mercoledì 16 maggio 2018

Recensione: E' tutto qui (1# Stronger) di Melissa Pratelli

Carissime lettrici oggi vi parliamo di E' tutto qui di Melissa Pratelli, primo volume della serie Stronger edito da Dark Zone.


Titolo: E' tutto qui (1# Stronger)
Autore: Melissa Pratelli
Editore: Dark Zone
Genere: Contemporaneo
Pagine: 496
Costo: 14,90 (cartacea)


Trama: 
Amelia Hudson sta per iniziare il secondo anno di college e ha un solo obiettivo: ricominciare. Per questo decide di lasciarsi alle spalle la sua vecchia vita, il pesante fardello che le ha lasciato in eredità e di trasferirsi a San Diego, dalla sorella Cecilia. Aidan Hale, coinquilino e migliore amico di Cecilia, è un tipo spiritoso, brillante e bello da togliere il fiato. Ma soprattutto, è decisamente fuori dalla portata dell'imbranatissima Amelia. A dispetto di tutto, invece, l'iniziale amicizia tra i due si tramuta ben presto in attrazione e poi in qualcosa di ancora più profondo. Il destino, però, è sempre in agguato e rischia di far crollare il fragile sogno che i due ragazzi hanno faticosamente costruito. Perché Amelia non è l'unica a nascondere un segreto inconfessabile, anche il passato di Aidan ha ancora qualcosa da dire.

Recensione:
E' tutto qui è un romanzo che cresce pian piano, un po' come la protagonista Amelia. 
Amelia è una ragazza che per la sua giovane età ha già vissuto momenti difficili a causa di una perdita. Una perdita che l'ha portata a intensificare un lato del suo carattere che conosceva ma che, in un certo senso, teneva sotto controllo. Amelia è una ragazza che ama leggere, ballare e cantare a squarciagola da sola con una scopa in mano; una ragazza innocente che ama con tutta se stessa. Il libro inizia proprio nel momento in cui è pronta a cambiare casa e cambiare vita. Si trasferisce a San Diego e quella città per lei sarà il luogo della rinascita, o quasi. 
A San Diego ad aspettarla c'è sua sorella Cecilia. Ceci è l'opposto di Amelia. Libera, indipendente, forte, ama liberamente e talvolta superficialmente ed è un ancora nella vita della sorella. Ceci accoglie sua sorella nella casa che condivide con Aiden, suo migliore amico e coinquilino, e l'accoglie nelle sue amicizie perché farebbe di tutto pur di vederla felice. Il rapporto tra Amelia e Cecilia è come una calda coperta che avvolge e riscalda senza essere soffocante. 
Aiden è il coinquilino sexy. Si, un coinquilino a cui non manca l'equipaggiamento che di solito quelli nei romanzi hanno: sorriso smagliante e addominali da favola. Aiden è un ragazzo con un cattivo rapporto con la famiglia e con l'amore. Innamorato e disilluso va avanti attraverso attrazioni fatali e storie passeggere. A lui Ceci affiderebbe la sua vita e quella di sua sorella. Ma una cosa gli è proibita: il cuore e il corpo di Amelia. 
Eppure Amelia e Aidan pian piano cominciano ad avvicinarsi, pur con molto timore da parte di lei in quanto priva di esperienza. Il dolore e la timidezza le hanno tolto parte di quelle esperienze che crede siano dovute alle ragazze della sua età. Eppure Amelia attira tutti per il suo candore, la sua schiettezza e sincerità. Priva di false strutture, Aiden comprenderà pian piano quali sono i caratteri affascinanti in una donna, oltre ad un bel corpo. 
La relazione di amicizia-odio-amore tra Aiden e Amelia è altalenante, fatta di molte fermate e riprese. Entrambi hanno problemi da risolvere, decisioni da prendere e questioni di cui occuparsi.

“Aiden era lì e non stava scappando di fronte alle mie lacrime e al mio dolore. Li stava raccogliendo su di sé, un po' come se fossero anche i suoi.”

Chiaramente c'è anche un personaggio che non sopporto ed è Vanessa. Vanessa è l'ex fidanzata di Aiden e che darà del filo da torcere ad entrambi. Ahimè non posso fare spoiler. 
Il romanzo in sé, nonostante le numerose pagine, scorre velocemente, anzi la lunghezza da me è stata apprezzata proprio perché una storia repentina tra Aiden e Amelia, per i caratteri e i problemi dei personaggi stessi, sarebbe stata poco credibile. Alcuni tratti sono un po' scontati, ma proprio nel senso della prosecuzione delle azioni e del gesti dei protagonisti. Lo stile è piuttosto lineare, senza essere troppo arzigogolato. 

Il tema interessante affrontato è quello della depressione e del suicidio, che ho trovato ben sviluppato senza essere troppo pesante e scontato. Durante la lettura si avvertono ondate di tristezza fuoriuscire dalle parole di Amelia e dell'amica. 

In conclusione, consiglio di leggere questo libro a cui piacciono le protagoniste acqua e sapone che si fanno valere.

Claudia

1 commento: