giovedì 1 giugno 2017

Recensione: Poker di donne in cerca di cuori di Valentina Tomada

Care Cercatrici e Cercatori. Vi parlo  di un nuovo romanzo: Poker di donne in cerca di cuori di Valentina Tomada, libro made in Italy che conferma che non abbiamo nulla da invidiare alle autrici straniere. Vi assicuro che ho riso e mi son divertita come non facevo da molto. Venite a conoscere queste quattro amiche più da vicino.


Titolo:  Poker di donne in cerca di cuori
Autore: Valentina Tomada
Editore:  Newton Compton Editore
Pagine:  432
Costo eBook:  €. 2,99 Cartaceo: €. 5,02
Genere: Romance Contemporaneo
Uscita: 01/06/2017


Sinossi:
Incontri al buio, posta del cuore e tango: quando quattro amiche si mettono alla ricerca di sé stesse e del principe azzurro, c’è da aspettarsi di tutto

Valeria, dopo due anni di “clausura”, decide che è arrivato il momento di dare un calcio alla solitudine e di trovarsi un uomo. Impresa non di poco conto. Alle sue disavventure amorose fanno da contrappunto le amiche, baluardo contro le avversità: la bellissima Betta, con un debole per gli uomini dalla pelle scura, Gabriella, invischiata in una storia insoddisfacente, e Antonella, timida e succube dei genitori. Quattro donne, quattro amiche, giocano una partita importante: essere felici e realizzate a quarant’anni. Fra madri assenti che usano il cibo come surrogato di loro stesse e principi tutt’altro che azzurri, Valeria, Betta, Antonella e Gabriella sfidano il destino, complici e solidali. Sarà poker di regine o le ragazze si dovranno accontentare solo di qualche due di picche?

«Vale, Betta, Gabri e Anto: quattro amiche che tutte noi vorremmo avere!»

«Finalmente un romanzo che mi fa pensare, ridere e piangere allo stesso tempo!»

Valentina Tomada:
Vive a Roma, con il marito, la figlia e un cane. Attrice di fiction TV (Incantesimo, Vivere, Centovetrine), autrice, sceneggiatrice e regista, non si ferma mai e tra un festival da dirigere e un corto da girare, scrive romanzi. Poker di donne in cerca di cuori è il suo primo libro, ma sicuramente ha già in testa tante idee per i successivi.


Recensione:
Buongiorno cari lettori e lettrici, la storia che ho letto ha dell’incredibile, e da una conferma notevole sulla qualità del made in Italy sul questo genere letterario; Ho riso signore mie, ho riso e mi son divertita come non facevo da molto, la storia è frizzante, dinamica, comica, romantica e ha una bella spruzzata di sani valori affettivi e non solo.
Fin dalle prime pagine trasmette un’ilarità e una leggerezza che ti tiene legata alla storia come un assetato alla sua bottiglia. La protagonista, se così si può dire in questo caso è Valeria, un’esaurita di prim'ordine che è alla ricerca di una storia che le faccia battere il cuore, cosa che ovviamente si auspicano le sue altre tre amiche.

<<…e ieri che hai fatto di bello?>> 
<<sono andata in giro a vedere i quadri del Caravaggio>>, gli dico non senza una buona dose di compiacimento. << di chi? Di Boccaccio?>>. Mi si ferma il cuore. Quello stesso cuoricino che solo ieri palpitava di fronte alla bellezza, alla poesia dell’arte, e che palpita anche di fronte a quello gnocco di Ignazio quando ne intravede il bicipite muscoloso ora si è fermato indignato, come ogni cellula del mio corpo. Sciopero generale. Boccaccio no. No! …
Poi eccola, l’illuminazione. Il puntino che chiude il cerchio e spiega tutto. L’inezia grande come una casa, pesante come un macigno. Boccaccio. Che minchia c’entra Boccaccio con Caravaggio? Sei straniero? Americano? Frequenti il suolo italico da pochi mesi? No. Allora sei ignorante. E io non ce la faccio. Sarò snob, sarò stronza. Ma proprio non posso. E taccio. Con il telefono in mano.

E questo è solo un assaggio della tempra della dolce donzella romana. Che si rivolge a santi patroni come san Culo, patrone indiscusso del posteggio, da osannare con ripetute palpatine affettuose al proprio derrière. Insomma ce né per tutti i gusti, una cosa è certa… non ti annoi, non perdi il filo del discorso, non trovi discordanze. 
Nella storia troveremo uno stile scorrevole, fresco e divertente fatto anche di punti nodali su questioni importanti come la complicità tra amiche, la lealtà, il saper convivere con il prossimo senza troppe paturnie o cattive intenzioni. Quindi posso affermare che questa emergente autrice merita di essere scoperta e apprezzata come pochi. E con una calda raccomandazione vi auguro una buona lettura e buon divertimento, perché credetemi c’è da aspettarsi di tutto.

Morgana
LCDL

Compra con un click 

Nessun commento:

Posta un commento