martedì 26 giugno 2018

Review Party: Beautiful Mistake ( Amarti è un meraviglioso errore) di Vi Keeland

Bentornate cercatrici, oggi ospitiamo il Review Party  di Un autrice americana molto amata anche qui da noi. Beautiful Mistake (Amarti è un meraviglioso errore) di Vi Keeland, edito da Sperling & Krupfer .

Titolo: Beautiful Mistake
Autore:  Vi Keeland
Editore: 
 Sperling & Krupfer
Genere: Romance Contemporaneo
Pagine: 344
Costo: 6,99 cartaceo: 8,41
Uscita: 26 giugno 2018


Trama:
Quando Rachel incontra per caso, nel pub dove la sera lavora come cameriera, l'uomo che ha ammaliato la sua migliore amica senza confessarle di essere sposato, lei proprio non riesce a nascondere il suo disappunto. E così, quando lui, sentendosi osservato, le si avvicina, Rachel gli riversa addosso chiaramente quello che pensa di tutti gli uomini del suo genere: bugiardi, imbroglioni ed egocentrici. Peccato che ci sia stato un errore, e l'affascinante uomo in questione non sia quello giusto.
Rachel vorrebbe scomparire. Per fortuna, le probabilità di rivederlo sono pressoché nulle. In teoria. Perché, quando il mattino dopo Rachel arriva in università per affrontare la sua prima lezione come assistente del professor Caine West, beh, lui altri non è che la vittima della sua scenata.
Il primo sguardo tra i due, nell'aula gremita di studenti, è come una scarica elettrica. E, nonostante tutto, il professor West si ritroverà presto a infrangere tutte le regole del campus per lei.
Il nuovo e sensuale romanzo di Vi Keeland, Beautiful Mistake, ha esordito nella Top 5 del New York Times, confermando l'incredibile successo dell'autrice negli Stati Uniti, dove ormai è una presenza fissa nelle classifiche dei bestseller, e nel mondo, con oltre un milione di copie vendute.

Biografia: 
Vi Keeland, newyorkese doc, ha tre figli, che occupano la maggior parte del suo tempo libero. È avvocato e autrice bestseller del New York Times, Wall Street Journal e USA Today. www.vikeeland.com Facebook: Author Vi Keeland Twitter: @ViKeeland Instgram: @vi_keeland

Recensione:
A volte siamo noi a tracciare il nostro cammino. 
A volte è il cammino a essere tracciato per noi,
 e non possiamo fare altro che seguirlo.
La musica!!! 
Quell'emozione sensoriale che colpisce in modo differente ognuno di noi, ma che unisce tutti, per le emozioni più o meno intense che riesce a trasmetterci. 
In questo romanzo la musica è un elemento quasi fondamentale, oltre a essere il gancio che unisce i nostri protagonisti. 

Lui è lo strepitoso super sexy, Caine West, professore di musica all'università di New York. E ragazze mie lui vi assicuro è tantissima roba
Lei è la bellissima e conturbante Rachel Martin la sua nuova inconsapevole assistente. 
Per colpa di uno scambio di persona. 
Il primo incontra tra Rachel e Caine avviene in modo alquanto movimentato. Questo sarà l'inizio di vari incidenti alquanto divertenti che faranno da miscela esplosiva fra i due. 

I muscoli di Caine si abbinavano a quel viso perfetto. Indossava una camicia bianca, ma se l’era tolta prima di mettersi al lavoro. Con solo una sottile maglietta bianca, si diede da fare con la chiave mentre io ero rapita dal modo in cui i muscoli si gonfiavano ogni volta che li fletteva. Riuscì a svitare il dado bloccato, anche se ci volle un po’ di olio di gomito. Aveva bicipiti assolutamente incredibili, scolpiti e abbronzati, con una vena che spuntava nel mezzo e li percorreva fino all’avambraccio. Se esisteva una categoria porno delle braccia, allora stavo guardando il mio canale personale. Mi sembrava sbagliato, ma, Dio se mi stavo godendo la vista!
A un certo punto, dopo aver rimosso la ruota, la sollevò per metterla nel portabagagli e la maglietta salì, scoprendo due profondi solchi che formavano una V in fondo agli addominali scolpiti. Mi assalì l’irresistibile impulso di toccargli la pancia, far scorrere le dita su quella sottile linea di peli che scendeva dall’ombelico e sprofondava nell’elastico nero dei boxer, che si intravedevano.

Romanzo raccontato in prima persona dai pov di entrambi i protagonisti, ed  autoconclusivo.
Questo libro è stato una piacevole sorpresa. Avevo letto già in precedenza un libro della Ve Keeland, ma per lo stile che aveva usato in quel testo mi aveva un po' confuso all'inizio, per la mancanza di descrizioni. Oltre averlo trovato un po' superficiale e poco approfondito.
In questo libro posso dire che ha saputo farmi entrare in sintonia con i protagonisti. Ha saputo trasmettermi le loro emozioni e i loro smarrimenti misti a profondo dolore. Cosi come la spiccata sensualità che troviamo in queste pagine che ho molto apprezzato (per asserirlo io, è tutto dire).
Non sono state eccessive e sono state distribuite ad arte. 

«I bisogni di una donna vengono sempre prima dei miei. E mi godo ogni minuto delle cure che riservo a quei bisogni.» I suoi occhi tornarono sui miei e si protese ancora di più. «Viene prima di me… svariate volte.»

Non si può no affezionarsi a Rachel e Caine. Sono due protagonisti che ti prendono il cuore soffri con loro, parteggi per loro, ridi per loro e infine sospiri per loro. 
Hanno un pesantissimo fardello che ognuno di loro porta addosso, dovuto a loro passato. 
In senso di colpa pesa su di loro come un macigno per quel passato con cui hanno difficoltà a lasciarsi definitivamente alle spalle. 
Che li ha portati a fare delle scelte che ha fatto a pezzettini il loro il cuore. 

Mi guardò negli occhi. «Penso che abbiamo entrambi parti della vita che preferiamo non smuovere per paura che si risveglino.»

L'autrice ha affrontato temi delicatissimi e devastanti come la pedofilia, l'Alzheimer, le dipendenze. 
E come dicevo prima il senso di colpa. 
Ci mette davanti a diversi tipi di amore. Quello fra genitori e figli, sorelle e fratelli, tra veri amici, quello tra coppie. Quest'ultimo spicca per eccellenza, sopratutto tra una coppia non protagonista in questo libro, che mi ha sciolto il cuore. Che dà la dimostrazione del vero amore. Quello altruista, quello che metti davanti a te e a tutti per il bene del tuo compagno di vita. 
Beautiful Mistake è una storia divertente, sensuale, dolorosa e struggente. 
Un libro che è stato mixato in modo tale da non essere pesante ma neanche superficiale, dosato per bene, in un unica parola: equilibrato, e che ho divorato velocemente.
Non vi resta che fare la conoscenza di Rachel e Caine e non ve ne pentirete.

Ho lasciato andare Rachel e Caine con dispiacere ma con un enorme sorriso sulla faccia. 
Alla prossima!

Virgy




Nessun commento:

Posta un commento