giovedì 2 marzo 2017

Recensione Disconnect 1 di Ilaria Soragni

Buongiorno Cercatrici,
oggi vi racconto di Disconnect, primo volume di una nuova serie scritta dalla giovanissima Ilaria Soragni e pubblicato con la Leggereditore il 23 febbraio in ebook e oggi uscirà l’edizione cartacea.
Questo è il primo libro che leggo di questa autrice diciassettenne scoperta su wattpad…

Titolo: Disconnect 1
Autore: Ilaria Soragni
Editore: Leggereditore
Costo: 4,99€
Pagine: 230
Trama:
Hayley frequenta il secondo anno dell’high school a Baltimora, è una ragazza chiusa e non si è mai ambientata del tutto. Luke ha diciotto anni; alto, biondo e sprezzante, si abbatte come un fulmine su ciò che lo attira. Quando per caso nota Hayley ne rimane affascinato, tanto da decidere di conquistarla: la vita è una gara e lei sarà il suo premio. È Luke a guidare il gioco, seguendo Hayley e facendole credere che si tratti ogni volta di incontri casuali, fino a quando non raggiunge il suo obiettivo. Hayley è irrimediabilmente attratta, anche se qualcosa le dice che sarebbe meglio stare lontano da quel ragazzo. Ma il piacere della trasgressione è forte, fare la cosa sbagliata la fa sentire viva. Non sa ancora, però, che è solo l’inizio. Luke si nutre di adrenalina, di emozioni forti, e vuole Hayley al suo fianco in una sfida pericolosa, una gara di moto illegale di cui è nota solo un’enigmatica regola: tutti vincono e uno solo perde, tutti perdono e uno solo vince. Fin dove si spingerà il loro legame? Saranno disposti a metterlo a rischio ora che, giorno dopo giorno, sta diventando sempre più forte?

Recensione:

Ho iniziato a leggere questo romanzo preferendolo ad altri per la sua ambientazione scolastica. Sono quel genere di letture che amo di più, nonostante gli anni che ho, mi piace ancora immergermi nella vita adolescenziale.
Le prime trenta pagine del libro, non vi nascondo, che mi hanno confuso e più volte ho riletto la trama per capire il tema del libro. Non mi piace più molto leggere in terza e ho fatto qualche fatica a immedesimarmi e a capire chi fossero i protagonisti della vicenda perché comunque l’autrice dà molto spazio anche a tutti gli altri personaggi e ti viene proprio spontaneo chiederti ma allora sono tutti importanti e hanno tutti un ruolo nella vicenda.
Superate le trenta invece il libro mi ha risucchiato in un vortice di situazioni che mi hanno tenuta incollata fino a quando non sono giunta all’ultima pagina, che poi in realtà non è l’ultima perché Ilaria ha scritto anche un seguito. L’autrice è riuscita a farmi amare questa terza persona, è riuscita a toccarmi il cuore in alcuni dei suoi passaggi e soprattutto mi ha conquistato con i suoi personaggi, non solo i protagonisti, ma anche tutti gli altri che ruotano intorno alle loro vite e che hanno una personalità spiccata e ben delineata.
Ho capito piano piano che l’autrice, nonostante la sua giovane età, ha voluto lasciarci con il fiato sospeso fino all’ultimo, ricostruendo pezzo dopo pezzo questo casino che si portano dietro i protagonisti della storia e tutti gli altri intorno. E piano piano, tutto prende senso e si trasforma sotto i nostri occhi. Ti chiederai cos’altro succederà? Cosa nascondono? Ma ben più importante cosa provano realmente. 

Perché prima sembra la paura a muovere Hayley che è cristallizzata in un guscio privo di emozioni, poi invece queste vengono strappate via a forza e si riscopre un piacere perso o forse mai provato. Dall’altro c’è un Luke che è totalmente disconnesso, freddo, senza empatia per il prossimo. Fa quasi paura e il primo istinto è quello di tenerlo lontano, e invece proprio su di lui si scopriranno tanti di quei segreti che poi ti verrà normale pensare che non poteva essere diverso da come si mostra. È una storia di amicizia, di scelte difficili, di vita dura che ti spezza, di dolore che acceca i pochi e sporadici sorrisi, rendendoli forse più magici e unici. È una storia che a tratti avrei preferito più approfondita perché in molti passaggi Ilaria ha preferito chiudere la scena con una domanda senza risposta mentre io lettrice sentivo l’esigenza di scoprire altro, conoscerla quella risposta o conoscere quei dubbi.
Ma non è solo quello ad avermi stupito, quanto a un tratto scoprire che c’è una storia nella storia mentre il tempo inesorabile passa e scopriamo che la vita non è stata molto generosa con nessuno di questi personaggi della storia, ma… sì, poi c’è un ma che riempie di speranze e per scoprirlo vi basterà cominciare a leggerlo.

Buona lettura a tutti,
Fabiana
Le cercatrici di libri

Molto bello








 Acquista con un click

Nessun commento:

Posta un commento