martedì 29 luglio 2014

Anteprima: Non andartene docile in quella buona notte di Elizabeth Hawkins

Cari lettori siamo qui oggi per segnalarvi una nuova ghiotta uscita nel self publishing tutto made in Italy: Non andartene docile in quella buona notte di Elizabeth Hawkins, romanzo che segna anche il debutto dell'autrice.



 
Titolo: Non andartene docile in quella buona notte
Autore: Elizabeth Hawkins
Pagine: 103
Pubblicato: 13/07/2014
Editore: Self publishing
Prezzo: 2,68€
Trama:
Ginny e Jason sono due ragazzi di vent’anni di Padova che si incontrano in circostanza particolari: in un reparto psichiatrico.
Entrambi stanno infatti passando un brutto momento: lei è reduce da un tentativo di suicidio, lui ha appena perso la sorella gemella.
Le circostanze non sono ottimali, eppure l’amore sboccia, dolce e tenero e li sorregge nei momenti bui che attraversano dopo le dimissioni dall’ospedale.
Riuscirà l’amore ad essere abbastanza? La loro storia sarà il fattore scatenante per la loro guarigione o quello che li trascinerà a fondo?
Una storia di dolore e speranza.
Due ragazzi che nella sofferenza comunicano tramite la poesia e grazie all’amore trovano la via per uscire dall’oscurità.
 
 
Chi è Elizabeth Hawkins?
Elizabeth Hawkins è lo pseudonimo con cui firmo le mie opere.
Ho deciso di nascondermi dietro questo nome per diversi motivi, uno dei quali è che anche se è in gran parte un’opera di fantasia,nel mio libro ci sono raccontati anche dei fatti reali della mia vita di cui non voglio che le persone che conosco vengano a conoscenza.
Sono una studentessa di psicologia e blogger.
Ho tante passioni: leggere, dipingere e naturalmente scrivere…
Ho iniziato a scrivere per caso, come terapia, poi è diventata una passione e adesso scrivo a più non posso, la mia mente è sempre piena di storie che devo riversare da qualche parte,
Non so esattamente quando la scrittura sia diventata così importante per me, credo che si sia insinuata piano piano, subdolamente e mi abbia rapito così il cuore e ne sono felice…
 
Per chi volesse saperne qualcosa in più sul libro e la sua scrittrice:
http://elizabethhawkins.altervista.org
 
Anche questo libro mi ha incuriosito particolarmente, si allunga la mia lista di letture :D

Un grande in bocca al lupo a Elizabeth e al suo romanzo,
 
Licio

domenica 27 luglio 2014

Anteprima: Tutta colpa del mare (e anche un pò di un mojito) di Chiara Parenti

Vi segnalo l'uscita di un libro romantico e divertente proprio adatto alla stagione estiva: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito) di Chiara Parenti.
Il suo romanzo apre le danze della nuova collana rosa digital della Rizzoli, Youfeel, rivolta non solo a tutte le romantiche e sognatrici lettrici rosa ma una ghiotta occasione per i giovani scrittori italiani che possono provare a inviare le loro opere che la Rizzoli selezionerà per questa collana.
E ora torniamo al libro di Chiara che già dal titolo si rivela frizzantino e spassoso, sono già curiosa di iniziare la lettura perché questo è proprio il genere di romanzi che amo leggere in questo periodo.

Titolo: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un  mojito)
Autore: Chiara Parenti
Editore: Rizzoli
Collana: youfeel
Costo: 2,49 € ebook
Pagine: 78
Trama: Lettura consigliata agli astemi – perché cambino idea! La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l’addio al nubilato di Diana, la futura cognata! Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all’estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide che qualche mojito non potrà farle male… e anzi l’aiuterà. Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook. Cercando di ricucire una situazione compromettente e compromessa in ogni settore della sua vita, Maia si troverà a porsi una domanda fondamentale: e se invece che la fine di tutto, fosse solo un nuovo inizio? Perché se è vero che l'alcol fa fare pazzie, è altrettanto vero che a volte aiuta a fare la cosa giusta!
 
Mood: Ironico - YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante

Vi lascio al simpaticissimo book trailer, come al solito litigo con blogspot e non mi mette l'anteprima :(

Per chi volesse saperne di più del libro può andare sul blog: http://tuttacolpadelmare.blogspot.it/
A questo link tutti i siti da cui è possibile acquistare l'ebook: http://tuttacolpadelmare.blogspot.it/p/come-scaricare.html
 
Chi è Chiara Parenti?
Chiara Parenti nasce a Lucca un piovoso lunedì mattina di novembre con parto cesareo perché, come disse l’ostetrica a sua madre, “la bimba si era messa al contrario”. Che fosse un segno del destino? ....
Dopo la laurea in Filosofia all’Università di Pisa e una serie di stage e lavori a progetto nell’ambito della comunicazione ed organizzazione eventi (la saga della “gavetta” è venduta a parte in fascicoli settimanali), diventa giornalista pubblicista e oggi lavora nell’editoria. Editor e redattrice, la Parenti inizia a sfornare libri: nel 2012 ha pubblicato il manuale Come correggere il proprio romanzo e nel 2013 due istant book (insieme a Rossella Monaco) Papa Francesco. Dialogo, apertura, umiltà: ecco il pontefice della svolta e 2013 Odissea al Parlamento. Ecco il Giorgio Napolitano bis, per le Edizioni Galassia Arte di Roma. 
Oggi ricopre il ruolo di Responsabile della Comunicazione della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, che solo a dirlo, sembra uno scioglilingua.
La scrittura creativa resta però il suo amore segreto, condiviso solo con la sua gatta Lady Gaga, che la assiste nei pericolosi momenti di tumulto creativo. Nel cassetto ha diversi romanzi che spingono per uscire tanto che tra un po’ dovrà tornare a Ikea a comprarne uno nuovo.
 
Per saperne di più potete andare a dare una sbirciatina nel suo blog Il Giardino d'estate
 
Vi aspetto prossimamente per la recensione del ebook e mi raccomando se state andando in vacanza al mare non potete perdervi questa chicca chissà che possa esservi di ispirazione :D
 
Attenti al mojito!!
 
Licio
 

martedì 22 luglio 2014

Petra Regia e la ricerca di Aran - Settima tappa del Blog Tour





Buongiorno amici del blog, oggi abbiamo l’onore di ospitare la settima tappa del blog Tour “Petra Regia e la ricerca di Aran” di Annarita Pizzo.
Seguite le semplici regole per partecipare a questo Blog tour e scoprire tappa dopo tappa l’autrice e il suo libro.
Buona fortuna.


LE TAPPE
1 Luglio My Secret Diary
15 Luglio Libri e Pop Corn
25 Luglio Scrivo Leggo
12 Agosto Letture Sognanti
14 Agosto My Secret Diary

COME PARTECIPARE
1. Diventare follower in tutti i blog che parteciperanno al Blog Tour
2. Condividere il Booktrailer e l'iniziativa sui social a cui sei iscritto
3. Rispondere alla domanda che vi verrà fatta alla fine del post nei diversi blog
4. Mettere mi piace alla Pagina Facebook del libro
5. Mettere mi piace alla Pagina Facebook della grafica che ha curato la copertina
6. Mettere mi piace alla Pagina Facebook della grafica che ha curato il banner dell'evento



Dati opera
Titolo: Petra Regia e la ricerca di Aran
Autrice: Annarita Pizzo
Genere: Fantasy
Illustratrice: Consuelo Baviera
Pagine: 224
Prezzo: 19,90€
Trama:
In Petra Regia e la ricerca di Aran continua la saga della famiglia Artigon per il possesso del cristallo, fonte di tutta la magia. anche in questo secondo volume, come in Enelsin Artigon e la Pietra Regia che da' il via alla storia, non mancheranno i colpi di scena che porteranno il lettore a vivere fantastiche avventure insieme ai protagonisti del libro. Ancora una volta sarà la magia a guidare Adrian, il Custode insieme ai suoi più cari amici, nella ricerca della sua fedele amica, la Lumerpa, imprigionata dal Perfidus che, per nulla sconfitto come poteva apparentemente sembrare alla fine del primo volume, ritroverà il suo malvagio potere. Lo scontro sarà acerrimo, qualcuno perderà o sembrerà soccombere, alcuni lasceranno la battaglia, altri ancora ritorneranno a credere, ma alla fine... Per tutti gli amanti del fantasy e non solo!
Quattro chiacchiere con l’autrice:
Ciao Annarita, innanzitutto benvenuta sulla Bottega dei libri incantati è un piacere averti qui. Sicuramente già in molti ti hanno chiesto chi sei per questa ragione la domanda di oggi è: chi sono i tuoi personaggi? Prendono vita dalla realtà quotidiana o sono partoriti interamente dalla tua fantasia?

Ciao Vanessa e grazie a te per avermi ospitata. Per quanto riguarda la tua domanda ti rispondo più che volentieri dicendoti che in tutti i miei personaggi c'è qualche tratto che appartiene o è appartenuto a persone che conosco o che ho incontrato nella mia vita

Secondo te quali sono gli ingredienti per creare un personaggio credibile agli occhi del lettore e allo stesso tempo interessante? Prendere spunto dalla realtà secondo me è importante ma sappiamo che ai lettori piace sognare, come fa uno scrittore a bilanciare la realtà con la fantasia e dare vita a un personaggio con una sua indole?

Credo che l'ingrediente essenziale sia il giusto dosaggio tra le componenti positive e negative che si trovano in ognuno dei personaggi che si vogliono descrivere. Una buona caratterizzazione, secondo me, nasce proprio da questo. il "buono" in assoluto non esiste così come il "cattivo". Sebbene possano prendere strade diverse e, in base a questo, fare scelte opposte, tuttavia un pizzico di questi elementi rimane. E deve essere visibile per renderli credibili.

L’eterna lotta tra bene e male, l’equilibrio tra questi elementi. Interessante che emerga, penso anch’io che non esista un personaggio totalmente buono o uno totalmente cattivo. Nei tuoi testi tendi a dare spiegazioni al male o pensi che il male sia fine a se stesso? Esiste un personaggio che nasce e muore cattivo senza alcun perché o ha un vissuto particolare che accentua le sue caratteristiche negative?

Bellissima domanda, grazie perché mi dà la possibilità di esprime l'idea che un personaggio non nasce "cattivo" in assoluto, sicuramente un vissuto particolare può accentuarne le caratteristiche negative come giustamente hai scritto tu, tuttavia è sempre una questione di scelta, alla fine. Questa è la mia opinione. Proprio in questo mio secondo volume, durante lo scontro tra i due fratelli, Adrian (il buono) ed Enelsin (il cattivo) si evidenzia proprio questo. Il primo cerca, sino all'ultimo di farlo ravvedere, e il secondo gli risponde (cito): "La tua magnanimità mi ha offeso, il Male persevera sulla sua strada e non cambia rotta, solo il Bene è sciocco a tal punto da pensare, fino all'ultimo, di poterlo redimere..."

Grazie mille Annarita per il tuo tempo, è stato un piacere averti con noi e parlare del bene e del male ;-) . Alla prossima.

 DOMANDA PER I PARTECIPANTI:

Voi credete nel male assoluto senza alcun perchè?


Citazioni 

 























Alla fine del blog tour grande giveaway!!! Tutti i partecipanti potranno essere estratti per vincere un ebook

 Buona giorna, buona forutna e buona lettura a tutti ;-)
Vany

lunedì 21 luglio 2014

Blog tour Emily Noir Valeria De Luca

Salve lettori del blog, sono Tiziana Cazziero, blogger amministratrice del blog Voltare Pagina.

Oggi sono ospite in questo bellissimo spazio – La bottega dei Libri incantati – per presentarvi l'autrice Valeria De Luca e il suo romanzo Emily Noir.
Questa è una tappa del suo blog tour dove potete leggere parte del primo capitolo e conoscere meglio questa scrittrice grazie all'intervista che potete leggere proseguendo questa lettura.

Ringrazio subito le gentili amministratrici di questo blog che mi hanno concesso questo piccolo spazio, avrei dovuto sostenere questa tappa nel mio blog Voltare Pagina, purtroppo alcuni problemi tecnici insorti recentemente, mi hanno costretto a chiedere asilo politico alla Bottega dei Libri Incatati.


Dopo questa premessa,   procedo con l'appuntamento di questo blog tour - 




Intervista a Veleria De Luca autrice del romanzo Emily Noir incubi nel monastero



1.      Ciao Valeria e ben arrivata in questo blog; ricordiamo subito che sei autrice del romanzo Emily Noir, incubi nel monastero e che  è in corso un blog tour per parlare di te e presentare ai lettori la tua ultima creazione letteraria. Parliamo subito del libro, accennaci qualcosa sulla trama e i personaggi.

Ciao e grazie per l’ospitalità in questo blog. Il mio romanzo parla di una ragazza Emily Noir, costretta dal padre a chiudersi in Monastero. La ragazza, ovviamente, sogna tutt’altra vita, ma non riesce a convincere il padre. Il Monastero ha qualcosa di strano e Emily se ne accorge immediatamente, è in corso un’indagine per la scomparsa di una monaca. Emily aiutata dai suoi sogni che le rivelano alcuni particolari, si insinuerà in una strada molto pericolosa per svelare i segreti e i misteri che si celano all’interno del Monastero. Emily incontrerà Madre Badessa, autoritari, arrogante, presuntuosa e veramente cattiva; Sorella Aurora, la sua compagna di cella, diventeranno amiche intime; l’Agente Thomas Rouge, visto come un principe agli occhi di Emily, ma dovrà tenere nascosti i suoi sentimenti, essendo una monaca.

2.       Come nasce l’idea di creare un blog tour, vuoi spiegare ai lettori di che cosa si tratta e come si svolge? Probabilmente ci saranno altri autori meno esperti che ci leggono e non sanno ancora che cosa sia questa campagna promozionale.

All’inizio nemmeno io sapevo cos’era un Blog Tour, mi sono chiesta in giro a vari blogger gentilissimi che si sono offerte di darmi delle risposte e ho partecipato a un Blog Tour anch’io di un’altra scrittrice. In sostanza il Blog Tour si svolge in determinate tappe, in determinati blog. Ogni blog parla del romanzo, ma ognuno lo fa in modo diverso: c’è chi si occupa dell’intervista, chi della recensione, chi dei personaggi e così via dicendo... alla fine ci sarà l’estrazione del vincitore del mio romanzo, ovviamente solo a chi avrà commentato tutte le tappe del blog tour. Spero di essere stata esauriente.

3.      Quali sono le tue letture preferite e se c’è, qual è l’autore che preferisci e che ammiri più di ogni altro.

Io amo l’horror, il thriller, il paranormale ed è proprio su questi generi che si basano i romanzi che scrivo. Il mio autore preferito è Stephen King, lo adoro! Ultimamente mi piace anche Donato Carrisi.

4.      C’è un libro che ti è rimasto impresso nella mente e che hai riletto più volte?

Sì... “Alice nel Paese delle Meraviglie” è un classico bellissimo!

5.      Quale pensi sia il segreto di un libro di successo? Trama, genere, editore o chissà quale elemento?

Credo una buona copertina d’impatto, una trama intrigante e tanta buona pubblicità!

6.      L’editoria moderna punta molto sull’erotico, il mercato sembra preferire questo genere di letture al momento, scriveresti mai un romanzo di questo genere solo perché il mercato lo richiede? E se te lo chiedesse un editore importante?

Non ho mai letto romanzi erotici, forse potrei anche essere in grado di scriverlo, ma prima dovrei documentarmi, dovrei leggerne parecchi, non scriverei mai così su due piedi solo perché mi è stato ordinato, magari potrei metterci dentro un pizzico di mistero... un pizzico di paranormale e così sono sicura che possa portare il mio nome sulla copertina.

7.      C’è qualcosa che vorresti aggiungere e che non è stato detto? Vuoi indicarci qualche link o pagina che possano interessare i lettori che vogliono seguirti?


I miei link sono disponibili nella prima tappa del blog tour, ma riscriverli non fa male a nessuno.
Il mio sito:
http://valeriadeluca.altervista.org
Il mio Blog:
Vi lascio la mia e-mail, potete scrivermi per qualsiasi motivo, per informazioni, per parlare dei miei libri, per parlare dell’amore sulla scrittura... io sono più che disponibile!
e-mail: valeria.deluca@libero.it

Ciao e grazie del tempo concessomi.
Grazie a te per avermi dato questa stupenda possibilità!!

Questo è un estratto del libro, un estratto tutto per voi, in esclusiva per gentile concessione dell’autrice Valeria De Luca

Estratti capitolo 1

Irlanda 1960.
Il Monastero del Cuore Spinato si ergeva su un colle a strapiombo sul mare, frastagliato da grandi scogli. Avvolto da fitte nebbie, creava un'immagine così spettrale, lugubre.
Il canto delle monache risuonava per quel colle deserto, creando un'armonia melodiosa in quel luogo isolato dal mondo.
Emily Noir, in compagnia di suo padre, aveva il timore di suonare il campanello.

************
Al primo piano risiedevano le novizie, Madre Badessa le fece vedere la sua cella, che avrebbe condiviso con Sorella Aurora. Al primo piano risiedevano le novizie, Madre Badessa le fece vedere la sua cella, che avrebbe condiviso con Sorella Aurora. Emily mise le sue poche cose vicino al suo letto, in un baule. Prese un fazzoletto e asciugò le lacrime silenziose che continuavano a sgorgare dai suoi occhi verdi.
Sorella Aurora la osservava in silenzio, lei non poteva parlare. Nessuna monaca poteva parlare se non nell'ora di ricreazione.

**************************
Emily tirò via la tenda e iniziò a infilarsi la veste da notte e la cuffietta che faceva fatica a contenere tutti quei riccioli.
Il cuscino si impregnò di lacrime. Pensò che tra il monastero e la prigione ci fosse poca differenza. Si sentì prigioniera di quelle mura, ma una dolce musica le giungeva all'orecchio... era il rumore delle onde che si infrangevano sugli scogli e questo allietò il sonno di Emily