martedì 25 luglio 2017

Recensione: La donna di ghiaccio di Robert Bryndza

Buongiorno cari lettori, vi parlo di un thriller che mi ha inaspettatamente molto coinvolta: La donna di ghiaccio scritto da  Robert Bryndza.

Titolo: La donna di ghiaccio
Autore: Robert Bryndza
Editore: Newton Compton
Pagine: 377
Costo eBook: 2,99 Cartaceo: 8,42
Genere: thriller

Trama:
Numero 1 in Inghilterra
Oltre 1 milione e mezzo di copie vendute
Un grande thriller
Le indagini del detective Erika Foster
Il corpo congelato. Occhi spalancati e labbra socchiuse. Come se fosse morta mentre era sul punto di parlare…

Quando un ragazzo scopre il cadavere di una donna sotto una spessa lastra di ghiaccio in un parco di Londra, la detective Erika Foster viene subito incaricata dell’indagine sull’omicidio. La vittima, giovane, ricca e molto conosciuta negli ambienti della Londra bene, sembrava condurre una vita perfetta. Ma quando Erika comincia a scavare più a fondo tra le pieghe nascoste della sua esistenza, trova degli strani punti di collegamento tra quell’omicidio e l’uccisione di tre prostitute, assassinate secondo un macabro e preciso rituale. Ma chi era veramente la ragazza nel ghiaccio? Quali segreti nascondeva? Il ritratto che ne dà la famiglia corrisponde alla verità? Erika ha l’impressione che tutti gli elementi a cui si aggrappa nel corso delle ricerche le scivolino via dalle dita, ma è cocciuta, determinata e disposta a qualunque cosa pur di arrivare a capire che cosa si cela dietro quella morte violenta…

Un autore da oltre 1 milione e mezzo di copie
Tradotto in 27 Paesi
Numero 1 in Inghilterra
«Ho amato, amato e amato questo libro: Erika Foster è la mia nuova eroina. È intelligente, tenace e appassionata, e la storia mi ha tenuto con il fiato sospeso fino alla fine. Ho trovato la scrittura efficace, suggestiva e coinvolgente e sono curiosissima di leggere il prossimo episodio della serie.»
Angela Marsons
«Un’intrigante ragnatela di bugie, segreti e suspense. Mi è piaciuto molto conoscere Erika Foster e non vedo l’ora di poter leggere il suo nuovo caso.» 
Mel Sherratt
«Il thriller che ha terrorizzato centinaia di migliaia di lettori in Inghilterra è destinato a diventare un vero fenomeno anche all’estero.»
«Un thriller con un sacco di colpi di scena e testacoda narrativi che impediscono al lettore di trovare qualunque tipo di equilibrio… assolutamente consigliato.»
Booked: The Crime Fiction Club

Chi è Robert Bryndza?
Dopo anni dedicati alla scrittura, si è conquistato una fama incredibile con il suo thriller d’esordio, La donna di ghiaccio, che in pochi mesi ha venduto oltre 1 milione di copie ed è in corso di traduzione in 27 Paesi. È inglese e vive in Slovacchia con suo marito Jàn.


Recensione:
Ho acquistato questo thriller più per curiosità che per altro, perché colpita dal titolo accattivante, che rimandava alle varie ragazze (del treno, del parco e così via) che hanno tempestato il panorama editoriale negli ultimi anni. Devo ammettere di non essermi pentita dell'acquisto.
Il prologo mostra gli ultimi momenti di vita di Andrea, riuscendo con poche pennellate d'artista a far sentire il lettore subito dentro la storia.

L'asfalto scintillava al chiaro di luna mentre Andrea Douglas-Brown camminava a passo svelto lungo la strada deserta. I suoi tacchi ticchettavano nel silenzio, a un ritmo decisamente incerto e irregolare, risultato di tutta la vodka che aveva bevuto. L'aria di gennaio era pungente e sulle gambe nude sentiva i morsi di un freddo Natale e di un altrettanto freddo Capodanno che erano venuti e andati, lasciando un vuoto freddo e asettico.

Fin dalle prime pagine ho notato l'ottima proprietà di linguaggio dell'autore e anche la traduzione mi è sembrata all'altezza (non ho trovato né errori né refusi all'interno del testo).
La storia prosegue con il ritrovamento del cadavere e l'inizio delle indagini, affidate al detective ispettore capo Erika Foster. Non è facile scoprire l'assassino, quando tutto sembra remare contro di lei. Ogni volta che sembra trovare una pista, deve scontrarsi con i diktat del padre della ragazza: un sir ricco e abituato ad aver sempre ragione, in contatto telefonico con i piani alti della polizia.
Inoltre Erika è una donna distrutta dai sensi di colpa, frutto di un dolore nel passato recente che le brucia ancora.

In venticinque anni di indagini aveva informato della perdita dei loro cari molte persone. Un'infinità. Ma dopo essersi trovata dall'altro lato della barricata si sentiva diversa. Il dolore era ancora così crudo.

Quello che le è accaduto basterebbe per distruggere chiunque, ma lei si rivela più forte di tutto. Decide di non arrendersi. A maggior ragione quando scopre di avere a che fare con un serial killer crudele e spietato, pronto ad agire con la forza contro chi vuole opporsi a lui.
Più si va avanti a leggere, più si rimane invischiati tra le pieghe di questo romanzo, alla ricerca di connessioni che permettano di arrivare al nome dell'assassino. Non sarà così semplice. L'autore è stato bravo a lasciare aperte più piste fino alla fine. All'interno del testo ci sono solo pochi indizi, che permettono di restringere il campo solo a chi è molto attento. Chi invece vuole solo godersi la lettura di un buon thriller, troverà quello che sta cercando.
Tra gli aspetti umani che ho più apprezzato, c'è il rapporto di fiducia che s'è venuto a creare tra Erika e i suoi sottoposti Moss e Peterson. Nonostante lei sia stata rimossa dal caso più volte per i suoi modi sbrigativi e poco ortodossi, ha sempre potuto contare sul loro aiuto.
La donna di ghiaccio è un romanzo da leggere e gustare, pagina per pagina. Erika è una detective che sa come entrarti dentro, così vera sia quando si dimostra forte sia quando si rinchiude nelle sue debolezze.
Ve lo consiglio.

Rosanna
LCDL
Compra con un click

1 commento:

  1. Ciao, innanzitutto complimenti per il blog e per le recensioni; sei veramente brava! Volevo sapere se ti va di passare dal mio blog, ho appena pubblicato il mio primo W.W.W... Wednesday http://ioamoilibrieleserietv.blogspot.com/2017/07/www-wednesday.html se ti va diventa anche lettrice fissa, grazie!

    RispondiElimina