cover reveal,

Cover reveal Royal Kiss di Lucia Cantoni

marzo 30, 2019 Virgy 0 Comments

Cover reveal
Royal Kiss 
Lucia Cantoni
Titolo: Royal Kiss
Genere: romance rosa (young adult)
Uscita: aprile 2019
Formato: ebook e cartaceo su Amazon e disponibile per Kindle Unlimited.

Sinossi:
Una scommessa per provare a tutti il suo valore: solo questo rappresenta Liv per Tristan. 
Lei è la facoltosa figlia di un conte, rinchiusa in una prigione dorata e con dolorose esperienze alle spalle.
Lui ha dovuto rinunciare a un’istruzione per lavorare come pescatore al fianco del padre per potersi permettere le costose cure psichiatriche della madre.
Liv è il suo riscatto personale in un gioco della seduzione che non prevede di mettere in campo i sentimenti… tuttavia, il destino ha spesso in serbo delle sorprese inaspettate; le loro sono anime affini nel dolore e che solo insieme possono trovare un nuovo equilibrio.
Eppure, i loro mondi sono tanto diversi, quanto inconciliabili e solo la forza del vero amore riuscirà a trasformare un semplice pescatore in un principe.

0 Commenti:

Claudia Melandri,

Recensione: Belial (The Gargoyle Chronicles #3) di Claudia Melandri

marzo 30, 2019 Virgy 1 Comments

Care Cercatrici, oggi la nostra Claudia Trovato, ci racconta di  "Belial" il terzo libro della serie urban fantasy: The Gargoyle Chronicles, di Claudia Melandri pubblicato in self.


TITOLO: Belial
AUTORE: Claudia Melandri
GENERE: Urban Fantasy
EDIZIONE: Self Publishing
PAGINE: 242
PREZZO / E-book: 1,99€
USCITA: 30/03/19
Link order: 

TRAMA
Cinque anni prima il mondo di Elliot O’Donnell è stato distrutto, devastato. Gli hanno portato via tutto ciò che per lui era l’essenza stessa della vita: Iseth.
Dopo tutto questo tempo, il fato ha deciso di dare una seconda opportunità al guerriero dall’animo buono, ma questo farà sì che l’equilibrio mentale di Elliot venga minato, facendo riemergere il Gargoyle spietato che è in lui: Belial.
Il mostro sarà una scheggia impazzita e nemmeno l’affetto dei suoi amici riuscirà a contenerne l’ira perché lui ha un unico obiettivo: riavere la compagna, e tutto ciò che ostacolerà il suo cammino sarà spazzato via.
Ora Belial, primo guardiano del Condottiero della razza Gargoyle, vuole riprendersi Iseth, dea alata dalla pelle d’alabastro e gli occhi d’ametista, ma niente è più come allora, in lei i ricordi passati sono andati perduti. Iseth non esiste più, al suo posto è nata Lianne e per questa nuova creatura, Belial è… nessuno.

Le nostre recensioni
The Gargoyle Chronicles
 
Vol. #1   Dariin  il 13/10/2018 
Vol. #2  Gavriil  il 9/12/ 2018 
Vol. #3  Belial    il 30 Marzo 2019

Recensione:
Belial è il terzo volume della serie The Gargoyle Chronicles che sino adesso mi ha regalato tante gioie e qualche doloretto. Gioie perché sicuramente i Gargoyle così come l’autrice li descrive, rientrano perfettamente tra le corde dei personaggi maschili che prediligo; dolore perché ad ogni finale non vedo l’ora di continuare a leggere il seguito che aspetto sempre con molta ansia. Ora non so veramente il perché, ma mi ero convinta che questo volume sarebbe stato l’ultimo, chissà forse pensavo fosse una trilogia; ecco invece non è così. Vi risparmio la mia espressione quando mi sono resa conto che non solo la storia non sarebbe finita con Belial ma che anzi la faccenda diventava sempre più complessa. Ma cominciamo dall’inizio. 
Belial, o come si fa chiamare nel nostro “mondo” Elliot è stato un perfetto personaggio spalla per i due protagonisti che l’hanno preceduto, ma adesso è pronto a prendersi la scena. Belial è un personaggio profondo, fatto da mille sfaccettature, di quelle che più scavi più ne trovi. Amico, fedele servitore, confidente perfetto in apparenza; ma nel profondo è un uomo che soffre per una perdita che lo lacera e lo costringe a non cercare nient’altro. Una perdita che ha il nome di Iseth. Metà umano e metà Gargoyle, vive le emozioni e la passione ancora più intensamente, e ancor più intensamente soffre, soprattutto quando si rende conto che se nel suo cuore nulla è cambiato, diversa è la realtà in cui vive Iseth.

Era trascorso molto tempo da quando aveva provato quella sete di sangue che gli ardeva in gola. Lui era sempre stato padrone delle proprie emozioni, in ogni situazione, anche la più disperata. Sempre: tranne quando c’era di mezzo l’amore della sua vita.

Iseth o Lianne, come adesso pensa di chiamarsi, è una donna guerriera che sta ricostruendo se stessa e la propria identità pezzo per pezzo. Schiva e fragile al tempo stesso, si ritrova a essere circondata da una situazione che è decisamente più grande di lei, soprattutto per la mancanza di ricordi che rappresenta un grave problema. Forse dimenticare quello che fa male e ferisce, un passato fatto di discriminazione per il suo aspetto da una società di Gargoyle che come quella umana non sembra proprio inclusiva, non è poi una brutta cosa, ma dimenticare la propria anima gemella, lo è mille volte di più. Eppure spesso la mente non è l’unica cosa su cui possiamo contare, anzi spesso è quella che ci trae in inganno, e quando accade è il cuore che salva. E lo fa anche con Iseth, anche se con qualche difficoltà.
Iseth e Belial sono due personaggi che si riscoprono in un nuovo tempo e spazio, in circostanze che non danno tempo di abituarsi ma che affrettano tutto. Circostanze che si complicano sempre di più con i flashback di Iseth e con una guerra sul nascere. Dovranno essere prese decisioni importanti. Anteporre l’amore ad un giuramento fatto tanti anni ormai; prendere la parte di chi si ama consapevole che potrebbe portare a risvolti tragici; continuare a combattere per la coppia anche quando questa persiste solo in un cuore. 

Iseth era lì, sotto quello stesso cielo e ancora non riusciva a crederci. L’amoe perduto era tornato dal regno dei morti per dargli un’altra possibilità e questa volta non l’avrebbe spreceta. “Resisti mia luce, presto ti porterò via.” Sussurrò verso la città che si svegliava abbracciata dal nuovo giorno. 

In questo terzo capitolo della serie, la storia riesce a raggiungere picchi inimmaginabili, in particolare sul finale. L’autrice è brava a far cuocere a fuoco lento i suoi lettori. Questo romanzo forse mi è sembrato leggermente più frammentato degli altri, ma la trama si infittisce sempre di più quindi del tutto comprensibile. Forse avrei voluto godermi qualche scena in più di pace tra Iseth e Belial prima della svolta, ma si sa sono una sentimentale in fondo. Il finale mi ha lasciato di stucco. Come sempre non anticipo nulla, ma consiglio di fare prima una bella sessione di yoga per rilassarsi un po’. 
Che dire, il viaggio nel mondo dei Gargoyle continua, e io sono come sempre seduta in prima fila ad attendere le nuove avventure che Claudia Melandri deciderà di regalarci. 


Claudia



*Copia Arc fornita dall'autrice.

1 Commenti:

Carmen Jenner,

Cover reveal: Verso il frastuono del caos di Carmen Jenner

marzo 29, 2019 Flinka 0 Comments

COVER REVEAL

VERSO IL FRASTUONO DEL CAOS
di
CARMEN JENNER


Genere: Contemporary Romance; Military fiction
Data di pubblicazione: 8 aprile
Trama:
Jake Tucker è un uomo a pezzi. A ventidue anni, ingenuo e inquieto, si è arruolato nel Corpo dei Marines. Nove anni e quattro missioni dopo, Jake ritorna sul suolo americano, anche se la sua mente è rimasta saldamente radicata nelle sabbie dell’Afghanistan, insieme agli uomini che non ce l’hanno fatta.
Ferito, annientato e gettato via dalla guerra, Jake ha come compagnia solo il suo cane, Nuke, una sindrome da stress post-traumatico e il senso di colpa del sopravvissuto. Per nove anni non è passato istante senza che non si sia chiesto quando per lui sarebbe stato l’ultimo giorno, ma c’è ben poco conforto nel fatto che sia ancora vivo, quando nessuno del suo plotone lo è più.

Ellie Mason non ha tempo per gli uomini spezzati dalla vita. È troppo impegnata a cercare di portare del cibo in tavola. E fare fronte alle esigenze di Spencer, suo figlio, affetto da autismo, talvolta è come combattere dietro le linee nemiche. Come se destreggiarsi nei campi minati dell’essere una madre single non fosse sufficiente, Ellie si sente attratta da quel tranquillo Marine, solitario quanto lei. Ma ha già amato uomini traumatizzati, e ne è uscita straziata.
Ambientato nel pittoresco scenario di Fairhope, Alabama, Ellie e Jake si ritrovano coinvolti nel frastuono del caos.
L’amore è guerra. Solo il più forte sopravvive, e la resa è inevitabile.

0 Commenti:

Benedetta Cipriano,

Cover Reveal TU, IL MIO OCEANO di BENEDETTA CIPRIANO

marzo 29, 2019 Virgy 0 Comments



TU, IL MIO OCEANO
BENEDETTA CIPRIANO

Titolo: Tu, Il mio oceano
Data di uscita: 28 Maggio 2019
Genere: Contemporary Romance
Autrice: Benedetta Cipriano

Trama:

Savannah

Nei miei occhi c’è il riflesso sbiadito di una lacrima distrutta, ma lui riesce a vederci sconfinati prati verdi.
Il mio cuore è deteriorato dall’unica ferita che, ancora sanguinante, mi ricorda il primo pianto nel quale sono affogata. Lui, però, con il suo sguardo più nero di una notte senza stelle, assorbe il mio dolore, lo anestetizza e lo porta via con sé.
La maschera dietro la quale nascondo le mie ferite mi permette di sorridere, ma nei miei sogni si cela un desiderio di rinascita.
Sogno di perdermi nel vento, sogno di scappare via, lontana dai ricordi, lontana da me stessa.
Lui mi abbraccia fino a sfiorarmi l’anima: i suoi sono abbracci senza parole, gesti muti, silenziosi, nei quali riesco a scorgere il riflesso invisibile del suo tormento.
Non ho idea di cosa lo distrugga.
Non ho idea di quale sia il dolore che porta nel petto, ma so che insieme condividiamo una ferita.
Le nostre ferite sono impercettibili a occhio nudo, ma sono ciò che ci unisce.
Lui si chiama Dante e no, non è il mio uomo, ma è l’unico in grado di mettere insieme i pezzi del mio cuore.
La sua anima è cupa, esattamente quanto lo sono i suoi occhi neri.
Vorrei stringerlo forte a me fino a toccare il peso che porta dentro, ma non posso farlo: quell’anima è stata già donata a qualcuno, e quel qualcuno non sono io.
Quel qualcuno è l’oceano.

Dante

Non chiedermi chi sono. Potrei dirti che sono un surfista, che l’oceano è il mio posto sicuro e che tra le onde lascio andare parte di me stesso.
Potrei raccontarti della scintilla che si accende in me quando mi ritrovo a vincere contro quello stesso oceano, a domare le sue onde come se fossi l’unico in grado di tenere a bada quell’immensa distesa d’acqua.
Potrei raccontarti tutto questo, ma sono sicuro che non scopriresti altro.
Nei miei ricordi ci sono le note spezzate di un violoncello e un senso di colpa con il quale lotto ogni giorno.
Nel mio presente c’è lei, con i suoi occhi immensi, verdi e distrutti.
Con la sua ironia, dietro la quale cela le sue ferite.
Il suo profumo è intenso e delicato, quanto quello delle fresie.
I suoi capelli sono scuri più del cioccolato e i suoi sorrisi sono timidi, impauriti, appena accennati, nascosti.
Ma io l’ho sentita ridere. Ho visto la luce nel suo sguardo diradare la foschia dalla quale è perennemente avvolto.
Ho scorto la bellezza del suo cuore distrutto e me ne sono impossessato.
Lei però non è mia e non lo sarà mai.
C’è solo un posto a cui appartengo e a cui concedo tutto me stesso, e quel posto è il mio oceano.

NOTA DELL’AUTRICE:
ROMANZO AUTOCONCLUSIVO.
Spin-off del romanzo “La luna nell’oceano”. I romanzi possono essere letti separatamente.

Cover Designed by Catnip Design

BIOGRAFIA AUTRICE:
Sono una lettrice compulsiva. Il mio mondo è fatto di carta e inchiostro, credo nelle favole e spero sempre nel lieto fine. La scrittura mi permette di volare con la fantasia, mi bastano una penna e un foglio per ritrovarmi in un posto lontanissimo, magari con uno zaino in spalla, riscaldata dal sole caldo della California, pronta ad affrontare un’avventura on the road. Sono una sognatrice ma, dato che detesto che il sogno abbia fine, quando apro gli occhi scrivo, immagino, creo un mondo perfetto del quale potermi innamorare, abbandonando per qualche attimo la realtà.

Altri romanzi:
Lacrime in collisione
Dove vai tu
Tutti i tuoi respiri
La luna nell’oceano

Contatti:
Facebook: @benedettaciprianowriter
E-Mail: philosophia2014@libero.it
Instagram: Philosophia2014

0 Commenti:

Kate Canterbary,

Recensione: Oltre quello che vedi di Kate Canterbary

marzo 29, 2019 Flinka 0 Comments


Oltre quello che vedi
Serie "I fratelli Walsh" #1
Kate Canterbary

Care cercatrici oggi vi parliamo del I volume standalone della famiglia Walsh, 

Titolo: Oltre quello che vedi
Autore: Kate Canterbary
Serie: I fratelli Walsh” #1
Genere: Romance contemporaneo
Traduzione: Carmelo Massimo Tidona
Progetto grafico: Franlu

Trama:
Lauren Halsted.
Sono tutte quelle piccole cose, come i piani d’azione e le promesse a lungo termine, che hanno cominciato ad andare in pezzi, non appena la mia vita è scivolata in un caos controllato.
Proprio dopo essere finita dritta tra le braccia di Matthew Walsh.

Non riuscivo a decidermi se volevo fuggire urlando o strappargli i pantaloni... e quasi ogni giorno avrei voluto fare un po’ di entrambe le cose. Se fossi stata onesta con me stessa, gli avrei strappato via i pantaloni, l’avrei montato come un cavallo da lavoro e poi sarei scappata urlando.

****
Matthew Walsh.
C’era un’aura di ribellione in Lauren Halsted. Impetuosa e di una bellezza che non faceva sconti, era complicata da innumerevoli strati da “brava ragazza”. E non permetteva che nessuno le dicesse cosa fare.
A meno che, è ovvio, non fosse nuda.

Lei non cercava uno come me e, sicuro come la morte, io non ero alla ricerca di una come lei. In ogni caso, ci siamo trovati e ora siamo incastrati in uno scontro di volontà, aspettando che l’altro faccia la prima mossa.

Recensione:

Amo i romanzi dedicati alle famiglie numerose... se vi state chiedendo cos'è che non amo, è effettivamente poca roba. Diciamo che per quanto riguarda il romance sono abbastanza di bocca buona.
Ecco, detto questo, mi sono buttata a capofitto sul romanzo piena di aspettative e forse dopo tante recensioni avete anche capito che quando leggo sono una scheggia, soprattutto quando la storia e lo stile dell'autrice si sposano alla perfezione con quello che cerco in un romanzo.
Probabilmente avevo troppe aspettative, ma non sono riuscita a ingranare nel giusto modo con questo romanzo e non perché non sia bello o non sia interessante la trama, anzi su quello posso darvi per certo che il mio interesse è rimasto sempre alto e sono andata avanti a leggere proprio per la curiosità di scoprire cosa sarebbe successo ai due protagonisti.
E' lo stile dell'autrice che purtroppo a tratti, soprattutto all'inizio, mi ha destabilizzato e rallentato. Ha un modo di scrivere che non entra molto in sintonia con quello che di solito mi piace, anzi in realtà ha un modo di scrivere che fa un pò a cazzotti con le regole basilari della scrittura... "Mostrare e non raccontare" una delle prime regole a cui deve tener conto uno scrittore, la prima e la più complessa. E' più facile perdersi a raccontare una situazione o a descrivere il personaggio piuttosto che farlo conoscere mostrandolo nel vivo di un'azione. 
Vediamo se riesco a spiegarmi meglio... parlandovi un pò del capitolo iniziale dove la protagonista si presenta in una maniera che a tratti mi è piaciuta perché mostra simpatia, ma per altri versi sembra affetta da logorrea, in poche pagine mi pare che mi abbia raccontato tutta la sintesi della sua vita passando un pò di palo in frasca al punto che poi tra qualche sorriso mi è rimasta la confusione di capire nello specifico molte cose che la riguardano. Qualcuna andando avanti si è messa a fuoco meglio, ma resta il fatto che almeno quando parla il personaggio femminile ho avuto più difficoltà a seguirla. In più sempre nel primo capitolo, proprio perché non fa assolutamente uso dello Show, don't tell, è ancora più confuso perché mischia diversi piani temporali. Inizia con un accenno di quello che sarà il futuro a breve per poi mischiare un resoconto della sua vita nel breve periodo/passato e il suo presente attuale... ossia la consegna di un documento fondamentale... e invece di mostraci l'effettivo colloquio, in cui riesce ad ammaliare l'impiegato e a consegnare il foglio, ce lo racconta... e tanto perché non è ancora contenta ci racconta pure che è figa, brava e bella e che usa tutte le sue carte in suo possesso per farcela in certe situazione. Okay, va benissimo, ma mostracele queste situazioni invece di farmi un logorroico elenco di tutto quello che sa fare e non fare... a parte che a tratti mi è sembrata wonder woman più che un essere umano di soli 28 anni.
Questo show, don't tell diventa meno frequente man mano che si va avanti nella lettura e i due protagonisti si incontrano, ma l'autrice ama comunque perdersi più nella narrazione piuttosto che nei dialoghi... quindi a me ha rallentato molto la lettura e molti pensieri mi hanno annoiato e spezzavano troppo i dialoghi. 
Lauren e Matthew hanno molte cose in comune prima che le loro strade si incroceranno. Sono entrambi testardi e legati in maniera indissolubile al lavoro al punto di avere la vita privata drasticamente ridotta a pochi momenti. Il lavoro e la realizzazione professionale è al primo posto nella loro esistenza... fino a quando Lauren avrà bisogno della bravura del nostro sexy architetto per realizzare questo nuovo sogno in cui ha investito tutta se stessa.
L'autrice ci mostra come la chimica tra i due sia prorompente e istantanea, ma sessualmente parlando nei romanzi questo aspetto non mi fa mai storcere il naso... è sicuramente più prevedibile e realistico di un istant love, anche se come in questo caso Lauren non rientra nelle solite donne che sceglie Matthew come avventure... Eppure fin da subito si vede che oltre alla chimica e al sesso esplosivo c'è ben altro a unire questi due personaggi. E mentre uno comunque non può esentarsi da pensieri cavernicoli ritenendola sua, l'altra cerca di inculcarsi in testa che al momento non ha tempo per dedicarsi alle uscite con un uomo e all'amore.
Se l'autrice avesse mostrato invece di raccontare e avesse tolto qualche pensiero inutile e di troppo tra un dialogo e l'altro le avrei dato un voto più alto, ma purtroppo mi ha reso difficile concentrarmi nella lettura ed empatizzare con i personaggi. A tratti mi riprendevo e macinavo pagine, praticamente nel momento in cui smetteva di farneticare, ma quando pensavo evviva ci siamo, voliamo verso la fine, riprendeva a infilzare altri pensieri inutili che mi rallentavano di nuovo. Insomma un libro che purtroppo non mi ha convinta per il troppo raccontare, ma chi è meno maniaca di me e non si annoia facile, sicuramente lo troverà divertente.
E' un libro che consiglio a chi ama le storie di famiglia su dei fratelli e soprattutto a chi ama le storie piene di passione perché quella non manca.

Fabiana



*copia fornita dalla CE

0 Commenti:

Adelia Marino,

Recesione: Non ho mai smesso di amarti di Adelia Marino

marzo 29, 2019 Virgy 0 Comments

Carissime lettrici oggi vi parliamo di Non ho mai smesso di amarti di Adelia Marino, edito da Newton Compton.


Titolo: Non ho mai smesso di amarti
Autore: Adelia Marino
Editore: Newton
Genere: Romance
Pagine:288
Data:28/03/2019
Costo: 1,99 (ebook); 9,90 (cartacea)
Link order: https://amzn.to/2OsbH1j

Trama: 
Damien Scott è arrabbiato con il mondo intero. Il suo gemello è stato incastrato, sono stati allontanati e, come se non bastasse, la ragazza che gli aveva spezzato il cuore è riapparsa. Dopo un periodo trascorso lontano dal Minnesota, Mariam è tornata, ma la situazione che trova è più complicata di quella che aveva lasciato tanto tempo prima. La sua migliore amica è a pezzi, suo fratello sta cercando di rimettersi in piedi e il ragazzo che ama la odia. Lei brucia per lui, mentre lui arde dal desiderio di distruggerla. C’è una cosa, però, che nessuno dei due riesce a controllare: la passione. I loro corpi si sono cercati, desiderati, amati un tempo, e questo non è cambiato. Damien vuole respingerla, Mariam conquistarlo di nuovo. Le loro anime sembrano essere ancora incatenate l’una all’altra, ma riusciranno a trovare il modo di ricominciare insieme?

Recensione:    
Non ho mai smesso di amarti, come lo stesso titolo lascia intendere, è un romanzo su due giovani, testardi e piuttosto passionali protagonisti che vivono ancora un sentimento molto forte, ma che non sanno bene come viverlo senza fare dal male all’altro. 
Mariam è ritornata dopo essere fuggita per andare a prendersi cura dell’unica famiglia che abbia mai conosciuto, suo fratello, lasciando in sospeso una situazione altalenante con il suo migliore amico/amore della sua vita, Damien. Mariam è la tipica donna che crede che l’amore basti , anche quando tutto diventa difficile. Lei ha cercato di resistere, di credere per entrambi nell’amore che provava tra le braccia di Damien, anche quando lui non era sicuro di quello che sentiva. Ma quanto può una donna soffrire davanti ad un costante rifiuto di avere qualcosa di più, di viversi davvero?
Eppure a Damien quella scelta da prendere sembra troppo impegnativa, troppo per il momento della vita in cui si trova. Un figlio, lo studio, il lavoro, la scomparsa del gemello, tutto un insieme di cose che mettono i suoi sentimenti all’ultimo posto dietro la rabbia. Una rabbia che sembra imprigionarlo dentro una gabbia che porta solo all’autodistruzione. Rabbia per sensi di colpa complessi, così profondi da scavarci dentro e scoprire sempre qualcosa di nuovo. Damien è un ragazzo in evoluzione, un uomo in divenire che sta cercando di fare del suo meglio con quello che ha, ma soprattutto con quello che sente. E come si sa, è proprio quando stai per perdere tutto che avviene il cambiamento. 
Mariam e Damien sono un insieme di ferite e sorrisi sfrontati; battutine e lacrime nascoste. Entrambi pensano di sapere cosa è meglio per l’altro, ma la scelta più giusta è quella che si prende quando non ci si pensa più. Quella scelta che viene dall’istinto e dal cuore e quando la mente smette di interferire. 
Mi voleva. Mi aveva sempre voluta. Era impossibile che sentimenti come l’amore e la passione potessero essere cancellati in, non so, sette mesi. Era troppo ferito e arrabbiato per ammetterlo, ma avrei aspettato, mi sarei accontenta di ciò che voleva darmi e se questo voleva dire che mi avrebbe sbattuta contro la porta della mia stanza per divorarmi la bocca, non avrei opposto resistenza. 
Non ho mai smesso di amarti è un romanzo che parla di famiglia. La reazione di Damien alle vicissitudini del gemello sono estreme. Il senso di colpa spinge a prendere decisioni anche del tutto sbagliate, fuorviate da sensazioni che non permettono di ragionare con chiarezza. Dal senso di colpa un fulminante senso d’insicurezza che porta a distruggere anche legami forti e innati come quella tra due gemelli. È in queste occasioni che la famiglia, quella che ci si è costruiti nel tempo, interviene, stringendo in un caldo abbraccio. Non guasta poi avere un compagno o una compagna accanto capace di guidare e spesso dare anche una bella strigliata. 
Anche in questo romanzo compaiono i personaggi che nei libri precedenti abbiamo imparato ad amare, perché hanno formato una vera e propria tribù, che aggiunge sempre nuovi membri. Ho apprezzato molto la storia che si intravede tra Ariel e il fratello di Mariam, sono sicura che faranno scintille. 
In generale, questo romanzo rispetta i luoghi e i tempi della serie. Ai problemi d’amore si aggiungono quelli con la legge, con donne vendicative, corse clandestine e uomini che si ricredono. La narrazione e lo stile è sempre rapido, mai noioso o banale. I luoghi sono quelli del college, anche se di veri e propri collegiali c’è davvero poco: i nostri protagonisti sono di un’altra categoria. 
In conclusione, se avete seguito Adelia Marino sino adesso  non potete di certo non buttarvi a capofitto su questo nuovo romanzo. 

Claudia


Copia Arc fornita dalla casa editrice

0 Commenti:

Nicol Teso,

Review party: Il mio meraviglioso imprevisto di Nicol Teso

marzo 29, 2019 Flinka 0 Comments

 

Care lettrici oggi abbiamo il piacere di ospitare il review party di Nicole Teseo per il romanzo “Il mio meraviglioso imprevisto” pubblicato il 25 marzo 2019 con la nuova veste Newton Compton.

Titolo: Il mio meraviglioso imprevisto 
Autore: Nicole Teseo
Editore: Newton Compton
Genere: Romance suspense erotic
Costo: 1,99 ebook 
Pagine: 350
Data pubblicazione: 25 marzo 2019
Trama:
Mercy è una ragazza solare, sempre gentile e disponibile. Lavora in un supermercato e le piace riordinare scaffali e stare in mezzo alla gente. La sera del suo compleanno esce insieme alla sua migliore amica, Juls, per andare a festeggiare. Ballano, bevono e si divertono, ma a fine serata, nel parcheggio, vengono aggredite da due ragazzi conosciuti poco prima nel locale. La situazione sta per mettersi male, quando all’improvviso un misterioso uomo arriva a salvarle. Si scaraventa contro i due ragazzi e li mette in fuga. Mercy rimane folgorata dalla sua presenza, soprattutto perché l’uomo conosce il suo nome. Juls invita l’amica a non rimuginare sull’accaduto e a non interrogarsi sull’identità di quella persona: sono salve e questa è l’unica cosa che conta. Dopo l’episodio le giornate trascorrono normali, ma Mercy non riesce a smettere di pensare all’uomo che le ha salvato la vita, fin quando, una sera, non se lo ritrova davanti. Chi è davvero quell’uomo misterioso e perché conosce così tante cose di lei?

Recensione:

Tutto ciò che so  di lui è che mi ha salvato la vita.

Per gli altri è solo una coincidenza.
Per me è destino.

Premetto che è il primo romanzo che leggo di questa scrittrice e non sapevo cosa aspettarmi. La storia di Mercy e Adam è avvolta dal mistero, segreti, pericolo e attrazioni che suscitano interesse e suspense fino alle ultime pagine. Come si evince dalla trama, la giovane protagonista rimane vittima insieme alla sua amica di un’aggressione schivata grazie all’intervento di Adam il suo salvatore. 



«Chi sei tu?»
«Nessuno di cui ti dovresti interessare»
«Dimmi chi sei»
«Faresti meglio a scordarti di me, Mercy Stone»

Dopo il loro incontro la protagonista incomincia ad avere degli incubi che la portano ad avere milioni di domande senza risposta. La narrazione ce li mostra attraverso dei flashback che scavano nella mente. Un passato negato, piccoli pezzi di un puzzle che compongono questa trama che scava nei ricordi. 
I sogni sono parte dei nostri desideri, parte dei nostri ricordi e in questo romanzo vengono consumati in una passione che travolge i protagonisti alimentando la storia nella storia. 
Le menzogne sono custodite sotto chiave e l’arrivo di Adam non fa che alimentare ed enfatizzare la sua vera identità. Ragione e istinto vanno di pari passo e, anche se la storia tormentata è ben costruita alla ricerca di sé, mi sono rimasti alcuni dubbi come le cicatrici che ricoprono il corpo del protagonista maschile che non sono state approfondite e lasciano l'incognita di come se le sia procurate, e alcuni  misteri che ho intuito prima del tempo attraverso i personaggi secondari che potevano essere meglio caratterizzati. 
Nel complesso il romanzo mi è piaciuto grazie alla narrazione diretta e la crescita dei personaggi che conclude con un bel finale. 
Lo stile semplice e coinvolgente crea la giusta suspense, un’atmosfera idonea a farti girare le pagine per scoprire e soprattutto conoscere meglio questo protagonista che cela all’inizio oscurità e tensione, per arrivare alla vena romantica e amarlo se non per il dolore che ha vissuto. 
Consiglio Il mio meraviglioso imprevisto, nonostante sia una lettura leggera, perché la storia non è banale e trasmette le emozioni di un romance decisamente intrigante e avvincente. 

Alla prossima Cercatrici e buona lettura!
Chicca







*copia fornita dalla CE

0 Commenti:

Aurora Rose Reynolds,

Recensione: Il segreto del nostro amore di Aurora Rose Reynolds

marzo 29, 2019 Virgy 0 Comments

Carissime lettrici oggi vi parliamo di Il segreto del nostro amore di Aurora Rose Reynolds, edito Newton ComptonVediamo di cosa parla questo romanzo.
Titolo: Il segreto del nostro amore
Autore: Aurosa Rose Reynolds
Editore: Newton
Genere: Romance
Pagine: 189
Data uscita: 26/03/19
Costo: 5,99 (ebook)

Trama:
June Mayson e Evan Barrister si sono sposati in segreto poco prima che lui partisse per il campo di addestramento. Evan ha sempre saputo che June era troppo per lui, ma dopo aver avuto un assaggio della vita che avrebbe potuto avere insieme a lei, non vuole lasciarla andare. June, infatti, ha promesso che lo aspetterà e che i suoi sentimenti non cambieranno neppure se messi alla prova dalla distanza. 
Ma tutto cambia quando June riceve i documenti da compilare per il divorzio, mentre Evan si trova dall'altra parte dell'oceano.
Con il cuore distrutto, June decide di fare ritorno nella città in cui è nata. E l'ultima persona al mondo che si aspettava di trovare all'improvviso incrocia il suo sguardo: che cosa ci fa lì Evan? Questa volta June non ha nessuna intenzione di lasciarsi ferire di nuovo, anche se ignorare il cuore può essere molto più difficile di quanto pensa.

Biografia
Aurora Rose Reynolds è autrice bestseller di «New York Times», «Wall Street Journal» e «USA Today». Ha iniziato a scrivere perché i maschi alfa che vivevano nella sua testa la lasciassero un po’ in pace. La Newton Compton ha pubblicato anche in un unico volume la serie Until Trilogy.

Recensione:
Il segreto del nostro amore è l’episodio della serie che più aspettavo con ansia. Non che i primi due libri della serie non mi siano piaciuti, anzi tutto il contrario, ma sapevo, così d’istinto, che avrei amato Evan e June. E dopo aver letto la loro storia, rubando pagine anche durante le pause a lavoro (Ops!), posso dire che il mio istinto aveva ragione. 
Il segreto del nostre amore non si discosta poi molto da quelle che sono le caratteristiche principali di questa serie: uomini dal sex appeal ingestibile, donne con carattere ma capaci di mostrarsi deboli a volte, e amori veri, quelli da anima gemella e farfalle nello stomaco. A tali caratteristiche, si mischia un po’ di pericolo e talvolta un passato turbolento. 
June, figlia di November e Asher, è una giovane donna che esce fuori da una relazione di breve durata che però ha lasciato dietro alcuni strascichi, che potrebbero diventare pericolosi. Dopo tanto dolore, sta ricostruendo se stessa, passo dopo passo; si è trasferita, ha preso casa, ha cominciato a lavorare. June è una donna realizzata, ma avverte comunque un vuoto che non può colmare così facilmente, un vuoto che ha un volto e un uomo. Quando si è sicuri di aver incontrato la propria anima gemella e la si perde come si può continuare a vivere? June lo fa giorno per giorno, almeno fino a quando Evan non ritorna alla porta. Ed è in questo momento che si sprigiona la bellezza di questo personaggio. Una donna che non si barrica dietro l’orgoglio o il risentimento, ma pur con qualche tentennamento, e si bisogna dirlo anche i baci bollenti hanno aiutato, ha preso la decisione più giusta per lei. 
Evan è un uomo che ha sofferto molto. Disciplinato come solo un soldato può esserlo, ha servito il suo paese con valore, ha sfruttato quell’esperienza per allontanarsi da un contesto familiare degradato e per costruire qualcosa per cui valesse la pena impegnarsi. Eppure la stessa esperienza che lo ha fatto diventare l’uomo che è diventato, lo ha anche scosso a tal punto da farlo sprofondare in un tunnel oscuro da cui sono dipese molte decisioni avventate. Evan ha sfaccettature cangianti: da uomo autoritario e un po’ cavernicolo, a uomo che ha bisogno di rassicurazioni, quelle rassicurazioni che la madre alcolista e il padre violento non gli hanno mai dato, e che la guerra gli ha tolto. 
June e Evan sono come due pezzi di un puzzle, devono solo trovare il modo di incastrarsi per bene. Ma quando c’è di mezzo la delusione e l’impressione di non essere abbastanza non è facile. 

“Forse non conta più niente adesso…”, mi interrompo, poi faccio un respiro profondo. “Non..Forse non è mai contato niente.” Scrollo le spalle, anche se lui non mi vede. “Eri tutto quello che ho sempre voluto”, dico , poi continuo sussurrando: “Credevo in te. In noi. Non ho mai pensato nemmeno per un istante che tu non fosse abbastanza per me.”

In una offuscata cittadina, vedremo rappresentata in colori vivaci la battaglia, il dolore, l’orgoglio di questi due personaggi che s’impegnano a trovare la giusta direzione per la loro relazione. Il tutto corredato dall’entrata di un ex fidanzato criminale e un motociclista furbetto che metteranno a dura prova il controllo di Evan. Non mancheranno le scene di passione in perfetto stile Reynolds e la famiglia Mayson, sempre molto unita e caratteristica. 
In conclusione vi consiglio di leggere questo romanzo, perché è il compagno perfetto per quelle sere in cui volete riempirvi gli occhi e l’animo di quell’amore che pur nelle difficoltà, infine, prevale. 

Claudia 


*Copia Arc fornita dalla CE

0 Commenti:

Cover Reveal reveal,

Cover Reveal Castelli di Sabbia di Ivy D. Morgan

marzo 29, 2019 Virgy 0 Comments

Cover Reveal 
Castelli di Sabbia
Ivy D. Morgan

Titolo: Castelli di sabbia
Autore: Ivy D. Morgan
Edizione: Self Publishing
Genere: New Adult
Data di pubblicazione: 11/04/2019
Pagine:  251
Prezzo ebook: 2,99 € (disponibile in Kindle Unlimited) 
Finale: Autoconclusivo
Narrazione: 1a persona femminile, 1a persona maschile

Sinossi:
Qual è il limite fra amicizia e amore?
Castiel ed Emily frequentano l’ultimo anno di liceo e, nonostante abbiano caratteri decisamente diversi, sono migliori amici fin da quando erano bambini.
Si sono sempre detti tutto, tranne il segreto più prezioso: cosa provano davvero l'uno per l'altra? Amore? Amicizia? 
Avranno il coraggio di oltrepassare il labile confine che separa questi due sentimenti?
Desideri, ricordi e paure li accompagneranno giorno dopo giorno, chiacchierata dopo chiacchierata, finché un terribile incidente sconvolgerà le loro vite, facendo sgretolare il castello di sabbia che avevano costruito con mani incerte e timorose.
Saranno in grado di lasciarsi alle spalle tutti i dubbi e vivere finalmente liberi dai timori?

Biografia autore
Ivy D. Morgan è lo pseudonimo scelto dall’autrice per pubblicare i suoi libri.
Ama la lettura dall’adolescenza, ma ha sempre preferito storie poco romantiche. I suoi autori preferiti, infatti, sono Stephen King, Jeffery Deaver e Patricia Cornwell. Solo da pochi anni ha scoperto la scrittura e, di conseguenza, la lettura del genere Romance nelle sue mille sfaccettature.
Vive in provincia di Verona con il marito, due figli e un gatto.
Il suo primo romanzo si intitola Nessun Legame ed è stato pubblicato a luglio 2018.
Estratti
Nessuno mi faceva battere il cuore come sapeva fare lui. 
Nessuno mi guardava come faceva lui.
Non avevo mai voluto nessuno, come volevo lui.

Non mi ero mai soffermato su quello che provavo per lei, avevo sempre cercato di scacciare qualsiasi pensiero circa un sentimento che andasse oltre l’amicizia perché non lo trovavo giusto. Eravamo amici da sempre, e tanto doveva bastarmi.
E allora perché mi sentivo così? Perché quella sera mi sembrava di non riuscire a starle lontano? Per la prima volta, mi resi conto che la volevo sopra ogni cosa. Volevo perdermi in lei, sentire ancora la morbidezza della sua pelle sotto le dita, sentire il suo sapore. Il rimpianto di non averla baciata mi stava facendo impazzire. 

«Cos’è successo l’altra sera?» chiese, dopo aver portato l’attenzione su di me.
Avvampai al ricordo delle sue dita che mi toccavano, dei suoi baci e dei suoi gemiti, e anche le sue guance arrossirono un po’.
«Cosa stavamo per fare?» continuò, distogliendo brevemente lo sguardo.

Chi vorresti che fosse innamorato di te? Chi vorresti che ti prendesse il viso tra le mani e, guardandoti negli occhi, ti dicesse “Emily, ti amo dal primo momento che ti ho vista” e poi ti baciasse con così tanta passione da farti venire voglia di donargli tutta te stessa?»

0 Commenti:

Bianca Ferrari,

Recensione: Partita doppia di Bianca Ferrari

marzo 28, 2019 Virgy 0 Comments

Care Cercatrici vi racconto in anteprima del nuovo romanzo di Bianca Ferrari di Partita doppia, in uscita oggi 28 marzo 2019 grazie a Les Flâneurs Edizioni, nonché primo capitolo della dilogia Double Trouble Seriers.

Titolo: Partita doppia
Autore: Bianca Ferrari
Editore: Les Flâneurs Edizioni
Genere: Romanzo contemporaneo
Costo: €2,99
Data pubblicazione: 28 marzo 2019
Link order:  https://amzn.to/2HGw5dI

TRAMA: 
Cinnamon Miller ha portato con sé a Chicago un'educazione severa, una solida morale e il desiderio di trovare lavoro per contribuire all’economia della famiglia che ha lasciato a Wildrose.
Ma la grande città può fare paura se hai solo vent’anni e nessuna esperienza del mondo. Se per tutta la vita hai solo sognato l’amore, leggendolo sui libri, e non sai quanto possa fare male.
I fratelli Cavendish, invece, Chicago vorrebbero possederla. Dall’alto del loro attico, si affacciano sulle luci della città che stanno pian piano conquistando.
Caleb vive la vita un giorno alla volta, una donna ogni notte, nessun legame. L’unica persona per la quale darebbe la vita è suo fratello Abel, che sogna di viaggiare zaino in spalla e chitarra in mano. Ma che rimane. Perché è l’unico capace di mantenere l’equilibrio di Caleb e di impedirgli di ripiombare nel baratro.
Un colloquio di lavoro, una scommessa, la caccia di una preda facile.
Un triangolo iniziato per gioco, senza pensare che alla fine ci sarà un solo vincitore. Ma chi arriva ultimo, stavolta, potrebbe perdere qualcosa in più che del puro e semplice sesso.
Due fratelli e una sola… Partita Doppia. "È ciò che ti sbrana a farti sentire vivo. Ecco perché non esiste favola senza lupo."

Recensione 
Il libro ci presenta Cinnamon Miller dal nome eccentrico come tutti i componenti della sua famiglia. È una ragazza singolare, un fiore non sbocciato,  dai sani principi che, per non pesare sulla sua famiglia, decide di sacrificare il suo sogno di studiare per cercare un’impiego a Chicago. Da quando si è trasferita nella grande città, Cinnamon ha sempre avuto la sensazione di trovarsi in un luogo non ospitale a eccezione dei suoi quattro coinquilini caotici con cui convive. È una protagonista dall’aspetto trasandato senza  alcun gusto nel vestirsi per una società dell’élite, ma quando fa il suo ingresso per un colloquio nella sfarzosa Broken Bross, una delle aziende di brokeraggio più famose di Chicago, la sua determinazione, il suo aspetto genuino e puro, non passa inosservato ai fratelli Cavendish nonché proprietari della società. 

«Ehi, bambolina, arrivi direttamente dall’Ottocento o sei una di quelle... come si chiamano, fratello? Mormoni?»
Si alzò in piedi stizzita e si ritrovò di fronte al petto di quel ricco cafone, che torreggiava su di lei con la sua statura. 
«Non ti hanno insegnato a trattare bene le donne? Credi che l’avere degli abiti alla moda e un bel sorriso ti dia il diritto di prendermi in giro, solo perché non faccio i miei acquisti in boutique costose?»
«CC, ne hai trovata una che morde!»

Viene assunta per gioco dai protagonisti Abel e Caleb così affascinanti, intensi e differenti l’uno dall’altro. La loro immagine, il loro modo di approcciarsi con Cinnamon così presuntuoso, altezzoso e prepotente, la fa sentire una gazzella tra due leoni. I dialoghi sono stretti, spesso esilaranti da sorridere ed essere sempre più curioso di sapere quale animo nascondono realmente i fratelli.
Caleb è il diavolo incarnato e Abel è l'angelo demoniaco... l’uno con il suo atteggiamento provocatorio, spavaldo e aggressivo, e l’altro con il suo fare deciso, gentile e ammaliante. 
Cinnamon si trova tra due fuochi, una doppia partita dove nonostante la timidezza e l’ingenuità prevale l’intelligenza che tiene testa ai fratelli persuadendo, smuovendo e svegliando sentimenti celati. 
«Parli come se fossimo due mostri».
«Lo siete, per me.»
«Cinnamon, non è tutto bianco o tutto nero. Abbiamo sbagliato, ma questo non significa che le nostre anime siano corrotte. È cominciato tutto come un gioco, però poi...».

Non vi racconterò nulla di più della trama per non rovinarvi le sorprese di questo romanzo dalle situazioni stravaganti, quasi come un chick-lit, ma anche profondo come i personaggi che nello scorrere delle pagine, prendono consapevolezza e riflettono sui propri errori. La trasparenza della protagonista è stato uno degli elementi importanti nella narrazione che ha portato a capire cosa nascondono i vuoti dietro il successo.
Non vi dirò per chi ho patteggiato, perché sì sarà inevitabile preferire e fare il tifo per uno dei due fratelli anche se sarà il percorso a farli venire fuori e gli eventi. 
Il mix dei personaggi presenti in questo romanzo mi sono piaciuti tutti, soprattutto i fratelli della protagonista Ocean e River, i coinquilini, l’amica Mary e vedrete che ognuno ha un ruolo importante nella storia. 
Partita doppia offre tanti temi: la convinzione, la solida morale spesso non lascia ascoltare il cuore e ti porta a non essere fedele a te stesso con la conseguenza di scelte dolorose. Il rispetto e il volersi bene tra fratelli non si manifesta soltanto proteggendosi, è cosa importante rispettarsi nelle proprie scelte, cercare l’obiettivo per la propria felicità anche separati e rimanendo comunque uniti. 
Ora sono molto curiosa di leggere il prossimo capitolo e non vedo l’ora di sapere l’evolversi. 
L’autrice è stata una sorpresa e ha giocato con una trama diversa e alternativa che crea dipendenza dalle pagine perché il lettore non solo vuole sapere con chi arriverà “la scelta” e se arriverà, ma anche grazie alla dinamicità dei dialoghi e degli eventi che si intercorrono creando suspense. 

Buona lettura Cercatrici al prossimo capitolo! 

Chicca



*Copia Arc fornita dalla CE

0 Commenti: