Game Over (Kiss me like you love me #3) di Kira Shell

 Game Over è il terzo volume della serie Kiss me like you love me edito Sperling & Kupfer di Kira Shell, penna italiana diventata fenomeno di Wattpad, dove ha raggiunto i 6 milioni di visualizzazioni, e poi su Amazon, conquistando migliaia di lettrici di ogni età. 
Titolo: Game Over #3
Autore: Kira Shell
Editore: Sperling & Kupfer 
Genere: Dark Romance contemporaneo
Data di uscita: 19 maggio 2020 
Pagine: 876 
Serie Kiss me like you love me
1 volume: 
A DANGEROUS GAME 
2 volume: 
LET GAME BEGIN -
Segui---> Recensione
Kiss me like you love me Vol. 3
Dopo l'ultimo attacco di Player 2511, Neil è sempre più sotto pressione ed è costretto a cogliere anche il più piccolo indizio del vendicatore mascherato che minaccia la sua famiglia e Selene, con la quale ha una relazione altalenante: da un lato, infatti, il ragazzo si rende conto che con lei sta nascendo un legame unico e indissolubile; dall'altro, teme che il suo passato doloroso possa impedirle di vivere una vita piena e soddisfacente. Quando all'improvviso una rivelazione sconvolgente investe il suo mondo, Neil, incurante di tutto e di tutti, scappa lontano da Selene e dai suoi cari, per ritrovare se stesso e un po' d'equilibrio. Ed è allora che il suo unico sostegno diventa Megan, bella come una top model e con due occhi verdi mozzafiato, che condivide con lui ricordi tremendi e sembra l'unica in grado di placare, almeno in parte, il suo tumulto interiore. Mentre Neil, scisso tra l'attrazione per Megan e il sentimento indefinibile per Selene, cerca di fare chiarezza dentro di sé, Player 2511 prepara il suo assalto finale e non ha intenzione di risparmiare nessuno pur di ottenere la sua terribile vendetta… 
Quale sarà il finale della principessa e del cavaliere oscuro?

La storia continua dal punto in cui ci aveva lasciato, in un vortice di passione e follia. Selene è sempre più coinvolta e vittima del fascino oscuro di Neil e convita di poter gestire la sua personalità complessa sopportando i suoi sbalzi d’umore, curare le ferite e le cicatrici profonde, che il passato ha lasciato nell’anima di questo cavaliere oscuro. 

Eravamo fuoco e cenere, e nessuno dei due sapeva come gestire l’attrazione, l’incompatibilità dei caratteri e le emozioni assurde che ci univano. 

In questo capitolo l’autrice ci conduce nel sentiero insidioso delle confessioni e delle rivelazioni. La tematica dell’abuso è approfondita e analizza le conseguenze psicologiche ed emotive per un viaggio introspettivo che porta alla comprensione dei malesseri e dei turbamenti vissuti dolorosamente e distrutti dalla crudeltà umana. 
Neil e Selene come Peter Pan e Trilli, volano nell’isola che non c’è, volano nell’oscurità guardando il mondo dall’alto e affrontando insieme le ansie e le paure. Neil è la persona più incasina e imperfetta, quella da evitare, ma che per qualche assurda ragione, ha incatenato Selene da non riuscire più a farne a meno. 
Ho apprezzato l’approfondimento dell’autrice di raccontare i disturbi complessi di questo personaggio e il percorso della protagonista nel scavare nell’animo di Neil, dannato e imprigionata nei ricordi.  Grazie al suo amore puro, la protagonista sprona e solca il buio per raggiungere la luce, ma Neil è un potente uragano e una rivelazione riporta la loro relazione nel picco delle onde impetuose. Sappiamo bene che bisogna toccare il fondo per risalire in superficie, e anche se non vi nego che avrei lanciato il libro per la scelta di Neil con Megan, ho compreso il bisogno e l’esigenza di spingersi oltre al legame profondo di un passato maledetto, per comprendere quanto sia più importante e diverso il rapporto con Selene.

Come farebbe la perla senza la sua conchiglia? Non esistono l’una senza l’altra. 

Mi cibo di storie oscure e psicologiche, sono la mia passione, e posso affermare come i precedenti volumi, che Neil è decisamente il personaggio più complicato che abbia letto. Se deciderete di inoltrarvi in questa storia, sappiate che questa trilogia non è il classico romanzo tra il cavaliere oscuro e la sua principessa; questa è una storia complicata dove la componente dell’amore è una sensazione dolorosa e totalizzante al punto tale da farti male. Come se non fosse sufficiente c’è anche la componente della vendetta, l’incognita di Player 2511 che lascia il lettore con il fiato sospeso svelando la sua identità solo nei capitoli finali che riaprono un’ulteriore voragine che porta alla tragedia e una profonda sofferenza. 

Ma ti sei mai chiesta qual è il finale della principessa e del cavaliere oscuro? - cit. Kira Shell

Se ve lo state chiedendo anche voi non avete che da leggere questa serie per imbattervi nella sequenza di emozioni contrastanti, intense, fatte di lacrime e brividi. Lascia un messaggio profondo: l’importanza di andare oltre i giudizi o i pregiudizi e accettarsi anche quando si è imperfetti. Non esistono le favole, ma solo le storie con dentro l’amore, in ogni sua forma.

Cerca la tua Isola che non c’è. 
È nascosta chissà dove, ma tutto ciò che posso dirti è che esiste. 
Si manifesta in qualsiasi modo, assume varie sembianze, ma è lì... vicina. 
Guardati attorno, le piace giocare a nascondino, sono certo che la troverai. 

Al prossimo volume, conclusivo della serie: il diario di Selene e Neil, per volare ancora... un altro po’. 

Buona lettura Chicca 

Vuoi vedere che ti amo? (Gossip love vol. 2) di Alessandra Cigalino

Care Cercatrici oggi vi parlo di Vuoi vedere che ti amo? Secondo volume della serie Gossip Love di Alessandra Cigalino, edito da HarperCollins.
Titolo: Vuoi vedere che ti amo? 
(eLit) Gossip love vol. 2
Autore: Alessandra Cigalino
Editore: HerperCollins Italia
Genere:
Uscita: 1 Giugno 2020
Gossip love 2
Non dimenticare che l’apparenza inganna, sempre.
Grazie al suo innato talento e a una grande determinazione, Adele Lombardi è diventata una stilista d’alta moda, apprezzata in tutto il mondo e conosciuta con il nome di Akysha. La sua vita perfetta viene però improvvisamente infranta quando riceve una terribile notizia da Milano. Il ritorno nella sua città natale costringe Akysha a fermarsi e a fare i conti con la persona che è diventata, una snob egoista. È infatti così che la descrive Nathan, un uomo incontrato per caso in un bar e che piano piano riesce a sbriciolare la maschera dietro cui si cela la vera Adele. Perché l’apparenza inganna sempre e anche Nathan dietro un aspetto rude nasconde un cuore gentile… e un piccolo segreto.
Ed eccomi qui a parlarvi di un nuovo romanzo davvero dolcissimo. I sospiri, gli occhi a cuoricino e qualche risata mi hanno accompagnata durante tutta la lettura di Vuoi vedere che ti amo? secondo volume della serie Gossip love scritto da Alessandra Cigalino, edito HarperCollins.
Fin da subito sono stata attratta dalla sinossi del romanzo, non riuscivo a farmi un'idea di ciò che avrei trovato tra le pagine. Appena ho iniziato la lettura Akisha e Nathan, i protagonisti, mi hanno catturata.
Akisha Peach è in realtà Adele Lombradi; Akisha è la stilista che dopo anni di gavetta è riuscita ad affermarsi nel mondo della moda in America.
Rientrata a Milano, dopo una brutta notizia ricevuta per telefono, il mondo di Akisha inizia a tremare. Tornare indietro nel tempo porta a galla dispiaceri, ma anche ricordi di vita felice che l'hanno accompagnata nella sua crescita e percorso di vita. Restare a Milano adesso è importante per risolvere questioni che sono rimaste in sospeso troppo a lungo, ma il suo agente continua imperterrito a chiamare per un suo immediato ritorno. Ma Akisha è perfezionista e il suo team di collaboratori ne è l'esempio. Ma nel suo incedere perfetto ha trovato un ostacolo grande (ma grande proprio eh!) di nome Nathan. È chi è Nathan? Non ve lo dico... (canzoncina di sottofondo) Vi basti sapere che "Lui" ridurrà in polvere le certezze e le sicurezze di una vita, la perfezione che Akisha la donna di ghiaccio ha costruito intorno a sé.
Leggere questa storia mi ha confermato quanto siamo bravi a fermarci alle apparenze quando guardiamo e parliamo per la prima volta con qualcuno che non conosciamo. Quante volte abbiamo giudicato un guscio orrendo per poi scoprire che l'interno era bello o buono? E ancora, quante volte abbiamo giudicato un guscio bellissimo, lucido, senza imperfezioni per poi scoprire che all'interno era tristemente vuoto?
Cari lettori spesso e volentieri lo facciamo tutti in un modo o nell'altro, prendendo cantonate, ma ci sono volte in cui ne restiamo felicemente sorpresi o tutto va a farsi benedire, dandoci l'ennesima delusione. Ma siamo forti vero? Non molliamo mai, in amore e in amicizia.  

Vuoi vedere che ti amo? Mi ha risucchiata nelle pagine, risate e dolcezza mi hanno accompagnata in questo viaggio libroso letto  troppo velocemente.  La curiosità è donna no!? 
Alessandra è  riuscita a scrivere e descrivere due personaggi davvero diversi in tutto, stupendomi non poco. Una storia originale!  Tanti elementi apprezzati come i legami familiari, le amicizie vere, la dedizione di inseguire la strada dei propri sogni anche se c'è  sempre uno scotto  da pagare. Questo romanzo ci regala tanta dolcezza, ma non quelle stucchevoli o da carie ai denti, quella dolcezza che accompagna,  segue  e insegue l'amore. 
Riscattarsi dagli errori del passato curando con amore il proprio futuro e quello altrui. Ho amato particolarmente due temi importanti, affrontati con delicatezza. E ho amato Nathan, anche se una mazzata avrei voluto dargliela tra capo e collo. 
Però ragazze, si Nathan è. ... ahhaha a voi scoprirlo! Non potete perdervi questa lettura; un uomo e una donna messi sulla strada l'uno dell'altra. Il doppio pov ci fa entrare in punta di piedi nelle loro menti.
Akisha mi ha infastidita con il suo modo di essere all'inizio della storia, ma Adele ha un mondo bellissimo dentro che ha bisogno di riemergere, nascosti sotto strati di perfezione. Certo la perfezione non esiste e non lo è neanche Nathan. Ma quando trovi la persona giusta, o resti  quel che sei, oppure ti nascondi dietro la maschera  mettendo a tacere il cuore, oppure..
Tra i personaggi che si susseguono, colpi di scena, Maika mi ha incuriosita tanto. Alessandra ci sarà un prossimo libro per lei?
Aspettando una risposta, vi consiglio la lettura di Vuoi vedere che ti amo? 

Aurelia

Sacrificio di Adriane Locke

Carissime cercatrici oggi partecipiamo al review tour di Sacrificio di Adriane Locke, edito da Hope edizioni. 
Titolo: Sacrificio
Autore: Adriane Locke
Editore: Hope edizioni
Genere: contemporary romance
Pagine: 439
Costo ebook: 3,99 
Uscita: 29/05/20
La mia vita è cambiata per sempre, la notte in cui mio marito è morto.
Mi sono rimasti solo un cuore spezzato, un mucchio di bollette e nostra figlia, Everleigh. Non voglio fare affidamento su nessuno, men che meno su Crew Gentry. È stato il mio primo amore, la persona che mi ha quasi distrutto e l’uomo che mi ha deluso ogni volta che ho avuto bisogno di lui.
Quando però vengo travolta da un altro tragico evento, Crew potrebbe rivelarsi la mia unica speranza.
La mia vita è cambiata per sempre la notte in cui mio fratello è morto.
Mi sono rimasti il senso di colpa, un mucchio di errori e poco altro.
Mi prendo cura di Julia Gentry, la vedova di mio fratello, ma anche l’unica donna che abbia mai amato, e della loro figlia. So che lei non vuole il mio aiuto, ma lo avrà comunque. Le devo almeno quello.
Quando si trova a dover affrontare un’altra tragedia, e mi viene data l’opportunità di rimediare, la afferro, disposto a ogni sacrificio.
Però, sai, ora ho capito. Ho capito ciò che volevi dirmi. A quel tempo, mi sono dato da fare sacrificando tutto per le ragioni sbagliate. Ho perso di vista tutto ciò che contava. Quello che dicevi essere giusto. La vita è fatta di cose semplici. Cazzo, se ora non lo so più di chiunque altro! Ha a che fare con una brava donna, con quella sensazione che provi quando entri dalla porta e senti quella felicità che non riesci a spiegare. Riguarda la salute e i pancake, e fare ciò che devi per prenderti cura delle persone che ami.
Ho letto questo romanzo della Locke senza quasi riprendere fiato, è stato impossibile staccarsi dalle pagine perché la storia di Julia e Crew è subito una salita.
Ammetto che mi sono buttata sul romanzo senza neppure indagare su cosa effettivamente trattava la trama, andando a fiducia con l'autrice che ho conosciuto mesi fa e che ormai è nell'olimpo delle mie preferite. Il titolo già da solo faceva prevedere grandissimo dolore ed era tutto un programma. Siccome io amo leggere i libri strappalacrime non potevo perdermelo.
A mano a mano che proseguivo nella lettura, scoprivo che la Locke aveva inserito nel testo tutti quegli aspetti che amo leggere nel rosa. Quelle trame che a prima vista sembrano dei cliché, visto certe tematiche trattate, ma che la Locke riprende in maniera assolutamente personale e soprattutto emozionale.
Julia e Crew sono due personaggi che la vita ha fatto soffrire ampiamente da sempre, in modo diverso, ma comunque in modo doloroso. Sono cresciuti "in strada", figli di famiglie a metà o semplicemente cresciuti da mostri che non possono essere chiamati genitori.
La vita non è mai stata generosa, ma sempre una salita irta da percorrere. Partiamo proprio da qui, dal dolore devastante di una perdita e da un grandissimo senso di colpa che fa sentire sbagliati e imperfetti.
C'è odio che si manifesta senza barriere, mentre l'altro cerca di andar oltre per il bisogno di prendersi cura di questa famiglia scomposta che è rimasta senza grandi aspettative e finanze.
E fin qui già non si gioisce e si percepisce la fatica, quella che pure nella realtà sarebbe presente. Ma la Locke non ci va mai leggera e, siccome il dolore non sembrava abbastanza, ha pensato bene di aumentarlo ancora, sconfinando in qualcosa che mi ha fatto attorcigliare le viscere.
Da qui in poi l'immedesimazione è stata fortissima e intensa, talmente tanto forte che mi sono sentita impotente come i due protagonisti, mi è sembrato di non conoscere soluzioni, non avere possibilità... mi sono sentita soffocare e annegare nella disperazione. Più volte mi sono chiesta: ma io cosa avrei fatto? Beh, ve lo giuro non avrei saputo dove mettere le mani per lenire il dolore, dare una speranza e trovare la strada per uscirne. 
Da qui il titolo del libro, Sacrificio, che è assolutamente perfetto e calzante per questo romanzo.
Ho lottato per un sacco di cose inutili, Jules, ma non per ciò che desideravo davvero. Le mie priorità erano un po’ dappertutto, ma mai dove avrebbero dovuto essere.
E ora che conosco un pò l'autrice certe dinamiche e certe descrizioni me le aspettavo... soprattutto quella finale, dove veramente l'agonia diventa centuplicata e non riesci a posare il Kindle nemmeno per un istante perché devi sapere cosa ne sarà di Crew e Jules. L'autrice ha usato la stessa tecnica usata nell'altro libro, quindi per chi lo ha letto può comprendere come sale l'ansia e la suspense perché non sembra mai arrivare alla fine, mentre le pagine si alternano nella disperazione del momento.
Ho pianto, davvero tanto come al solito quando leggo la Locke, perché queste scene sono state strazianti. 
Il bello del romanzo, come nell'altro, è fatto di tutti i personaggi che si affacciano nella vita di Crew e Jules che la rendono completa e in qualche modo speciale. Ti fa vivere quel senso di bontà nel prossimo che in un mondo cinico è proprio perso. 
Se devo proprio trovare un piccolo neo che mi sarebbe piaciuto approfondisse di più l'autrice, sono i sentimenti di Jules verso Crew. Avrei voluto che sprecasse qualche pagina in più per parlarci di questo cambiamento, che lì per lì mi è sembrato più brusco, ma visto il momento di dolore che stavano vivendo è anche comprensibile.
Comunque come l'altro il libro della Locke è ben oltre una storia d'amore, è bello e meraviglioso proprio perché c'è tanto di più, a partire dai personaggi secondari che sanno essere spiritosi, ma saggi. 
È facile essere un uomo quando sei al posto giusto, quando la vita è semplice e hai successo. Ma la prova che conta davvero, per essere un vero uomo, è come si affrontano le cose quando la vita diventa dura, quando la vita ti butta addosso così tanti imprevisti che non riesci a sfuggire abbastanza in fretta. Lascia che te lo dica, ragazzo, hai già superato quella prova. Ora andiamo lì fuori e mettiamo fine a questa storia.
Il pezzo forte di tutto il romanzo è poi la piccola Ever, tanto piccola eppure così coscienziosa e piena d'affetto. Nonostante l'asprezza della vita che non risparmia nemmeno lei non perderà mai la sua spontaneità. Il legame che si crea tra lei e Crew è ricco di emozioni. Lui veramente è praticamente perfetto e speciale insieme alla bimba.
E' un romanzo che ci parla dell'importanza del sacrificio per le giuste cose... La vita toglie tanto, ma spesso ci offre seconde possibilità e bisogna essere capaci di coglierle.
«No, è vero. Questa è la mia seconda possibilità per moltissime cose, per correggere alcuni errori, per fare del bene... per amarti nel modo giusto.»
Voglio spiegarvi perché amo questa autrice, perché a dispetto di tante storie che leggo, i suoi sono personaggi comuni, normali, possiamo essere noi stessi nelle difficoltà che il destino ci mette davanti ogni giorno. L'autrice ci parla di uomini e donne semplici, alle prese con lavori umili, non i soliti miliardari a cui basta uno sciocco di dita per ottenere tutto. Non ci parla di quella vita facile e poco alla portata di tutti, ma ci parla delle vite di tutti gli altri che solitamente hanno poco spazio nelle pagine di un romanzo.
Ho sottolineato talmente tanti pezzi di questo romanzo che ho riempito il kindle di frasi e mi spiace non potervele condividere tutte, ma vogliono lasciarvene giusto un'ultima prima di salutarvi che racchiude l'essenza di questo romanzo.
Le cose più belle nella vita non sono facili, ma sono quelle che valgono il sacrificio. 

Complimenti all'autrice,
Fabiana

Il profumo delle magnolie (Il colore delle Magnolie #1) di Sherryl Woods

Carissime cercatrici oggi vi parlo di Il profumo delle Magnolie di Sherryl Woods, edito da Harper Collins. Quando ho letto nella sinossi che da questa saga è stata tratta una serie su Netflix mi è scattata la curiosità e subito dopo la voglia di leggere questo primo libro ambientato nella South Carolina in una cittadina denominata Serenety. Venite con me per saperne di più.
Titolo: Il profumo delle magnolie.
Autore: Sherryl Woods
Editore: Harper Collins
Genere: Rosa
Pagine: 302
Costo ebook: 3,99 cartaceo: 20,00
Uscita: 21/05/20
Link order: https://amzn.to/2ZymYoh
DA QUESTO ROMANZO,
LA SERIE DI NETFLIX "IL PROFUMO DELLE MAGNOLIE"
C'è una cittadina nel South Carolina dove tre amiche cercano di mantenere o trovare la felicità. La città ha un nome speciale, Serenity. Speciale come il legame che unisce Maddie, Helen e Dana Sue. Loro condividono tutto: i problemi e le speranze, le gioie e i dolori, le risate e le lacrime, e anche l'entusiasmante progetto di un centro benessere, un'attività stimolante che le vede socie. Perciò, quando Maddie si trova ad affrontare i postumi di un divorzio particolarmente difficile, che ha avuto duri contraccolpi sui tre figli, a chi rivolgersi se non alle sue amiche del cuore? E mentre lei cerca di recuperare un certo equilibrio, inaspettatamente un uomo fa capolino nella sua vita.
Un romanzo di sentimenti profondi, dove emerge ciò che davvero conta: l'amicizia e l'amore.
SHERRYL WOODS
Autrice americana di notevole successo, prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura ha lavorato per più di dieci anni come giornalista, e ha coordinato corsi motivazionali. Profumo di magnolia è il primo romanzo della saga ambientata a Serenity, da cui Netflix ha tratto la serie Il colore delle magnolie.
Maddie, Helen e Dana Sue sono tre amiche unite da un'amizia speciale. Loro condividono tutto: amore, gioie, dolori, lacrime, sogni e speranze.
E adesso diverranno pure socie di un centro benessere.
Maddie si è sposata appena dopo essersi laureata in economia, decidendo però di mettere la sua laurea in un cassetto e dedicarsi a far decollare la carriera di Bill, il giovane marito appena laureato in medicina, e in seguito ai tre figli: Tyler di 17 anni Kyle di 15 e la piccola Kaie di 6 anni. Ma il marito vede bene dopo vent'anni di matrimonio di lasciarla improvvisamente per una ragazza molto più giovane di lui.
Maddie si trova ad attraversare un periodo difficile con un senso di smarrimento e fallimento dovuto alla fine improvvisa del suo matrimonio. Si deprime e si stressa sempre più nel vedere l'equilibrio e la serenità dei suoi figli compromessi per l'abbandono del loro padre. Nessuno dei tre ha preso bene il loro divorzio.

Dopo tanti sacrifici, proprio quando la vita familiare era diventata tranquilla e serena, l'uomo che aveva amato con tutto il suo cuore l'aveva rottamata sostituendola con un'automobile di un modello più nuovo.

Ma le cose per Maddie stanno per cambiare. Helen, brillante avvocato e Dana Sue cuoca provetta e proprietaria di un ristorante faranno di tutto per convincerla a unirsi a loro, nel progetto dell'apertura di un Centro Benessere a Serenety.
Sarà questo progetto a motivare Maddie e ha dare una scossa alla sua vita professionale. Rispolverare la sua laurea per l'organizzazione dell'apertura del Centro le farà emergere una grinta e una sicurezza che non credeva di possedere. 
Nel frattempo suo figlio Tyler, giovane promessa del baseball, per colpa dei problemi che ha con il padre, ha un abbassamento del profitto sia scolastico che sportivo. 
Rischia di compromettere in modo serio la sua media oltre che rischiare di restare in panchina per tutto il campionato. Cal Maddox ex campione di baseball è un insegnate di ginnastica e allenatore della squadra di Tyler, venuto a conoscenza dei motivi che stanno creando difficoltà al suo allievo preferito, si offre di aiutare il più possibile Tyler facendo anche da mediatore fra l'adolescente ribelle e la madre. Questo avvicinerà inevitabilmente l'avvenente e sexy ex campione a Maddie. In Cal troverà un valido aiuto e un amico che le farà provare delle emozioni e sentimenti nuovi.
Ma Serenity è una piccola cittadina dove ognuno sa tutto di tutti. I pettegolezzi corrono più veloce del vento. Maddie e Cal saranno bersaglio delle malelingue che cercheranno di infangare quello che c'è di puro e tenero fra loro due.

Devi pensare bene alla tua visibilità pubblica prima di spassartela con la madre di uno dei tuoi giocatori.» «Mi credi se ti dico che ci ho riflettuto? Ho pensato che Maddie è una donna eccezionale, affascinante, intelligente, che ha subito un torto inammissibile dal marito, e ha tre figli traumatizzati che hanno bisogno di una presenza stabile nella loro vita. Volevo solo essere suo amico e darle una mano, ma mi sono innamorato di lei e non chiederò scusa a nessuno per questo.»

Un romanzo che per l'ambientazione, dove il bigottismo, la ristrettezza e rigidità morale di una piccola comunità, mi hanno ricordata i primissimi libri della Susan Elizabeth Phillips.
Amicizia, amori, tradimenti, i rapporti fra figli e genitori così come le difficoltà dell'adolescenza sono i temi che l'autrice tocca a uno a uno.
Soprattutto l'amicizia, quella vera e sincera senza secondi fini è il pilastro di questa storia. L'amore invece anche se importante è più di fondo.
Lo stile dell'autrice non è molto approfondito e la terza terza persona non mi hanno permesso di percepire nessuna emozione, pathos, ne sentimenti da parte dei personaggi. È stata più una lettura piacevole e rilassante ma senza nessun coinvolgimento emotivo da parte mia. Ho amato il fortissimo legame che unisce le tre donne che sembrano quasi essere in simbiosi, ma niente di malato o ossessivo o invadente. Solo un legame di sorellanza molto sentito.
A mio modesto parere se come prima storia apri pista non ci sono stati grandi avvenimenti o situazioni particolari da risolvere, capisco il perché abbia ispirato una serie televisiva. Una storia corale, la forte e sincera amicizia che unisce le tre protagoniste, ambientata in una cittadina che sembra non dormire mai e nutrirsi di pettegolezzi, intriga e stuzzica la curiosità.
Se cercate una storia fresca, leggera, scorrevole con tematiche serie ma senza essere pesante, allora Maddie, Helen e Dana Sue fanno per voi.
Un bacio, alla prossima!

Virgy

La mia rovina sei (Rixon Riders #3) tu di L.A. Cotton

Care lettrici, oggi Vera ci racconta di La mia rovina sei tu di L.A. Cotton. Terzo volume della serie Rixon Riders, edito dalla Queen Edizioni.
Titolo: La mia rovina sei tu
Autore: L.A. Cotton
Editore: Queen Edizioni
Serie: Rixon Riders #3
Data pubblicazione: 22 maggio 2020
Genere: young adult – sport romance
Pagine: 390
Costo: ebook 3,99 
Serie Rixon Riders
Vol. #1 Il mio problema sei tu 12/11/19
Vol. #2 Il mio gioco sei tu mi se 18/05/20
Vol. # La mia rovina sei tu 22/05/20
Mya Hernandez ha delle cicatrici. Quel tipo di cicatrici che vanno in profondità e lasciano il segno.
Rixon doveva essere solo un luogo temporaneo in cui nascondersi, ma sta diventando qualcosa di più. Sicuramente questo non ha niente a che fare con il giocatore di football biondo dagli occhi blu che riesce a farla ridere e a credere ancora nelle favole.
Anche se lei sa che la sua vita è destinata a essere solo una tragedia.
Asher Bennet ha dei segreti. Non segreti scandalosi, ma segreti che ti logorano e ti divorano l’anima. Visto da fuori, lui è Mr Popolarità, sempre pronto a fare festa e a causare un po’ di guai.
Ma vorrebbe che qualcuno riuscisse a vedere chi è. Chi è davvero. È un peccato che l’unica ragazza che ha saputo guardare oltre la sua maschera lo consideri solo un amico. Probabilmente è la cosa migliore, però. Lei è diversa. Una combattente. Lei è tutto ciò che lui vuole e non può avere.
Ma presto il passato di Mya e il presente di Asher si scontrano in un modo che nessuno dei due
credeva possibile. E all’improvviso la cosa di cui hai più bisogno è l’unica cosa che dovresti odiare.
BIOGRAFIA 
Autrice di Young Adult e New Adult Romance. Scrive le storie che vorrebbe leggere: storie che creano dipendenza, piene di rabbia adolescenziale, tensione, colpi di scena e svolte. Vive in una piccola città nel centro dell’Inghilterra, dove al momento si destreggia tra l’essere una scrittrice a tempo pieno e fare da madre/arbitro a due bambini. Nel suo tempo libero (e quando non è accampata di fronte al computer) è probabile trovarla immersa in un libro, lontana dal caos della vita. Le piace connettersi e interagire con i suoi lettori, e puoi trovarla su: www.lacotton.com
La mia rovina sei tu è il terzo volume della serie Rixon Riders e in queste pagine conosciamo Asher e Mya.
Asher lo troviamo fin dall’inizio della serie ed è un personaggio solare che porta una ventata di allegria. I suoi occhioni blu sono un dettaglio delizioso nella narrazione, e se abbinato al suo carattere estroverso diventa difficile non affezionarsi a lui. È un ragazzo “pulito” e insieme a Cam e Jason forma un trio perfetto.
In questo libro scopriremo però che nulla è come sembra e lui fa di tutto per tenere nascosto i suoi segreti, perfino ai suoi migliori amici. Sono segreti legati alla famiglia, spinosi e pesanti. Solo una ragazza riuscirà ad abbattere i suoi muri. Mya.

“E cosa provi per me?”
“Ho pura di perdere me stessa.”
“Questo non succederà mai”, dissi, “sai perché.”
“Perché?”
“Perché io ti ritroverò sempre, Mya”.
Affondai le dita tra i suoi capelli e mi avvicinai per assaggiare le sue labbra. Una. Due. Tre volte. Solo per essere sicuro che tutto fosse reale. Che lei fosse reale.

Mya la conosciamo nel secondo volume della serie. Si è appena trasferita da sua zia, da un ghetto di Philadelphia, per scappare dalla vita pericolosa che ha il suo ex, Jermaine.
Diventa subito amica di Felicity e Hailee e anche le ragazze a questo punto diventano un trio.
Uscire in sei è inevitabile e tra Mya e Asher nasce subito un’attrazione.
Ma tutti, tranne i loro amici ovviamente, non vedono di buon occhio questa
relazione. La famiglia di Asher, la zia di Mya, tutti i compagni di scuola e gli abitanti di Rixon in generale, sembrano concordare sul fatto che loro non debbano stare insieme.
Troppi pregiudizi, troppi standard che la loro relazione non rispetta.

“Sulla carta eravamo due opposti, ma oltre il nostro aspetto esteriore c’erano due ragazzi che erano stati feriti dalle persone di cui avrebbero dovuto fidarsi. Due ragazzi completamente sbagliati l’uno per l’altra. Ma, come stavo imparando velocemente, a volte le cose sbagliate sembravano perfettamente giuste.”

Perfino Mya, con la forza che la caratterizza, tenta di instaurare con lui un semplice rapporto di amicizia, ma Asher ha altre intenzioni e gliele dimostrerà con tenacia e dolcezza.

“Era tutto un casino. E solo perché mi ero innamorata del ragazzo sbagliato. Le persone dicevano che tutto quello di cui bisogno è l'amore. Ma si sbagliavano. Si sbagliavano moltissimo. Non sempre l'amore è sufficiente per salvare qualcuno. Due persone possono amarsi con tutto il loro cuore, ma potrebbe non essere sufficiente perché la loro relazione funzioni.”

Quando le stelle si allineano per assecondare un determinato destino non c’è forza maggiore che può cambiare le carte in tavola.
E Mya e Asher alla fine si devono arrendere a tutto questo.

“Le sue mani scivolarono sul mio collo, accarezzandomi i riccioli. La mia testa sapeva che era una pessima idea, e mi stava gridando silenziosamente di fermarlo. Ma il mio cuore, il mio malconcio e ferito cuore, bramava quelle attenzioni. Bramava le sue attenzioni. Le labbra di Asher sfioravano le mie, il cuore mi martellava nel petto con un ritmo incalzante. Tu- Tum. Tu- Tum. Tu-.tum.
“Non vedo l'ora di sentire  tuo sapore, Mya.”
La sua voce era densa di desiderio, le sue parole celavano promesse.”

Purtroppo, non devono solo lottare per la loro storia, ma si troveranno ad affrontare un dolore così grande che li terrà separati.
La storia di Asher e Mya è tenera e sensuale. Entrare nei loro due mondi e nei loro pensieri è stato coinvolgente. Ogni capitolo della serie affronta temi particolari ma questo contiene senza dubbio quello più spinoso.
Ho trovato questo libro un seguito perfetto ai due libri precedenti, oserei direi che è il mio preferito.
I pov alternati ci consentono di conoscere le loro paure più profonde e vederli arrendersi a questo sentimento ha fatto vibrare anche il mio romanticissimo cuore di lettrice.
I pensieri di Mya, legati al suo passato, sono struggenti e per chi ha anche solo un briciolo di empatia sarà difficile staccarsi dalla lettura. Il suo bisogno di essere messa al centro di tutto, di essere protetta e mai più delusa è un richiamo fortissimo.
I problemi di Asher sono una doccia fredda, soprattutto quando si scopre un doloroso dettaglio.
La sua sete di libertà, il desiderio di essere chi desidera con chi desidera lo trasforma in un eroe.
La sua iniziale ingenuità nel sottovalutare le differenze con Mya lo rendono superiore a tutti.
Non posso svelarvi troppo, non mi istigate a spettegolare!
L’unico intoppo che mi sento di raccontarvi, è che l’emozione è venuta a calare giusto quando meno me lo aspettavo. Il finale l’ho trovato un po' riduttivo, se paragonato all’intensità di tutta la parte precedente.
Ma il senso non è per nulla rovinato. E’ proprio quello di una favola: mai rinunciare all’amore vero quando sei così fortunato da trovarlo.
Ovviamente questo non mi ferma dal consigliarvi la lettura e rassicurarvi che non rimarrete deluse.
Non vedo l’ora di scoprire cosa combineranno i nostri ragazzacci al college, nel quarto volume della serie!
A presto.

Vera

Making the Rules (Rules Series #1) di Sagara Lux

Cari lettori oggi ospitiamo il review party del nuovo romanzo di Sagara Lux  “Making the Rules”, una serie formata da volumi stand alone. 
Titolo: Sagara Lux 
Autore:  Making the Rules
Serie: Rules #1
Editore: Self publishing  
Genere:  Erotic Thriller
Uscita: 20 maggio 2020
Pagine: 330
Costo ebook: 2,99
La Rules serie è composta da romanzi AUTOCONCLUSIVI.

#2 - Breaking the Rules (coming soon!)
ROBERT RULES.
Nella vita, ha ottenuto tutto ciò voleva. Crede di essere intoccabile; che nessuno scoprirà i suoi segreti.
Ma so cos'ha fatto.
Ho visto il mostro che è dentro di lui.
E ho giurato di distruggerlo.

SHARON ALLEN.
Si è nascosta bene, crede che non riuscirò a trovarla.
Ma so chi è. Quanto è vicina.
E quali oscuri desideri si annidano nella sua mente.

Pensa che sia un mostro. Forse lo sono davvero. 
Il suo mostro.
E sto per prenderla.
«Sono due le cose che non dovremmo mai desiderare: quello che non possiamo avere e quello di cui potremmo pentirci.»

Dopo la conclusione della Broken Souls Series, Sagara  apre le porte a un progetto ampio e ambizioso. Ogni romanzo sarà autoconclusivo e dedicato a una coppia diversa, con un piccolo extra che lo legherà al romanzo successivo. Making the Rules è un erotic-thriller e il titolo stesso introduce una storia dove le regole dei giochi le stabiliscono due personaggi ostinati e pericolosi. 

«Hai cominciato tu questo gioco, ma sarò io a finirlo.»

Robert Rules è un uomo potente, un diavolo seducente come il peccato, con occhi neri come gli abissi più profondi e una bocca capace di portare piacere e distruzione con la medesima facilità. Non gioca secondo le regole, lui fa le regole. 
Sharon è un abile informatico e scontrarsi con Rules non era nei programmi. La differenza tra loro sta nella determinazione di raggiungere l’obiettivo, ma Rules è un uomo incapace di saziare la sete di potere e Sharon deve decidere se sporcarsi anche lei le mani pur di avere vendetta. La sua abilità informatica in grado di introdursi e violare le reti di computer, la porta a scoprire le falsità e il pericolo  di un uomo tossico e dal fascino suadente. 

«Sei ancora curiosa di vedere cosa che c’è sotto la superficie?»

Il gioco tra le parti si articola tra il desiderio di uccidere e quello di spingersi oltre, di entrare nella zona rossa dove la paura prolifera in eccitazione e il malsano desiderio nascosto nella parte più oscura, fa terrore soprattutto quando qualcuno si offre di realizzarlo. 

«Non sei costretta a scegliere, né a rinnegare la più piccola parte di te. Puoi odiarmi e amarmi allo stesso tempo. Se lo desideri, puoi avere sia l’uomo che il mostro. Basta che tu me lo chieda.»

Se vuoi La Rosa, devi accettare le sue spine. Robert si è punto con le spine ma per Sharon decide di scendere a compromessi. 
Sagara è un talento nel tessere trame diverse entrando nel percorso psicologico dei suoi personaggi. Questo romanzo è l’ulteriore prova di talento e la capacità di miscelare generi diversi come in questo caso dove il thriller unito all’eros e i sentimenti crea dipendenza e suspense.  
La narrazione tra presente e passato permette di scoprire i vasi uno alla volta per una lettura ad alta tensione dove i colpi di scena sono spalmati e tengono l’attenzione sempre alta. 
Making the Rules è una lettura affascinante e curata che seduce fino alla fine. L’extra introduce il nuovo capitolo, tasselli che hanno bisogno di risposte e che non vedo l’ora di leggere. 

Complimenti Sag come sempre sei riuscita a stupirmi XD. 

Vi saluto Cercatrici in attesa del prossimo volume della serie Rules e come sempre buona lettura! 

Chicca 

Il buongiorno si vede dai vicini (Hidden Love Series vol 3) di Sara Pratesi

Carissime Cercatrici, oggi Aurelia vi racconta di Il buongiorno si vede dai vicini, il romanzo breve di Sara Pratesi, edito da Darcy edizioni.
Titolo: Il buongiorno si vede dai vicini,
serie Hidden Love vol 3
Autore: Sara Pratesi 
Editore: Darcy Edizioni 
Genere: Commedia, chick-lit
Uscita: 25 Maggio 2020
Ricordate Belen e Davide?
Il loro incontro a Las Vegas ha lasciato un importante segno nelle loro vite, sconvolgendole completamente.
Si sono sposati per errore, si sono battibeccati, si sono talvolta odiati, ma di certo si sono amati.
Ma cosa accade dopo il lieto fine?
La loro felice unione sarà messa a dura prova dall'invasione dei loro nuovi e inaspettati vicini di casa: i genitori di Belen.
L'intenzione è nobile, aiutare con la nuova famiglia che si stanno costruendo, ma questo loro aiuto sarà davvero tale o sarà solo una fonte inesauribile di guai?
Ed eccomi qui a parlarvi ancora di Belen e David, quanto ho amato questi due protagonisti  del romanzo precedente "Il buongiorno si vede dal marito" primo volume della serie Hidden Love.
Oggi vi parlo della novella Il buongiorno si vede dai vicini che conclude alla grande la storia della famiglia Mancini. Belen è quasi alla fine della gravidanza, tutto procede tranquillamente, qualche paranoia solita che noi donne abbiamo  verso la fine, fino al giorno in cui genitori e suoceri si presentano alla porta di casa Mancini: Tadaaaaaaa! Invadendo  le vite della coppia e imponendo la loro presenza. Oddio non vi dico... Io al loro posto sarei fuggita in piena notte quanto più lontano possibile, cambiando magari pure identità pur di essere libera. Cattiva? Sì! Trovatevi  voi al posto di Belen e Davide! 
Ancora una volta Sara con poche pagine ha saputo accendere batticuori e sorrisi; sono tornata indietro nel tempo di nove anni, quando nacque la mia nana, chiunque dispensava consigli o imponeva parole non sempre gradite, facendomi sentire stupida. Mi sono ritrovata in Belen, tanto amore e gioia shekerate alle mille paure nel nuovo ruolo di madre, ma anche di moglie. Essere moglie forse è più semplice, ma quando arrivano quei piccoli esserini cresciuti nel nostro grembo, la madre prende il sopravvento sul ruolo di moglie e donna, assorbendo tutte le nostre energie e prendendosi tutto di noi, dimenticandoci un pò del nostro compagno.

Leggendo, tante domande e riflessioni sono arrivate a scombussolarmi e mi hanno fatto riflettere. Bene Sara! Devo ringraziarti per diversi motivi...
Primo perché ancora una volta con questa piccola novella hai fatto centro nel mio cuore. Non mi stancherò mai di leggere tutto ciò che scrivi.
Punto due: nonostante la storia di Belen e Davide sia nata dalla tua mente, questa storia è anche un pò mia e forse di tante altre come me, siamo mogli e madri, siamo esseri che teniamo in piedi un piccolo grande mondo, nulla da togliere agli uomini, dando importanza non sempre a tutto; in certi casi siamo costrette a trascurare qualcosa e non è giusto. Leggendo il punto di vista di Davide, tanti ricordi sono riaffiorati improvvisi, a riempire la mente, a volte non belli. Quando qualcosa ti viene sbattuto in faccia, le reazioni possono essere diverse: non sempre ci concentriamo su quel qualcosa che ci viene detto ma lo facciamo più sullo schiaffo ricevuto. Devo dirti grazie perché tante cose oggi le ho viste con occhi diversi e sotto un punto di vista diverso.

Sei riuscita a farmi commuovere e non è così semplice, perché non solo hai scritto ancora di Davide e Belen, ma ti ringrazia anche la donna e la moglie che vivono in me.
Spero di cuore che questa storia trovi la sua casa di carta, per me sarebbe davvero importante poterla avere tra le mie mani: Il buongiorno si vede dai vicini si è preso un pezzo grande di cuore.
Ti auguro e mi auguro che tu scriva ancora, con tanta semplicità riesci a perforare il cuore e prenderti un posto!

Con affetto infinito
Aurelia 


Vite di Elisabetta Motta

Care Cercatrici, oggi Ross ci racconta di "Vite"di Elisabetta Motta, edito da Edizioni Convalle.
Titolo: Vite
Autore: Elisabetta Motta
Editore: Edizioni Convalle
Genere: Narrativa
Data di uscita: 15 maggio 2020
Pagine: 188 (sul file pdf)
Costo: 13,00 euro Cartaceo
Gloria, Alma e Sveva sono tre amiche, compagne di studi universitari, che si ritrovano dopo trent’anni.
Raccontano le vicissitudini delle loro vite durante una cena, condividendo sapori, profumi e soprattutto le emozioni delle gioie e dei dolori di eventi protagonisti della memoria, in un alternarsi di flashback.
Le tre donne si lasciano con la promessa di fare insieme un viaggio nelle terre dell’Oman, ignare di cosa il destino avrà ancora in serbo per loro.
"Vite” è un romanzo che parla di amicizia, di amore e che trasmette un messaggio di forza quando la vita mette a dura prova.
Biografia
Elisabetta Motta è nata a Catanzaro ma vive a Roma da molti anni. È traduttrice dall’inglese e dal francese, e autrice di Romance. Ha tradotto e curato in prima edizione italiana l’opera di H.G. Wells, “Fiamma viva”.
Collabora con affermate riviste femminili come editor e autrice di racconti. Ha pubblicato in formato digitale i seguenti titoli per Rizzoli, collana Youfeel: Incontro veneziano, Mora selvatica, Tè nero, vaniglia e baci allo zenzero, La casa nel blu. Il suo ultimo romanzo è Emozioni a fuoco lento (Leggereditore). Ha partecipato alla Quinta Edizione del Premio Letterario “Dentro l’Amore” vincendo la sezione Romanzi inediti con questa opera.
Conosco Elisabetta Motta ormai da tanti anni e ho letto tutti i suoi libri così, quando mi ha proposto di leggere Vite, il suo ultimo romanzo, e di recensirlo ho accettato subito e più che volentieri.
Tra l’altro la sinossi di questo suo nuovo libro mi aveva incuriosita moltissimo.
Vite ci parla di Gloria, Sveva e Alma… tre donne ma soprattutto tre amiche messe a dura prova dalla vita, seppur per motivi diversi. Amiche fin dai tempi della scuola, a un certo punto prendono strade lavorative diverse e si allontanano, per poi ritrovarsi da adulte con la loro amicizia intatta e tanta voglia di raccontarsi.
Tutto prende il via da una cena organizzata da Gloria e dalla promessa di non allontanarsi mai più, promessa questa che le porterà ad organizzare un viaggio in Oman. Un viaggio che resterà sicuramente indimenticabile e che le metterà nuovamente a dura prova.
Quella che Elisabetta ha scritto è una storia che ci parla di amicizia, quella vera che resiste al tempo e alla lontananza!
Gloria, Sveva e Alma nel ritrovarsi dopo circa 30 anni, hanno infatti fin da subito la sensazione di non essersi mai allontanate ed è viva in loro la capacità di sostenersi e raccontarsi come se il tempo non fosse mai passato.
Questa è una storia di sofferenza e di rinascita che riguarda tutte e tre le amiche e che ci fa vedere come la vita sa essere contemporaneamente bellissima e devastante.
Tra le tre storie, quella che ho amato di più è quella di Alma, la sua è infatti veramente una storia di sofferenza e di rinascita.
E ho trovato bellissimo anche il personaggio di Alberto, il marito di Sveva. Non so quanti uomini si sarebbero comportati come lui, non tutti sono infatti capaci di perdonare totalmente.
Sveva è invece un personaggio che non ho apprezzato subito, ho impiegato un po’ ad entrare in sintonia con lei.
Mentre di Gloria ho apprezzato il coraggio del ricominciare a vivere e ad amare dopo i 50 anni.
La prima parte del libro l’ho trovata un po’ lenta, ma questo mi capita spesso quando ci sono più personaggi da conoscere contemporaneamente. Mi è invece piaciuta tanto la seconda parte del libro, quella in cui l’autrice ci fa immergere nel viaggio in Oman delle tre protagoniste.
Una caratteristica da sempre presente in Elisabetta Motta è la capacità di descrivere i luoghi di cui ci parla e questa sua caratteristica è presente anche in questo libro. Nel leggere sembrava di vedere le ambientazioni del libro. E sono anche le descrizioni dei meravigliosi paesaggi dell’Oman che mi hanno fatto molto apprezzare la seconda parte del libro più della prima, questo in aggiunta al fatto che la storia è diventata più avvincente e più movimentata.

“Sveva uscì dalla tenda. La sabbia era ancora fredda, ma non troppo; il vento proveniente dall’oceano, piacevole sulla sua pelle. Le dune cambiavano repentinamente colore, mano a mano che il sole si alzava. E lì, in mezzo a quella verità, lei si sentì microscopica, ma le sembrò quasi di toccare il cielo con un dito. Una sensazione magica che la fece sentire grata di esistere.”

Io ovviamente vi consiglio di leggere questo libro, soprattutto se amate le storie corali portatrici di un messaggio positivo sulla vita, sull’amore e sull’amicizia, che è poi anche una tra le più belle forme di amore!

Rossella

Fighting solitude – Incontro con la solitudine (On the ropes Vol. 3) di Aly Martinez


Care lettrici oggi Fabiana vi parla di Fighting solitude – Incontro con la solitudine di Aly Martinez, terzo volume della serie On the ropes edito da Triskell edizioni. 
Titolo: Fighting solitude – Incontro con la solitudine
Autore: Aly Martinez
Editore: Triskell edizioni
Genere: Sport romance
Data di uscita: 21 maggio 2020
Pagine: 348
Costo: 3.99 euro Ebook formato Kindle; 12,90 euro 
Link order: https://amzn.to/35Rrdg3

Serie:
Fighting silence - Incontro con il silenzio Volume 1
Fighting Shadows – Incontro con le ombre Volume 2
Fighting solitude – Incontro con la solitudine Volume 3
Ero nato per lottare. Abbandonato dai miei genitori, ho passato la vita a forgiare il mio cammino, un cammino guidato dai pugni e lastricato di dolore.
Intoccabile sul ring, ho distrutto chiunque mi trovassi davanti, ma le mie vittorie si limitavano a quello. Fuori dalle corde continuavo a deludere le persone che mi amavano. Inclusa la mia migliore amica, Liv James, l’unica che avrei protetto a costo della vita.
Anche se non la meritavo, Liv non ha mai smesso di credere in me. Non si è mai arresa. Non ha mai mollato. Dopotutto, lei capiva ciò che avevo perso, perché lo aveva perso anche lei.
Liv era tutto per me, ma non era mai stata davvero mia.
Ma le cose sarebbero cambiate.
Avevo perso il mio primo amore, ma mi rifiutavo di perdere la mia anima gemella.
Ora sto per affrontare una delle battaglie più difficili della mia vita.
Sto lottando per diventare l’uomo che lei merita.
Sto lottando contro la solitudine dei nostri passati.
Sto lottando per lei.
Aspetto da mesi il terzo volume della serie On the ropes. Ormai sono affezionata alla famiglia Paige e a questi tre ragazzi che la vita ha veramente perseguitato nel vero senso della parola.
Già nei precedenti volumi la storia di Quarry si prospettava un vero e proprio tormento, un concentrato di problemi che si andavano a sommare a quelli che condivideva già con i suoi fratelli. Insomma, il più piccolo ma anche il più sfigato...

Il concetto di stabilità sembrava realistico quanto maghi e bestie mitologiche. L'unica cosa che conoscevo era l'insicurezza. Non era qualcosa da temere. C'era... e basta.
E la storia di Quarry inizia proprio nel pieno del dramma, lì, dove l'avevamo lasciato, con un inizio che subito strazia. Poi torniamo indietro, come abbiamo assistito anche nel secondo volume dedicato a Flint e l'autrice ci racconta alcuni momenti determinanti dell'adolescenza di Quarry, quei snodi principali in cui la sua vita si è intrecciata a quella di Liv James.
E' stato un sali e scendi di tenerezze dettate dalla piccola età dei nostri giovani protagonisti, fino a tornare lì, all'apice del dramma.

Avevo un buon cuore, ma lo tenevo sepolto sotto strati di strafottenza e un milione di parolacce. Anni prima avevo imparato che nessuno poteva ferire qualcosa che nessuno sapeva avessi. Il cuore era diventato il mio miglior segreto. Liv era l'esatto opposto. Lei andava in giro con il cuore in mano e trasudava innocenza.

L'autrice si conferma come sempre una delle mie preferite, nonostante il tornare indietro per mostrare tantissimi anni di vita mi ha creato un pò di difficoltà... non tanto a livello logico perché la storia nella mia testa è chiarissima, quanto piuttosto a livello emozionale perché per mettere dentro tutto si rischia di fare un riassunto e di perdersi l'intensità dei sentimenti.
Ma sorvolato questo punto, nel momento in cui il piano temporale torna a quello attuale, l'impatto diventa fortissimo come sempre. L'autrice ci regala una storia ricca di amore, sofferenza, passione, tormento e... drammi.
Quelli non mancano mai e l'autrice non si risparmia. Come sempre, regala grandi traguardi ai suoi protagonisti ma anche a caro prezzo.
Il più bello per me in assoluto resta sempre il primo, la storia di Till è quella che mi ha regalato indubbiamente più emozioni perché è quella che si vive pagina dopo pagina in direttissima, facendoti attorcigliare lo stomaco.
La storia di Quarry e di Liv è una storia di montagne russe e tormenti dettati più che altro dai sensi di colpa, ma al tempo stesso ci regala anche tanti momenti più simpatici e divertenti, perché loro due insieme sono veramente una forza della natura.
Spero che la Triskell tradurrà altri romanzi di questa autrice che ormai è nell'olimpo delle mie preferite.

Fabiana