sabato 19 maggio 2018

Recensione: Stop cambio vita di Domenico Militello

Carissime lettrici oggi Claudia ci  parla di una nuova uscita del self publishing italiano Stop cambio vita di Domenico Militello.
Un romanzo che invita a non accontentarsi o a non abbattersi, un po' come decide di fare il protagonista dopo anni di sfruttamento lavorativo ed emotivo. 
Titolo: Stop cambio vita
Autore: Domenico Militello
Editore: Self- publishing
Genere: Contemporaneo
Pagine: 217
Costo: 0,99

Trama: 
Calvin Brown un ragazzo orfano, con la passione per la fotografia si è trasferito da qualche anno dalla periferia al centro di Los Angeles fuggendo da una situazione familiare particolarmente difficile. 
In cerca d’affermazione, tuttavia è riuscito fino a questo momento a sopravvivere a stento a causa delle sue decisioni dettate da una scarsa autostima nelle proprie doti personali, ottenendo così solamente rimpianti.
Stanco della sua vita frustrante, monotona e sottomessa a un capo pressante, avrà per una volta la possibilità di fingersi qualcun altro cogliendo così l’occasione per conoscere Lauren, una modella dalla spiccata qualità e bellezza.
Scoprirà rapidamente tuttavia che dietro il mondo fotografico, imprevisti, nuovi eventi e sorprendi scoperte lo attenderanno dietro l’angolo, tutti condivisi con Sam, il suo fido animale a quattro zampe. 
Cambiare vita può rivelarsi un gesto drastico e inaspettato. 
La sua storia avrà un lieto fine?

Recensione:
Calvin Brown è un ragazzo ordinario, timido e ben educato che vede con chiarezza in cosa si è trasformata la sua vita, sebbene non riesca a cambiarla. Questo almeno sino a quando per una serie di eventi che si susseguono rapidamente riesce a trovare un occasione d'oro. Si perché sotto sotto Calvin è un vero è proprio artista con la macchina fotografica. 
Spesso il modo migliore per fuggire da una vita che non ci soddisfa è sfruttare le nostre capacità più nascoste. Sono quelle che ci assicurano la felicità. E Calvin, grazie ad una modella mozzafiato capisce che la vita è pronta ad offrirgli un occasione d'oro, se è deciso a raccoglierla. 
A rendere più allettante questo cambio vita non c'è soltanto l'arte fotografica ma anche Lauren, che da l'avvio alla carriera di Calvin. 
Lauren è un ragazza che ha una grande bellezza esteriore ed interiore. Lei guarda al di là di quel che è l'aspetto dimesso e trascurato di Calvin e, quasi subito, vede in lui il genio dell'artista. 
In questo libro carriera lavorativa e fotografica camminano quasi di pari passo. Entrambi avranno momenti di fulgido splendore con momenti di difficoltà, anche piuttosto seri. Non mancheranno le situazioni di sconforto come ad ogni persona accade. 
Lo stile non mi è dispiaciuto, ma neanche totalmente conquistato. Il libro è talmente scorrevole da leggerlo tutto in un fiato senza avere la sensazione di pesantezza o noia. La sequenza finale degli eventi è sin troppo rapida rispetto quella iniziale, che si prende il giusto grado di tempo e di riflessione. Mi sarebbe piaciuto rimanere di più con il fiato sospeso. 
In conclusione, consiglio di leggere Stop cambio vita a tutti coloro che in un momento di difficoltà hanno voglia di leggere un libro che insegna a ricominciare.

Claudia

Nessun commento:

Posta un commento