venerdì 29 giugno 2018

Recensione: Loren di Daniela E.

Bentrovati lettori oggi vi parlo di "Loren", scritto da Daniela E. , un romanzo intriso di angoscia
e sofferenza, di piccole speranze per poi ricadere nel baratro della quotidianità.


Titolo: Loren 
Autore: Daniela E
Editore: Self Publishing
Pagine: 218
Costo: ebook 0.99€ cartaceo 7.27 €

Trama:
Loren è una giovane donna dal passato tormentato ed è, suo malgrado, la principale attrazione di un locale notturno. Un incontro inaspettato sconvolgerà la sua vita, costringendola ad uscire dal "limbo" in cui si è rifugiata da troppo tempo. Tra fantasmi del passato e del presente, Loren capirà presto che la libertà spesso ha un prezzo molto alto.

Recensione:
Loren è una prostituta, lavora in un locale dove lei è l'attrazione principale, tra i tanti frequentatori due occhi di ghiaccio le colpiranno cuore e mente, quegli occhi la metteranno di fronte alle scelte, alla sua vita, a ciò che aveva e ciò che ormai non ha più, a quel futuro che forse per lei non sarà mai diverso dal presente.
Sembrerà un cliché, prostituta e cliente, ma non è questo che ho trovato e scoperto tra le pagine di Loren. Lei è un personaggio complesso, il suo passato le ha lasciato dentro solo il vuoto, fare il lavoro che svolge per lei è una violenza ma è costretta.
Loren è apatica, la sua vita è vuota e monotona, ma quegli occhi di ghiaccio le accenderanno una flebile luce, una luce che presto verrà spenta…
Ho sospirato, sofferto, sorriso, per poi ricadere nella tristezza insieme alla protagonista; Loren non ha sogni, spesso mi sono chiesta: cambia vita, cambia lavoro, cambia purché qualcosa cambi affinché ci sia un motivo per vivere e non semplicemente per arrancare. Ma Loren è cosi, abituata a tutto. E' difficile poter parlare, sono ancora scossa, il finale, per quanto veloce, mi ha lasciato un buco, ma la scelta di Loren è stata dettata dall'amore, quell'amore forte, struggente, che raccoglie in se momenti felici, un amore difficile da dimenticare.
Il romanzo è scritto solo dal pov di Loren. La scrittura è lineare, semplice con un tono amaro, presenta qualche refuso, che viene dimenticato dalla storia. 

Aurelia 

Nessun commento:

Posta un commento