenevoli da un uomo. Da qui è ovvio e scontato immaginare che nel libro ci sarà una sbrodolatura di emozioni altisonanti e sconsolanti. E invece Teresa è stata Bravissima a dare un taglio diverso alla narrazione, a rendere l'essenza stessa del vuoto lasciato nella vita di Nina dopo l'abbandono. Non si è persa in una descrizione infinita di sentimenti, ma insiste nel descrivere la monotonia di una serie di azioni tutte uguali e ormai logore che Nina porta avanti stancamente e senza interesse. Azioni che rendono chiaramente l'idea del nulla che la protagonista si porta dentro e che niente e nessuno sembra riuscire a mitigare.
Insomma è doveroso complimentarsi perché tanta è stata la sorpresa e lo stupore di leggere questo piccolo romanzo in maniera del tutto diversa da come me lo immaginavo. Capire che anche tante azioni ormai svuotate di significato sappiano far emergere un forte sentimento di disperazione.
In tutto questo viaggio di rinascita dolorosa, quando le luci stanno per spegnersi, sul cupo scenario un faretto brilla nell'angolo... l'amore, forse quello più vero e più puro che all'inizio non aveva saputo vedere forse perché abbacinata da altre luci, altri fulgori.
E' doveroso spendere due parole anche per la copertina veramente spettacolare e poetica. Un piccolo gioiello che evoca tante splendide emozioni, per giorni è stata a pieno diritto l'immagine del mio desktop:)

Titolo: Senza di te
Autrice: Teresa Di Gaetano
Editore: Butterfly
Anno di pubblicazione: 2012
Pagine: 88
Prezzo di copertina: €8.00
Trama: Nina è una giornalista, vive in un appartamento tutto suo ed è circondata da amici che le vogliono bene; tutto questo, però, non basta più da quando Pietro è andato via. Adesso Nina è una donna sospesa: colei che attraversa la città con le sue gambe, che scrive articoli con le sue mani, non è altro che l'ombra della donna che è stata. Persino i suoi migliori amici, Leo ed Elena, sembrano non capire la profondità del dolore che l'attanaglia e Nina, perseguitata dal ricordo di Pietro come da uno spettro, non può che sentirsi terribilmente sola. Sola, mentre affronta il dedalo di strade cittadine, mentre viene assorbita dal caotico paesaggio urbano, sfondo rumoroso e costante della vita dei protagonisti. La solitudine, però, dovrà combattere con la forza che Nina ha ancora dentro di sé, celata dietro la paura di ricominciare ad amare.
Un romanzo intenso sull'abbandono, sul vuoto creato dall'essenza - tutte le assenze, quelle di coloro che ci hanno lasciato così come quelle di chi c'è ancora, ma non riesce a comprenderci.
Una storia indimenticabile che è danza d'opposti: il dolore e la speranza, la solitudine e il calore dell'amicizia, la morte interiore e la rinascita della fenice dalle sue stesse ceneri.

Chi è Teresa Di Gaetano?
è diplomata in Giornalismo Radiotelevisivo ed è giornalista dal 2004. Ha collaborato per diverse testate giornalistiche locali, partecipando anche a due concorsi giornalistici che ha vinto. Ha scritto cinque libri: “Bubble, Bubble! Dodici racconti”, “Conchiglia… e altri racconti” (Casa editrice Montedit), il romanzo fantasy di esordio “La bambola di vetro” (Casa editrice Montedit), La sabbia delle streghe – La leggenda di Primrose (Butterfly edizioni) e il breve romanzo rosa Senza di te (Butterfly edizioni).

Vi lascio alcuni link alle recensioni che sono state scritte su questo piccolo gioiellino:
“Un libro meraviglioso, minuscolo nelle dimensioni ma grande nel donarvi emozioni.” http://www.sololibri.net/Senza-di-te-Teresa-Di-Gaetano.html

"Una storia dolce amara che saprà smuovere i vostri cuori.” http://thesoulofchii2009.blogspot.it/2012/10/senza-di-te-teresa-di-gaetano.html

“L’amore può nascondersi anche molto vicino... bisogna solo saperlo guardare con occhi diversi.” http://www.vivianapicchiarelli.com/senza-di-te-di-teresa-di-gaetano/

“Il romanzo è naturalmente ben scritto, la sintassi ed il lessico sono molto corretti e l'editing è di certo curato. Lo consiglierei non soltanto alle amanti del romanzo rosa ma anche a coloro che amano cogliere il lato più profondo dell'animo umano.” 
http://blogdellerecensioni.blogattivo.com/Primo-blog-b1/recensione-di-Senza-di-te-di-Teresa-di-Gaetano-b1-p17.htm

 “E' un libro che vi consiglio di leggere, per la sua delicatezza e per le grandi verità che racchiude al suo interno e lo voglio consigliare a tutte quelle donne che sono rimaste ferite da una storia d’amore e che hanno paura di non riuscire più ad amare, che il loro cuore rimanga freddo ed indifferente, questo libro è un soffio di speranza, è la luce che comincia a brillare oltre il buio.” http://giardinodellerose.blogspot.it/2012/07/recensione-senza-di-te-di-teresa-di.html

“Il romanzo di Teresa Di Gaetano, è un romanzo ben scritto, dove l'autrice riesce a trasmettere attraverso le sue parole, quel dolore, che ti arriva dentro e lo senti scorrere nelle vene. E' quello che è successo a me mentre lo leggevo, ho percepito facendo mia, la sofferenza, l'indecisione, la paura, tutti gli stati d'animo di Nina.”
http://antoniettaagostini.blogspot.it/2012/08/recensione-del-romanzo-senza-di-te-di.html?spref=fb

E per chi si è incuriosito e a vuole leggerlo, può acquistarlo da questo sito:
http://www.blomming.com/mm/ShopButterflyEdizioni/items/senza-di-te-di-teresa-di-gaetano?page=2&view_type=thumbnail  

Non mi resta altro che fare un grande in bocca al lupo a Teresa e al suo senza di te.