martedì 1 aprile 2014

Recensione: LA STELLA D'ORO (Zolotaja Zvjezda) di Barbara Risoli

Carissimi lettori,

oggi è doveroso che spenda qualche minuto per dare spazio e visibilità a questa fantastica autrice italiana conosciuta praticamente per caso sul web. Che dire devo ringraziare come al solito facebook per darmi la possibilità di conoscere persone così stupende che scrivono in maniera meravigliosa.
Il libro di cui mi accingerò a parlarvi è LA STELLA D'ORO (Zolotaja Zvjezda) di Barbara Risoli, che l'autrice mi ha inviato in omaggio dopo aver risposto a un messaggio sulla sua bacheca che non avevo compreso e che mi ha fatto vincere una copia:)
Ebbene mai incontro fu più gradito. Non conoscevo assolutamente Barbara e i suoi scritti e il mio è stato amore a prima vista in tutti i sensi. Appena ho aperto il libro non sono più stata in grado di staccarmene. Mi ha totalmente rapito, stregato, affascinato che ho cominciato a leggere in qualsiasi ritaglio di tempo e nascosta nei posti più impensabili per non essere scovata e disturbata. L'ho finito a tempo di record perché era proprio impossibile pensare di metterlo da parte per troppo tempo, ero troppo curiosa di capire cos'altro sarebbe successo. Per intenderci: un po' di ore rubate al sabato e un paio alla domenica :)
La stella d'oro è un romance a sfondo storico, fa da cornice la prima guerra mondiale in Italia e la rivoluzione russa. Barbara lo scrive nella trama: "Questo non è un romanzo politico, bensì la storia romanzata di fatti realmente accaduti intorno ai protagonisti. Questi ultimi sono frutto della fantasia." L'ha scritto, io l'ho letto eppure a metà libro ero così presa dalle vicende e dai due protagonisti che mi sono messa a cercarli su internet volendo scoprire altre informazioni su di loro.
Insomma Barbara li tinteggia così bene, all'interno di un tessuto storico realmente esistito, che sembrano reali anche loro. Questo a mio avviso è l'aspetto più importante che uno scrittore deve riuscire a rendere nei suoi romanzi, dare un velo di credibilità alla vicenda narrata. Il romanzo ha un'architettura magistrale che incastra sapientemente il romance nella storia.
Lo scenario è diverso, la Russia, la rivoluzione non sono mai stai temi a me cari, anzi i romanzi scritti dai russi li ho sempre abbandonati annoiata dall'elenco di nomi impronunciabili, che non me ne vogliano Tolstoy, Dostoevsky e company. Invece la stella d'oro mi ha talmente preso che una volta chiuso il libro sono anche andata a leggere di Lenin e di quello che era successo in quegli anni.
I personaggi sono descritti in modo meraviglioso, le loro descrizione spuntano fuori dalle loro parole, dai loro modi di agire. Anche alcuni personaggi secondari hanno uno spessore di primo piano, un esempio fra tutti è proprio il personaggio di Lenin.
I protagonisti crescono all'interno del romanzo la piccola e timida Maria diventa un indomita e coraggiosa... ehm non vi dico cosa per non svelarmi altro, così come il mio adorato Fajzrahman che all'inizio è una macchia silenziosa sullo sfondo, poi ci appare in tutta la sua fredda compostezza e già così è da infarto cardiaco... poi ci appare umano e... non vi dico altro :P
La storia scorre, lo stile di Barbara a tratti è pura poesia, mi mancano le parole per descrivere l'amore che fiorisce all'improvviso da questi due giovani, che non appare nel solito modo scontato dei classici romanzi rosa.
Ma il romanzo non è solo un intreccio d'amore e di storia sapientemente architettato ci offre la visione di animi scissi tra Dio e l'ideologia socialista, tra ciò che è male e bene.
Vorrei dirvi altre milioni di cose su questo romanzo, ho adorato tantissimi scambi di battute tra i protagonisti, molte scene ma è difficile descrivervi un libro che si racconta magicamente leggendolo, per cui non posso che lasciarvi ai dati del libro e consigliarvi di acquistarlo.
 
 

 
 

Titolo: La stella D'oro
Autore: Barbara Risoli
Editore: Self publishing
Ebook: 0,89€
Pagine: 269
Genere: Romance storico
 
Trama: Prima pubblicazione. Questo non è un romanzo politico, bensì la storia romanzata di fatti realmente accaduti intorno ai protagonisti. Questi ultimi sono frutto della fantasia.

Lei, tradita da Dio nel furore della guerra che incendia il Friuli.
Lui, che Dio non lo ha mai pregato, confuso nelle pieghe di un’ideologia emergente, vestito da rivoluzionario, in realtà principe spia.
Loro, in un incontro improbabile e una salvezza strisciante.
Sullo sfondo della Prima Guerra Mondiale e la Rivoluzione Russa, Maria e Fajzrahman vivono il cambiamento, ma a cambiare saranno loro e il destino muterà scelte e intenzioni.
Un amore grande che emerge dalla furia delle masse in rivolta.
 
 
 
Ma chi è Barbara Risoli?
Barbara Risoli, nasce l'8 giugno 1969 a Monfalcone (GO) e risiede nella provincia di Udine.  Autrice de L'ERRORE DI CRONOS, LA GRAZIA DEL FATO, IL VELENO DEL CUORE, LA GIUSTIZIA DEL SANGUE, da novembre 2012 autrice self pubblishing su piattaforma Amazon con i romanzi editi ma liberi da vincoli editoriali e con due inediti, quali L'ONDA SCARLATTA (pubblicato in data 24 gennaio 2013) e LA STELLA D'ORO (pubblicato in data 21 aprile 2013).
 
Per chi fosse interessato a leggere i suoi libri potete trovarli su Amazon
 
Vi lascio alle parole di Barbara
Scrivo di mondi distanti, di storie nella Storia, di eroi negativi e di grandi amori. Nulla è come appare, leggendo la mia penna; niente accade come dovrebbe accadere e ogni istante è diverso dall'altro, come ogni riga da me scritta si differenzia per immagini e parole. Il mio mondo è un lago ove annaspo, il mio sogno è una distesa di neve sulla quale camminare, il mio desiderio è, un giorno,
quello di poter dire che anch'io, dal mio angolo di nulla, ho strappato un sospiro, poi un sorriso e infine una lacrima, perchè il mio raccontare è finito.
 
Che dire cara Barbara, a me hai strappato più di un sospiro, qualche lacrima e pure qualche sorriso quindi sei più che riuscita nell'intento. Adesso devo leggermi tutti gli altri romanzi... se sapranno essere belli almeno la metà di questo, ti toccherà metterti a scrivere quanto prima perché max 6 giorni e non avrò altro da leggere di tuo :D
 
Un grande "in bocca al libro" Barbara e a voi cari lettori non potete farvi mancare un'emozione simile nel vostro ebook per cui affrettatevi a comprarlo.
 
Licio
 
 

2 commenti:

  1. Mi ero ripromessa di lasciare un commento a emozione sbollita. L'emozione non è sbollita, ma un ringraziamento enorme lo voglio fare a chi mi ha apprezzata in una maniera così intensa da farmi credere di poter volare, un giorno. Grazie davvero!

    RispondiElimina
  2. Barbara tu già voli non è che devi crederlo possibile un giorno!! Grazie a te per il magnifico libro

    RispondiElimina