mercoledì 8 marzo 2017

Recensione: La bugia perfetta di Emily Elgar


Ciao a tutti, vi racconto di un bellissimo Thriller psicologico e avvincente, La bugia perfetta di Emily Elgar, che con questo romanzo ha fatto il suo esordio. Durante la scorsa Fiera di Francoforte, dopo un'asta a cui hanno partecipato altri dodici editori italiani, il Gruppo Editoriale Fanucci si aggiudica i diritti di questo romanzo per il marchio Time Crime e diventa il primo editore straniero a pubblicarlo dopo il Regno Unito e portato in libreria lo scorso 23 febbraio 2017

Titolo: La bugia perfetta
Autore: Emily Elgar
Editore: Time Crime (Gruppo Editoriale Fanucci)
Pagine: 272
Genere: Thriller
Prezzo: ebook € 4,99 – cartaceo € 14,90

Trama:
Quando Cassie Jensen arriva nel reparto di terapia intensiva al St Catherine’s Hospital, Alice Marlowe, l’infermiera che si occupa delle sue cure, ne rimane inspiegabilmente affascinata. Quella fragile donna è stata trovata gravemente ferita in un canale lungo la strada, investita da un’auto pirata, ma il suo cuore nasconde qualcosa di tormentato e oscuro. Nello stesso reparto, Frank Ashcroft ha appena riaperto gli occhi dopo due mesi di coma. Solo un riflesso nervoso, pensano i medici, ma Alice è convinta che il paziente percepisca e comprenda quanto gli accade intorno. È Frank l’unico testimone dei dialoghi tra Cassie e le persone che vanno a trovarla. È lui a ricostruire nella propria coscienza, ora di nuovo vigile, un quadro di rancori, ossessioni morbose, rapporti familiari deteriorati, e a mettere insieme gli elementi che potrebbero far luce su quanto è accaduto a Cassie quella notte, sul ciglio di quella strada. Ed è Frank l’unico custode di un pericoloso segreto. Ma Frank è paralizzato nel suo letto, del tutto incapace di comunicare...
 


Recensione:
 Il romanzo si svolge per gran parte all'interno del St Catherine's Hospital. I protagonisti sono tre: Cassie Jensen, giovane donna ricoverata e in coma; Alice Marlowe, infermiera e capo reparto della terapia intensiva e filo conduttore della storia Frank Aschcroft, ricoverato da due mesi e in coma per ictus. Frank è completamente immobilizzato con gli occhi aperti, ma il suo intelletto è sveglio e sente molto bene quello che accade intorno a lui, ma nonostante anche Alice provi a stimolarlo, Frank non riesce a comunicare con l'esterno.

Cassie, anche lei in coma arriva nel reparto. E' incinta da circa tre mesi all'insaputa dei familiari e Alice, reduce da alcune analogie come la paziente, si prende a cuore il suo caso. Cassie è stata trovata di notte, sul ciglio della strada dal vicino di casa Jonny, suo amico che diventerà il sospettato numero uno. La giovane donna, sembrerebbe essere stata vittima di un incidente o potrebbe essere semplicemente caduta e, la polizia arresta il principale sospettato.



“Il fiato le si addensa attorno sotto forma di nuvolette bianche e dense, ogni respiro
ghiacciato le folgora i polmoni. La bocca si riempie di un sapore inusuale. Le ricorda
qualcosa, qualcosa di metallico e, mentre si addentra sempre di più nella notte,
sa che sapore ha la sua bocca. Il sapore del sangue.”

Ma cosa succederebbe se il vero colpevole non fosse colui che viene considerato il primo sospettato ma si aggirasse in realtà per il reparto di terapia intensiva? E’ una storia tutta da scoprire perché mai nulla è semplice come sembra.
Cassie riceve visite da sua suocera e suo marito. Frank, l'unico testimone dei dialoghi tra loro, riesce a ricostruire nella propria coscienza vigile, un quadro di rancori, rapporti familiari deteriorati, che potrebbero far luce su quanto accaduto a Cassie quella notte; Frank è l'unico testimone di un pericoloso segreto, ma lui è paralizzato e incapace di comunicare...

Vi garantisco che c'è molto di più di quanto ho menzionato, ma non vorrei farvi spoiler di questo thriller avvincente che, per gli amanti del genere consiglio vivamente la lettura.
Trovo che sia stato ingegnoso raccontare questa storia attraverso gli occhi dei tre personaggi, è un thriller psicologico che riesce a coinvolgere grazie allo stile fluido con la giusta dose di suspense e mistero.

Buona lettura a tutti,
Chicca
Le cercatrici di libri

Nessun commento:

Posta un commento