venerdì 20 luglio 2018

Recensione: Ogni nostro segreto: L’amore è un gioco pericoloso di Katie McGarry

Care cercatrici vi parlo di: "Ogni nostro segreto: L’amore è un gioco pericoloso" il nuovo young adult della mia amata  Katie McGarry, edito da De Agostini.

Titolo: Ogni nostro segreto: L’amore è un gioco pericoloso 
Autore: Katie McGarry 
Editore: De Agostini 

Data di pubblicazione: 26 giugno 2018
Costo ebook: 6,99  €
Prezzo cartaceo: 14,90 €
Pagine: 356
Genere: Y/A

Trama:
Per Abby e Logan la vita è una partita, e a entrambi piace giocare. Spesso con il fuoco. Ribelle e indipendente, Abby lascia entrare solo pochissime persone nella sua cerchia. Non si fida di nessuno. E non è disposta a cedere all’amore. Mai. Perché quello che fa per racimolare spiccioli è un lavoro troppo pericoloso. Un lavoro di cui non va fiera, ma che  per via di suo padre e del doloroso segreto che entrambi custodiscono  non può abbandonare. A Logan però non importa di quel che fa Abby per vivere; i suoi occhi sono solo per lei. Logan è bello, atletico, arrogante e imprevedibile. Ma è anche il ragazzo più gentile e leale che Abby conosca. Farebbe qualsiasi cosa per essere più di un amico per lei… Eppure, più i due si avvicinano, più il muro di segreti che li separa sembra farsi invalicabile. Ed è proprio quando la posta in gioco si alza che Abby e Logan dovranno decidere quale mossa fare per vincere la partita più importante di tutte. Quella per il loro 
amore. Una storia coinvolgente, emozionante e intensa, che solo la penna di Katie McGarry sa regalare.

*** Scopri e ascolta nell’e-Book la colonna sonora del romanzo! ***

«L’ultimo indimenticabile capitolo della serie Oltre i limiti, sexy e affascinante, come sempre.» RT Book Review 

Recensione:

Era il 2014, fuori ancora dal mondo dei blog ero rimasta incantata da una cover e una trama molto intriganti, il libro poi stupendo; Echo e Noah dopo tanti anni sono ancora nel mio cuore, personaggi del libro capostipite di una serie stupenda Push The limits. Libro dopo libro lo stile della Mcgarry mi ha catturata nella  sua tela, le sue storie non sono scontate e raccontano di gioventù dimenticata, ragazzi che per vari motivi sono dovuti crescere in fretta e che vivono al confine con la legalità, non perché lo vogliano ma perché ci sono costretti. 
Avanzando con la serie (auto conclusivi concatenanti) è  comparso un personaggio che mi ha completamente catturata costei era Abby, che mi aveva conquistato con la sua follia, il sarcasmo e che faceva presagire qualcosa di fenomenale, ed era anche un impresa difficile perché Abby non è una eroina,  ne una ragazza casa e chiesa,  fa una vita difficile ed ha un ruolo nella società che è  altamente  negativo, corrosivo e quasi spregevole.
Fare diventare positivo un personaggio negativo mantenendo coerenza e senza dare messaggi sbagliati non è  facile, ma Katie ancora una volta è riuscita nell'impresa. 
Abby è  disincantata,  una diciassettenne con il mondo  sulla schiena, una ragazza che per sopravvivere al mondo vive a tratti nel mondo che lei crea e allo stesso tempo  è di una lucidità e di una intelligenza fuori dal comune con un detector per le balle e una sagacia assurda che le permettono di essere ancora viva in un contesto pericoloso.

《Sono un fantasma. Lo sono sempre stata. Di tanto in tanto faccio solo finta di essere reale.

È un personaggio negativo e sa di esserlo, non si prende in giro ma lo accetta. 
Spesso si giudica, ci si fa un opinione del ruolo che una persona ha nella società senza mai porsi una domanda: Ha avuto scelta? Vuole la vita che fa? 
Si dice che dobbiamo essere grati di essere nati nel lato di mondo che in fondo  in fondo è  perfetto, ma non è proprio così  è soprattutto in America dove il sistema fa acqua da tutte le parti  e il servizio sociale non può arrivare ovunque, in un sistema sociale che è privato e che funziona ad assicurazioni, dove chi è  benestante vive decentemente e può curarsi e sfamarsi e chi invece vive nell'indigenza o quasi ed è completamente abbandonato a se stesso.
Noi giudichiamo, ma abbiamo la pancia piena, stiamo al caldo d'inverno e al fresco d'estate i nostri problemi ci sembrano enormi ma di fatto spesso sono inezie. 
Cosa fareste se non aveste altra scelta che "ballare con il diavolo"?
Cosa sareste disposti a fare per mangiare?  O per proteggere chi amate? 
Logan è un ragazzo di buona famiglia, buono,  intelligente apparentemente senza problemi perché  lui è  nato dal lato di mondo giusto, ma è  proprio vero che basta nascere in un contesto per non avere problemi? 
È un drogato di adrenalina e anche lui è  una nostra vecchia conoscenza parte delle amicizie maschili della cerchia dei ragazzi della Push, è  l'unico che vede Abby per davvero, e l'unico che lei vede.
Ma può bastare l'amore a salvarci?

 《Alzò su di me i suoi occhi nocciola e dentro vi lessi così tante emozioni: confusione, dolore, e un accenno di desiderio, mentre la mia mano continuava ad accarezzarla. Il desiderio lo capivo, mentre con le altre emozioni non ero convinto di essere molto capace. Il problema era che non lo era neppure Abby. Eravamo entrambi in un territorio inesplorato.》

Negli ultimi romanzi pur essendo abbastanza reale e realistica la serie ha iniziato ad avere un piccolo tocco di soap opera al confine con l'irrealtà caricaturizzando certe situazioni cosa che però non guasta e da quel tocco di adrenalina che ci porta a divorare il romanzo.
Abby e Logan sono come carburante e fiammifero, se messi insieme sono esplosivi, entrambi fingono, entrambi rischiano la vita e entrambi vivono in un mondo che si creano per sopravvivere alla realtà, ma la vita ci presenta il conto e ci mette di fronte a bivi e a scelte, ci obbliga a crescere e a prenderci le nostre responsabilità che noi lo vogliamo oppure no.
Venite a ritrovare nostre vecchie conoscenze e a conoscere nuovi personaggi, ma soprattutto venite a scoprire la storia di Abby e Logan, non ve ne pentirete. 
Stupendo! 

Fra





Nessun commento:

Posta un commento