lunedì 27 gennaio 2014

Anteprima: La vendetta di Dio di Cristian Rossi

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata commemorativa delle vittime dell'Olocausto.
Per non scordare quegli atroci eventi vi consiglio il libro di un autore emergente Cristian Rossi, La vendetta di Dio edita da Butterfly edizioni.
Vi lascio ai dati del libro.


 
 
 

Titolo: La vendetta di Dio
Autore: Cristian Rossi
Editore: Butterfly Edizioni
Pagine:  220
Costo: 14 euro (ora scontato a 11,90€)
Trama:
Città del Vaticano, giugno 1980. In una stanza preclusa agli sguardi altrui, il Santo Padre è sul letto di morte, circondato da suore piangenti. Padre Gabriel, segretario del Pontefice, prega per lui tra le lacrime. Un salto indietro nel tempo: è il 1944 e Padre Gabriel è un giovane prete appena giunto in Italia per prendersi cura degli orfani della guerra. Sin dal giorno del suo arrivo, gli diviene chiaro quanto sia arduo e pericoloso il suo compito: custodire bambini figli di ebrei, e dunque di ricercati, è un reato e i soldati tedeschi non aspettano altro che una scusa per compiere efferati omicidi. Malgrado la sua fede incrollabile, Padre Gabriel non può che chiedersi: dov'è Dio quando il male serpeggia sulla Terra? Come può permettere la morte dell'innocenza?
 
Per l'acquisto:
e http://www.blomming.com/mm/ShopButterflyEdizioni/items/la-vendetta-di-dio?page=1&view_type=thumbnail

 
Allora che aspettate a comprare il libro.
 
Licio


mercoledì 8 gennaio 2014

Angolo emergenti: La stella di Giada di Stefania Bernardo

Per iniziare volevo scusarmi con Stefania Bernardo per la lunga attesa della recensione, non è assolutamente dipesa da uno scarso interesse nei confronti del suo romanzo quanto al non avere più cinque minuti liberi per respirare, purtroppo il mio lavoro non è leggere e recensire libri :(
Il suo romanzo in realtà ha tutti gli ingredienti giusti per inchiodare il lettore al libro e farlo appassionare! Io sono rimasta colpita positivamente da più di un fattore.
Per cominciare ho apprezzato che fosse un romanzo lunghissimo, 502 pagine, e io adoro i libri corposi e pieni di eventi.
Nel libro di Stefania non ci si dilunga in descrizioni inutili, ma è pieno di avventura, colpi di scena, dialoghi. La scena iniziale è stata una delle mie preferite perché ha saputo intrigarmi e catturarmi fin dalle prime righe. Di solito se un libro non passa il test di lettura delle prime pagine non giungerà mai a conclusione, invece il libro di Stefania nonostante sia auto pubblicato è molto corretto, fluido, scorrevole e avvincente a dimostrazione che per fare un buon lavoro ci vuole costanza e dedizione.
Nel romanzo si toccano più temi, si spazia dall'avventura all'odio, dall'amore all'amicizia, dall'intrigo alla vendetta.
I personaggi che ho preferito sono:
Scarlett, la protagonista del romanzo, è una donna complicata, provata dalla vita che l'ha costretta a crescere in fretta. Si trova sempre catapultata in avventure che la portano a rischiare la vita, ma ha un carattere determinato, forte e impavido. Non inorridisce di fronte a nulla e non si tira mai indietro.
Il Capitano Shiver invece mi ha colpito per il suo comportamento enigmatico, a prima vista sembra un pirata terribile e temibile, dal passato spaventoso e oscuro, ma poi rintraccio un'umanità a tratti che non avrei mai sospettato.
In alcuni punti del libro probabilmente andava posta un'attenzione maggiore su dettagli di natura storica, su cui io personalmente ho sorvolato perché ero totalmente avvinta dalla trama, ma lettori più attenti e pignoli possono storcere il naso. A mio modesto parere la storia avrebbe sicuramente assunto una perfezione maggiore e inattaccabile ma d'altro canto è molto bella e piacevole anche così proprio perché Stefania è stata brava a porre l'accento e l'enfasi su più temi.
Io come al solito non voglio svelarvi altro, La Stella di Giada va gustata leggendola, vi rapirà nelle atmosfere piratesche e in avvincenti avventure e ora potete tuffarvi anche nell'attesissimo seguito: la caccia.

Vi lascio alla scheda tecnica e alle informazioni sull'autrice:
Titolo: La Stella di Giada
Autore: Stefania  Bernardo
Editore: youcanprint
Collana: Narrativa
Data di Pubblicazione: Marzo   2013
ISBN: 8891105236
Pagine: 502
Trama:
Giamaica, 1720 Johnny Shiver, capitano della Stella di Giada, è così crudele da essere considerato il diavolo in persona. Saccheggia, tortura, ammazza. Nessuno è in grado di contrastare la sua ciurma assetata di sangue e i suoi piani infallibili. David Jacobson, ammiraglio e comandante in capo della flotta britannica nei Caraibi, da anni tenta di fermarlo, senza successo. Ma quando Shiver decide di mettere le mani sullo Smeraldo di Venere, il tesoro protetto da Jacobson, si apre una guerra sanguinaria fatta di arrembaggi, impiccagioni e tradimenti. Uno scenario infernale In cui viene coinvolta, suo malgrado, Scarlett Baker, giovane domestica di Fort Law, dal carattere ribelle e testardo, con l'unica intenzione di trasferirsi a Londra per ricominciare tutto da capo e vivere una vita finalmente tranquilla e pacifica. Ma il destino sembra avere per Scarlett piani decisamente differenti...
 

Chi è Stefania Bernando?
Stefania Bernardo nasce a Ivrea il 17 dicembre 1985. Dopo una un'esperienza lavorativa di circa quattro anni come segretaria amministrativa, decide di tornare a studiare e attualmente è laureanda in Diritto ed Economia per L'impresa, facoltà di Giurisprudenza.
Da sempre appassionata di scrittura, nel 2008 inizia un lungo percorso di produzione. Un sentiero in cui, finalmente, decide di trasformare il suo bisogno di rovesciare parole su fogli sparsi in qualcosa di concreto. Nasce così il suo primo romanzo, dedicato a una delle sue tante passioni: i pirati.  Una storia molto diversa, però, dalla visione che le saghe Disney hanno trasmesso dei filibustieri.
 
Buone letture carissimi lettori e un grande in bocca al lupo a Stefania e ai suoi libri,
 
Licio

martedì 7 gennaio 2014

Letture dal mondo: Evadne, la sirena perdida di Diana Al Azem

Tra le mille cose di cui mi diletto, non poteva mancare la lettura in lingua spagnola. Sono spesso a caccia di libri particolari, ed ora essendo ossessionata dalle sirene, dopo aver letto il libro ancora inedito in Italia della Hocking, mi sono imbattuta in Evadne, la sirena perdida di Diana Al Azem una scrittrice emergente che si autopubblica in spagna.
Si trova sia in ebook che cartaceo su amazon.it. Da cui è possibile leggere anche un corposo estratto.
Mi sono così appassionata alla storia che ho deciso di acquistarlo per sapere come va a finire. Si legge anche facilmente e calcolate che le mie conoscenze linguistiche spagnole sono proprio basilari. Quando riuscirò a finire le 300 pagine lascerò la mia recensione dell'opera, intanto vi lascio ai dati del libro e della sua autrice.

Titolo: Evadne la sirena perdida
Autrice: Diana Al Azem
Editore: Self publishing
Anno: 22 dicembre 2013
Pagine: 310
Formato: ebook/cartaceo
Prezzo: 5.01€ / 17.41€
Trama:
Mai dimenticare la sensazione di annegamento che mi produsse stare tanto tempo sott'acqua. La mancanza di ossigeno bloccò i miei polmoni provocando piccoli spassi nel mio corpo, e la poca luce che penetrava in fondo al mare si spense poco a poco.
Mezza incosciente sentì che qualcuno afferrava la mia cintura per trascinarmi alle profondità dell'oceano, e fu allora che che persi conoscenza completamente.
Non ricordo come né quando sono riuscita a restare a galla, ma la sera mi sono trovata alla deriva su una tavola da surf, a poche centinaia di metri al largo della costa di Tarifa.
Grazie alla pattuglia dei guardiacostiera che supervisionavano la zona, potei tornare a casa. Mai trovata una spiegazione al fatto che una bambina di tre anni fosse sopravvissuta in mezzo al mare con quelle temperature invernali.

Vi lascio il booktrailer del romanzo purtroppo non riesco a caricare l'anteprima:
https://www.youtube.com/watch?v=CD-PcGeZ4Ek

Chi è Diana?
Diana Al Azem nasce a Granada a maggio del  77. Studiò filologia inglese all'università della Murcia, dove le fu concessa la borsa di studio Erasmus per terminare i suoi studia all'università dell'Essex in UK.
E' una lettrice instancabile di letteratura romantica u giovanile. Amministra la pagina facebook `Escondidos entre aulas` e il blog www.dianalaazem.blogspot.com.
`Escondidos entre aulas` è la sua prima novella autopubblicata su Amazon, arrivando a essere il numero uno nel download digitale nel mese di maggio.
"Evadne, la sirena perdida" è il secondo romanzo di genere fantastico dove l'autrice mescola la finzione e la realtà.

E come sempre, cari leggete, leggete e non smettete mai di farlo,

Licio

lunedì 6 gennaio 2014

Anteprima - Serie Victorian Solstice di Federica Soprani e Vittoria Corella

Buongiorno amici della bottega, sono indietro con le anteprime, le recensioni e anche con la vita stessa. Mi rincorro e mi perdo qualche e-mail. Ho deciso che il mio buon proposito per il 2014 è mettere ordine tra le mie recensioni e giungere alla fine di tutte.
Oggi inizio da Federica Soprani e Vittoria Corella e con l'anteprima del loro progetto, una serie intitolata "Victorian Solstice"  di quattro episodi di cui due usciti nel 2013 e il terzo in uscita proprio allo scadere di questo 2013 con la casa editrice Lite editions.
Ecco a voi i dettagli di questa serie che ammetto mi incuriosisce non poco.

Sinossi serie: 
Londra 1890: Babele, Gran Forno, Inferno e Paradiso. Capitale del Mondo Occidentale. Dai fasti di Buckingham Palace al Popolo degli Abissi, passando per il rutilante mondo della potente borghesia in ascesa. Delitti, intrighi, passioni, amore e morte. Il Crepuscolo di un'epoca, l'agonia del Lungo Ottocento che ha ormai perso la sua innocenza. 


Titolo: La Società degli Spiriti

Episodio:

Autore: Federica Soprani e Vittoria Corella 

Serie: Victorian Solstice 

Anno Pubblicazione: 2013

Data Pubblicazione: 11 febbraio 2013

Collana: GialloNero 

Prezzo: 1.99

Tag: bisex, giallo, vittoriano 

Tempo di lettura: 60 minuti 

Numero pagine: 84

ISBN: 9788866654193

Sinossi episodio: 
 Jericho è un Medium dei bei salotti. Jonas un investigatore che non crede nel paranormale. Quando Lord Kynaston viene trovato fatto a brandelli nel suo studio chiuso dall'interno, il Medium che parla con i morti e il poliziotto più scettico di Scotland Yard sono costretti a lavorare insieme loro malgrado. Dai bordelli per ricchi annoiati fino alla casa del vizio più pericolosa del West End, una detective story vittoriana oscura e sensuale. 

ANTEPRIMA
Crack. Il bicchiere – un calice da vino – dopo essersi rovesciato da solo sul tavolino di marmo, attese almeno mezzo secondo prima di generare nella sua pancia rotonda una crepa. Crack. Crack. Crack. La crepa sembrava viva. Il bordo si staccò – una mezzaluna tagliente che adesso dondolava come una barchetta. Qualcuno fece ohhh. Jonas si piegò sulle ginocchia. La coda della redingote nera spazzò il pavimento sgombro di ogni tappeto. Inclinò la testa e guardò sotto il tavolino. Passò la mano sul fondo rotondo, tastò l'unica gamba che terminava in un treppiede. Esaminò le zampette di legno intarsiato con occhi sottili. Si raddrizzò e guardò l'uomo in piedi dall'altro lato del tavolino. Il Tramite, come amava chiamarlo davanti agli ospiti presenti la padrona di casa. Il Medium. “Interessante&rdqu...

Titolo: La Lega dei Gentiluomini Rossi

Episodio:

Autore: Federica Soprani e Vittoria Corella 

Serie: Victorian Solstice 

Anno Pubblicazione: 2013

Data Pubblicazione: 21 maggio 2013

Collana: GialloNero 

Prezzo: 1.99

Tag: bisex, giallo, vittoriano 

Tempo di lettura: 60 minuti 

Numero pagine: 102

ISBN: 9788866653240

Sinossi episodio:
 
Scompaiono, uno dietro l’altro. Tutti giovani, bellissimi e con una caratteristica in comune. Se c’è una cosa che Jonas detesta sono i casi irrisolti. Se c’è una cosa che Jericho ama è aiutare Jonas a risolvere questi casi, e il viaggio da incubo parte dai quartieri bassi per salire su, fino a sfiorare la Corona D’Inghilterra. Ci sono cose che nessuno deve sapere e gente che va fatta tacere con le buone o con le cattive.

ANTEPRIMA

La carrozza procedeva lenta lungo la strada male illuminata, il cigolio delle ruote simile a un gemito prolungato nella foschia giallastra. Non era frequente vedere carrozze così, in quella zona di Southwark, men che meno a quell'ora tarda. Sebbene non recasse uno stemma, né alcuna livrea identificasse il vetturino come servitore di questa o quell'altra famiglia nobile, tuttavia era evidente che su quel mezzo non viaggiava un uomo comune. In certi tratti, dove le costruzioni erano cresciute le une addossate alle altre, la sagoma traballante del veicolo occupava l'intero spazio tra un muro fatiscente e l'altro. Non erano in molti ad avventurarsi a Southwark la sera, perfino la polizia si guardava bene dal pattugliare la zona. Quello era un territorio di caccia libero, in cui vigeva solo la legge del più forte. La sopravvivenza si giocava ogni notte sul filo di una ...
Ed eccoci giunti al terzo volume disponibile dal 31/12/2013 quindi uscito veramente da poco.

Titolo: I figli del pozzo di carne

Episodio: 3

Autore: Federica Soprani e Vittoria Corella 

Serie: Victorian Solstice 

Anno Pubblicazione: 2013

Data Pubblicazione: 31 dicembre 2013

Collana: GialloNero 

Prezzo: 1.99

Tag: bisex, giallo, vittoriano 

Numero pagine: 79




Sinossi episodio: 
Nella Londra Vittoriana Uomini Neri e Boogeymen esistono davvero. I Mostri sono veri e hanno fame. Vengono e portano via quelli che hanno più paura. Per sconfiggere i Mostri ci vuole coraggio, follia e un pizzico di disperazione. Una nuova avventura di Jericho e Jonas nella pancia della Londra più nera. 

ANTEPRIMA
“Sei di buon umore, capo?” chiamò la puttana dalla luce del lampione verso l’oscurità. Perché nell’oscurità c’era un cliente. I clienti se ne stavano sempre un passo indietro rispetto alla luce e la tesa del cilindro disegnava una mascherina di buio sui loro occhi. Polly l’indovinò giovane: poca presenza, poco ingombro, timidezza, silenzio. Forse non sapeva ancora come parlare a una prostituta. Meglio. I giovani hanno meno vizi e vengono in fretta. A volte basta prenderglielo in mano. Poi si vergognano ancora di discutere il prezzo. Soldi facili. “Capo, non ti va di offrire da bere a una ragazza che muore di freddo? Perché non mi aiuti a scaldarmi?” Polly mosse due passi verso il limite della luce. Strizzò gli occhi. Sì, giovane. Timido. Senza neppure i baffi o i favoriti. Un ragazzo. La donna entr...

Siete curiosi? 
Bene allora se volete leggere questa serie non vi resta che farvi un bel regalo... 
Potete trovare i tre volumi della serie Victorian Solstice sul sito della casa editrice e molti altri store online
 Vi lascio anche questo fan video ispirato alla serie
 
 LE AUTRICI
  
 BIOGRAFIA

Federica Soprani vive a Parma, sfortunatamente per lei, in questo secolo.
Scrivere le è necessario quanto respirare. E da parte di un’asmatica questa affermazione si ammanta di un pathos quasi insostenibile…
Tale necessità non sempre riesce a coniugarsi col suo lavoro presso uno studio grafico e con la gestione più o meno rocambolesca di una famiglia che ha più zampe che arti. Ma oltre che vivere occorre sopravvivere. Laureata in lettere moderne, indirizzo Storia del Teatro e dello spettacolo, con un tesi dal titolo "La figura del Vampiro nel Teatro tra '800 e '900".
Da sempre coltiva la passione per la lettura e la scrittura. Scrive racconti di vario genere, dall’horror al fantasy. I suoi autori di riferimento sono Angela Carter, Tanith Lee e Paola Capriolo, oltre ai classici dell’800 e ’900.

BIBLIOGRAFIA

Federica Soprani
Ha pubblicato racconti in antologia (PROGENIE – Ritorno all’incubo, Edizione Scudo; Il Primo Amore, Keltia Editrice) e su riviste e periodici. A breve altri due suoi racconti saranno pubblicati in antologie cartacee ed ebook edite dalla ST-Books (Asylum e Il sole a mezzanotte)
Ha pubblicato tre racconti nell’antologia ebook  50 schegge di terrore (Letteratura Horror).
A febbraio 2013 è uscito in formato e-book per la Lite Editions La Società degli Spiriti, primo episodio della serie Victorian Solstice, composta da quattro racconti scritti con Vittoria Corella. Il 21 maggio è uscito il secondo episodio, La Lega dei Gentiluomini Rossi.
Il suo romanzo Corella ha vinto il Premio Letterario Mondoscrittura. Verrà pubblicato entro l'estate.
 
BIOGRAFIA
Vittoria Corella  è uno pseudonimo. La persona che si cela dietro questo nome ha lavorato come giornalista per il Romagna Corriere, il quotidiano più diffuso in Romagna dopo il Resto del Carlino.
Vive a Riccione, lavora nel turismo e ha una gatta a tre zampe.

BIBLIOGRAFIA

Vittoria Corella
Terra di nessuno  (LA MELA AVVELENATA BOOKPRESS)
Justify the Strong  (EROS EDIZIONI, 2013)
La società degli spiriti (LITE EDITIONS, 2013)
San Valentino - Storie da leggersi in due  (La società degli spiriti)
La Lega dei Gentiluomini Rossi (LITE EDITIONS, 2013)


 Dove potete trovare le autrici?
Ecco alcuni link utili 
https://www.facebook.com/pages/Victorian-Solstice-GDN/289179761137236
Basta un click all'immagine per approdare sulla Fan page da piacizzare, correte a sbirciare.

Il sito web delle autrici: Victorian Solstice
Siamo giunti alla fine, se avete già letto i primi due volumi lasciate pure un commento e diteci cosa ne pensate.
Chiudo facendo un grandissimo in bocca al lupo a queste due autrici e alla loro serie che molto presto avremo l'onore di recensire.
Buone letture ;-)
Vany

domenica 5 gennaio 2014

Anteprima: La locanda delle emozioni di carta di Viviana Picchiarelli

Siamo più che lieti di accogliere di nuovo nel nostro blog l'autrice emergente Italiana Viviana Picchiarelli.
Ho letto con estremo piacere i suoi racconti Reale virtuale- ritratti di donne nell'era digitale, stavolta si cimenta con un romanzo che parla di emozioni, d'amore.
Vi lascio all'anteprima del romanzo quanto prima la mia recensione


Titolo: La locanda delle emozioni di carta
Autore: Viviana Picchiarelli
Editore: Bertoni Editore
Collana: Women@work
Formato: ebook
Prezzo: 4,03€
Pagine: 404
Trama:
Un amore che ricompare dal passato e che chiede solo di essere vissuto, nonostante gli errori commessi e le promesse mancate.
Un amore del presente che travolge e sconvolge due anime in burrasca in cerca di un approdo stabile, che dia loro respiro.
Un'amicizia che lega indissolubilmente due donne dalle esperienze profondamente diverse, eppure complementari.
Una locanda per amanti dei libri affacciata sulle sponde del lago, fulcro di partenze, arrivi, ricongiungimenti e addii dove sono proprio le emozioni di carta quelle da cui tutto ha origine e a cui tutto torna.

Chi è Viviana?
Assisana, classe '79, Viviana Picchiarelli è imprenditrice nel campo dell'internazionalizzazione e della localizzazione linguistica. Si dedica alla scrittura, narrativa in particolare, partecipando a numerosi concorsi letterari. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati nelle raccolte antologiche Tracce, a cura di Costanza Bondi (Bertoni Editore), Kronos, (Onirica Edizione), L'antologia Della Stronza (Occhi di Argo Editore), 77, Le Gambe Delle Donne (Braviautori.it), Racconti di Romagna (Il Violino editore), Ops, che figura! (Butterfly Edizioni).
Nel 2013 cura con Costanza Bondi, partecipando anche in qualità di autrice, l'antologia poetica Otto poetesse per otto poesie e la raccolta di racconti ironici Le vene vorticose (Bertoni Editore).
Nel dicembre 2012, pubblica Reale Virtuale - Ritratti Di Donne Nell'era Digitale, a cura di Costanza Bondi (Bertoni Editore), dieci storie di donne che intrecciano i propri ritratti con la tecnologia.
"La locanda delle emozioni di carta" è il suo primo romanzo.

Vi lascio a un'intervista di Viviana sulla locanda delle emozioni di carta:

Buona lettura,

Licio

sabato 4 gennaio 2014

Letture dal mondo: Brighid'sQuest di Pc Cast

Navigando per siti internet ho scovato questo libro, Brighid's Quest, e me ne sono letteralmente innamorata. Non mi sembrava vero di aver scovato un romanzo con protagonista un centauro femmina. Talmente stregata ho preso l'ebook, senza rendermi conto che era il sequel di un altro libro "Choise Elphame". Ma è comunque comprensibile.
Il romanzo è un YA scritto da PC Cast, la stessa autrice di Marked e via dicendo... ma ovviamente in Italia con il fenomeno vampiro pubblicano solo questa roba:( già è tanto se poi ci hanno fatto leggere il libro dedicato alla sirena che comunque non era proprio interessante.





Trama:
Il romanzo racconta le avventure del centauro Brighid che piuttosto che seguire le regole restrittive della sua famiglia, ha scelto di abbandonare la sua terra d'origine della Pianura Centauro, mettendo da parte il suo destino di somma sciamana della sua razza e scegliendo invece di unirsi al Clan umano dei MacCallan come Cacciatrice. Anche se le manca la libertà della sua casa d'infanzia, si adatta alla nuova vita e cerca di dimenticare la madre esigente e avida di potere che ha lasciato alle spalle. Qui ha trovato finalmente la pace e l'accettazione. Quando il suo capo, Elphame, invia Brighid in una missione per portare a casa il fratello, lei accetta prontamente.
Cuchulainn, la cui anima è stata distrutta quando la sua giovane moglie Brenna è stata brutalmente assassinata da un Fomoriano demoniaco,va nella lande dove vivono in esilio pieno di odio e di risentimento. Quello che vi trova lo sciocca. Al posto delle creature demoniache Cuc e Brighid si ritrovano circondati da bambini e da una manciata di adulti puri di cuore. Conquistati dalla loro innocenza e dalla natura curiosa, Brighid si dedica a proteggere i nuovi Fomoriani.
Cuchulainn ha l’anima in frantumi da quando ha perso il suo amore ed esiste solo come l'ombra del guerriero che era una volta. Ora l'unico modo per salvarlo è quello di sfruttare la potenza del sangue Sciamano che scorre sopito nelle vene di Brighid. Inizia così il viaggio nel mondo degli spiriti per riportare i frammenti dell’anima di Cu indietro. In questo modo Brighid finalmente viene a patti con chi è realmente e deve evitare che scoppi una disastrosa guerra fra le due terre che chiama casa. Infatti per aggiungere problemi ai problemi, la Grande Dea ha risvegliato il potere dello sciamano all'interno Brighid. Quindi sarà combattuta tra l'avvio di una potenza che non ha mai atteso e di un amore che ha paura ad ammettere. Infatti anche se Brighid è un centauro e Cu è umano si innamorano. Il loro matrimonio può essere consumato solo se Brighid beve dal calice, perché poi sarà in grado di mutare in forma umana.
Le rivelano che i centauri sono andati in guerra perché la loro somma Sciamana, la madre di Brighid è stata uccisa dagli esseri umani. Brighid, che stava fuggendo dalla sua eredità, sa che deve bere dal calice di Epona e diventare la somma Sciamana, e combattere il fratello ed i suoi alleati prima che la terra sia bagnata dal sangue della battaglia.
Buona lettura

Licio