venerdì 30 giugno 2017

Recensione in anteprima: Le parole di una Rosa di Vanessa Vescera

Bentornate Cercatrici, il libro di cui vi parlo oggi è Le parole di una Rosa di Vanessa Vescera, In uscita il 01 Luglio, una storia raccontata quasi esclusivamente dal pov della protagonista,  ma che saprà trasportarvi nel mondo dei libri romance che ancora oggi ci fanno sognare.


Titolo:  Le parole di una rosa 
Autore: Vanessa Vescera
Editore:  Self Publishing
Pagine:  237
Costo eBook: 1,99   Cartaceo: 9,90
Genere: Romance Contemporaneo
Uscita: 01 luglio 2017

Trama:
Si può restare legati a una promessa per sempre? Jasmine ha vent’anni e un giuramento da mantenere. Legata a un libro senza finale aspetta che le parole di una rosa tornino indietro per poter dare una conclusione a tutto ciò che non la ha. Legata all’autunno di due occhi scuri ormai lontani da tempo non riesce ad andare avanti, ma nella malinconica attesa dell’amore, quando le speranze si affievoliscono, il destino decide di metterla alla prova. Un volto, il suo, e una chioma bionda, due mani allacciate tra loro e una corsa sotto la pioggia la riporteranno a sperare ma anche a credere che tutto ormai sia perso. E se cercarsi senza mai trovarsi fosse il cattivo scherzo messo in piedi dal destino? Partendo da alcuni indizi sparsi tra i colli bolognesi Jasmine è costretta a partire alla disperata ricerca della verità. Domenico sarà ancora quel ragazzo innamorato dell’estate che si affacciava nei suoi occhi? E se un alleato inaspettato le insinuasse il dubbio nel cuore? Le parole di una rosa riusciranno a trovare il loro giusto finale? E soprattutto, l’amore può durare per sempre?

Recensione:
All'amore quello vero che non sfuma contro le difficoltà ma che si rafforza stagione dopo stagione.

Inizio a parlarvi di "Le parole di una rosa" usando una sola parola《bellissimo).
Questa libro è puro romanticismo che cola come il miele
.
Ma andiamo per ordine. Prima vi parlo di loro, Jasmine e Domenico. Si conosceranno da ragazzini, 10 anni lei 12 lui. Un giorno di inizio estate quando Domenico, che vive a Milano, andrà a passare le vacanze estive con i suoi genitori dai suoi nonni che abitano a Pianoro in campagna vicino Bologna, la casa che confina con la loro appartiene ai nonni di Jasmine.
Da quel giorno e per i tre anni successivi, loro due passeranno le estati insieme e saranno praticamente inseparabili.
Purtroppo un evento li vedrà divisi negli anni a seguire.

Domenico nella loro ultima estate insieme ha fatto una solenne promessa a Jasmine.
Sono passati ben sette anni da allora e Jasmine comincia a perdere la speranza a ogni ora che passa.


Che pensieri sciocchi banali e insulsi non esistono i lieto fine solo gli addii alcuni meno difficili altri così faticosi che ti scavano l'anima e lasciano un vuoto infinito e l'eco di un dolore sordo che non smette mai di urlare.

Domenico si ricorderà ancora di lei oppure ormai per lui è solo un ricordo dell'adolescenza che fu?
Lei spera di no, perché nel suo cuore e nella sua anima, il volto di Domenico e i sentimenti acerbi, ma allo stesso tempo molto profondi, che provava per lui allora non sono mai sbiaditi, anzi semmai sono cresciuti e maturati con lei.


Dei visionari con immagini di un futuro incerto che diveniva schizzo astratto su una tela che per anni era rimasta bianca e incompiuta... Mancavano ancora così tanti colori, tante tonalità per rendere vero e tangibile la realizzazione di quel quadro a cui speravo di mettere una cornice è un giorno vederlo affisso alle pareti dell'anima che sarebbe stata colma di altre immagini ancora da dipingere ancora da creare.

Posso dire di aver letto con mio diletto tutto ciò che Vanessa Vescera ha pubblicato, sia da sola che a quattro mani con altre autrici altrettanto brave, spaziando tra generi diversi come fantasy, chick-lit, rosa contemporaneo e storico, contemporaneo con sfumature dark, N/Y e N/A, insomma di tutto e di più, mi mancava una storia così chiaramente romantica. 
Questo libro scorre via che è un piacere, vi assicuro che è stato in grado di suscitarmi davvero molte emozioni, ne ho ancora il cuore pieno,
La storia alterna capitoli al presente e capitoli con flashback del passato, assolutamente necessari per conoscere a fondo il sentimento che unisce questa giovanissima coppia di adolescenti.
Quel passato che tiene incatenato il cuore di Jasmine.


Mi aveva incatenato a lui con un solo bacio, schiava dell'attesa, schiava del suo tornare. Dannazione a Domenico! 
Era veleno dolce che aveva posato sulle mie labbra, mi scorreva violento nelle vene, giungeva al cuore e lo uccideva, lento.

L'autrice è riuscita con la giusta dose di romanticismo, dolcezza e purezza allo stesso tempo, dolore e pathos, speranza e sconfitta, allegria e tristezza. Un amore quasi troppo intenso per due ragazzini. 
Ci fa vivere una storia d'amore delicata ma molto profonda. Le parole di Jasmine mi hanno molto toccato, riportandomi alla mente dei ricordi di me alla tenera eta di 8 anni, quando presi la mia prima cotta durata per molti anni.
Come si suole dire: "Il primo amore non si scorda mai!", verissimo almeno per me, anche se nel mio caso a senso unico.
Non posso che ringraziare Vanessa per averci regalato questa deliziosa storia d'amore con delle frasi che sono vera poesia. 
Alla fine Domenico manterrà quella famosa promessa? O Jasmine è ormai solo un dolcissimo ricordo per lui disperso negli anni?
E Jasmine alla fine riuscirà a mettere la parole fine a questo doloroso capitolo della sua vita e iniziarne un altro dove non c'è posto per Domenico? 
Il destino sarà dalla loro parte o invece avrà altri progetti per loro?
Non vi resta che scoprirlo, e non ve ne pentirete.
Avrei voluto ancora altre pagine è un epilogo più lungo, ma si sà quando troviamo una storia incantevole diventiamo delle lettrici ingorde.
*Libro adatto anche alle giovanissime, anzi lo consiglio. 
Alla prossima!

Virgy
LCDL 
Compra con click

Lettura "Le Parole Di Una Rosa" di Vanessa Vescera 
//JASMINE E DAVID [AL TOWER BRIDGE]

giovedì 29 giugno 2017

Recensione: L’ultima notte al mondo di Bianca Marconero

Buon pomeriggio, leggere un libro di Bianca Marconero è sempre un’avventura, quando ti appresti a iniziarne uno non sai mai di cosa parlerà, sai solo che ne resterai ammaliato. "L’ultima notte al mondo” non fa eccezione, anzi. 


Titolo: L’ultima notte al mondo
Autore: Bianca Marconero
Editore: Newton Compton
Serie: Autoconclusivo
Genere: Romance; New Adult
Pagine: 448
Prezzo ebook: 3.99 euro
Prezzo cartaceo: 5.90 euro
Uscita: 28/06/2017

Trama
Quante volte ci si può innamorare della stessa persona?
Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un’adolescenza tutt’altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l’occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che così potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano…
E non finisce qui: tra le pagine del prequel, Ed ero contentissimo, in coda a questo volume, scoprirete un Marco adolescente sui banchi di scuola, un protagonista al quale non potrete non affezionarvi.
Bugie, tradimenti e gelosie: un romanzo sull’amore romantico, divertente e profondo, che sa arrivare al cuore dei lettori.

Hanno scritto dei suoi libri:
«Una lettura consigliata, per la spontaneità e la leggerezza con cui parla dei sentimenti dei suoi protagonisti.»
«Un romanzo adorabile, ironico e tenero nello stesso tempo.»
«Ne avrei lette ancora di pagine così e ancora continuerei a leggerne, perché questa autrice trasforma in oro ogni storia che tocca.»
Quando l'amore bussa alla porta lascialo entrare nella tua vita



Bianca Marconero
è lo pseudonimo di una scrittrice che vive a Reggio Emilia. Dopo aver lavorato come redattrice per alcuni periodici destinati ai ragazzi è approdata alla scrittura creativa. Già autrice di una saga fantasy, con Newton Compton ha pubblicato La prima cosa bella, ottenendo un grande successo.

Recensione
In questa storia ritroviamo la sua ironia e la capacità di tratteggiare storie di vita, storie di relazioni presenti e passate, ma c’è di più, c’è la maturità di una penna che è cresciuta di libro in libro. La capacità di tenere il lettore incollato alle pagine senza trucchi o colpi di scena inverosimili, solo la vita. È qui che si vede la bravura di un autore, e Bianca Marconero ha superato la prova dove altri hanno fallito miseramente.
Ma andiamo con ordine. Se questa che sta per arrivare fosse l’ultima notte al mondo, con chi la passeresti?
Questa è la domanda che Marco pone a Marianna, la sua risposta è sempre la stessa da quando aveva tredici anni, da quando l’ha conosciuta e si è innamorato di lei. Gli amori negati, i sentimenti calpestati o mai riconosciuti lasciano un segno, come le cicatrici della vita. Il ragazzino timido e impacciato che conosciamo nel prequel, “Ed ero contentissimo”, è cresciuto. Ora Marco ha ventitré anni, lavora come operatore di ripresa in una televisione locale e per lui le ragazze non sono più un mistero. Sono la compagnia di una notte ed una soltanto, perché Marco ha due regole: non esce mai due volte con la stessa donna e lui non le chiama.
Marco, una vita spesa dietro l’obiettivo della telecamera, incastrato tra televendite e programmi di dubbio gusto. Una vita di compromessi per far quadrare i conti e tante idee per dare una svolta alla sua vita. Lui e Ringhio, il cane colpevole di avergli massacrato non so quante magliette, vengono in pacchetto unico: prendi uno, prendi l’altro. Anche se, ufficialmente, Ringhio non è nemmeno il suo cane ma quello di un amico reporter. Chi ha un amico a quattro zampe, cane o gatto che sia, può capire il rapporto simbiotico che si viene a creare con un animale, soprattutto quando sei solo. E Marco lo è, perché gli amici ti fanno sorridere ma non coprono il vuoto di un padre morto troppo presto.

Marianna Visconti è tutto quello che Marco non è: una bellezza algida e delicata, elegante, educata. Figlia dell’ambasciatore Visconti, fa parte della Bologna bene e non è mai uscita dal suo mondo dorato. Dopo la laurea ha iniziato il praticantato da avvocato, nel migliore studio della città. Nello studio dell’avvocato Ginobili, amico di famiglia, e padre del migliore amico del suo ragazzo, Luca. E proprio da lui partono le crepe che incrinano il mondo perfetto di Marianna, perché dopo sette anni Luca è distante. Le ha detto che ha bisogno di una pausa e Marianna non si capacita di cosa stia succedendo tra loro.
Nonostante la vita sia stata dura con lui, non lasciatevi ingannare, Marco è un adorabile bastardo che saprà conquistare la vostra simpatia. Lui è uno che non si lascia abbattere, nemmeno quando il suo capo gli comunica che dovrà seguirlo, per registrare l’intervista all’ennesima persona di spicco della città. E qui il karma, che lo ha sempre tenuto nel suo mirino, si appresta a giocargli il colpo basso del secolo. O fornirgli quella possibilità che pensava perduta. Perché è proprio grazie al destino che Marco ritroverà Marianna sulla sua strada, cinque anni dopo il loro sfortunato ultimo incontro.

«Marco?». Il cuore si pianta tra le costole, mentre la bella figliola che ho davanti si sovrappone a un ricordo di cinque anni prima, mai abbastanza seppellito nella memoria. E pronuncio quel nome sperando che non faccia male. E invece ne fa. Ancora. «Marianna...».

Marco non è l’unico ad aver ceduto alla sorpresa, Marianna si aspettava tutti tranne che rivedere il suo ex compagno di banco, Bertani, quello che l’aveva tormentata per metà del liceo e che lei ha sempre considerato un mistero. Quello che era sparito malamente dalla sua vita e da quella degli altri compagni dopo il fattaccio, senza nemmeno dare la maturità. Per Marianna però le sorprese non sono ancora finite, infatti, mentre racconta alle amiche di quell’incontro fortuito, scopre che la pausa di Luca è disinvolta e ben fornita. Messa davanti alla verità, che in cuor suo già sapeva, Marianna prende una decisione drastica: decide di accettare la proposta, del direttore della rete per cui lavora Marco, di condurre una trasmissione. Perché, se tutti la ritengono noiosa, prevedibile, quella scelta non l’avrebbe pronosticata nessuno. Anche se questo vuole dire avere a che fare con Marco Bertani.

«Marco?», mi esce una cadenza interrogativa, dovuta più che altro allo stupore di vederlo qui. Non ho bisogno di conferme. So che è lui. Marco mi riconosce. La sua espressione cambia. «Marianna». E mi chiedo perché debba sempre farlo in quel modo. Perché dica il mio nome come se fosse un sospiro. L’ha sempre pronunciato così: come per liberarsene, come se non riuscisse a tenerlo sulle labbra.

Da questo evento scatenante gli eventi si susseguono rapidi, con un effetto domino, che ti tiene incollato alle pagine. Perché, anche se non vorrebbero mai ammetterlo, entrambi hanno bisogno l’uno dell’altro: a Marco serve il cognome di Marianna per agganciare gli sponsor che finanzino la sua trasmissione, a Marianna serve Marco per riconquistare Luca. Incastrati dalle circostanze, in un ‘matrimonio d’interessi’ lavorativo, Marco e Marianna iniziano a lavorare alla trasmissione ideata da Marco, quella che potrebbe essere il suo trampolino per il giornalismo vero.

"Non riesco a credere di averla rivista. C’è troppo passato, dietro una sola persona. Troppo di me stesso. Che potrei dire di lei, a chi non c’era? Come potrei spiegare la mia non-storia del liceo con la ragazza di un altro? Io per primo non ho mai capito da dove venisse tutto quello che sentivo nei suoi confronti. Ho fatto un sacco di cazzate per Marianna Visconti, ho passato un mezzo inferno. Speravo che cinque anni bastassero per dimenticare. E invece no. Forse sono le ferite a ricordare al posto mio, perché la prima cosa che ho sentito, guardandola, è stato il dolore dell’ultima volta. Lo stesso identico vuoto, a forma di pugno".

Lavorando gomito a gomito, Marianna conosce un Marco diverso, uno che non la tratta con sufficienza e che la sfida, che la sprona a superare i pregiudizi che l’eduzione della sua famiglia, sua madre in particolare, le hanno inculcato. Uno che la sprona a scoprire cosa le piace davvero. Pian piano vediamo Marianna sciogliersi, fidarsi ogni giorno di più di Marco. Perché la fiducia la senti a pelle e, se il suo passato le racconta una storia, il ragazzo che ha di fronte le ispira tutt’altro. Le ispira serenità e passione per la vita, lealtà verso gli amici, e un sentimento a cui non vuole dare un nome. Marco, dal canto suo si trova davanti al baratro, ha di fronte la sua sirena e per l’ennesima volta non riesce a dirle di no, non riesce a smettere di sperare, anche se questa volta il suo cuore potrebbe perdersi per sempre.
Non vi dirò come andrà a finire né cosa succederà, perché questo è un libro tutto da leggere, un libro che merita di essere letto. Vi dirò soltanto che non c’è persona più romantica di un cinico, perché quando abbatti le sue barriere vieni travolto.
L’autrice è stata bravissima a dipingere la città di Bologna, che fa da sfondo a questa storia. Prende per mano il lettore e lo porta per i suoi vicoli, riga dopo riga. È stata bravissima a gestire un libro corale, fatto dai tanti amici che giocano un ruolo chiave in questa storia.
Sapete che gli scrittori, spesso, sono delle bestie strane, solitarie, che si guardano sempre intorno con sospetto e difendono i loro libri alla morte. Taluni scrittori sono anche convinti di aver scritto il capolavoro del secolo, mai e poi mai direbbero del lavoro di un collega che è migliore del loro. Ecco, questo libro è l’eccezione, questo è il romance che vorrei aver scritto io.

Se dopo aver finito la lettura non volete ancora abbandonare Marco e Marianna, l’autrice ha fatto un regalo a tutti noi, scrivendone il prequel. Assistiamo così al loro primo incontro, un innamoramento istantaneo come solo a tredici anni può avvenire. Un rapporto unilaterale che l’autrice ci racconta, seguendo le cinque fasi dell’innamoramento.
Per non rovinarvi la sorpresa della lettura, io vi consiglio di leggere questo prequel, dopo aver concluso “L’ultima notte al mondo”.

Non mi resta che augurarvi buona lettura.

Ale 
LCDL

Compra con click

Risultati immagini per cover di Ed ero contentissimo marconeroTitolo: Ed ero contentissimo
Autore: Bianca Marconero
Editore: Newton Compton
Serie: Autoconclusivo
Genere: Romance; Young Adult
Pagine: 58
Prezzo ebook: 0.49 euro
Prezzo cartaceo: - (compreso nella versione cartacea di “L’ultima notte al mondo)

Trama:
Il prequel di L'ultima notte al mondo

“Mi chiedevi sempre se c’era una speciale, una che mi tenesse sveglio, qualcuna a cui pensassi e io rispondevo che non c’era.
Era una bugia, papà.
Io una ragazza speciale ce l’ho da cinque dei miei diciotto anni.
Lei, papà, è il motivo per cui crederò sempre ai colpi di fulmine, mi fiderò sempre delle canzoni, saprò che si può tutto per amore. E non dico per conquistare la persona che ami, ma per permetterle di star bene. Si può tutto senza avere nulla in cambio, insomma, senza una possibilità al mondo di essere felici.
Ah, perché la mia ragazza mica lo sa che sono innamorato di lei”.
Cinque anni prima de L’ultima notte al mondo, tra i banchi di scuola, Marco si innamora di Marianna. Negli anni del liceo, Marco affronta Negazione, Rabbia, Patteggiamento, Accettazione e Depressione: le Cinque Fasi dell’Elaborazione dell’Amore.

Compra con click
https://www.amazon.it/Ed-ero-contentissimo-Bianca-Marconero-ebook/dp/B071G9T9Q3/ref=pd_sim_351_1?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=9PC4XFEM446PXV5V9SFD

Recensione: P.S. I Like You di Kasie West

Buongiorno Cercatrici, vi parlo di  P.S. I Like You di Kasie West, un libro che ha reso le mie vacanze al mare ancora più piacevoli, perchè mi ha letteralmente conquistato.
Venite a conoscere il sogno di Lily.

Titolo: P.S. I Like You

Autore:  Kasie West

Editore: Newton Compton
Pagine: 254
Costo eBook: 4,99
Genere:
 N/A
Uscita:
29/06/2017

Trama:
La storia d'amore più rock dell'estate

Il sogno di Lily è comporre canzoni. Scrive versi ovunque le capiti. Anche durante le lezioni che proprio non riesce a digerire, per esempio quelle di chimica. Almeno fino al giorno in cui l’insegnante, esasperato dalla sua disattenzione, fa sparire dal suo banco qualsiasi oggetto possa distrarla: tutto tranne un foglio e una penna per prendere appunti. Ma la passione è più forte di tutto. E così Lily inizia ad appuntare versi sul banco, sperando che nessuno se ne accorga. Qualcuno però la scopre. Qualcuno che legge e aggiunge parole alle sue, sul banco. A ogni lezione di chimica. Tre volte a settimana. Quella che nasce tra Lily e il suo misterioso interlocutore è una vera e propria corrispondenza, che la entusiasma, le dà energia e la spinge a trasformare quelle frasi in testi di canzoni. Quanto può durare la magia?

«Un piccolo Orgoglio e Pregiudizio. Le lettrici che cercano il libro perfetto da sfogliare sotto l’ombrellone non resteranno deluse!»
Kirkus Reviews

«La commedia romantica perfetta.»

«Un romanzo davvero adorabile che vi lascerà con il sorriso sulle labbra e una piacevole sensazione di calore nel cuore.»

«Una storia adorabile, spiritosa e originale; una perfetta lettura estiva. Se cercate un libro che vi renda felici, P.S. I Like You fa al caso vostro. Sono tentata di andare subito a rileggerlo…»

Recensione:
Sono una grande appassionata di young adult, se fatti bene sanno conquistarmi e catturarmi anche se ormai sono più vicina ai quaranta che ai diciotto. In fondo in fondo sono rimasta ancora una ragazzina sia di aspetto che di testa :D No, va beh, a parte gli scherzi, non mi serve di leggere un libro di quarantenni per sentirmi più affine alla trama o comprendere meglio le dinamiche. Quando un libro è bello e ben fatto, l’età dei protagonisti passa in secondo piano, in fin dei conti, anche io, un giorno ormai lontano sono stata un’adolescente. PS I love you mi è piaciuto fin dalle prime righe perchè mi ha presentato i contorni di una di quelle storie adolescenziali che tanto amo e che, forse potrà sembrare strano a dirsi, ma, in parte, ho vissuto in quegli anni.

È stato come rivivere con un tuffo in quegli anni del liceo in cui basta un niente per essere out, deriso, preso in giro; quel tempo in cui la scuola e la famiglia ti schiacciano con proprie regole e imposizioni; quel tempo in cui ti vedi diversa da tutti gli altri omologati e perdi fiducia in testa e sprofondi nella timidezza. Quel tempo inesorabile in cui devi per forza amalgamarti alla massa se non vuoi essere sopraffatto ed essere schiacciato. Gli anni in cui la libertà è ristretta, l’amore è istantaneo e a presa rapida, fa soffrire e sorridere nell’arco di un battito di ciglia. Quegli anni in cui l’amicizia è così importante da pensare di poter mettere l’amore al secondo posto pur di non far soffrire l’amica. È il tempo delle paranoie, degli odii immotivati che si consumano in ripicche e battibecchi di cui si perdono realmente i contorni. È la vita scolastica con i drammi degli esami, i professori che ti prendono di mira… sono quegli anni in cui, non essendo ancora né carne né pesce, avresti bisogno del supporto di una famiglia che non sempre è disponibile all’ascolto.

Questo è PS I love you, questo e tanto altro ancora. Lily è una ragazzina diversa da tutte le altre, una di quelle che non si adegua al sistema, una di quelle che viene presa di mira dalla massa a cui non ama per nulla conformarsi. Dall’altro lato della barricata c’è Cade assolutamente perfetto, assolutamente figo, ma forse tanta perfezione è solo mera superficie, un modo per non attirare sguardi e distogliere l’attenzione dirottandola su altro.
Tanto diversi eppure tanto simili.
L’espediente delle lettere, della musica, delle canzoni da comporre per il concorso ha reso la lettura ancora più gradevole, particolare e interessante. Ha mostrato in maniera impeccabile come ci si lasci accecare dai pregiudizi e dai luoghi comuni per tirare le nostre facili conclusione e invece a quanto pare è proprio il caso di andare oltre la mera apparenza perché si potrebbe scoprire di essere nemici solo perché non si sono mai affrontate le cose dal giusto punto di vista o semplicemente non si ha dato mai modo all’altro di mostrarsi per quello che veramente è.

Le parole hanno un peso importante, quando sono incise nero su bianco sono indelebili e ci rappresentano. Ma cosa succederà se la realtà e le parole di carta scorressero su due binari paralleli mostrandoci persone troppo diverse da come dovrebbero essere?

Per scoprirlo basterà leggerlo, arriverete alla fine senza neppure rendervene conto!

Una volta gli avevo scritto in una lettera che gli abbracci avevano un potere magico, ed era vero. Sentire il suo respiro nelle orecchie, il suo respiro nelle orecchie, il suo cuore battere contro il mio e il calore del suo corpo mi faceva formicolare tutta.

Complimenti all’autrice!

Fabiana
LCDL
Compra con click

mercoledì 28 giugno 2017

Segnalazione uscite: Destiny di Giusy Mercuri


Titolo: Destiny
Autore: Giusy Mercuri 
Editore: 0111 Edizione
Genere: Romanzo
Pagine: 121
Costo: E-book 3,99 Cartaceo 13,70 - 

Trama: 
Due grandi città, due ragazzi, una storia separata dal tempo ma riunita dal destino. Lei ambiziosa e determinata, lui sicuro di sé e spavaldo, due caratteri forti si ritroveranno a giocare una partita con le carte che il destino ha già predisposto per loro. Riusciranno Mark e Hope a fronteggiare i loro demoni e il loro fato? O sarà il destino a sfoggiare le sue carte vincenti ?
Estratti: 
"Mi porse la mano, la strinsi e, non appena ci toccammo, un guizzo elettrico mi pervase sotto pelle, partendo dalle dita per diramarsi come un dolce fuoco liquido in tutto il corpo." 

"..mentre la porta si chiudeva, mi concessi un profondo respiro turbato. Era davvero lui?" 

" Ma era bastato rivederla perché qualcosa di sopito si risvegliasse, come un fuoco che dorme sepolto sotto la cenere, ma che, appena trova un minimo alito di vento, si riaccende rosso e impossibile da controllare." 
"Il destino era davvero strano, capace di farci trovare le cose o le person nel posto e nel momento che mai ci aspetteremmo, anzi, il più delle volte il destino ci regala esorprese proprio laddove eravamo certi che non ce ne sarebbero mai state. Perché, parlando francamente, il destino è un grandissimo bastardo. "


Biografia autore: 
Giuseppina Mercuri, detta Giusy , nasce a Reggio Calabria nel 1996. All'età di 17 anni si appassiona alla letteratura e ai libri, definendo di per se i libri come una via di fuga dalla realtà, un mondo in cui ritrovarsi e a cui appartenere , il modo di esprimersi più semplice ma al tempo stesso più completo che esista. Giuseppina decide così di mettersi alla prova scrivendo il suo primo romanzo, che andrà alle stampee tre anni dopo: "Destiny" .




Compra con un click

Recensione Maledetta voglia di averti di Mia H

Ciao a tutti, oggi vi parlo di un romanzo che mi ha lasciato emozioni contrastanti ma positive: Maledetta voglia di averti di Mia H edito dalla  Butterfly

Titolo: Maledetta voglia di averti di Mia H 
Autore: Mia H 
Editore: Butterfly
Genere: Romance Contemporaneo
Pagine: 121
Costo eBook: 0,99 cartceo: 4,37
Gratis in abbonamento K.U.

Trama:
Sin dalla nascita siamo destinati a qualcuno e niente e nessuno può rompere quel legame…

Un matrimonio alle porte, un prete che viene sostituito e i ricordi di un amore passato che tornano a tormentarle l'anima... 
SandBeach, Lexie, sedicenne, parte con i genitori per le vacanze estive, lasciando le sue amiche e il suo grande amore Kevin. Sessanta giorni di lontananza a cui non riesce a rassegnarsi. Li conta, uno per volta, sperando passino in fretta ma il destino capovolge la sua vita, costringendola a prendere una strada che non avrebbe mai pensato di imboccare. 
Una verità sconvolgente, la rinuncia dell'amore e la speranza di riuscire a dimenticare tutto. Ma è possibile dimenticare l'amore? 
"Maledetta voglia di averti" racconta delle attese e di quegli amori che continuano a restare nel nostro cuore per sempre. Anche a distanza di anni. 
Perché l'amore non si placa con il tempo, quando è vero basta una scintilla per tornare ad appiccare un fuoco indomabile che pensavamo fosse ormai spento.

Recensione: 
Lexi sta per convolare a nozze, con sua suocera si recano in chiesa per discutere con il prete di alcuni dettagli riguardanti il matrimonio. Il sacerdote viene sostituito tra l'altro da un'altra persona che Lexi scopre essere quello che ha amato in passato. Tutte le certezza costruite in 10 anni inizieranno a sgretolarsi dando ancora una volta uno scossone alla sua vita.

PER LE PERSONE, IO SONO LA REINCARNAZIONE DELLA FORTUNA. PENSANO CHE DEBBA ESSERE PER FORZA FELICE DI TUTTA QUESTA FORTUNA CHE VORREBBERO AVERE LORO, IO, INVECE, NON LO SONO

Lexi nel suo passato di adolescente, durante una vacanza con i suoi genitori, lunga 60 giorni, lascia a casa il suo primo ragazzo, Kevin. In quei 60 giorni tutto il suo mondo si capovolge, si ritroverà a perdere il suo amore e a conoscere Jekson, che poco alla volta troverà un varco per insinuarsi nella sua vita e nel suo cuore.

TU HAI LA CAPACITA' DI FARMI SCHIZZARE FUORI IL CUORE DAL PETTO OGNI VOLTA CHE TI VEDO

Ma purtroppo quando il cuore è ormai saturo d'amore, quell'amore può essere anche un gran bastardo, quel filo invisibile che tiene legate le persone non si spezza , ma le situazioni che si creano sì, ma l'amore no, quello resta sempre.

E' un romanzo che si legge tutto d'un fiato, la scrittura di Mia è semplice, mai banale, la narrazione è in prima persona, divisa tra il presente e il passato di Lexi. C'è un finale inaspettato e qualche lacrima mi è anche scivolata, ma si sa, non sempre nei romanzi troviamo quello che ci aspettiamo o vogliamo e Mia tra queste pagine ha dato una svolta con l'effetto sorpresa! Vi consiglio di leggere questo romanzo perchè non ne resterete delusi!
Complimenti all’autrice.

Aurelia
LCDL
Compra con click

Recensione: Il tempo tra noi di Sara Purpura della Serie A Time For Love Vol. 3

Cari lettori, oggi vi parliamo di Narrativa, prima persona, pov alternatil terzo ed ultimo volume della serie A Time For Love dell'autrice Sara Purpura, self publishing. La bellissima storia di amore e tormento new adult di Desmonde e Anais che difficilmente dimenticherete.


Titolo: Tutto il tempo tra noi #3  (Serie A Time For Love Trilogy)
Autore: Sara Purpura
Editore: Self Publishing
Pagine: 330
Genere: New adult
Costo ebook: 1,99 Cartaceo: 10,00
Gratis in abbonamento K.U.
Uscita: 26 giugno 2017
Narrativa, prima persona, pov alternati

Trama:
Quando Jeremiah Spector piomba nella sua nuova vita, Desmond è costretto a rivivere i ricordi orribili della sua travagliata infanzia. Adesso che ha l’amore, gli amici, una famiglia e il football, privarsi di tutto è inconcepibile. 
La priorità è proteggere Anais, ma lei non sa come affrontare l’allontanamento a cui lui la obbliga e resta travolta dall’impatto emotivo che il suo passato ha provocato. 
Rimettere insieme i pezzi, distruggendo l’uomo che lo ha danneggiato, è l’obiettivo di Des, ma per farlo sarà costretto a sacrificare se stesso e forse anche il futuro che si è guadagnato.
L’amore non sempre vince su tutto e Des e Anais saranno vicini a scoprirlo, ma quando il passato reclama la felicità che la vita finalmente ti ha concesso, cosa resta da fare?
Arrendersi o lottare per non perdere l’amore?
Tutto il tempo tra noi è l’ultimo capitolo della trilogia A time for love.

"Leggere un libro di Sara Purpura è sempre un viaggio. 
Un viaggio alla scoperta di sentimenti forti, un viaggio che ti permette di denudare la tua anima, un viaggio che difficilmente scorderai perché vorrai portartelo dentro per sempre."
Giovanna Mazzilli

Della stessa serie:
Tutto il tempo del mondo
Tutto il tempo con te

Recensione:
La storia di Des e Anais è stata un lungo e meraviglioso viaggio durato tre libri, vi dico con sincerità che staccarmi da loro non è stato facile, questi personaggi hanno conquistato una parte del mio cuore e li terrò sempre con me. In questo ultimo capitolo si entra nell'animo di Des, il muro che ha costruito tra passato e presente crolla, il male torna direttamente dall'inferno per tirarlo nuovamente dentro e le cicatrici riprendono a sanguinare sporcando tutto ciò che aveva costruito.

“Come si fa ad affrontare il proprio passato quando è così devastante? 
Come si fa quando la tua vita è finalmente andata avanti, quando hai conosciuto infine l'amore e la speranza di tenere il resto seppellito” 

Des ripercorre gli istanti di rivelazione che hanno preceduto quel terribile vissuto, la presa di coscienza lo piegherà al tal punto da allontanare la sua Anais, che si fa forte ed entra in punta di piedi in quello che è stato un ragazzino tormentato, scavando con dolcezza e pazienza nel suo lato oscuro; perché adesso è Des l'anello debole della catena e Anais è cresciuta, ha superato le sue debolezze ed è pronta e tenace per affrontare quello che la vita ha Inflitto al suo grande amore.
Affronteranno insieme con grandi difficoltà, la paura, l'orrore del vissuto e la vergogna che fa da padrona nell'animo di questo protagonista all'apparenza forte ma altrettanto fragile da non voler essere di peso a nessuno, soprattutto alle persone che più ama al mondo. Anais farà spazio al suo volere, aspetterà con pazienza le acque tempestose che lo avvicinano e lo allontanano, rafforzando e nutrendo sempre di più l'amore dall'assenza a cui sono obbligati a condividere.
La storia tra i protagonisti non è solo una storia d'amore, ma anche di amicizia, si conoscono talmente bene che ogni sentimento e frase di questo libro lo senti tuo, Sara con la sua penna li rende vivi facendoti percepire ogni emozione di sofferenza, ma anche di speranza perché questo è uno dei messaggio che ho percepito in ogni pagina, la speranza di incontrare qualcuno nel cammino che capisca le tue debolezze, la speranza di incontrare la persona che ti amerà a tal punto da sollevarti dalla profondità che la vita spesso ci riserva e ci fa crollare come un burattino. 
Narrato con i pov di entrambi, con uno stile semplice ma nello stesso tempo unico, Sara ha concluso questo romanzo facendomi provare emozioni pure che da tempo non provavo… ho sottolineanto tante di quelle frasi che se l'avessi messe tutte avrei spoilerato emozioni che vi auguro di provare come è successo a me, mi ha scaldato il cuore e mi ha fatto piangere di gioia quando sono giunta al finale. Ho chiuso il kindle stringendolo forte dispiaciuta perché non vi nego, che avrei voluto rimanere con loro ancora e ancora...

“E poi ti amerò ogni giorno, ogni alba un po' meglio, 
così al tramonto saprai che l'indomani ti amerò di più” 
“Fortissimo?” mi incita. 
Annuisco e sorrido. 
“Fortissimo piccola”

Cercatrici immergetevi in questo self new adult, vi garantisco che è uno dei più belli letti in questo anno e cosa non meno importante è made in Italy
Buona lettura a tutti. 

Chicca
LCD

Compra con click

martedì 27 giugno 2017

Recensione: L'imprevisto di Elle Kennedy Vol. 4 (The Campus Series)

Buongiorno, oggi vi parlo di L'imprevisto di Elle Kennedy il 4 volume The Campus Series edito dalla Newton Compton in uscita il 28 Giugno.

Titolo: L'imprevisto
Autore: Elle Kennedy
Editore: Newton Compton
Costo ebook: 5,99€
Pagine: 294
Genere: N/A
In uscita: 28 Giugno/2017

Trama:
The Campus Series
Dall'autrice del bestseller Il contratto
Ai primi posti delle classifiche negli Stati Uniti
Tradotto in 12 Paesi

Sabrina sta per laurearsi e il suo futuro è accuratamente pianificato: dopo il college, andrà dritta alla scuola di legge, e poi troverà un impiego profumatamente pagato in qualche studio di squali. Il piano per sfuggire una volte per tutte al suo imbarazzante passato di sicuro non comprende un fantastico giocatore di hockey che crede nell'amore a prima vista. Una notte di fuoco incandescente e di inaspettata tenerezza è tutto ciò che è disposta a concedere a John Tucker, ma a volte basta una notte perché tutta la tua vita cambi. Il gioco si è fatto molto più complicato...
Tucker crede nell'importanza del gioco di squadra. Sul ghiaccio sta benissimo lontano dai riflettori, ma quando si tratta di diventare padre a ventidue anni, l’idea di restarsene in panchina è assolutamente fuori discussione. Per fortuna la futura madre di suo figlio è bellissima, intelligente e sa come prenderlo. Il problema è che il suo cuore è blindato, e, con il caratterino che si ritrova, Sabrina è troppo testarda per accettare il suo aiuto. Se vuole una vita con la donna dei suoi sogni, John dovrà convincerla che alcuni gol possono essere realizzati soltanto con il giusto assist.

Biografia: 
Elle Kennedy è cresciuta a Toronto, in Ontario. Autrice di romanzi d’amore contemporanei, ha un debole per le eroine forti e gli uomini alfa, sensuali e determinati, e ama aggiungere pericolo e sesso quel tanto che serve per rendere tutto molto, molto più interessante. Della Campus Series la Newton Compton ha pubblicato Il contratto, Lo sbaglio e Il tradimento ed è coautrice della serie Paper princess.

Recensione:
Seguo questa serie dall'inizio, e non mi ha mai delusa, i quattro protagonisti giocatori di Hockey sono formidabili, ti innamori di ognuno di loro ed è difficile decidere quale libro e di conseguenza quale protagonista ti sia piaciuto di più Garret,  Logan,  Dean o Tucker. Anche se io non ho dubbi mi sono perdutamente innamorata di Tuck mi ha conquistato con la sua dolcezza e pazienza.
Il libro di Dean finisce con un enorme spoiler, e sinceramente mi ha fatto ridere come una pazza e un pò tremare:
«Io… uhm…». Si interrompe, chiude la bocca. Apre la bocca, si ferma di nuovo. Poi fa un respiro profondo come se gli venisse dall’anima. «Sto per avere un bambino». Il silenzio irrompe nella stanza. Con la coda dell’occhio vedo la bocca spalancata di Allie. Il suo stupore è palpabile quanto il mio. Come un idiota fisso l’addome di Tucker per buoni dieci secondi, prima di ricordarmi che non viviamo in un mondo dove Arnold Schwarzenegger può partorire"
Questi sono i pensieri di Dean, e premettevano i fuochi d'artificio...
Il libro però non inizia con il grande elefante rosa o blu come lo chiama Sabrina ovvero la gravidanza, ma con tutta la loro storia, vi ricordate quando Tucker al bar con Dean vede Sabrina e il suo amico gli intima testuali parole: " Stai lontano da quella stronza"? Ecco la storia inizia qui. Perché ovviamente Tuck non ascolta le parole dure di Dean.
Tucker è un membro della squadra di Hockey della Briar, è un attaccante, rosso di capelli e strafigo, è un ragazzo del Sud cresciuto da una madre vedova che lo ama perdutamente e ha vissuto sempre in funzione di lui spaccandosi la schiena per dargli il meglio. Appena finirà l'università tornerà in Texas per starle vicino e cercare di ripagarla per tutto quello che lei gli ha dato.
Sabrina è una ragazza all'apparenza glaciale, una stronza fredda, fin da ragazzina ha deciso che diventerà avvocato e che studierà giurisprudenza ad Harvard. Ha una storia difficile viene dal ghetto da cui cerca disperatamente di andarsene, è stata abbandonata da piccola da sua madre e vive nei sobborghi di Boston con sua nonna, una donna dai modi rudi e rozzi che spesso la fa sentire indesiderata e con il patrigno un uomo viscido e inutile descritto dalla ragazza come la perfetta impersonazione di Homer Simpson.
Sabrina dà anima e corpo per raggiungere il suo obbiettivo, fa due lavori per potersi mantenere quando andrà a giurisprudenza, motivo per cui odia ferocemente Dean, dopo che ha scoperto con quali modi poco leciti otteneva buoni voti all'università.
Lei si fa il sedere a stelle e strisce per studiare e avere una buona media e quindi più possibilità di vincere una borsa di studio per Harvard, e il suo odio per Tuck le fa mettere una croce su tutta la categoria di giocatori di Hockey come possibili "compagni di gioco..."
Ovviamente vi ricordate a che categoria appartiene Tuck? Lei cerca di stargli lontano, ma lui la intriga con il suo modo di fare pacato e da gentiluomo del Sud.
Quindi complice un'attrazione fatale, un'astinenza prolungata finiscono per far del sesso in una jeep e il destino di Tuck e Sabrina si lega indissolubilmente, anche se ancora loro non lo sanno.
Il libro mi è piaciuto moltissimo è un pò spinto e con lo slang scurrile che contraddistingue questa età quindi non consigliato ai ragazzini, i personaggi sono molto decisi e non si fanno problemi a prendersi quello che vogliono, ma questo è un pò il contorno, il libro affronta molte tematiche come una gravidanza non prevista e la possibilità di non portarla a termine. Aspettare un bambino non è nemmeno mai stato non dico nei pensieri ma nemmeno mai considerato dalla ragazza, per lei è veramente un duro colpo, ventiduenne piena di progetti e una vita ben programmata, non ha mai nemmeno avuto un fidanzato perché non aveva tempo. 

Io sono sempre troppo ansiosa, vorrei che Tucker mi avesse dato un Po della sua pazienza invece che del suo sperma. Purtroppo non funziona così

Come farà con un figlio? Un figlio è qualcosa che ti sconvolge la vita, ma non è una bambola quindi deve capire se tenerlo oppure andare in una clinica, qualunque decisione lei decida di intraprendere Tucker la appoggia e le starà accanto. Credo che lui sia uno dei personaggi che in tanti anni da che sono lettrice, mi abbia colpito di più, non è un bastardo impenitente stile Dean, ma è ragazzo che sa quello che vuole, che non ha paura dei suoi sentimenti e ha la pazienza di un santo. La maniera in cui sta vicino supporta e sopporta Sabrina mi ha fatto scoppiare letteralmente le ovaie, è dolcissimo, nonostante la paura e l'incertezza dovuta alla giovane età e al futuro ancora non ben deciso di fronte a una notizia come una gravidanza non prevista, non scappa a gambe levate e nonostante non faccia pressioni e non si esprima con lei, lui questo bambino lo vuole.
Questo libro mi ha fatto sciogliere e piangere ma anche ridere come una pazza, troviamo molto presenti gli amici al completo e conosciamo un pò meglio Fitz, il ragazzo timido e maniaco dei videogame. Se volete sapere come va a finire fra loro, se l'elefante è rosa o blu ma soprattutto che nome hanno scelto, non vi resta che leggerlo!

Cavolo, se fosse per me anche Sabrina James avrebbe il mio cognome. Ma per questo dovremmo sposarci, quindi dovrei farle una proposta di matrimonio, e sono abbastanza sicuro che se lo facessi scaperebbe in un altro continente

Siamo arrivati all'ultimo capitolo, ed è difficile salutare una serie, mi sento sempre un pò in lutto quando ne finisco una che mi ha conquistato così tanto, anche se nei ringraziamenti la Kennedy ci dà una speranza con la promessa di uno spin off, anche se... a me piacerebbe sapere di più sulla sorellina tremenda di Dean, su Fitz e su Johanna spero che Elle ci racconti ancora un pò di questi mitici personaggi.
Buona lettura sono convinta che conquisterà anche Voi!
Baci baci

Fra
LCDL
Compra con un click

Segnalazione uscita: Amore, cioccolato e disastri di Samantha L'Ile

Titolo: Amore, cioccolato e disastri
Autore: Samantha L'Ile
Editore: Self Publishing
Genere: Romance Contemporaneo
Costo ebook: 1,99  Cartaceo: 6,99
Gratis in abbonamento K.U.
Data di pubblicazione: 13 giugno 2017

Trama:
La vita di Samuela e dei suoi figli è una continua montagna russa tra casa, lavoro, asilo, per non parlare di giochi scatenati, ginocchia sbucciate e bernoccoli in ogni dove. Rimasta vedova di un marito che la tradiva, l’unica persona su cui può contare è l’amica Caterina, frizzante proprietaria di una pasticceria sull’orlo del fallimento. Entrambe hanno giurato fedeltà al cioccolato e di non volere mai più un uomo nella loro vita, ma il destino non la pensa allo stesso modo e a Samuela capita uno strano incontro. Demetrio è un uomo fuori dal comune e un padre meraviglioso per le sue gemelle, anche se non sa fare i codini né le collanine e confonde le principesse dei cartoni animati.
Superata la diffidenza iniziale, l’amicizia tra Sam e Dem rende tutto più facile perché insieme formano una squadra formidabile: lei sa infilare le perline con le gemelle e lui tre cesti di fila con le due pesti. Inoltre Demetrio è un uomo bellissimo che risveglia in lei desideri sopiti, che credeva spenti per sempre. In poco tempo diventano una tribù affiatata, ma Demetrio vuole di più e non ne fa mistero mentre Samuela avanza e indietreggia, confusa dalle sue paure. Mentre Caterina viene salvata dalla crisi dal misterioso becchino del paese, la tribù diventa sempre più unita finché un segreto nel passato di Demetrio rischia di rovinare tutto. Samuela non accetterà un uomo che le mente e Demetrio dovrà lottare per conquistare la sua fiducia e il suo amore.

Note sull’autrice:
Samantha L’Ile vive in provincia di Varese con il marito e i figli. Laureata in Ingegneria Informatica, lavora in ambito amministrativo con i numeri ma sono le parole la sua vera passione. Lettrice compulsiva da sempre, ha pubblicato i romanzi “Non merito il tuo amore”, “Coppia di Cuori” e “Cuori Coraggiosi”, contemporanei autoconclusivi, e “Le Vicende degli Island”, una serie young adult di genere paranormale.
La trovate su Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest.
L'indirizzo del suo blog è: sammylile.blogspot.it

Le  Cercatrici di Libri
Compra con un click

Recensione: A bocca chiusa non si vedono i pensieri di Benjamin Ludwig

Buongiorno Cercatrici ho recensito per voi  un libro molto particolare: A bocca chiusa non si vedono i pensieri di Benjamin Ludwig, edito dalla  HarperCollins.



Titolo: A bocca chiusa non si vedono i pensieri
Autore: Benjamin Ludwig
Editore:  HarperCollins Italia
Collana: Hac
Genere: Narrativa Contemporanea
Pagine: 336
Costo eBook: €. 9,99  Copertina flessibile: €. 18

Trama: 
Ginny Moon è per molti versi una tipica quattordicenne: suona il flauto nell’orchestra della scuola, gioca a basket due volte alla settimana e studia le poesie di Robert Frost per la lezione di letteratura americana. C'è solo un piccolo particolare che la distingue dalle altre ragazzine della sua età: Ginny è autistica. E ciò che per lei è irrinunciabile – come iniziare ogni giornata con nove chicchi d’uva a colazione, per esempio, oppure cantare Michael Jackson, o prendersi cura della sua bambola ed elaborare in gran segreto piani di fuga – a qualcuno potrebbe sembrare un po'... strano. Per anni, dopo che l'hanno portata via alla madre naturale, tossica e violenta, è passata da una famiglia affidataria all'altra. Adesso però, finalmente ha trovato la sua Casa Per Sempre, un posto in cui si sente al sicuro, protetta, con genitori che le vogliono bene e si prendono cura di lei. È esattamente il tipo di famiglia che tutti i ragazzini nelle sue condizioni sognano... eppure lei ha altri progetti. Perché in quella vita perfetta manca qualcosa. Qualcosa di così importante che per riaverla è disposta a rubare, a mentire, ad approfittare della disponibilità di tutti quelli che le vogliono bene. Qualcosa per cui arriverebbe persino a farsi rapire. 


Biografia autore:
Benjamin Ludwig è un Insegnante di letteratura inglese e di scrittura creativa, vive con la famiglia nel New Hampshire. Poco dopo il matrimonio lui e la moglie hanno adottato un'adolescente autistica. A bocca chiusa non si vedono i pensieri, il suo primo Romanzo, è in parte ispirato alle conversazioni con i genitori che ha incontrato portando la figlia agli allenamenti di basket di Special Olympics.

Recensione: 
Un arco temporale di 4 mesi e 20 giorni per conoscere le giornate di una quattordicenne.Per fare amicizia con una creatura dolcissima, a volte derisa, a volte incompresa.Per immedesimarsi con un essere umano che ha vissuto esperienze che nessuno dovrebbe vivere a questa età.Un arco temporale di 4 mesi e 20 giorni per legarsi a Ginny Moon.Sarà lei stessa a spiegare il suo problema: autismo e disabilità dello sviluppo. Conosce benissimo il significato di queste parole e di molte altre ancora più complesse. Purtroppo conosce anche il senso di termini come violenza, abusi, droga. Ginny rispetta le regole, è precisa e puntuale: alle 9 si va a dormire, alle 9 ci si sveglia, mangia 9 acini d’uva a colazione.9, come gli anni che aveva quando è cambiata la sua vita. Viene separata dalla sua Bambolina e ora che ne ha 14 vive nella Casa Azzurra con i suoi genitori Per Sempre. Ha una passione fortissima per Michael Jackson e ogni tanto esce dal proprio cervello, ma soprattutto ha dei segreti che nascondono qual è lo scopo che sente di avere nella vita. Questo è un libro particolare, insolito, che suscita differenti emozioni dettate dal racconto della protagonista. La commozione è dietro l’angolo, quando scopriamo il passato di Ginny. L’amarezza è tanta, quando nessuno le crede, quando viene sgridata e le vengono proibite azioni perché è ritenuta una ragazza pericolosa. 

L’orgoglio è palpabile, quando si ribella al sopruso. 
L’angoscia scalpita, quando sul finale si teme il peggio. 
La gioia è infinita, quando Ginny si accorge di aver trovato un altro motivo per vivere, quando si sente accettata e amata. 

L’autore si ispira alla propria vita per affrontare temi molto delicati. Non descrive un caso clinico, non è un trattato sull’autismo o sulle procedure delle adozioni. È un percorso che conduce a una verità struggente, perché quello che sembra sbagliato, a volte, non lo è. 
Ritengo che in queste pagine abbia raggiunto lo scopo che ha ogni scrittore: lasciare il segno. Arrivare alla fine del romanzo è stato come spezzare un legame e in me rimarrà il pensiero di Ginny. Come sarà da grande? Cosa farà? A quali domande risponderà prima? Chiuderà spesso la bocca per nascondere al resto del mondo i suoi pensieri? 

Sono certa che sarà un libro di cui sentiremo parlare a lungo. 

Vera 
LCDL
Compra con un click