sabato 15 aprile 2017

Recensione: Scelta dal destino di Antonella Maggio

Carissimi oggi vi parlo del libro self di Antonella Maggio, Scelta dal destino, un romanzo Urban fantasy dalle tinte molto particolari...


Titolo: Scelta dal destino
Autore: Antonella Maggio
Editore: Self publishing
Genere: Urban Fantasy
Costo: 0.99
Pagine: 231
Trama:
Spesso il destino si mostra per quello che è realmente...
Lilou è una ragazza semplice e insicura, vive nella periferia di Parigi e adora le piante. Dopo la tragedia che ha colpito la sua famiglia, non le resta che sognare solo a occhi aperti, sopravvivere alla società sfarzosa a cui appartiene, assecondare i capricci di sua madre e perdonare le mancanze del suo ricco fidanzato.
Gabriel, un ragazzo divertente, affascinante e misterioso, irrompe nella sua quotidianità e spazza via la noia, le insegna cos'è l'amicizia, l'amore che Lilou non può ricambiare, almeno fino a quando la ruota della fortuna torna a girare nel verso contrario e sbagliato.
Imprevisti e coincidenze, sfide contro il fato, sparizioni improvvise.
Innamorarsi è pericoloso, saper leggere nella mente lo è ancora di più.

Recensione:
Finalmente sono riuscita a dedicarmi anche a questo romanzo di Antonella Maggio. Non so cosa mi
fa questa autrice, ma è in grado di gettarmi una magia e di risucchiarmi nelle pagine dei suoi romanzi in un modo unico e totalizzante.
Non vi nascondo che questo romanzo inizialmente mi ha creato un po' di fatica  nella lettura, avendo letto tutti i romanzi di Antonella e avendo assistito alla sua crescita stilistica e narrativa in questo si percepisce subito che è stato uno dei suoi primi lavori. L’autrice tende più a raccontare narrando senza filtrare molto della storia attraverso i dialoghi e questo un po' mi ha creato dei rallentamenti nelle prime battute di introduzione. Ma nonostante questo, il romanzo evidenza in sé già tutti gli aspetti che ci fanno amare i libri dell’autrice, mostrando come, fin da quando ha cominciato a scrivere, la capacità di intessere storie stupende che sappiano emozionare non le è mai mancata.
È questo che mi ha catturato del romanzo, quel continuare a leggere pagine su pagine incantata dalla normalità chiedendomi dove fosse finito tutto il soprannaturale… e poi puff, quando meno me lo aspettavo ecco che compare lasciando senza fiato, basita, sorpresa. Ma la cosa ben più assurda è che nel mezzo di una trama apparentemente normale, l’elemento fantasy ci sta così bene, sembra così incastrato alla perfezione, da sembrare vero e plausibile.
Complimenti all’autrice che ancora una volta mi ha saputo incantare! Aspetto con ansia di leggere un altro lavoro.

Fabiana
Le Cercatrici di libri





Compra con un click

Nessun commento:

Posta un commento