mercoledì 4 luglio 2018

Recensione: Point Break – Book Two: on the road. di Marion Seals.

Vi parlo  del terzo volume della serie Living N.Y.  Point Break – Book Two: on the road.  Dall’autrice bestseller Marion Seals.

Titolo: Point Break – Book Two: on the road Autore: Marion Seals 
Serie: #3 Living NY – #2 Point Break Duet
Genere: Contemporary Romance, Suspense Editore: Self Publishing: Franlu
Data uscita ebook e cartaceo: 12 giugno

Trama:
Il destino li ha fatti incontrare.
Il pericolo li ha costretti a fuggire.
L’amore li metterà di fronte ai loro limiti.
Inseguiti da un pericoloso criminale e ricercati dall’FBI, Ryons, Charlotte, Randy e Finnigan lotteranno per le loro vite, in un percorso che li costringerà a fare i conti con i loro stessi sentimenti e li metterà di fronte ai loro limiti.
Charlotte assaporerà la passione e le sue inossidabili certezze verranno incrinate dall’attrazione per Ryons, il quale scoprirà che le guerre del cuore sono ben più complicate e pericolose di quelle combattute nel suo passato.
Randy conoscerà l’amore, quello tormentato, difficile e, forse, non corrisposto per Finnigan, la guardia del corpo che alberga da mesi nei suoi sogni proibiti. Riuscirà quest’ultimo ad accettare una verità a lungo negata e a far entrare l’estroso stilista nella sua vita?
Ognuno di loro oltrepasserà il suo punto di rottura, e niente sarà più lo stesso.

Le nostre recensioni
serie Living NY
#1 Big Apple
#2 Point Break - Book One: in the city

Recensione:
Ho iniziato a seguire Marion quando è nato il fenomeno "Big Apple" incuriosita dal chiacchiericcio mi sono buttata scoprendo una talentuosissima autrice italiana dalla innegabile bravura.
Dopo neppure sei mesi dalla pubblicazione della prima parte della storia parallela di Charly e Ryon e di Randy e Ice eccoci a parlare della seconda parte, li avevamo lasciati in procinto di scappare e ancora irrisolte molte questioni sia personali che suspense.
Tanto il primo libro era casto tanto questo risulta hot, very hot... i muri stanno crollando e le emozioni passano a pari passo con la "pelle", il sesso che se praticato come "sport" è qualcosa di meccanico cambia connotati se entrano in gioco i sentimenti, diventa qualcosa di profondo. Accettazione, fiducia e completamento sono questi gli elementi.
Come ricordate i protagonisti sono 4 Charlotte la cugina di Dora, Randy migliore amico di Dora e stilista, Ryons e Ice ex nave seals ora membri di un’attività di sicurezza privata,  nonostante racconti di due coppie nascenti il libro si muove su quattro persone ognuna con una propria voce narrante e con un proprio difficile vissuto,  con i propri "rinoceronti" che ingombrano il loro presente e da "uccidere" per poter avere un futuro felice.
Accettazione.
Sessualità. 
Questi i due temi principali del romanzo, la sensualità è qualcosa di privato che nessuno dovrebbe mai giudicare, 
è un argomento delicato sia per le persone etero che quelle omosessuali, cultura e società civile stabiliscono dei dogmi fissi che secondo loro andrebbero prese come oro colato, ma che cosa è realmente giusto o realmente sbagliato? 
Amore.
Per me l'amore è la capacità di supportare, voler bene incondizionatamente a una persona,  vedendo i difetti e accettando lo stesso, un sentimento che ti spingerebbe a morire per la persona amata se facendolo potessi salvarla, è ferirti per poter guarire lei.
Non ha una ricetta specifica,  è un incontro di anime siano esse di sessi opposti o uguali.
Diversità. 
Amare lo stesso sesso, un’infanzia che ti segna, una famiglia che ti rifiuta, un contesto sociale gretto e ignorante, cosa ci rende diversi e chi decide che cosa è la normalità?

‘Noi siamo ogni giorno in trincea, vittime dei pregiudizi, il mio banale consiglio è di fottersene e non permettere agli altri di dirti come vivere la tua vita, perché appunto è solo tua. Se non ci riuscite da soli, chiedete aiuto, ma non lasciate che vi costringano a vivere una vita a metà.’

Il libro ha un ritmo lento, perché lento è il processo di accettazione dei nostri protagonisti, il loro è un processo di presa di coscienza di sé,  come possiamo amare gli altri facendoli stare bene se prima non amiamo e accettiamo noi stessi? 

Nonostante i ritmi lenti la scrittura impeccabile e gli argomenti tosti che tocca il libro scorre, soffriamo e viviamo questa "rinascita" dei personaggi con loro, lentamente assistiamo al loro risveglio, alla lotta delle loro più grandi paure, quando il loro più grande nemico sono loro stessi.
Il romanzo presenta anche una vena thriller iniziata nel libro precedente che ci tiene con il fiato sospeso fino a quasi all'ultimo. 
Leggendo ho apprezzato la capacità di Marion di delineare personaggi secondari molto interessanti e che ci spinge a voler sapere ancora di loro, a me ha intrigato particolarmente Littlefoot uno degli uomini di Ryons e spero di poter leggere un domani la sua storia. 
È una storia che fa riflettere sui pregiudizi societari, sulle paure che questi scatenano e sulla capacità di affrontare i propri demoni, il coraggio di prendere la propria vita in mano e accettarsi e amarsi ed essere amati come ognuno di noi merita.

La felicità non è qualcosa che si ottiene una volta per tutte, come un premio. La devi difendere con le unghie e con i denti, alimentarla ogni giorno e ricostruirla ogni volta che crolla.’

Volutamente vi ho parlato dei sentimenti e delle reazioni che ha scatenato in me la lettura di questo libro perché è un libro che va vissuto, e non scoraggiatevi se il ritmo narrativo è lento, perché vivrete  con loro ogni passo, ogni emozione smarrimento, paura, coraggio, disperazione e tanto altro.. Un percorso di vita che porta verso la felicità!

Buona lettura e complimenti Marion!

Fra


Nessun commento:

Posta un commento