mercoledì 14 febbraio 2018

Recensione: El Diablo di M. Robinson

Amanti del dark mafia romance, finalmente grazie alla Quixote edizioni, giunge in Italia El Diablo di M. RobinsonVenite a scoprire cosa penso di questo romanzo.

TITOLO: El Diablo 
AMBIENTAZIONE: New York 
AUTORE: Monica Robinson 
TRADUZIONE: Vanilla Harem's Books 
COVER ARTIST: Rebecca Marie - The Final Wrap 
SERIE: The Devil #1 
GENERE: Dark Mafia Romance 
FORMATO: E-book (Mobi, Epub, Pdf) e cartaceo 
PAGINE: 538 
PREZZO: 4,99 € (e-book) su Amazon, Kobo, iTunes, Google Play, Store QE (preorder già attivo) DATA DI USCITA: 14 febbraio 2018 

TRAMA: 
Ero spietato. Ero temuto. Avevo sacrificato me stesso. Lei. Ogni cosa… Vivere in un mondo in cui valgo più da morto che da vivo è stata una mia scelta. Sono un uomo terribile, e non ho mai aspirato a essere nulla di diverso. Ho fatto cose di cui non sono fiero. Ho visto cose che non dovrebbero essere viste. Ho causato dolore a cui non posso rimediare. È sempre stata una mia scelta. Ogni decisione. Ogni ordine. Che fosse giusto o sbagliato, non aveva importanza. Fino a lei. Era sotto la mia protezione, finché non è diventata la mia ossessione. Ma chi l’avrebbe salvata… Da. Me. Stesso. Io, il diavolo. Il fato ci ha fatto incontrare. Il destino ci ha distrutti. 

Chi è Monica Robinson?
M. Robinson ama leggere. Preferisce tutto ciò che ha dell’angst, i romanzi, i triangoli, i tradimenti, l’amore e, ovviamente, il sesso! Legge fin dal Club delle Babysitter e R.L. Stein. È nata nel New Jersey ma è cresciuta a Tampa, in Florida. Attualmente sta conseguendo il suo dottorato in psicologia e le mancano solo due anni al termine. È sposata con un uomo fantastico, che ama con tutto il cuore. Hanno due incroci di Pastore Tedesco e un gatto, Tabby.  

Recensione:
Lasciatemi dire che amo la Quixote per due, anzi no tre motivi:

1- ci sta traducendo tanti romanzi dal filone similare al dark ma che se ne discostano e sono una ventata di freschezza e di originalità

2 - la traduzione di questo romanzo è impeccabile e considerando che sono più di 500 pagine vi renderete conto quanto sia fondamentale che la storia scorra senza intoppi di traduzione

3- questo libro è in pendant con la cover, non poteva assolutamente essere portato in Italia con un'altra immagine. Questo resterà a tutti gli effetti Alejandro nell'immaginario di tutti

E ora veniamo all'autrice, perché anche lei ci ha messo del suo per regalarci un romanzo che lasciatevelo dire al momento per me resta unico assolutamente nel suo genere. 
El Diablo è un dark mafia romance dal linguaggio crudo, forte, intenso, non esistono le mezze misure, è un romanzo di sangue, di vendette, di dolore in tutte le sue sfumature, ma al tempo stesso è un romanzo che la Robinson ci confeziona in una maniera particolare. 
Questo romanzo ci racconta come è nato Alejandro, la vita e il destino lo hanno segnato rendendolo spietato, freddo, cinico. Fin da ragazzino lui sa qual è il posto che gli aspetta, sa che dovrà seguire le orme di suo padre, immergersi in questo mondo corrotto e meschino, ma nonostante quello la Robinson ci mostra un ragazzino che difende il sangue del suo sangue con le unghie e con i denti. Un ragazzino che conosce la crudeltà e al tempo stesso gode dei profondi affetti delle donne che lo circondano, sua madre, sua sorella, la sua fidanzata.
L'aspetto che mi è piaciuto è proprio questo presentarsi per com'è nel prologo, presentarsi senza maschera, come potete vedere già dalla sinossi, non risparmiando l'accento a tutte le crudezze e i gesti terrificanti che ha compiuto negli anni per poi girare di colpo il primo capitolo e assistere, pagina dopo pagina, alla sua evoluzione, alla nascita di questo cuore nero, di questo diavolo che non conosce perdono e pietà perché tanti tasselli nella sua vita l'hanno portato a non potersi più fidare di nessuno
Assistiamo alla sua impotenza di fronte alla perdita degli affetti, lo assistiamo implorante per non perdere gli ultimi brandelli di umanità e di amore nella sua vita... e questo vi garantisco è uno dei pezzi che mi è piaciuto di più... dopo è un precipizio senza fondo, non ha più nulla a cui aggrapparsi e può solo superare suo padre e quello che è stato prima di lui.
Solo, trincerato nella sterile esistenza in cui tutti lo temono e in cui lui non si può più fidare di nessuno.
Passano gli anni, nuovi personaggi entrano nella sua vita, nuovi casini intrecciati al passato che verranno a galla in un crescendo di emozioni a mano a mano che il tempo scorre inesorabile e che purtroppo avevo sgamato subito, ma non perché l'autrice lo ha trattato male, anzi ha giocato molto bene a nascondere le situazioni disseminando piccoli indizi.
L'aspetto che purtroppo mi è piaciuto meno del romanzo, ma non per come è stato trattato dall'autrice ma proprio per mio gusto personale, sono stati questi anni che passavano. Alejandro quattordicenne, poi diciottenne, poi altri sbalzi e lo ritroviamo un giovane uomo e poi di nuovo più avanti fino a quando ho smesso di contare gli anni perché mi sembrava troppo grandicello per i miei gusti :D Sono vecchiotta di età ma io amo i protagonisti giovincelli, non me ne vogliate male.
Al di là di questo il romanzo è ha presa rapida, vi rapisce in queste spire di violenza e ferocia dove non si guarda in faccia nessuno e dove non si fanno sconti. 
La prima parte fino a quando si compie la sua vendetta è la mia preferita in assoluto, mi è piaciuto assistere al percorso che sarà la sua rovina e il suo traviamento. E' stato un percorso doloroso e davvero la Robinson non gli ha risparmiato nulla. Quell'Alejandro è quello che ho amato di più, rispetto a quello duro e spietato che apparirà successivamente, anche se sono maschere stratificate sulla pelle, muri di cemento ispessiti sul cuore.
Per le amanti dell'erotico questo è un romanzo che presenta scene intense, forti, con un linguaggio spinto che a mio avviso si adeguano al contesto che viene narrato e considerando il numero di pagine non mi sono sembrate neppure così eccessive.
Vorrei potervi raccontare tanto altro su questo romanzo, raccontarvi delle donne della vita di Alejandro, delle situazioni difficili che dovrà affrontare ma la verità è che rischierei soltanto di fare grossi spoiler. Questo è uno di quei romanzi che va letto perché ci mostra non solo come un cuore possa diventare nero e assoggettarsi a una vita di violenza e loschi traffici, ma ci mostra come l'amore, nonostante tutto, possa crepare gli argini e spuntarla di nuovo. 
E' un romanzo che vi farà soffrire, accapponare la pelle, ma al tempo stesso vi parlerà di seconde occasioni in uno scenario crudele come quello delle mafia.
Non vedo l'ora di comprare la mia copia cartacea di questo romanzo e incontrare la Robinson al rare a Roma per farle i complimenti. Poi resto in attesa che la Quixote ci traduca altro di questa fantastica autrice. El Diablo è un romanzo standalone perfettamente concluso, ma come vi dicevo i tanti personaggi di contorno presenti nella trama li ritroveremo in una serie, una di quelle che mi aveva incuriosito alla fine del romanzo aprirà le danze per un nuovo romanzo che a mio avviso si presenta già avvincente e incalzante.

Fabiana
LCDL



Nessun commento:

Posta un commento