mercoledì 18 aprile 2018

Recensione: L’ultima lanterna della notte (Vol. #2 The orphanage series) di Ornella De Luca

Carissimi lettrici oggi Vera ci parla del secondo volume della serie The orphanage, L’ultima lanterna della notte di Ornella De Luca.


Titolo: L’ultima lanterna della notte
Serie: The orphanage, vol.2
Autore: Ornella De Luca
Pagine: 382
Costo: 1,99 e-book / 12,76 cartaceo

Trama:
Capelli lunghi, tirapugni, faccia da schiaffi e fascino gipsy.
Lennox Foster è abituato a vivere ai margini della società, un'ombra tra le tante della criminalità di Boston. Abbandonato dalla madre a soli sette anni, è cresciuto con i suoi quattro migliori amici, insieme ai quali ha vissuto nella spettrale "Villa Sullivan", l'ex orfanotrofio ormai in disuso della loro infanzia. Ed è proprio per proteggere i suoi affetti più cari che Lennox è costretto all'improvviso a partire da Boston in sella alla sua Harley. 
Senza meta, senza radici, senza speranze per il futuro.
Casey Allen ama sopra ogni cosa il mare e il vecchio faro sulla scogliera lasciatole in eredità dal nonno, l'ultimo guardiano. Eppure Casey non è libera e selvaggia come la costa frastagliata del Maine, perché porta su di sé il peso di un ricatto: una spada di Damocle che oscilla fra la vita e la morte di una persona a lei molto cara. Le sue giornate sono noiose e prevedibili, senza margine di errore. Un mare all'apparenza fin troppo sereno.
Ma Lennox è furia e tempesta, un'onda che Casey non può permettersi d'incrociare sul bagnasciuga, altrimenti le sue orme saranno spazzate via per sempre.
Una passione segreta, violenze e soprusi nella tranquilla e idilliaca cittadina di Bar Harbor, dove la speranza è affidata a una lanterna lasciata librare nell'etere, custodendo un messaggio rivolto al cielo e a chi non c'è più. La luce del faro le illuminerà la via verso le nuvole. 
L'ultima lanterna della notte è una continua altalena di azione e sentimenti: in fuga da un uomo in cerca di vendetta, Lennox incontrerà Casey, in fuga da se stessa e da un rapporto sbagliato. 
L'ultima lanterna della notte è il secondo volume autoconclusivo della serie The orphanage, che segue le vicende di cinque amici, rimasti orfani e cresciuti insieme nella spettrale "Villa Sullivan". Il primo volume, Adesso apri gli occhi, racconta la storia di un'altra coppia, Homer e Diana, ed è stato pubblicato il 6 Novembre 2017.
In chiusura di questo volume è presente anche un'anticipazione del terzo romanzo della The orphanage series: La stazione dei bagagli smarriti, pubblicato prossimamente.


Biografia autore:
Ornella De Luca è nata il 26 Maggio 1991 a Messina, dove si è laureata in "Teorie e tecniche della comunicazione giornalistica e dell'editoria" con il massimo dei voti. Le sue precedenti pubblicazioni sono: La consistenza del bianco, Il sacrificio degli occhi, I colori del vetro, Adesso apri gli occhi.

Recensione:
Lennox Foster. La pecora nera del gruppo, che non combina nulla e crea solo problemi.

“Io ero solo una causa persa. Merce avariata.”  

Va via nascondendo un pericoloso segreto, per proteggere l’unica famiglia che abbia mai avuto. Per non rendere un inferno la vita dei ragazzi con i quali ha fatto un patto di sangue: fratelli per sempre, uniti gli uni agli altri, alla faccia dei genitori che non li hanno voluti.
Cassandra Allen, detta Casey, è una ragazza costretta in una scomoda quotidianità, che la rende schiava a soli diciannove anni. Si trascina nella vita, accanto a un uomo che non ama, Sean Bailey.  Ma il suo cuore è diviso tra la libertà che vorrebbe e il bene per Ronald e nonna Lillian.
Ma non solo… anche lei custodisce un segreto.

“…uscii nell’oscurità, non della notte, ma della mia vita.”

Quello tra Lennox e Casey è un incontro-scontro che promette una storia complicata e intensa
Bar Harbor spalanca mal volentieri le sue porte a un ragazzo come Lennox. Gipsy vistoso, rumoroso, invadente, che ha debiti con la giustizia. Ma non è solo questo, sarà una bella scoperta.
Troverà in un vecchio meccanico un amico, un confidente e uno scopo per il futuro.
Pit gli insegnerà che le cose non accadono per caso e se la sua moto ha deciso di mollarlo a piedi proprio a Bar Harmon ci sarà un motivo.
Per Casey e Lennox non sarà facile cedere al sentimento che li attira l’uno verso l’altra, ma sarà inevitabile. Ogni parte della loro storia avrà degli ostacoli, perfino le vie di fuga più ovvie ne sono piene.
Ho adorato la tenacia con cui hanno respinto l’attrazione; la foga con cui si sono concessi di cedere; la dolcezza con la quale hanno tentato di avere una sorta di normalità quando questa non c’era.
Sono molto felice che l’autrice abbia deciso di far avvicinare i due prima della fine del libro, in modo da poter godere della loro unione, forte ma allo stesso tempo pericolosa.
Come sono soddisfatta del fatto che non abbia tirato per le lunghe le rivelazioni dei segreti che nascondono. Questo ha reso molto facile sentirsi vicino a loro durante la lettura. Scopriremo che entrambi sono “incatenati” per il bene di un familiare e se, nonostante sappiano che lo stare insieme potrebbe rovinare tutto, non riescono a stare lontani. Quelle che mantengono i due ragazzi sono promesse brutte, ma altre belle, come quella che Casey fece a suo nonno.

“Se hai un pensiero che ti frulla per la testa e non sai a chi confidarlo, vieni qui sopra. Il mare e il faro ti ascolteranno. Il faro è la nostra eredità. Proteggi sempre questo faro.”

Lennox grazie a Casey, prova la sua prima appartenenza a una persona e a un luogo, mentre Casey proverà una felicità che le sembrava ormai perduta.
L’ultima lanterna della notte è un romanzo che ho adorato fin dalle prime righe. Ho provato curiosità, affetto, rabbia, delusione, amarezza, passione.
Mi sono affezionata moltissimo a questa storia che aspettavo con trepidazione e mi sono dovuta trattenere in queste righe per non raccontarvi tutto.
Ho avuto il piacere di leggere il primo volume della serie The orphanage, Adesso apri gli occhi, e a questo punto non posso nascondere di essere ansiosa per il prossimo che narrerà la storia di Daniel.
Se proprio devo trovare una pecca a questa storia, la trovo nel finale. Ma il mio è un umile parere personale, dettato dal fatto che mi piacciono gli epiloghi lunghi che mi permettono di avere una visuale molto estesa sulle vite dei protagonisti. In questo caso, ho atteso il ricongiungimento di Casey e Lennox , (che si è dimostrato un grande uomo, scegliendo di pagare per le sue colpe passate), per conoscere le reazioni di quest’ultimo alle novità che lo attendevano, ma ho avuto solo un minuscolo assaggio.
Spero che Ornella, nel prossimo libro mi faccia contenta e inserisca un pezzetto che mi racconti ancora di questi personaggi forti, appassionati e meravigliosi.
Lo farai? Lo farai, ti prego! Promesso? Ho sentito un sì? Perfetto, grazie!
A parte gli scherzi, è un libro assolutamente da leggere, complimenti!
Vi saluto come farebbero Lennox e la sua Casey:

“Forse quando il cielo cadrà e le stelle si spegneranno.
Allora aspetterò. D’altronde il cielo è molto profondo.”

 Vera

Nessun commento:

Posta un commento