venerdì 9 giugno 2017

Recensione: Usheen #2 Vol. Serie r.U.d.e. di Naike Ror

Bentornate Cercatrici, questa volta vi parlo di Usheen secondo volume autoconclusivo della serie R.U.D.E.  dell'autrice Naike Ror. Venite a conoscere con me  Rayna e Usheen



Titolo: Usheen (serie r.U.d.e.)
Autore: Naike Ror
Editore: Self Publishing 
Pagine: 555
Costo eBook: 2,99
Cartaceo: 13,83
Gratis in abbonamento K.U.
Genere: Romance/Suspense 

Sinossi:
«Ognuno di noi può essere tutto e niente,
può essere vita o morte,
odio o amore, 
può essere finzione o realtà. 
Tu, Ryana, cosa credi di essere stata per Usheen Doherty?»

Il controllo sulle proprie emozioni è una necessità, per Ryana Murphy.
La sua esistenza è scandita da regole ben precise, almeno finché Samuel McQueen, reporter con una passione per gli alcolici, irrompe nella sua vita portando con sé dubbi e agghiaccianti sospetti sul passato della famiglia Murphy.

Vivere a Derry, in Irlanda del Nord, non è facile; tra quelle strade, spesso è il credo religioso a fare la differenza. Usheen Doherty indossa una divisa, mentre percorre i quartieri intrisi del sangue di una guerra solo apparentemente sedata e rincorre la giustizia con metodi non sempre convenzionali. Qualcuno pensa che combatta dalla parte sbagliata, altri credono che la sua missione sia legittima. Solo Usheen sa quale sia la verità. 

Sotto la sottile pioggia irlandese, Ryana e Usheen incroceranno i loro destini, lotteranno una contro l’altro per reclamare la vendetta che da anni bramano, fino a illudersi di averla vinta. Le varianti al loro piano saranno numerose, i tranelli insidiosi e la verità brutalmente distorta.

E.H.

La serie R.U.D.E. è composta da 4 volumi AUTOCONCLUSIVI.

Della stessa autrice:
Serie No one likes us (2014)
Royle (2015)
Duologia Everyone likes us (2016)

Naike Ror

Recensione:

«Non sappiamo gestire le situazioni governate dai sentimenti.» Lui le accarezzò il viso. «Aidan dice che i sentimenti sono frecce, per ucciderti ne basta una al punto giusto.»

Il libro di Usheen è una storia dall'ambientazione particolare e che tratta un tema molto delicato: L'integrazione tra cattolici e protestanti, nell'Irlanda del Nord.
All'inizio troverete un'introduzione dell'autrice molto concisa ma allo stesso tempo dettagliata che vi darà il quadro completo sulla situazione politica dell'Irlanda del Nord e della segregazione razziale con cui hanno vissuto migliaia di cattolici.

Usheen Doherty è di credo cattolico, è un uomo duro che non si piega, ha fatto cose di cui non va fiero ma necessarie, ha sacrificato tutta la sua vita e tutto quello che comporta per la causa cattolica in cui crede profondamente. Indossa la divisa da poliziotto nella città di Derry dove le strade non sono mai sicure, in un attimo tutto può succedere. La pace e la tolleranza tra i cattolici e protestanti è solo una facciata, la realtà è tutt'altra cosa.

Le delicate note della fata confetto riempirono lo spazio e i piedi scalzi di Ryana iniziarono ad accennare i passi della variazione. Lasciò che il movimento la cullasse finché una forte vibrazione fece tremare i muri. Bassi di musica rock iniziarono a battere contro la parete, contro il pavimento e i vetri.

Rayna Murphy non ha nessun credo, lei è di famiglia protestante. Il suo più grande amore è la danza classica. Ha un passato doloroso alle spalle, dopo 15 anni che si è trasferita a San Francisco ancora la tiene ostaggio e questo è un bagaglio veramente pesante da portare sulle spalle per una giovane donna.
La quiete si spezza, quando un giorno un giornalista irrompe nella sua tranquilla routine quotidiana, mettendo tutto in discussione con sospetti e accuse su quello che realmente accadde 15 anni prima alla famiglia Murphy. 
Ciò porterà Ryana a Londondarry, sul suolo natio che credeva non avrebbe più calpestato. Incontrerà di nuovo quegli uomini che da ragazzina rivedeva ogni notte nei suoi incubi.
Adesso potrà vendicarsi, adesso potrà ritornare a vivere.

Un uomo a cui piace la tua vagina punta dritto alla vagina, un uomo a cui piace il tuo cervello punta dritto alle tue labbra, le aveva detto una ragazza durante i primi incontri BDSM e Usheen non aveva mai nemmeno accennato un bacio tra loro.

Ma non tutto è come appare, sarà come giocare a scacchi. I tranelli e le insidie di chi tesse le trame, di chi ha o di chi vuole più potere, di chi sa distorcere la verità.
Tutto questo sarà a favore o contro di loro.
Ho conosciuto la penna di Naike Ror qualche anno fa con il primo libro della sua prima serie, No one likes us. Il suo stile allora un pò grezzo mi conquistò subito, in seguito la crescita, così come la raffinatezza nel modo di scrivere tutto suo, è stata lampante libro dopo libro. 
L'autrice con le sue storie ha la capacità di tenerti in ostaggio e lasciarti solo alla parola fine. Non c'è nulla da fare devi leggere pagina dopo pagina e tutto quello che ti tiene lontano dal kindle è solo la necessità purtroppo del dover fare altro.
Lo stesso mi è successo con U, tanto da far preoccupare la mia amica che mi ha telefonato chiedendomi perché non rispondessi ai suoi msg, questo per farvi capire come ha saputo catturarmi ;).

«Minaccia di nuovo Donal, minaccia di nuovo me, fai di nuovo il nome di Alexander O ‘Moore e io ti ammazzo. Sei sola al mondo, non mancheresti a nessuno e nessuno reclamerebbe il tuo cadavere.» «La prossima volta che mi guarderai, mi rivolgerai la parola, ti riferirai a me sarà l'ultima cosa che farai da viva.»

U è una storia con una trama ricca di personaggi di spessore e ben descritti, con dialoghi molto ben costruiti, e non facile visto la complessità della storia. Mi sono affezionata a ognuno di loro e non soltanto ai protagonisti principali, sono tutti molto diversi ma altrettanto intensi. Ho pianto e sofferto con loro. Ma li ho amati. Il libro mi ha tenuto con il fiato sospeso attimo per attimo, con la paura imminente della catastrofe. Insomma un bellissimo libro che regala tante emozioni, fino all'ultima parola prima del The end.
Alla prossima!

Virgy
LCDL
Compra con un click

La playlist la trovate anche su spotify
(https:// open.spotify.com/ user/ 11163920433/ playlist/ 6q6Dyr83cNDGW9hWnbKXl1) 

Sunday Bloody Sunday (Midnite String Quartet) 
Lips are moving (Tiffany Alvord)
Seven nation army (The Oak ridge boys) 
Live and let die (Duffy) 
Creep (Daniela Andrade) 
Bad Romance (Thirty seconds to mars) 
All my lovin (The Well pennies) 
No surprises (Regina Spektor) 
Losing my religion (The reticent) 
man who sold the world (Nirvana) 
Personal Jesus (Marilyn Manson) 
Sunday Bloody Sunday (Lisa Bresnan) 
Young and beautiful (Medylin Bailey) 
Mad World (Gary Jules) 
Hand in my pocket (Seaway) 
Teadrop (José González) 
Toxic (Yoel Naim) 
Feeling good (Muse) 
Everybody Hurts (Ariana Moffatt) 
Your Song (Ellie Goulding) 
All of me (Scala & Kolacting Brothers) 
Stand by me (John Lennon) 
Wonderful life (Smith & Burrows)

2 commenti:

  1. Bellissimo libro e bellissima recensione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo in pieno libro stupendo♡ grazie per i complimenti sulla rece.

      Elimina