sabato 28 aprile 2018

Recensione: Bottoni e dolore (Bottoni series #3) di Penelope Sky

Care Cercatrici, vi parlo del terzo libro della serie Bottoni “Bottoni e dolore” di Penelope Sky, edito dalla Harwick Publishing. 

Titolo: Bottoni e dolore
Autore: Penelope Sky
Genere: Dark erotic romance
Pagine: 362
Prezzo: 9,99 e-book
Data uscita: 11 aprile 2018


Serie:
▫️Bottoni e pizzo 1/12/2017
▫️Bottoni e odio 14/01/2018 (rece qui)
▫️Bottoni e dolori 11/04/2018
▫️Bottoni e vergogna 17/06/2018


Sinossi:
Il Best Seller del NEW YORK TIMES! 


Quando ho visto una via di fuga, l'ho afferrata al volo. Ora sono a New York e cerco di rimettere insieme i pezzi della mia vita. Nonostante il localizzatore nella mia caviglia, Crow non è venuto a cercarmi. Non mi ha neppure telefonato. Gli avevo confessato i miei veri sentimenti per lui, ma mi aveva rifiutata crudelmente.
Forse mi ha dimenticata.
Un giorno entro nel mio appartamento e vedo una pila di bottoni sopra il tavolo. Non li ho messi lì io, perciò c'è soltanto una spiegazione per la loro presenza. 
Forse Crow non mi ha affatto dimenticata dopotutto.

Recensione
“Tutto ciò che avevo sperimentato era dovuto alla sindrome di Stoccolma. Crow mi aveva dato una casa e si era preso cura di me. Mi aveva fatta sentire al sicuro e apprezzata. Dimenticandomi che era stato proprio lui a rapirmi. Avevo scordato che mi aveva indotto ad andare al letto con lui in cambio della libertà. Avevo dimenticato tutto questo perché mi aveva fatto sentire amata. 
Ero stata così stupida.”

Penelope Sky è un’autrice dalla narrazione adrenalinica. In questo volume non mancherà la suspense che tiene alta l’attenzione venendo trascinati dalla storia, senza accorgersi che il libro sia quasi finito. Questo terzo volume è stato per me, il più intenso e gratificante. La Sky ha il talento di tenerti incollata alle pagine, e regge benissimo il percorso senza scalfire la trama dei precedenti volumi. È perentorio  leggerli prima di questo per godere appieno la storia di Crow, Pearl e gli antagonisti. 

Pearl è riuscita a fuggire e torna in America, finalmente libera. Non è più la stessa persona di un anno prima. Il suo aguzzino Bones l’ha mutata per sempre dopo averla fatta sua come schiava sessuale, ma è pronta a rimettere insieme i pezzi della sua vita, e ricominciare da capo. 

Denuncia al dipartimento di polizia il suo ritorno dopo essere stata nell’elenco delle persone scomparse, dando indizi possibili sugli uomini che stanno a capo dell’operazione. 
Crow cade nell’abisso senza il suo “Bottoncino”, come la chiama lui, non è indifferente alla sua assenza. Nel tempo Crow ci rivela il suo essere con duplice effetto: uno spietato assassino che controlla il suo traffico di armi e produttore di vino nella sua tenuta in Toscana. È incapace di amare a causa delle perdite dei suoi cari.

Pearl è una donna fuori dal comune e riesce a cucire le cicatrici della sua anima spezzata. Dopo tre mesi Crow torna da lei confessando non il suo amore, ma l’angoscia e la mancanza di questa donna forte, intelligente e fiera. 
In questo volume Pearl e Crow sono insieme e possono vivere la loro storia d’amore. Crow apre il suo cuore e l’evoluzione del suo carattere, seppur combattuto, lo porta a dare spazio a quel suo essere che non potrete non apprezzare. Si spoglia dalla sua armatura fino a lasciarsi completamente esposto. 

La Sky ha curato la trama con astuzia nel narrare la protagonista, la guerriera, che fino all’ultimo vi sconvolgerà per il suo carattere temerario, seppur al limite del lecito. A mio avviso è la vera protagonista di questa storia. La sua tempra scalfisce il cuore degli uomini Barsetti, nessuno escluso, con la consapevolezza che la vita insieme a Crow non sarebbe stata facile. 
Crow ha tanti problemi e cicatrici da ricucire, ma anche Pearl è devastata e, quanto a questo, si completano a vicenda. 

I pov alternati permettono di vivere le vicende simultaneamente, il fratello di Crow, lo spietato Lars, che avevamo conosciuto nei precedenti volumi come un sadico assassino, nel corso di questa storia sarà il personaggio chiave nel cambiamento che avviene nella vita dei protagonisti. 

La Sky mi ha fatto ricredere su Lars, dandomi un punto di vista diverso. 

Alcuni capitoli d’amore sono intensi e toccanti al punto tale che non vi nego di averli riletti, perché raccontato tanto di loro e i sentimenti sono espliciti e coinvolgenti. 

Questa storia mi ha decisamente convinta e lo consiglio, non senza aver letto i precedenti, per i tanti elementi interessanti e trasversali che vi faranno riflettere. 

Buona lettura Cercatrici, a presto. 



Chicca



1 commento:

  1. Wowwww ,brava Chicca bellissima recensione,mi hai fatto venir voglia di rileggerlo,per me ⭐⭐⭐⭐⭐

    RispondiElimina