martedì 12 giugno 2018

Recensione: Forget me not di Willow Winters

Carissime lettrici oggi Claudia per la rubrica english book reviews vi parla di Forget me not di Willow Winters. Vediamo di cosa parla questo romanzo.

Titolo: Forget me not
Autore: Willow Winters
Editore: Self
Genere: Dark
Pagine: 268
Costo: 3,31 (ebook)

Trama: 
I fell in love with a boy a long time ago.
I was only a small girl. Scared and frightened, I was taken from my home and held against my will. His father hurt me, but he protected me and kept me safe as best he could.
Until I left him.
I ran the first chance I got and even though I knew he wasn’t behind me, I didn’t stop. The branches lashed out at me, punishing me for leaving him in the hands of a monster.
I’ve never felt such guilt in my life.
Although I survived, the boy was never found. I prayed for him to be safe. I dreamed he’d be alright and come back to me. Even as a young girl I knew I loved him, but I betrayed him.
Twenty years later, all my wishes came true.
But the boy came back a man. With a grip strong enough to keep me close and a look in his eyes that warned me to never dare leave him again. I was his to keep after all.
Twenty years after leaving one hell, I entered another. Our tale was only just getting started.
It’s dark and twisted.
But that doesn’t make it any less of what it is.
A love story. Our love story.

Trama tradotta da Claudia:
Mi sono innamorata di un ragazzo molto tempo fa. 
Ero solo una bambina. Spaventata e terrorizzata, ero stata presa da casa mia e portata via contro la mia volontà. Suo padre mi faceva del male, ma lui mi proteggeva e faceva del suo meglio per tenermi al sicuro. 
Fino a quando l'ho lasciato. 
Sono fuggita alla prima occasione e sebbene sapessi che lui non era dietro di me, non mi sono fermata. I rami mi ferivano punendomi per averlo lasciato nelle mani del mostro. 
Non mi sono mai sentita così colpevole in vita mia. 
Sebbene sia sopravvissuta, non ho mai ritrovato quel ragazzo. Ho pregato affinché lui fosse sano e salvo. Ho sognato che lui tornasse da me. Anche se ero una bambina, sapevo di amarlo, ma l' ho tradito. 
Vent'anni dopo, i miei desideri diventano realtà. 
Ma il ragazzo è diventato un uomo. Con la forza necessaria a tenermi vicino e negli occhi uno sguardo che mi avverte di non osare lasciarlo ancora. Io sono sua dopotutto. 
Vent'anni dopo essere fuggita dall'inferno, ci rientro. La nostra storia sta per cominciare. 
E' oscura e contorta. 
Ma questo non la rende diversa da quello che è. 
Una storia d'amore. La nostra storia d'amore.

Review: 
Forget me not is a novel about unconditional love and unconditional grief. Emotions and fellings derived by this novel consumes readers thanks to their strenght and truth. Willow Winters delivers a brilliant psichological novel with some disturbing element, event if not in negative way. The writing is very good so also the pace. I would like to have more chapters to know the complex situation of this broken characters. This story is equal parts tragic and deep, beautiful and confusing.

Cla

Recensione: 
Forget me not è un romanzo dai toni grigi e velati che avvolge il lettore con uno strano senso d' irrealtà e confusione. 

Willow Winter ci regala una storia che fa emozionare e riflettere su quanto l'uomo, anche quello più ferito e distrutto, trova una via d'uscita lontana dalla morte. 

Forget me not è la storia di un ragazzo costretto a subire ogni tipo di violenza da un padre che prova piacere a infliggere del male. È anche la storia di un uomo che consapevole di essere distrutto e pericoloso cerca di ricucire i pezzi dell'anima nell'unico modo che conosce e con l'unica persona che riesce a toccarlo. 

Questa persona è Robin. Robin è colei che per breve tempo rispetto a quello vissuto da Jay condivide quella violenza inferta dal padre di lui. Rapita dalla sua casa, viene rinchiusa con quel ragazzo seviziato in modo che possa essere usata come arma contro di lui. Tra i due però nasce un legame profondo, che anche il tradimento e la lontananza non riescono a spezzare.

“Caro Dio, vorrei essere un uccello per volare via. Lontano lontano da qui.”

Dopo quell'esperienza Robin decide il suo futuro sarà quello di aiutare gli altri che hanno vissuto problemi simili. Diventa psichiatra e cerca di fare del suo meglio per curare quelle persone spezzate, sebbene non sempre ci riesca. Il suo stesso passato non è ancora del tutto sepolto e il senso di colpa scava in lei continuamente. 

Jay, con una decisione drastica e con l'aiuto indiretto di John, suo amico, decide che è arrivato il momento di prendere in mano la situazione e di dare una chance a entrambi. Decide che è arrivato il momento di guarire e di guarirsi a vicenda. 

Forget me not è un libro che prosegue fluidamente e senza rallentamenti con un senso di stranezza che diverrà più chiaro man mano che la narrazione prosegue. 

Robin, Jay e John sono persone che nonostante abbiano una ferita profonda nell'anima cercano un modo per non darla vinta al mostro che li ha privati di quella parte di spensieratezza che ogni ragazzino dovrebbe avere. Il loro legame è spasmodico e così stretto da risultare quasi soffocante. I loro sentimenti sono confusi e a tratti violenti, ma non per questo meno veri. 

Forget me not è un romanzo che narra una storia d'amore che resiste alle oscure trame della mente umana per diventare vera luce e medicina. Quell'amore incondizionato e indissolubile. 

In conclusione consiglio davvero di leggere questo romanzo che sorprende e fa riflettere sulle immense capacità dell'uomo di cadere e rialzarsi. 

Cla




Nessun commento:

Posta un commento