lunedì 11 giugno 2018

Recensione: La vita di noi due di Marcella Ricci

Bentornati lettori, oggi vi parlo del romanzo La vita di noi due scritto da Marcella Ricci, edito da Collana Floreale

Titolo: La vita di noi due
Autore: Marcella Ricci
Editore: Collana Floreale 
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 256
Costo: ebook 2.48 € cartaceo 15 €


Trama:
Francesco ha trentotto anni ed è un pilota di voli di linea a lungo raggio; ama il suo lavoro, che è anche la sua grande passione, ma questa vita fatta di spostamenti in giro per il mondo gli è costata un doloroso divorzio e tante storie sentimentali interrotte.

Ma Francesco è un uomo intelligente e affascinante, e le donne non gli mancano; soprattutto una collega, Elisa, che si innamora di lui ma che non è ricambiata come vorrebbe. Francesco non vuole legami stabili, è troppo scottato dall’esperienza fallimentare con la moglie, ma durante una lunga vacanza natalizia alle Maldive troverà l’amore: una giovane donna che lavora in un villaggio turistico lo farà capitolare, anche se le avversità si faranno presto presenti. Francesco tornerà in Italia dopo la vacanza, e cosa ne sarà della loro storia d’amore?
Intanto un intrigo sull’isola, che li coinvolge direttamente, rischia di rovinare sia la permanenza di Francesco alle Maldive che la loro vita… ma il 26 dicembre del 2004 si avvicina, e le forze della natura stanno per scatenare l’inferno nel paradiso tropicale: lo tsunami che devastò le coste dell’Oceano Indiano deciderà, alla fine, che cosa ne sarà loro futuro insieme

Recensione: 
Il protagonista del romanzo è Francesco, trentotto anni, separato, pilota di aerei di linea della compagnia nazionale italiana. Il lavoro gli fa perdere moglie e figlio, ella a causa delle assenze del marito soffre e di conseguenza il matrimonio entra in crisi portandoli al divorzio. 
Il lavoro per Francesco è un sogno realizzato, fin da ragazzino il suo sogno è stato sempre pilotare aerei, qui conosce Elisa, assistente di volo. 
L'attrazione tra loro è molto forte, ma per Francesco resta solo qualcosa di fisico che non potrebbe andare oltre, la scottatura passata è stata troppo dolorosa per poter credere di nuovo nell'amore, invece per Elisa l'amore la coglie ma senza esser ricambiata, fino alla chiusura della storia. Dopo le infinite ore di volo e quasi nessun riposo, Francesco insieme a Mirko, suo cugino, decide di partire per un mese alle Maldive. Questa è la vacanza che gli serve per riposarsi e rilassarsi. In questa oasi di paradiso insieme a Mirko conoscono uno staff tutto italiano con cui faranno amicizia.
Qui conosce “la ragazza del mare”, una ragazza amante del mare e di tutti gli animali che lo popolano. Insieme giorno per giorno impareranno a conoscersi fino a innamorarsi, ma Francesco deve rientrare in Italia, il lavoro e suo figlio lo aspettano. 
Quale destino aspetta entrambi? Siamo nel 2004 quando lo Tsunami colpì l'oceano Indiano, compreso il villaggio turistico dove Francesco e Mirko e tutti gli altri ospiti alloggiavano… Cosa ne sarà di tutti loro ? Ma soprattutto cosa ne sarà di Francesco e de “la ragazza del mare”?

La vita di noi due mi ha lasciato un po' perplessa, la storia mi è piaciuta molto, ma le troppe descrizioni mi bloccavano un po' durante la lettura, a volte ci sono stati momenti in cui non riuscivo a proseguire, altri in cui la lettura scorreva. La scrittura è molto semplice, molto apprezzata la conoscenza di termini tecnici riguardo aerei, piloti e tutto quello connesso. Un altro elemento che ho apprezzato è stata la conoscenza delle varie specie animali che caratterizzano le Maldive. Mi è dispiaciuto aver trovato più di qualche refuso. 

La storia mi è piaciuta molto, come anche il messaggio che lascia alla fine, così come la sincerità di Francesco come uomo e le conoscenze tecniche dell'autrice su aerei e biologia marina, ma altre cose non sono riuscita ad apprezzarle pienamente, come le troppe descrizioni che spezzavano troppo la narrazione.

Aurelia



Nessun commento:

Posta un commento