mercoledì 25 luglio 2018

Recensione: Paris in love di Monica Gelli

Carissime, oggi Rose vi parla in anteprima di "Paris in love" scritto da una nuova autrice italiana, Monica Gelli ed edito da Darcy Edizioni che apre il suo catalogo con una prima pubblicazione dal sapore romantico.


Titolo: Paris in love
Autore: Monica Gelli
Editore: Darcy Edizioni
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 350
Data d’uscita: 26 luglio
Costo:  2,99€ ebook -  14  cartaceo - 
in offerta lancio per il pre-order e il 26 luglio a €1,99  - Disponibile su KU

Trama:
Olivia, detta Olly, è un avvocato romano con una vita prevedibile e incanalata secondo dei binari prefissati, fino a quando
il suo mondo subisce uno scossone alla lettura del testamento di sua zia Flaminia, che le lascia in eredità un’inaspettata casa a Parigi.
Senza riflettere troppo, Olly si imbarca in questa prima vera avventura della sua vita, desiderosa di scoprire quali segreti nascondeva la zia.
Olly non ha fatto i conti con la paura e il destino che le metteranno di fronte un fascinoso quanto ombroso italiano…
Alberto è un imprenditore in viaggio d’affari a Parigi. È un uomo taciturno, introverso e di vedute diametralmente opposte a Olly. Dopo i primi battibecchi, però, si lascerà travolgere dalla strana caccia agli indizi della ragazza.
Le imprevedibili scoperte sul passato di zia Flaminia si mescolano con la confusione presente dei sentimenti tra i due giovani, divisi da un’algida fidanzata, gelosie inaspettate, un ex inopportuno e una data di matrimonio che incalza.
In una Parigi romantica e colorata, si intrecciano due storie, una passata e una presente, di amori sbagliati e proibiti, amori mai rivelati che non possono essere svelati al mondo.
Olivia si troverà così costretta a scegliere tra morale e passione.
Riuscirà Parigi con la sua magia a farla innamorare?

Chi è Monica Gelli?
Nata nel 1972 a Roma, dove ha sempre vissuto e ancora vive con il marito e i suoi due splendidi bambini. Dopo la laurea in giurisprudenza è in seguito diventata pubblicista, ma poi ha optato per la carriera legale, conseguendo il titolo di avvocato, professione che ancora oggi svolge con amore perché le permette di scrivere. La scrittura è la sua principale passione e dopo aver scritto alcuni racconti, grazie all’incontro sul suo cammino di fantastiche persone, è giunta a pubblicare il suo primo romanzo intitolato “Paris in love” (2018) edito da Darcy Edizioni. Ha la passione per il giardino (meno per l’orto), per il cucito praticato senza averne cognizione, per l’arredamento in stile shabby chic, che l’ha indotta a usare la chalk paint bianca dappertutto nella sua ormai monocromatica casa, non meno per la musica e i film degli anni ’60 con spiccata predilezione per le commedie americane.

Recensione:
Leggere questo romanzo in anteprima è stato piacevolissimo. Capitolo dopo capitolo, mi sentivo sempre più immersa in questa storia e come una bambina golosa, desideravo averne ancora. Lo stile è ricco di particolari ma scorrevole, i protagonisti sono ben caratterizzati e più si procede nella lettura, più scopriamo aspetti ed episodi che ci aiutano a comprendere meglio le loro emozioni. Il tema principale è quello del viaggio. C'è un viaggio oggettivo, che porta la protagonista Olly da Roma a Parigi, un viaggio che in un modo buffo e tenero le fa conoscere Alberto, anche lui in volo verso Parigi per affari.
C'è poi un viaggio nel passato. Arrivata a Parigi, Olivia scopre di aver ereditato una casa da sua zia Flaminia, da poco deceduta. Esplorare quest'appartamento le permette di conoscere una versione inedita di sua zia, una storia che nessuno le aveva mai raccontato.

«Lo sai vero?» disse d’improvviso Flaminia un giorno d’inverno mentre si scaldavano al tepore del camino. «Non sono le case ad appartenere a noi, siamo noi che in qualche modo e per un tempo molto limitato apparteniamo a loro. Una casa, al di là di terremoti e crolli, sopravvive sempre al proprietario e ne conserva i profumi, i sentimenti, l’amore e la passione. Così le storie di più persone si mescolano e si sovrappongono, il vissuto di un luogo non va mai perduto. Resta lì in un letto, nelle pareti, in una cassapanca, su un balcone, in un giardino bello come questo» concluse guardando il suo da cui spuntava un bel roseto.

E poi c'è il viaggio delle emozioni. Quando sale su quell'aereo, Olly ancora non sa che quel volo le cambierà la vita. Eppure è così. Prima in modo timido e impacciato, poi con sempre maggior forza, un nuovo amore farà capolino nel suo cuore, ma la situazione è più complicata del previsto e scegliere tra ragione e sentimento, per dirla alla Austen, non sarà facile.

L’amore è paziente, sorprendente, a volte dilaniante, ma quando arriva tu lo riconosci, perché ti rapisce il cuore.


Uno dei punti cardine di questo romanzo, e uno degli aspetti che ho apprezzato di più, è il parallelismo tra zia Flaminia e Olivia. Entrambe sognano un amore romantico, assoluto, ma la vita le mette a dura prova. 
Per Olly sarà importante comprendere le motivazioni di sua zia, perché le permetteranno di far chiarezza una volta per tutte nel suo cuore. E le insegneranno che ciò che era giusto per sua zia, non necessariamente è la strada più adatta per lei.
Per cui, se avete voglia di una storia in grado di emozionarvi, vi consiglio la lettura di questo romanzo. 
Non ve ne pentirete.

Rose







Booktrailer



Nessun commento:

Posta un commento