giovedì 16 maggio 2013

Angolo emergenti: La maledizione di Ondine di Valentina Barbieri

Oggi sono a presentarvi un nuovo Urban Fantasy made in Italy: La maledizione di Ondine di Valentina Barbieri. Si tratta di un self publishing dell'autrice, che ha deciso di lanciare su Amazon l'ebook e di mandare in stampa il romanzo con youcanprint.
Comincio dalla fine sottolineando che non si nota differenza tra un libro pubblicato con una casa editrice e uno fatto tutto in casa. Il romanzo di Valentina è praticamente stupendo dalla copertina, all'impaginazione e al contenuto etc.
 
La voglio ringraziare perché chiedendomi di recensire il libro, mi ha spinto a leggere il suo romanzo con dei tempi più brevi rispetto a quando compro io da Amazon, dove acquisto compulsivamente e poi leggo con calma.
 
Comunque il libro è talmente bello che l'ho letto in una giornata soltanto senza mai staccarmi dalle pagine. Così bello che una volta chiuso non riuscivo a pensare a come scrivere una recensione senza scadere nella banalità di raccontarvi qualche dettaglio della trama; così bello che ho deciso che nonostante lo avessi già letto e gustato, dovevo averlo assolutamente nella mia libreria affianco di altri bellissimi libri. Per cui sto aspettando l'arrivo della copia cartacea :) dovrebbe arrivare a giorni.
 
E ora veniamo a noi, perché ho apprezzato questo libro? Perché sa essere originale, stupefacente e del tutto diverso da tutto quello che ho letto finora. Non è più la solita litania sui vampiri e creature affini, qui si parla di spiriti. Ebbene, l'originalità non è tanto il cambio di creature ma nel modo in cui tanti fenomeni paranormali e inconsulti vengano spiegati con un rigore scientifico da sembrare veri e credibili. Senza contare che a un certo punto della storia, quando tutti i protagonisti della vicenda saranno finalmente comparsi ci sarà un nuovo emozionantissimo colpo di scena (almeno per me lo è stato;)) sulle loro visioni diametralmente opposte. Chissà chi di loro avrà ragione? Quale sarà la strada da perseguire? Mmmm domande retoriche, ovviamente, io so già tutto ma non intendo spiegare nulla... non si può raccontare qualcosa che è così particolare che può essere solamente letto e apprezzato con i propri occhi e la propria mente. 
 
I personaggi, a partire da Ondine, la protagonista, sono tutti ben tratteggiati, ben strutturati psicologicamente parlando :) Sono credibili e riesci a immedesimarti nelle loro storie e avventure, soffri e parteggi per loro.
 
La trama è avvincente, nuova, ricca di dettagli, così vividi e reali, da sembrare concretamente tutto possibile e vivibile sotto i nostri occhi.

Ci sarebbe tanto da raccontare del romanzo, delle avventure di Ondine sempre avvincenti e non solo di questo... c'è anche l'amore per le inguaribili romantiche, ma è centellinato con gusto e maestria, nasce con i giusti tempi e i giusti modi e non regna sovrano e incontrastato nelle pagine del libro. Doppio wow, è parte e cornice di un tutto più complesso.
 
Valentina scrive benissimo, le sue pagine scorrono veloci e senza accorgertene si arriva alla fine, una fine che piace e che soddisfa pienamente. Una fine che effettivamente speravo ma non credevo possibile e invece...
 
Ovviamente so che è solo il primo libro di una nuova saga, per cui Valentina scrivi in fretta che voglio leggere immediatamente le rocambolesche avventure di Ondine!!!

Titolo: La Maledizione di Ondine
Autore: Valentina Barbieri
Editore: Self publishing su Amazon, cartaceo youcanprint
Genere: urban fantasy, paranormal romance
Target: young adult
Pagine: 280
Prezzo ebook: 1,99 euro su tutti gli store online.
Prezzo cartaceo: 12 euro (ora a 10,20 su ibs http://www.ibs.it/code/9788891107305/barbieri-valentina/maledizione-ondine.html)
Trama:
Ondine è una giovane sensitiva in grado di percepire una dimensione in cui gli spiriti vagano, anelando il modo per tornare nel mondo dei vivi.
Cercando una spiegazione razionale e scientifica, Ondine, insieme all’amico Francesco, indaga su eventi paranormali.
La verità inizia a venire allo scoperto quando a Londra incontra Benjamin Law, un giovane e affascinante prete in grado di passare dall’Altra Parte. Grazie a lui, Ondine viene a conoscenza di oggetti posseduti e assiste a un terribile esorcismo.
Le informazioni su un antico Ordine dei Guardiani portano Ondine e Benjamin a Praga, alla disperata ricerca di Lysandra Novacek, l’ultima discendente della famiglia a capo dell’Ordine.
Tra spiriti e luoghi antichi, Ondine viaggerà per l’Europa, affrontando le sue più grandi paure, compresa quella di un amore così forte quanto impossibile.
 

 “Quando attraversi le porte che separano il mondo dei vivi da quello dei morti,

devi essere sicura di poter tornare indietro…”




Chi sono i Guardiani dei Portali e perché l’Ordine si è sciolto dopo la seconda guerra mondiale? Cosa si nasconde dentro la dimora di Hasdeu, filosofo e politico romeno della fine dell’800? Come si sconfigge chi è già morto?

Booktrailer
http://www.youtube.com/watch?v=4jXPDtdCdto?rel=0&w=853&h=480

Curiosità:
Alcuni dei fenomeni paranormali citati sono reali: la metafonia, ovvero le voci impresse su registratori o radio, è stata a lungo indagata da scienziati e ricercatori dell’occulto. Il castello di Hasdeu in Romania è monumento nazionale e secondo i documenti dell’epoca fu costruito sotto le indicazioni di Iulia Hasdeu, morta sei mesi prima. La giovane continuava a comunicare dall’Aldilà con il padre.

Chi è Valentina Barbieri?
studentessa, appassionata di urban fantasy e sci-fi, ha pubblicato un racconto, “Arèl”, nell’Almanacco Fantasy di Lettere Animate.

Per chi volesse contattarla:
Blog: http://disavventurescrittevoli.wordpress.com/
Sito libro: http://lamaledizionediondine.wordpress.com/
Pagina fb: https://www.facebook.com/pages/La-maledizione-di-Ondine/170597539758775?fref=ts

Come al solito spero di aver destato un po' la vostra curiosità di lettori, spero di avervi invogliato a leggere un libro di una ragazza, che anche se è ancora una sconosciuta, è bravissima a scrivere e merita di essere letta insieme a tante altre scrittrici che ci vengono propinate dall'estero come super fenomeni e invece si rivelano un fiasco totale.

Insomma giusto per ricordarvi che anche in Italia più di qualcuno sa scrivere e merita proprio di avere una chance.

Buona lettura,

Licio

Nessun commento:

Posta un commento