lunedì 15 maggio 2017

Recensione: Una Boule de Neige per San Valentino di Samantha Lombardi

Carissime lettrici oggi vi parliamo di un nuovo” romance” in uscita: "Una Boule de Neige per San Valentino" di Samantha Lombardi.
Vediamo di cosa parla questo romanzo.


Titolo: Una Boule de Neige per San Valentino
Autore: Samantha Lombardi
Editore: Self publishing
Genere: Romance fantasy
Pagine: 136
Costo ebook: 1,50
Cartaceo: 7.23
Gratis in abbonamento K.U.

Trama:
Patrick Duboiseiker, è uno dei più famosi Dreiker che abbia mai solcato i Sette Mari di Idirion.
Renèe Beumont è una giovane restauratrice, molto apprezzata nel suo ambiente, e specializzata nel recupero di oggetti esoterici ed oggetti medievali.
Le loro strade sono destinate ad incrociarsi magicamente, ma come possono due Mondi distanti ma allo stesso tempo vicini avere un collegamento così forte? Gli muove i fili un gioco così complesso? 
Tra la passione che esplode sconvolgendo le loro vite e le incomprensioni che minacciano la loro storia, riusciranno a spezzare la maledizione che lega Patrick ad una delicata boule de neige? 

Biografia autrice:
Samantha Lombardi è un'archeologa laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente presso l'Università di Roma La Sapienza. Da sempre appassionata di libri e amante soprattutto dei generi fantasy, urban fantasy, young adult, erotic romance e gialli. Ha deciso finalmente di mettersi in gioco come scrittrice.

Recensione
La storia è articolata in modo semplice e complesso contemporaneamente. Quando ho cominciato a leggere ho alternato una serie di status che son passati dalla curiosità, all’interesse, alla perplessità fino a sfociare a un piacere genuino. L’autrice ha creato una storia assolutamente particolare nel suo genere. Infatti è da considerare un romance ma al contempo troviamo un fantasy… Insomma una miscela che con i suoi ingredienti perfettamente amalgamati ha dato vita a una storia piacevolissima da leggere. L’ho letto in un battibaleno e quando sono arrivata alla fine avrei voluto che continuasse.
Il fatto che i due protagonisti vengano da due diverse dimensioni ed epoche, è di per sé un fatto singolare, e già da questo punto di partenza lascia presagire la singolarità della storia. Lo stile è sciolto e con una strutturazione ben stabilita per agevolare il lettore nella comprensione della storia nei vari passaggi . 
Lo spessore dei protagonisti è abbastanza evidente soprattutto nel protagonista maschile alias Patrick Duboiseiker, un Dreiker dei sette Mari di Idirion. Bello, affascinante, come solo un comandante d’altri tempi può essere, altro che Will Tunner a capo dell’Olandese e con una forte personalità. Ma giudicate voi attraverso gli occhi della protagonista Renèe…
_________________
L’uomo indossava una giacca nera sopra un gilè e una camicia di lino bianca e dei morbidi pantaloni di pelle. I capelli neri come la notte senza luna gli ricadevano sul viso, nascondendolo solo in parte. Mentre il silenzio tornava ad avvolgerli lei continuava ad osservarlo attentamente e adesso che le stava davanti poteva apprezzare i tratti decisi del viso. Sembrava uscito da un film di Hollywood, aveva un naso dritto, zigomi aristocratici e sopracciglia ben disegnate. Ma la cosa che l’attraeva maggiormente erano quegli occhi di un intenso verde smeraldo, luminosi ed estremamente curiosi, che le ricordavano vagamente quelli della sua gatta, sia per colore che per il taglio leggermente allungato. E poi le labbra, erano perfette: piene, sensuali ed era sicura che quando sorrideva dovevano essere irresistibili. Renèe si chiese come sarebbe stato posare le sue labbra su quelle di Patrick, che sensazioni le avrebbero trasmesso?....
_________________

E poi abbiamo la dolce e strana donzella Renèe, una restauratrice francese dalle idee ben chiare su cosa vuole o no dalla vita. Su di lei ci dilunghiamo meno, non perché non sia un bel personaggio, anzi, tutti tifiamo per lei, appare anche come una gran bella ragazza, ma è ben chiaro che il macho della situazione qua è lui.
Che cosa si inventerà l’autrice per tenerci ancora col fiato sospeso e legate a questa storia piena di avventure, che è solo agli inizi ?
Da un punto di vista oggettivo la trama è semplice ma non banale, anche se credo che l’autrice con la sua fervida immaginazione ci regalerà sempre più una storia articolata e con qualche sorpresa, lasciato presagire anche dal finale.
Da un punto di vista soggettivo posso dirvi leggetelo. Amate il mistero? Le storie a lieto fine? Gli intrighi? Ebbene questa storia li contiene tutti a piccoli spruzzi qua e là, anche se son convinta che il clou deve ancora arrivare. 
Che dire oltre donzelle e messere, leggere è una vocazione, come anche scrivere, ed essa che va alimentata ogni giorno della nostra vita perché è l’equilibrio perfetto tra vita, purtroppo sempre più, frenetica e pace interiore.
Buona lettura.

Morgana
Le Cercatrici dei Libri






Compra con un click 

1 commento: