lunedì 23 luglio 2018

Recensione: Nessun Legame di Ivy D. Morgan

Cari lettori, Aurelia vi parla di "Nessun Legame" scritto da Ivy D. Morgan in self publishing, in uscita il 12 luglio.

Titolo: Nessun Legame
Autore: Ivy D. Morgan
Editore: Independently published
Data di pubblicazione: 12 Luglio 2018
Costo ebook: 2.99 €
Prezzo cartaceo: 11.50 €
Genere: 
Pagine:

Trama: 
Jonathan. Un passato solitario e turbolento da cui fuggire.
Un presente fatto di sopravvivenza e solitudine. 
Valerie. Un passato sofferto e doloroso da dimenticare. 
Un presente fatto di rinunce e assenze. 
Estremamente diversi, eppure così simili.
Un evento improvviso e violento li porterà a incontrarsi e a entrare in punta di piedi l’uno nella vita dell’altra. Nonostante la ritrosia di Valerie a lasciarsi andare e il timore di Jonathan di legarsi a qualcuno, sapranno capirsi e sostenersi come solo due anime affini possono fare.
Il passato beffardo, però, si farà avanti in maniera del tutto inattesa, scombinando le loro vite in maniera imprevedibile.
Saranno in grado di scrollarsi di dosso timori e inquietudini o continueranno la loro vita senza cedere al bisogno d’amore? 

Biografia:
Ivy D. Morgan è lo pseudonimo scelto dall’autrice per pubblicare il suo primo libro.
Ama la lettura dall’adolescenza, ma ha sempre preferito storie poco romantiche. I suoi autori preferiti, infatti, sono Stephen King, Jeffery Deaver e Patricia Cornwell. Solo da pochi anni ha scoperto la scrittura e, di conseguenza, la lettura del genere Romance nelle sue mille sfaccettature.

Recensione:
Questa è la storia di due ragazzi simili che si incontrano per caso in un brutto momento, la situazione particolare, la reazione di lei, le sue parole fanno si che lui si comporti in modo diverso da ciò che è la sua natura. Questa è la storia di Valerie e Jonathan, due ragazzi che non cercano ciò che il destino ha in serbo per loro.


Valerie fugge dal suo passato, un passato troppo doloroso, un passato che ha segnato il suo essere adolescente, marchiandola per sempre, il suo essere solitario, il suo fuggire in continuazione, la paura costante di essere trovata, la costringe a vivere in un modo che nessuno dovrebbe vivere.


Jonathan è un solitario, la notte in giro per le strade della sua città, di giorno si dedica alla sua arte, un modo per far defluire i suoi sentimenti, le sensazioni. Il suo passato è marchiato da tanto dolore, da tante lacrime versate, dai troppi perché senza risposta, dall'abbandono di chi diceva di amarlo. 


È di notte che si incontrano Valerie e Jonathan. Valerie dopo essere stata salvata dal ragazzo col cappuccio, Jonathan, tra loro lentamente, un passetto alla volta si insinueranno l'uno nella vita dell'altro, portandoli a essere amici, ma non sempre l'amicizia resta tale nonostante le promesse che abbiamo fatto a noi stessi tempo prima, nonostante le diffidenze, le paure, il bagaglio che non sempre si riesce a lasciare in un angolo buio della mente e del cuore, nonostante tutto, quando quel sentimento inizia a crescere come un feto dentro di noi, c’è chi lo accoglie e lo culla, chi invece ne ha paura e non sa come comportarsi, la storia di questi due ragazzi è un po' come una gravidanza non prevista, tante sensazioni si susseguiranno fino alla parola fine…


Un romanzo scritto con una delicatezza incedibile, dando risalto ad ogni situazione che i protagonisti affronteranno o hanno già affrontato; un romanzo sofferto, dove il passato di Jonathan e Valerie colpiscono come pochi. Ogni pagina mi ha dato un colpo altre mi hanno regalato sorrisi e felicità, un'altalena di emozioni fino all'ultima pagina. Due ragazzi con un passato da cancellare, che hanno bisogno dell'assoluzione reciproca, di essere il dottore dell'altro per curare gli squarci del cuore, di essere se stessi per essere sereni, ma i passi per arrivare alla meta sono tanti da attraversare, gli ostacoli da superare, avvolte troppo alti, faranno perder terreno, arrivando al punto in cui si vuol mollare… insieme ce la faranno ? Una storia veramente ben scritta, i pov alternati mi hanno fatto entrare nei cuori e nelle menti di Jonathan e Valerie, ho sofferto con loro, gioito, ascoltato, e guardato, entrambe sono due ragazzi speciali che ti entrano dentro, tifi per loro, augurandogli il lieto fine che meritano. Ivy ha saputo mantenere con la sua scrittura semplice sempre alta la curiosità, fino alla fine, dove un finale inaspettato mi ha sorpreso lasciandomi un sorriso felice. 
Vorrei poter raccontarvi di più, ma sapete che fare spoiler è come fare reato ;) rovinerei la lettura, toglierei il gusto di scoprire e vivere nella storia di Jonathan e Valerie, perché vi assicuro che ne vale veramente la pena leggere Nessun Legame! 


Complimenti Ivy!


Aurelia

Pre-order

Nessun commento:

Posta un commento