mercoledì 2 maggio 2018

Recensione: The pleasure di Silvia Carbone e Michela Marrucci

Sono veramente entusiasta di presentarvi il nuovo lavoro di questo magnifico duo, The Pleasure di Michela Marrucci e Silvia Carbone, seguo queste due autrici dal lontano 2015, una penna pulita con un tocco di eros e un pizzico di thriller. Venite a vedere di cosa parla questo romanzo, edito da HarperCollins Italia per la collana eLit.

Titolo:The Pleasure (eLit): E io questa vita, la mia dannata vita, voglio respirarla con te 
Autore: Michela Marrucci Silvia Carbone
Editore: Harper Collins Italia
Costo ebook: 3,99€
Prezzo cartaceo 
Pagine: 240
Genere: Mood erotico


Trama:
Madison cura un blog di fotografia, Essence, che è dedicato ai cinque sensi. Ai sensi è consacrato anche The Pleasure, il club esclusivo di Miami in cui lavora. Sembra mancarle solo l'uomo che sappia risvegliare in lei il fuoco della passione, almeno finché conosce Shad, che le strappa un bacio mozzafiato e poi la liquida con freddezza. Ma il corpo di quell'uomo è un piacere per la vista, il suo profumo ammaliante, il tocco delle mani inebriante, la voce roca capace di suscitare brividi sulla pelle, e il sapore... ah, il sapore indimenticabile. Sulla carta Madison è già sconfitta, ma la battaglia è lunga e lei non ha intenzione di cedere a un egoista senza cuore!

Biografia: Chi sono Silvia Carbone e Michela Marrucci?

Silvia Carbone è nata a Torino nel 1976. Ha studiato musica dall'età di sette anni e si è diplomata all'istituto Giuridico Economico Aziendale. Vive a Volpiano in provincia di Torino con il marito e i due figli. Ama leggere romanzi, soprattutto gli storici e i rosa. È un'appassionata di arti marziali e ama gli animali.

Michela Marrucci è nata nel 1972 a Cecina, dove vive con il marito e le due figlie. Diplomata all'istituto Tecnico Commerciale, lavora come impiegata in un'azienda. La lettura è da sempre una sua passione e non si separa mai dal suo prezioso e-reader.
Ama leggere, in particolare romanzi rosa contemporanei.

Recensione:
Queste autrici, libro dopo libro, sono sempre riuscite a conquistarmi e dopo aver fatto dura gavetta partendo dal self sono veramente felice di vederle approdate con la casa editrice Harper Collins e spero di poterle finalmente acquistare anche di carta.

The Pleasure è un club esclusivo di Miami, ogni piano è dedicato a un senso ed è al gusto che trova lavoro Mad, giovane donna appassionata di fotografia.

Mad è una ragazza che ha sofferto nella vita, ma nonostante tutto è piena di forza e di volontà, una che non si arrende, dolce ma cazzuta, ironica e determinata, il suo blog di fotografia dedicato ai 5 sensi è tutta la sua vita, è una che sa quello che vuole e l'impiego come cameriera all'esclusivo The Plasure le può permettere di ottenerlo.

«Non hai risposto alla mia domanda: vedi qualcosa che ti piace?» Madison spalancò la bocca di fronte a tanta sfacciataggine, ma si riprese in fretta. «In effetti, vedo qualcosa che mi piace.» Shad si tirò indietro e si portò una mano sul pizzetto accarezzandolo lentamente mentre un sorriso gli si formava sulla bocca. «Davvero?» La ragazza annuì e lui continuò. «E cosa ti ha colpito?» Madison si schiarì la voce pronta a mettere quell'arrogante so-tutto-io- al suo posto. «Non dovrei scambiare idee con i clienti perché è vietato intrattenerci con loro, ma visto che sono oltre il mio orario di lavoro e me l'ha chiesto così gentilmente posso dirle che alle mie spalle c'è una bellissima riproduzione di Veermer de La ragazza col turbante , meglio conosciuto come La ragazza con l'orecchino di perla .»

Shad è un uomo apparentemente arrogante, non è abituato a sentirsi dire di no, è figo e sa di esserlo, carismatico e magnetico, ma in sé nasconde fragilità e sentimenti puri. Lui è il nuovo direttore del club di cui suo cugino è il proprietario. Ma lui è anche molto di più è un Nawashi, un maestro dell'antica arte giapponese dello Shibari.

Come sapete sono molto intrigata dal mondo bdsm che offre molte sfaccettature e lo Shibari è parte della B dell'acronimo, esattamente è un arte del bondage. 

Lo Shibari chiamato anche Kinbaku a sconda del tipo di legatura è un'antica arte giapponese di legatura, attraverso metri di corda il Nawashi tesse sul corpo del suo partner.

Il corpo diventa una tela bianca e la corda l'espressione dell'artista, nonostante la corda sia qualcosa che blocca e costringa a mantenere una posizione non è doloroso e violento, è una pratica in cui ci vogliono anni di apprendimento perché segue una conoscenza del corpo umano e una grande precisione in cui viene eseguita la tessitura perché non deve ledere la colonna vertebrale o gli organi vitali, ne intorpidire o creare disturbi respiratori, seguendo schemi e regole precise che permette la sicurezza del legato.

La prima regola di tutte le pratiche del mondo kinky è la consensualità in queste pratiche, che non sono assolutamente violenza ma desiderio di entrambi, il Nawashi esercita il controllo e attraverso la corda crea e obbliga attraverso i nodi la sua "tela" a determinate posizioni, e colui che viene legato che si rimette al suo maestro di legatura per ricevere tutto ciò che il suo dom vorrà donargli.

È una pratica che richiede tanta intimità e tanta fiducia, qualcosa che spesse volte si vuole donare unicamente al proprio compagno. Le autrici ci presentano questo mondo complesso e dalle mille sfumature del BDSM nella giusta cornice in cui dovrebbe essere descritto, spogliandolo di quella componente malata e perversa in cui purtroppo sfocia molto spesso sia nella realtà che all'interno dei romanzi.

La cosa che amo di queste autrici è che il sesso è un orpello e non è assolutamente predominaniente, mischiano sapientemente sentimenti, storie difficili, Eros e suspense. 
I temi sono molteplici l'amicizia, il dolore dei figli, la perdita dei genitori, le occasioni della vita di poter riinziare, l'apparenza e l'essere. 
Mi sono innamorata di molti personaggi perché nonostante gli indiscussi protagonisti sono Shad e Mad, la narrazione in terza persona lascia intravedere molto. Ho amato l'amico gay nonché barman del Pleasure Floyd, e un altro che per non farvi spoiler evito di nominare ma che mi ha molto sorpresa e affascinata.
Piacere e sopravvento dei sensi o Ragione e sicurezza? 
Mad darà molto filo da torcere al bel direttore, ma sarà una guerra in cui verranno sconfitti o entrambi ne usciranno vincitori? 
Ho cercato di svelarvi il meno possibile perché è un romanzo che si rivela colpo dopo colpo.
Venite a farvi conquistare anche voi dal Pleasure! 
P. S. Silvia e Michela spero che questo sia solo il primo di una avvincente serie legata a questo affascinante club ancora tutto da scoprire! 


Fra


Nessun commento:

Posta un commento