lunedì 27 agosto 2012

Inheritance



Buongiorno, sono ancora qui a recensire nuovamente un libro per la felicità di mia zia che continua ad assillarmi. Lo ammetto un pochino ci ho preso gusto.
Sperando di esservi utile oggi vi lascio tutte le informazioni sull'ultimo libro di  Christopher Paolini, Inheritance.
Premetto dicendo che non vedevo l'ora finisse (non in senso positivo), detto ciò detto tutto presumo.


Titolto: Inheritance
Autore: Christopher Paolini
Prezzo: € 20,40
Pagine: 834 p.
Editore: Rizzoli
Genere: Narrativa - Ragazzi
Voto copertina: 3 stelline
Voto originalità: 2,5 stelline
Voto testo: 2 stelline

Sembrano appartenere a un'altra vita i giorni in cui Eragon era solo un ragazzo nella fattoria dello zio, e Saphira una pietra azzurra in una radura della foresta. Da allora, Cavaliere e dragonessa hanno festeggiato insperate vittorie nel Farthen Dûr, assistito ad antiche cerimonie a Ellesméra, pianto terribili perdite a Feinster. Una sola cosa è rimasta identica: il legame indissolubile che li unisce, e la speranza di deporre Galbatorix. Non sono gli unici a essere cambiati: Roran ha perso il villaggio in cui è cresciuto, ma in battaglia si è guadagnato rispetto e un soprannome, Fortemartello; Nasuada ha assunto il ruolo di un padre morto troppo presto; il destino ha donato a Murtagh un drago, ma gli ha strappato la libertà. E ora, per la prima volta nella storia, umani, elfi, nani e Urgali marciano uniti verso Urû'baen, la fortezza del traditore Galbatorix. Nell'ultima, terribile battaglia che li attende rischiano di perdere ciò che hanno di più caro, ma poco importa: in gioco c'è una nuova Alagaèsia, e l'occasione di lasciare in eredità al suo popolo un futuro in cui la tirannia del re nero sembrerà soltanto un orribile sogno. Tutto è iniziato con "Eragon", tutto finisce con "Inheritance".

Quanto tempo abbiamo aspettato il seguito di Eragon?
Un’eternità.
L’autore, forse colpito dal blocco dello scrittore o forse semplicemente partito per qualche vacanza tropicale, glielo auguro, ci ha messo anni per scrivere questo seguito.
Diciamolo, se il risultato è questo, poteva aspettare ancora un po’.
In Inheritance il finale è straziante.
Dopo essere cresciuti, praticamente, con Eragon arrivare alle ultime pagine del libro con quel finale è come una pugnalata al cuore.
I primi due libri della saga, a mio parere, erano scritti meglio, davano il piacere di leggerli; già dal terzo ho notato qualche nota di stonatura mentre in quest’ultimo ho fatto una gran fatica ad arrivare all’ultima pagina, insomma Paolini ha dato il peggio di se.
Ci sono molti capitoli che potevano essere tagliati, troppo noiosi e lunghi da farmi venir voglia di mollare tutto. Per non parlare che dopo la morte di Galbatorix si poteva concludere benissimo con una trentina di pagine anziché capitoli e capitoli interi senza fini... straziante.
Se inizialmente ero felicissima di leggere l’ultimo libro della saga, dopo averlo finito sono rimasta parecchio delusa dalle scelte fatte dall’autore e dal libro in sé.
Che dire, poteva rimanere in vacanza ancora un po’ il nostro Christopher Paolini.

Libby

2 commenti:

  1. ti seguo volentieri ...ti aspetto da me ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Silvana ;-))))... piacere di averti qui!!!
      Facciamo un salto da te più che volentieri :-)

      Elimina