venerdì 12 maggio 2017

Recensione: Ogni cosa a cui teniamo di Kerry Lonsdale

Carissime Cercatrici, oggi, vi raccontiamo di un nuovo libro che abbiamo avuto il piacere di leggere grazie a Leggereditore. Ogni cosa a cui teniamo di Kerry Lonsdale uscito qualche giorno fa in ebook e il 18 maggio in cartaceo. L'autrice è una novità in Italia e vi diciamo già che è una bella e intrigante novità. Venite a scoprire cosa ne pensiamo...


Titolo: Ogni cosa a cui teniamo
Autore: Kerry Lonsdale
Edito: Leggereditore
Costo: 4,99€ - Gratis con Ku - 14,99€ in cartaceo
Pagine: 320


Trama: 
L’aiuto cuoco Aimee Tierney ha trovato la ricetta per la vita perfetta: sposare il ragazzo che ama fin da quando è una bambina, creare una famiglia e poi chissà, un giorno rilevare il ristorante dei genitori. Il futuro che aveva sognato le passa però davanti in un lampo, come strappato dal vento, quando il suo fidanzato James perde la vita in un incidente in barca. Dal giorno in cui la chiesa che avrebbe dovuto ospitare il loro matrimonio è diventata il triste scenario per il funerale di James, Aimee non ha pace. Sa che per rimettere assieme i pezzi della sua vita deve scendere a patti con il dramma che l’ha colpita e far piena luce sulle circostanze della morte di James. Cos’è realmente accaduto quel giorno maledetto, su quella barca? Aimee scoprirà così un abisso di segreti che metteranno in discussione quanto credeva di aver costruito nella sua vita, perché sotto la superficie della sua esistenza forse si nasconde una verità inattesa, che potrebbe liberarla dalle catene del passato o imprigionarla per sempre. Un romanzo profondo, che con tocco delicato esplora le pieghe dell’animo umano.

Recensione:
Carissime lettrici prima di addentrarci nel vivo di questo romanzo, una premessa è d’obbligo, Kerry Lonsdale per me era una perfetta sconosciuta, mai vista e mai sentita prima che la Leggereditore mi inviasse la solita news delle anteprime. Il titolo, Ogni cosa a cui teniamo, mi aveva colpito da subito e mi sono tuffata a capofitto a leggere la trama. Una volta letta ero nel pieno del dubbio, una parte di me completamente irretita voleva leggerla, l’altra metà era restia perché faticavo a inquadrare il genere. Non capivo bene se fosse un romance suspense o qualcosa che sconfinava nel thriller. Alla fine la curiosità è stata più forte e grazie alla leggereditore ho potuto leggere il romanzo di questa autrice per me sconosciuta.
Poche righe e Kerry Lonsdale mi ha conquistata, mi ha rapito nelle sue pagine con la sua scrittura pulita, cristallina e con una storia che si apre subito in media res e in modo sconcertante. Non vi nascondo che poche righe ed ero già a bocca aperta per lo sconcerto e non sarà il solo passo a lasciarvi stranite e allucinate perché questo libro è ricco di scene e personaggi che fanno scelte particolari, per non dire bizzarre. Come potete intendere già dalla trama invece di un matrimonio in pompa magna qualcuno ha deciso che era il caso di festeggiare nella stessa data il funerale di quello che non sarebbe mai più stato uno sposo. Tristezza e stranezza si fanno da compagne strette e indivisibili su queste pagine mentre un presente doloroso e un passato di scoperte si alternano sulla scena. E niente non puoi fare a meno di smettere di leggere perché l’autrice è così brava a intessere gli eventi da tenerti inchiodata alle pagine destando di continuo la curiosità di correre alla fine per leggere come si conclude la vicenda. La rete di misteri e stranezze si fa così fitta che ogni riga diventa un possibile indizio che fomenta maggiormente la curiosità del lettore… o almeno la mia era fomentata a mille e ho incominciato a fare le ipotesi più disparate chiedendomi quale sarebbe stata quella scelta dall’autrice.

L'estate prima di cominciare la scuola superiore, conoscevo James già da sei anni e non volevo più essere sua amica. Desideravo qualcosa di diverso. La mia convinzione non veniva da un improvviso cambio di idea, era piuttosto una sottile trasformazione avvenuta l'anno prima, a scuola, come la farfalla che dopo essere uscita dal bozzolo lentamente apre le ali e prende il volo.

Il libro si compone di due parti, la prima più concentrata a mostrare la sofferenza, la nascita di questo amore dal passato, il lento ritorno alla vita mentre tanti dubbi affiorano. Quando poi sono arrivata alla seconda parte del libro, ho cominciato a macinare pagine su pagine ancor più velocemente perché cercavo di arrivare il prima possibile a ottenere quelle risposte a tutte quelle domande che cominci a porti quasi dall'inizio.
Ho fatto mio tutto il dolore, la perdita, la paura, il senso di tradimento e la speranza di Aimee. Perché vivere con le incertezze non ti permette di godere a pieno la vita e anche se non sai cosa aspettarti o delle incognite che incontrerai, l'importante è provare a fare quello che è necessario. Anche se la verità potrebbe devastarti, come potrebbe illuminarti la vita. L'unica cosa certa è la sensazione di leggerezza che ti accompagna quando sai che hai fatto il necessario e il tutto per tutto per le persone che ami, e che va bene così.


Riempivo le mie giornate e affollavo le mie notti  finchè non crollavo, esausta. Quando mi svegliavo, con la mente e il corpo spossati, bevevo un caffè e diventavo creativa. Mescolavo miscele esotiche per rimanere connessa, poi incominciavo di nuovo a preparare qualcosa al forno. La mia casa era disastro. La mia vita era disastro. Fnchè, un giorno, mi risvegliai.

Questo primo romanzo dal pov di Aimee mi ha totalmente rapito, vi confesso che la tentazione di saltare subito agli ultimi capitoli era fortissima ho dovuto usare tutta la mia forza di volontà per non dare una sbirciata, e credetemi è stato difficilissimo.
La storia finisce con un cliffhanger che non farà altro che creare un’attesa spasmodica di avere subito il seguito che sempre avvinta dalla curiosità ho scoperto uscire il 4 luglio in inglese. A questo punto spero che la Leggereditore lo pubblicherà quanto prima anche in Italia perché questa autrice merita veramente di essere letta.
Uno degli aspetti che mi ha colpito maggiormente, oltre al fatto che è stata bravissima a tenermi inchiodata alla pagine tenendo sempre viva la mia curiosità, è stato il delineare la famiglia di James, rendendola veramente odiosa e negativa e già lì è stata geniale a disseminare i primi indizi che ti fanno subito drizzare le orecchie. Ti sale poi un senso di sofferenza per quello che ha dovuto patire il giovane James in quella casa.
Complimenti all'autrice e alla Leggereditore che ha tradotto e importato in Italia un libro di qualità.

Una lettura consigliata a tutte le appassionate di romance che amano quelle letture piene di mistero e suspense. Insomma uno di quei libri che merita di essere letto e di stare nella nostra libreria.

Le Cercatrici di Libri

Compra con un click

Nessun commento:

Posta un commento