venerdì 11 maggio 2018

Review party: Tutto il tempo del mondo di Sara Purpura

Oggi ospitiamo il Review Party di "Tutto il tempo del mondo" di Sara Purpura. Primo capitolo della trilogia dove conosceremo la bellissima storia d’amore e tormento di Desmond e Anais, uscito l’8 maggio, in una nuova veste firmata Mondadori.

Titolo: Tutto il tempo del mondo
Autore: Sara Purpura
Editore: Mondadori
Pagine: 319
Serie: 
Costo ebook : 8,99 carteceo. 14,45
Genere: New adult
Uscita: 8 maggio 2018

Trama:
Anais Kerper è la ragazza che tutte vorrebbero essere. Bella, intelligente, di famiglia benestante. Ha al suo fianco il ragazzo ideale e davanti a sé un futuro radioso. Eppure, dietro questa patina di perfezione, lei sta andando in pezzi, incapace di ribellarsi a una vita che non le corrisponde affatto. Una vita di cui ha il pieno controllo solo quando, chiusa fra le quattro mura del suo bagno, cerca il dolore per sfuggire alla realtà.

Desmond Ward è un ragazzo difficile. Orfano da quando aveva sette anni, ha alle spalle un passato di continui abbandoni e un'anima rattoppata. Nera. Sporca. Marcia. Ma il destino sembra finalmente tornare a sorridergli il giorno in cui una facoltosa famiglia decide di prenderlo in affido, regalandogli così la possibilità di una vita diversa, e forse perfino il sogno di diventare un giocatore professionista di football.

Una volta giunto nella loro villa, però, conosce Anais, la sua futura sorellastra, stupenda e fragile. E, subito, quello che è stato il loro mondo fino a quel momento si sgretola. L'uno coglie negli occhi dell'altra il suo stesso tormento e l'attrazione si fa largo dirompente. Incontrollabile. E proibita. Ciononostante Des e Ana non possono smettere di cercarsi, desiderarsi, e amarsi, perché solo l'uno tra le braccia dell'altra, per la prima volta, capiscono cosa significhi vibrare e sentirsi vivi.

Ma il mondo "fuori" non si lascia mettere in un angolo, al contrario si fa avanti minaccioso e li costringe a chiedersi fino a dove sono disposti a spingersi per difendere il loro amore. Quella di Anais e Des è una scelta difficile. Un sì o un no che richiederebbero un istante per essere pronunciati. Ma "la vita è fatta di istanti. E di respiri impigliati in gola, e del cuore in fondo allo stomaco che li precede. E poi c'è il 'mentre': quell'attimo in cui decidi se essere felice o soffrire".

Tutto il tempo del mondo è il racconto appassionato e coinvolgente di un amore totale e impulsivo, spesso insensato e incosciente, che punta dritto al cuore del lettore per non abbandonarlo più.

Chi è Sara Purpura?
Sara Purpura nasce a Palermo nel 1981. Malgrado si definisca “cittadina del mondo”, non riuscirebbe a vivere altrove. Coltiva da sempre la passione per la scrittura, ma il destino vuole che compia una scelta che la porta a riporre le idee nel cassetto per un po'. In questo frattempo non smette di scrivere, perché è il modo in cui si sente libera. Decide di farsi conoscere tramite i social network e, infine, trova la sua strada pubblicando per la “Genesis Publishing.” I suoi romanzi: Profumo di zagara e Oltre il buio, hanno ottenuto un discreto successo grazie al passaparola dei lettori. Ha poi pubblicato Il dono della felicità, La mia luce sei tu, Come il sole di notte e Le ombre del cuore. Sposata e madre di due figli che adora, Sara ama leggere qualsiasi cosa e per questo, si definisce una lettrice onnivora. “Chi legge vive storie, che non potrebbe vivere in una vita sola” è il suo motto. Scrive storie che le piacerebbe leggere e si emoziona mentre lo fa, sperando di riversare nei suoi racconti, parte della trepidazione che prova scrivendoli. Ama i romance, i grandi romanzi d'autore, i classici e gli storici. Scrive, legge e ama. La sua vita si ciba di questo.

Recensione:
Come molti di voi sapranno, questo romanzo fa parte di una trilogia che noi Cercatrici abbiamo avuto il piacere di leggere e apprezzare quando l’autrice lo pubblicò in self.
All'epoca siamo rimaste entusiaste per la storia eccezionale che ha saputo intessere questa autrice e per la scelta di trattare alcune tematiche delicate che molti ragazzi subiscono o affrontano durante l’adolescenza. 
Sara Purpura affronta il problema con una tale padronanza da sembrare di averlo vissuto  direttamente sulla pelle. 
Des e Anais, protagonisti di questa storia, sono entrambi due persone fragili. Seppur in maniera diversa, sono affini per la sofferenza che li unisce e da una vita frastagliata. 
Des è incattivito dal percorso della sua esistenza. Rimasto orfano, ha incontrato tante famiglie che lo hanno ospitato durante il tragitto, ma nessuna lo ha amato al punto da farlo restare. 

“Ho paura di non riuscire a essere quel ragazzo. 
Ho troppo buio dentro di me”

Des ha 17 anni e l’istituto, dove al momento vive, gli propone l’ultima possibilità prima di raggiungere la libertà. Un anno di affido con la nuova famiglia, una buona famiglia che gli dà la possibilità di studiare e giocare a football, la sua ancora di salvezza e costruirsi un futuro. 

“Anais, finalmente!”
“Scusami papà. Ho fatto tardi.” 
Quando lui si gira, i suoi occhi risucchiano tutto il mio fiato. 
Oh. Mio. Dio. 
“Ti presento Desmond.” 
“Desmond, lei è nostra figlia Anais.”

Anais è capo delle Cheerleader, bionda, fidanzata con il quaterback della scuola... una studentessa perfetta che tutti ammirano ma è solo apparenza. 
Nessuno prima di Des riesce a leggerle dentro. L’urlo silenzioso che sprigiona Anais viene colto negli occhi di Des. L’uno coglie negli occhi dell’altra un tormento imprigionato dal destino e dalle incomprensioni. 
Ogni volta che stanno insieme, questi ragazzi smascherano le loro debolezze amandosi sempre di più. L’attrazione si fa dirompente, incontrollabile nel momento che si abbracciano per la prima volta. Capiscono cosa vuol dire sentirsi vivi, si comprendono. 
Des non la guarda e basta, lui la vede. 

Anais
“Lo amo già da un po’, forse dalla sera, in cui mi ha aperto il suo cuore, sul tetto di casa, con le stelle a suggellare la nostra voglia di rimetterci a posto a vicenda.”

Tutto il tempo del mondo non è solo una storia tormentata tra due giovani ragazzi, è un romanzo che mostra la fragilità che ci rende deboli e che ci schiaccia così tanto da non avere il coraggio di essere se stessi. Ci mostra lo spettro della bulimia e dell’autolesionismo. Dall’altro lato c’è la vita che ti prende a pugni e seppur l’alchimia  dell’amore travolge queste due anime, il destino insidioso è pronto a far crollare quei brevi frammenti di felicità.
Un finale sofferto da eventi inaspettati dove niente è stato lasciato al caso, è tutto pensato e realizzato con cura e sensibilità. 
Un indimenticabile, una penna travolgente questo romanzo di Sara Purpura, che vi rimarrà nel cuore.

Chicca


2 commenti: