mercoledì 9 settembre 2015

La mia vendetta con te di Giovanna Roma

Oggi lo spazio è dedicato al dark romance di una self italiana: Giovanna Roma e il suo La mia vendetta con te.
Mi sono presa parecchio tempo prima di recensirlo nonostante in poche ore abbia bevuto il libro che era parecchio grosso. Ho preso tempo per parecchi motivi, uno fra i tanti dover digerire un contenuto decisamente forte a cui non ero abituata e che purtroppo mi ha fatto storcere il naso spesso. Ammetto che al posto della protagonista avrei sgozzato il protagonista maschile almeno mille volte mentre lei invece si scioglieva in modo a me poco concepibile. Altro tempo di attesa dovuto a questo genere il dark romance che non mi appartiene, non conosco e non ho confronti quindi giudicarlo diventa difficile. Pertanto la mia è solo una personale impressione di pancia. Ci vuole stomaco a leggerlo perché è violenza allo stato puro, ti rode il fegato, le viscere e spesso ti chiedi perchè?? Poi arriva una seconda parte, un nuovo personaggio maschile che seppur non dolce e romantico appare molto più umano e desiderabile. La storia si fa più intricata e avvincente e non nascondo che da quel punto in poi l'ho letto con più interesse sperando in un altro lieto fine che vedesse il nuovo giunto come protagonista... Non vi svelo altro, leggetelo se avete stomaci forti e siete pronti a tutto!


TITOLO:    La mia vendetta con te
AUTRICE: Giovanna Roma
EDITORE: Self-pubblishing
GENERE:  Dark contemporary romance
DATA PUBBLICAZIONE: 22 luglio 2015
PREZZO:   € 0,99
PAGINE:   240
SINOSSI:  La rovina di lei, potrebbe essere una salvezza per lui.
Perché difendere la figlia del peggior nemico? La vendetta è a portata di mano ed è così dolce, giovane, perfetta per lui, per saziare la sua lussuria.
Elin crede di sapere come sarà la sua vita, peccato solo di non aver fatto i conti con ciò che è fuori dalla sua bolla felice.
Incontrerà un uomo di nome Maksim, disposto a tutto per la sua vendetta ed entrerà a far parte delle più note organizzazioni criminali russe. Le redini del gioco sfuggono di mano e gli equilibri che si erano creati saranno messi in discussione da passioni ed egoismi.
Riusciranno a capire di non essere più semplici avversari o verranno inghiottiti dagli interessi latenti della mafia russa?
 **Attenzione**

Dark contemporary romance
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene molto forti, violente, esplicite e un linguaggio crudo. Non adatto a minori o persone particolarmente sensibili o suscettibili. Se ne raccomanda una lettura consapevole.



Chi è Giovanna Roma? 
Nata e cresciuta in Italia e viaggiato sin da bambina. I generi che legge spaziano tra thriller, psicologia, erotico e dark romance. Anche quando un autore non la convince, concede sempre una seconda possibilità, leggendo un altro suo libro. “La mia vendetta con te” è il mio primo romanzo ed è autopubblicato.

TWITTER: @_GiovannaRoma_


Buona lettura,
Licio

martedì 8 settembre 2015

Spettabile Demone di Anonima Strega

Oggi diamo spazio al paranormal romance Spettabile Demone di Anonima Strega. Dopo tanti romance contemporanei, erotici e young adult e New adult finalmente esce anche un urban fantasy...


Titolo: Spettabile Demone
Autore: Anonima Strega
Genere: urban fantasy/paranormal romance
Numero di pagine: 208
Editore: Self
Prezzo: 1,99 euro
Data di uscita: 5 giugno 2015
Trama: Accetteresti tre milioni di euro in cambio di un lavoro di due settimane segregata in una villa abitata da demoni?

Nessuno rifiuterebbe tre milioni di euro per quindici giorni di lavoro, ma se il compito prevedesse di essere rinchiusi in una villa sperduta, abitata da cinque demoni, la faccenda si farebbe complicata. A Iris quei soldi fanno gola, tuttavia non crede alla storia di dannazione e caduta raccontatale dai suoi coinquilini o presunti demoni che siano. Se cede alla proposta di scrivere per conto loro una richiesta di redenzione, è solo perché la fuga le è preclusa. Il maggiordomo Damien, l’autista Nadir, il cuoco Zaccaria, il giardiniere Theo e il Guardiano Sebastian sono gli uomini più affascinanti che Iris abbia mai incontrato, ma anche i più irrazionali, dunque è bene non pensare troppo all’algido Sebastian, meglio assecondare le sue follie e sperare nel pagamento. Ma è difficile spiegarsi alcuni strani illusionismi. E ancora di più addormentarsi sotto lo stesso tetto di cinque splendide furie che per espiare passioni e colpe affermano di non sfogare gli istinti sessuali da trecento anni.


Chi è Anonima Strega?

Si occupa da sempre di tematiche legate all’occulto. Preferendo tutto quanto concerne l’universo femminile neopagano, è di conseguenza al contempo molto romantica, anche se l’oggetto dei suoi desideri esce spesso dalle righe, così come i personaggi delle sue storie. Crede fermamente che gli elementi del creato siano guida e strumento, sia per le streghe, sia per i protagonisti di avventure d’amore paranormali, come quelli di “Killer di cuori”, racconto pubblicato da “La mia biblioteca romantica” per la rassegna “Christmas in Love 2014” e “La fame del ghoul”, nello “Scrigno delle emozioni” di “Romanticamente Fantasy.” Il suo antro è situato in un luogo nascosto, custodito da una gatta nera d’angora e una coppia di anziani troll norvegesi. Dispensa consigli magici su anonimastrega.blogspot.it


sabato 5 settembre 2015

Anche le commesse sognano di Sara J. Del Consile

Oggi vi mostriamo un altro romanzo figlio del self publishing italiano: Anche le commesse sognano di Sara J. Del Consile.
Si tratta di un rosa contemporaneo ispirato in parte alla vita reale dell'autrice che ha lavorato come commessa.
Vi lascio i dati del libro:

TITOLO: Anche le commesse sognano
AUTRICE: Sara J. Del Consile
GENERE: Romanzo rosa contemporaneo
EDITORE: Self publishing
DATA DI PUBBLICAZIONE: 26 Luglio 2015
PAGINE: 295
PREZZO: 0,99 (solo formato ebook)
LINK DEL LIBRO: http://www.amazon.it/Anche-commesse-sognano-Sara-Consile-ebook/dp/B012NZ243U
https://store.kobobooks.com/ebook/anche-le-commesse-sognano

SINOSSI: Mia è una giovane commessa milanese, romantica e sognatrice come tutte le donne in cerca dell'amore.
Tra divertenti uscite con gli amici a base di Cosmopolitan, favolosi eventi di moda e il suo amato/odiato lavoro di commessa, Mia non smette mai di sognare ad occhi aperti e
di fantasticare sul principe azzurro finchè un giorno il suo più grande sogno sembra realizzarsi. Diego, un affascinante ragazzo dall'aria misteriosa, arriva a Fashion Heart,
il negozio in cui lavora Mia.
Ma sarà davvero lui il grande amore che sogna da sempre?
E' entrato nella sua vita per caso, come la migliore delle occasioni che si presenta puntuale quando meno te l'aspetti e c'è una cosa che Mia sa perfettamente:
nella città delle mille occasioni, solo una stupida può lasciarsene sfuggire una così allettante... e con due occhi così stupendi e un corpo da urlo!
Una storia d'amore, amicizia e glamour da leggere tutta d'un fiato per scoprire che...
in fondo c'è un po' di Mia in ognuna di noi, solo che a volte ce ne dimentichiamo...

Chi è Sara J. Del Consile?
Sara J. Del Consile è uno pseudonimo. 
Come la protagonista, anche l'autrice ha lavorato come commessa (il primo lavoro dei suoi vent'anni) e durante la pausa pomeridiana scriveva per passare il tempo. 
Dopo qualche mese ne è uscito questo romanzo, che ben presto è stato dimenticato dall'autrice, che nel frattempo ha cambiato lavoro e ha messo su famiglia. 
Dopo dieci anni, l'autrice ha pensato di pubblicarlo in formato ebook, solo per il gusto di vederlo pubblicato, apportando delle piccole modifiche per renderlo più attuale (all'epoca della stesura non esistevano Facebook, Instagram, WhatsApp e simili). 
Stupore e meraviglia quando ha scoperto che il romanzo ha iniziato a vendere parecchie copie al giorno e che il suo piccolo sogno si è trasformato in realtà.
Per chi volesse contattarla: sarajdelconsile@libero.it

venerdì 4 settembre 2015

Chelsea & James di Giuseppe Cozzo


Cari lettori oggi vi presentiamo l'opera self di Giuseppe Cozzo: Chelsea &James.

Titolo: Chelsea & James
Autore: Giuseppe Cozzo
Editore: Selfpublishing
Prezzo: 6,24€ per l'edizione cartacea; 0,99€ per la versione digitale
Pagine: 194
Data di pubblicazione: 26 febbraio 2015
Link acquisto: www.amazon.it/Chelsea-James-Roberto-Giuseppe-Cozzo/dp/1508645116

Sinossi: Stati Uniti d'America. Nel tentativo di perseguire il proprio personale senso di giustizia, due ragazzi cercano di fuggire da un ingombrante passato, che li condiziona fortemente. La moralità, immancabilmente relativa, viene messa in discussione, mentre un viaggio li porterà via dalla zona in cui hanno imparato a soffrire. Scopriranno che allontanarsi da un luogo è possibile, ma prendere le distanze dalle proprie vite è un obiettivo che può essere raggiunto solo conoscendo sacrifici forse insopportabili.




"Negli occhi di Chelsea vedo qualcosa che mi spinge ad andare avanti. Non solo. Qualcosa che mi guida, che mi conduce lungo la strada da seguire, e non si limita ad indicarmela. È una strada che potrei non essere in grado di percorrere. Non so se sia in difetto di coraggio o capacità, ma sento che dovrei provarci ugualmente. A qualunque costo."

Chi è Giuseppe Cozzo?
E' nato il 10 gennaio 1992. Gli studi universitari non gli impediscono di coltivare la passione per la scrittura, culminata con la realizzazione del suo romanzo d’esordio, “Chelsea & James”. Per restare in contatto con i suoi lettori, oltre a gestire una pagina Facebook e un profilo Twitter, cura un blog personale, che può essere visitato all’indirizzo www.giuseppecozzo.wordpress.com. Sta lavorando al prossimo romanzo, che verrà pubblicato nell'autunno del 2015.

In bocca al lupo, Licio

giovedì 3 settembre 2015

Eris- Una dea in accademia di Elena Lucia Zumerle

Oggi diamo spazio al romanzo di Elena Lucia Zumerle una giovanissima autrice italiana, Eris - Una dea in accademia.

Titolo: Eris - Una dea in accademia
Autrice: Elena Lucia Zumerle
Editore: Self publishing
è acquistabile su Kataweb o ordinabile su Feltrinelli

Sinossi: Quando Eris per punizione viene scaricata dagli Dei dell'Olimpo, nell'Accademia Cleanthe, istituto prestigioso e alla moda, per ricchi figli di papà che non hanno granché voglia di studiare,  senza più un briciolo di potere, non può fare nient'altro se non ciò per cui è nata: il caos.
Quello che infatti gli Dei non sanno è che Eris non è disposta ad accettare questa umiliante situazione. E' evidente che un patto con il misterioso e tormentato Noah non può che tornarle utile, soprattutto se anche lui, come altri cinque studenti della scuola, è un semidio. Ben presto però il loro patto diventa qualcosa di più, ma non può essere amore, o almeno di questo Eris è convinta.
D'altronde l'amore sconvolge e scuote l'anima, senza un senso. L'amore è caos, esattamente come Eris. 

Estratto

Era una bella giornata, nuvolosa e plumbea, quando finalmente entrammo nel grandioso parco che faceva da confine a quella che sarebbe diventata la mia prigione per i successivi 365 giorni. Gli umani chiamavano questo posto “Accademia Leanthe”.
Ancora non ci credevo. Avrei dovuto passare un anno qui sulla terra, solo per punizione! Non solo non era giusto, ma era anche una vergogna, un oltraggio e un disonore, costringere me, a frequentare una scuola per umani all'interno di un corpo umano. 
Quella scatola di ferro che veniva chiamata limousine, si fermò di fronte a una maestosa scalinata bianca.
L'accademia che avrei frequentato era considerata dagli umani un college di alto livello per ricconi e geni. Ma a me non poteva fregare di meno. Ancora non capivo perché proprio in una scuola. A cosa mi sarebbe servito studiare, quando ero una dea? Non sopportando ulteriormente di stare ferma, scesi dalla macchina, o almeno ci provai. Sulla portiera c'erano una serie infinita di pulsanti colorati. Qual'era quello per la portiera? Non ero mai salita su un carro funebre così accessoriato! Sbuffai e mi sforzai di ricordare quale bottone dovessi premere per uscire, senza confonderlo con quello per il caffè, la musica, il finestrino, l'aria condizionata, il massaggio dentro la poltrona, le noccioline per me e i croccantini per il cane, che ovviamente non avevo fatto salire al mio fianco.
Non feci in tempo a trovare il bottone nero con il disegnino bianco di una freccetta, che l'autista mi venne ad aprire la porta. Rimasi bloccata a osservarlo. Ma mi credeva stupida? Con che coraggio, si era permesso di venirmi ad aiutare credendo che non potessi farcela? Scesi dall'auto.
-Buona giornata signorina- mi disse.
-Anche per lei, visto che da oggi dovrà trovarsi un nuovo lavoro- dissi sorridente. Non sprecai un secondo in più e, con la borsa sottobraccio, mi avviai verso la figura che stava sulle scale.
Mentre il mio autista tirava giù le valigie mi venne incontro quella donna.
-Buongiorno signorina Theos. Io sono la vicepreside...- inarcai un sopracciglio e non ascoltai più. Mi guardai in giro. La scuola sembrava molto grande, il giardino era curato e l'acqua della fontana era limpida. Sorrisi, ce n'erano di cose da sistemare. Troppo perfetto. Starnutii, la mia allergia cominciava a farsi sentire.
Decisi di interromperla con qualcosa che mi interessasse.
-E quindi dove si trova la mia stanza?-
Apparve un po' spaesata, ma mi fece un sorriso, come se capisse la mia impazienza. Come poteva cercare lei, di capire me?
Nessuno sapeva della mia vera natura, tanto per evitare di sconvolgere la vita a quei poveri esseri, quindi purtroppo dovevo incarnare la figura di una giovane figlia di papà viziata in tutto. Mi riusciva anche bene.
-Venga da questa parte- mi disse girandosi e salendo le scalinate fino a raggiungere il portico in marmo.
Mi voltai verso l'autista e feci segno con la testa di seguirci.
-Questa scuola ha una lunga storia e...-
-Capitelli corinzi e un fregio sul mito di Troia...- dissi io interrompendola nuovamente, tenendo lo sguardo fisso sul fregio.
-Esatto. Paride scelse Afrodite come dea più bella, poiché gli aveva promesso in cambio l'amore della donna più bella al mondo: Elena...- continuò lei, cercando di spiegarmi cose che sapevo benissimo. Le avevo vissute in prima persona.
-Lei sa di chi è la causa di tutto ciò?- chiesi io con un moto di sfida. Vediamo fino a quando si spingevano le conoscenze della donna. Lei sorrise bonariamente e rispose:
-Certo. A istigare le dee al litigio è stata la dea della discordia, Eris-

Chi è Elena Lucia Zumerle?

Elena Lucia Zumerle è nata a Verona il 19 dicembre 18 anni fa. A giungo si è diplomata presso l'Educandato Statale “Agli Angeli” di Verona, indirizzo classico europeo, scuola umanistica internazionale. Fin da piccola dimostra la sua inclinazione verso il mondo letterario inventando storie e disegnando fumetti, grazie anche alle origini sarde che la portano ogni estate ed inverno nella sua adorata isola. All’età di sei anni comincia a scrivere alcune favole per bambini, illustrandole lei stessa, mentre durante l’adolescenza si dedica a racconti a sfondo medievale. Grazie alla sua spiccata curiosità, si iscrive ben presto al sito Efp dove già all'età di 11 anni pubblica le sue storie con un discreto seguito. La sua grande passione per la scrittura e la lettura, la porta ad appassionarsi al mondo dei manga e delle light novel, da cui trae grande ispirazione. Titoli come Bleach, One Piece 
Le storie che Elena scrive parlano di giovani ragazze alle prese con la vita di tutti i giorni, immergendo le loro vicende in scenari fantasy e popolandoli di magia. Si tratta prevalentemente di storie di formazione, dove le vicende vissute dalle protagoniste le conducono a una crescita personale. A partire dagli inizi del 2012 Elena comincia a scrivere anche per il quotidiano economico online Veronaeconomia, presso cui sta completando il tirocinio che tra qualche mese le permetterà di ottenere il patentino da giornalista non professionista.
Nel giugno 2014, a soli diciassette anni, Elena Lucia corona il suo sogno letterario pubblicando il suo primo libro, Angelica, edito Europa Edizioni, riscuotendo discreto successo ricevendo l’attenzione dei media locali e non solo. Grazie a questa avventura, Elena è conosciuta in diverse scuole veronesi, presso cui organizza presentazioni e soprattutto piccoli seminari su “come pubblicare un libro oggi”. Ad ottobre Elena inizierà la sua nuova avventura come studentessa della facoltà di Giurisprudenza, presso l'Università di Verona.
Eris è la storia che tra i suoi lettori ha riscosso maggior successo, arrivando ad un centinaio di follower su Efp, con una settantina di recensioni. Le vicende si intrecciano attorno all'imprevedibile, seducente e intelligente dea del caos, Eris. Nell'arco di circa due anni, Elena ha saputo condensare le sue conoscenze riguardo la cultura classica, l'arte, la musica, la poesia e ovviamente i fumetti, creando così un'opera che non concede un attimo di respiro, affascinante e intrigante, proprio come la protagonista.

Un grande in bocca al lupo a Elena e alla sua avventura libresca!
Licio

mercoledì 2 settembre 2015

Un principe quasi azzurro di Elena Russiello

Oggi segnaliamo una ghiotta anteprima, l'uscita di un nuovo romance made in Italy di una prolifica self: Elena Russiello. Il nuovo romanzo ha un titolo davvero accattivante: Un principe quasi azzurro.

Sono curiosissima di leggerlo e non sapendo molto altro sul libro non mi resta che lasciarvi ai dati e alla trama per scoprire con voi qualche ghiotta informazione.

Titolo: Un principe quasi azzurro
Autore: Elena Russiello
Genere: Commedia rosa
Pagine: 176
Prezzo: 0.99
Data di uscita: 7 Settembre

Sinossi:
Lui non è per niente romantico. E' diretto, maschilista e scorbutico.
Lei è sbadata, testarda, estremamente dolce. Ma non crede nell'amore.
Non si sopportano, eppure... Lui corre sempre in suo aiuto e lei è sempre in prima fila per sentirlo cantare. Come finirà?
Divertenti, appassionanti, Marco e Giulia vi faranno innamorare.


Chi è Elena Russiello?
Nata e cresciuta a Roma, 27 anni fa. 
Nel 2007 ha conseguito il diploma come ragioniere e perito commerciale e l'anno dopo ha iniziato subito a lavorare. 
Fin da piccola con la passione per la lettura e per la scrittura, quando rimane senza lavoro decide di mettere su carta le sue idee.
Un messaggio che decide di lanciare con la scrittura è questo: qualsiasi cosa succeda dalla vita non bisogna mai arrendersi.
Nasce così: “Ricomincio da me”, primo libro (auto-conclusivo) della serie “Live.” 
Non contenta, rischia, dando voce ai pensieri maschili e scrive “Aspettavo noi”, uscito su Amazon il 24 Ottobre. 
A Gennaio la saga continua con il terzo volume “Il mio inizio e la mia fine.” 
Ad Aprile pubblico il quarto e ultimo volume, dal titolo “Stai con me.” 
Partecipa e vince il concorso per racconti brevi, indetto dalla Panesi Edizioni. “Quando meno te lo aspetti” fa parte dell'antologia Racconti di Primavera. 
D'accordo con la CE decide di auto-pubblicare il racconto nel formato originale, acquistabile su Amazon.it


Un grande in bocca al lupo a Elena e al suo nuovo romanzo.
Licio

martedì 1 settembre 2015

New York-Napoli, amore al peperoncino di Michela Piazza e Pamela Boiocchi

Oggi vi regaliamo una nuova effervescente uscita libresca made in Italy nel panorama romance: New York - Napoli Amore al peperoncino. Si tratta di un'uscita self, un lavoro a quattro mani di due giovani autrici che prima di questa avventura si sono dedicati a romanzi di pirateschi: Michela Piazza e Pamela Boiocchi.
Vi lascio al nuovo romanzo pepato.

TITOLO: New York-Napoli, amore al peperoncino
AUTORE: Michela Piazza e Pamela Boiocchi
EDITORE: Self publishing
COSTO: in ebook su Amazon e Kobo a 0,99 euro (uscirà anche il cartaceo prossimamente)
link Amazon: http://www.amazon.it/New-York-Napoli-amore-peperoncino-ebook/dp/B0143QVXHK/ref=sr_1_3?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1439974170&sr=1-3
link Kobo: https://store.kobobooks.com/it-IT/ebook/new-york-napoli-amore-al-peperoncino

SINOSSI: Lui è Rick, un texano amante delle donne e convinto che hamburger e patatine fritte siano la base della cultura americana.
Lei si fa chiamare Mary Jane, anche se il suo vero nome è Maria Gennara, una chef italiana decisa a preparare solo piatti genuini e biologici.
Cosa li lega? Un ristorante a New York e un’attrazione fisica che supera ragionamenti e antipatie.
Ma se lei fugge dalla Grande Mela (e da un certo cowboy sexy) e lui decide di seguirla a Napoli, cosa potrà succedere? Imparerà Rick ad apprezzare ricette piccanti e cibo verace? E riuscirà Mary Jane a venire a patti coi propri sentimenti?
Tra parenti impiccioni, equivoci e sorprese, i due scopriranno che l’amore non è bello se non è litigarello e che la vita è più eccitante se ci aggiungi un pizzico di peperoncino

Estratti

L'aereo era un po' in ritardo, ma persino questo contrattempo contribuì a far sentire Mary Jane di nuovo a casa. Che poi, Mary Jane... non era il caso che in Italia usasse il suo vero nome? Quello contro cui aveva lottato sin da bambina, abbreviandolo e “americanizzandolo”? Quand'è che si era trasformata da Maria Gennara (nomi rispettivamente della nonna materna e di quella paterna, nonché della Madonna e di S. Gennaro che erano stati invocati per favorire il suo concepimento) in Mary Jane? Forse alle medie, dove quella nuova identità era stata scritta in copertina alla sua Smemoranda? O addirittura prima, quando aveva dato quel nome alla sua biondissima Barbie California?

*****

«Allora, ce la facciamo o no questa cavalcata?» chiese Rick, strizzandole un occhio. Senza darle il tempo di pensare - o di fuggire - l'afferrò per una mano e la trascinò fino all'ascensore. Non appena le porte si chiusero, le scostò un ricciolo dal viso, portandolo dietro l'orecchio. Si chinò a mordicchiarle un lobo, con deliberata lentezza. Mary Jane assaporò i piccoli brividi che le si stavano diffondendo lungo la spina dorsale. Aveva un buon odore, il cowboy: un misto di sapone e tabacco unito all'aroma personale della sua pelle. Le dava le vertigini. Si trovò stretta tra la parete e i suoi muscoli. Il texano aveva dei pettorali niente male, doveva ammetterlo, e lei aveva desiderato tastarne la consistenza sin da quando aveva posato gli occhi su di lui. Era muscoloso al punto giusto: non come un body builder, ma come un uomo che è abituato a stare all'aria aperta e a fare lavori fisici. Rick iniziò a baciarle il collo: il suo respiro caldo era piacevole... Poi lui però sussurrò: «Sai che oggigiorno le porcate in ascensore vanno di moda? Pare che in un certo film ci diano dentro di brutto in uno di questi cosi!» Mary Jane alzò di nuovo gli occhi al cielo. Cosa diavolo stava facendo? «Senti.» disse, seria «Se vuoi portarmi a letto devi giurare di non dire più neanche una parola. Facciamo questo patto? Io ci sto, ma tu taci. Perché ti giuro che se sento un'altra delle tue battute, scappo.» A questo punto lui mimò il gesto di chiudersi la bocca con una zip, il che faceva ben sperare.

Vi lascio un'immagine delle due giovani autrici:

Michela Piazza


Pamela Boiocchi



Un grande in bocca al lupo alle due autrici!!!
Licio