lunedì 22 maggio 2017

Recensione: Playlist: L'amore è imprevedibile di Jen Klein

Carissime, oggi vi parlo di un romanzo in uscita il 23 maggio per la DeA, Play-list: l’amore imprevedibile di Jen Klein. Venite a scoprire di cosa parla questo romanzo.

Titolo: Playlist: L'amore è imprevedibile
Autore: Jen Klein
Editore: DeA
Costo: 6,99€ ebook – 14,90€ cartaceo
Pagine: 374

Trama:
Che cosa c’è di meglio del momento in cui ti rendi conto che il liceo sta per finire e la tua vera vita sta per cominciare? Niente, June ne è convinta. Diciassette anni e le idee chiare sul futuro, non vede l’ora di lasciarsi alle spalle la cittadina in cui è cresciuta e tuffarsi a capofitto nella nuova avventura del college. Al contrario di Oliver, l’atleta più popolare della Robin High, che vorrebbe che l’ultimo giorno di scuola non arrivasse mai. June e Oliver non hanno davvero nulla in comune. Potrebbero non rivolgersi mai la parola.
Potrebbero far finta di non conoscersi. E invece. Invece il destino ha voluto diversamente. Perché le loro madri sono amiche per la pelle e hanno deciso che Oliver accompagni June a scuola in macchina. Tutti i maledettissimi giorni. A un tratto, June e Oliver sono costretti a passare parecchio tempo insieme. Peccato che non abbiano niente, ma proprio niente di cui parlare. E allora decidono di mettere la musica. Ma cosa succede quando un’anima rock come quella di June ne incontra una pop come quella di Oliver? Una guerra! Una sfida per il controllo della playlist… finché non accade qualcosa di totalmente imprevedibile. Perché a volte basta la canzone giusta al momento giusto e tutto cambia.
Un romanzo meraviglioso. Impossibile smettere di leggere dalla prima (insopportabile!) corsa in macchina fino al meritato happy ending. - Booklist

Recensione:


Non mi sono mai sentita così sola come in questo momento, mentre faccio il mio ingresso al ballo dell’ultimo anno. Cammino comunque a testa alta, perché ho un motivo per essere qui. Ho un grandioso gesto romantico da compiere, un discorso epico da pronunciare, un cuore pieno di rimpianti da far sanguinare a morte sul linoleum consumato. Questa sera niente sarà facile.

Questo è uno di quei romanzi che, come dicono nella sinossi, è impossibile smettere di leggere. Mi ha conquistato già dalle prime righe, travolto letteralmente e mi ha tenuto compagnia fino all’alba. Al di là della trama in sé la prima cosa che mi ha conquistato è stata la traduzione, dopo una serie di libri di altre CE tradotti in maniera veramente incomprensibile, questo è praticamente perfetto. È scorrevole, fluido. Una buona traduzione è il primo biglietto da visita per farti amare un libro. E ora veniamo a questo meraviglioso libro young adult che inizia proprio in maniera scoppiettante, facendoci conoscere due protagonisti che a quanto pare non potrebbero essere più diversi e incompatibili.
June e Oliver, due diciassettenni, che si conoscono da quando erano piccoli perché le loro madri sono legate da una profonda amicizia e che diversità di carattere, a quanto pare, hanno portato a dividersi. I due giovani sono costretti a restare vicini per un motivo che a prima vista sembra banale, un passaggio verso scuola perché June non guida. Mentre uno percepisce questa corsa in macchina quotidiana verso scuola come fosse un ergastolo, l’altro è più che contento di rendersi utile. Uno odia le superiori e approccia alla vita con un pessimismo quasi cosmico, l’altro invece assapora ogni giorno con gusto e con un positivismo contagioso. Insomma due mondi totalmente diversi che diventano ancora più inconciliabili quando si tratta di musica, quella che dovrebbe sovrastare i silenzi di una conversazione che non vuole decollare.
È un romanzo che con toni leggeri ci racconta dell’adolescenza, dell’amore, dell’amicizia ma soprattutto mette in luce come sia facile cadere nel pregiudizio quando si resta sulla superficie delle cose senza andare in profondità a conoscere veramente una persona. Si tirano le conclusioni superficiali basandosi su stereotipi e luoghi comuni. Ebbene, questo ultimo aspetto è proprio quello
che mi ha fatto innamorare di June e di Oliver, perché lei ne pensa veramente di tutti i colori su di lui, a partire dal fatto che essendo uno sportivo, sia poco intelligente e poco forbito nel linguaggio… ed è meraviglioso assistere come, piano piano, tutti questi suoi luoghi comuni si scardinano presentando Oliver sotto un’altra luce. Una di quelle meravigliose perché lui in realtà è un ragazzo incredibile, uno di quello che è in grado di scalfire le barricate innalzate da June.

Gli occhi di Oliver sono concentrati sui miei e la sua massa di capelli biondissimi è l’unica luce in tutta la stanza. Non è solo per il suo aspetto, è per come è lui… e il mio cuore si spalanca. A colpirmi è la consapevolezza assoluta, dolorosa, che in un modo o nell’altro, senza volerlo, questo ragazzo ci è entrato dentro.

L’ho adorato così tanto che ho rischiato di sottolineare tutto il libro per l’emozione che mi suscitava ogni riga. Mi sembrava di essere tornata adolescente… anzi mi sarebbe quasi piaciuto ritornare a quegli anni per vivere la stessa avventura di June e Oliver.
Oltre a trovare una storia che conquista, ogni pagina è accompagnata da una canzone che riempirà la vostra play-list, da ascoltare mentre procedete con la lettura, mentre June e Oliver procedono nella loro sfida…


Complimenti alla DeA per aver pubblicato questo piccolo gioiellino.

Fabiana
Le Cercatrici di libri

Compra con un click




2 commenti:

  1. Immaginavo fosse un bel romanzo ma non così bello! *-*

    RispondiElimina