martedì 24 luglio 2018

Recensione: Aspettando te di Claudia Connor

Oggi vi parliamo di “Aspettando te" primo libro della  Serie McKinney/Walker, di Claudia Connor in in uscita il 14 Giugno per la Triskell edizioni

Titolo: Aspettando te
Titolo originale: Worth the wait
Serie: McKinney/Walker, #1
Autrice: Claudia Connor
Traduttrice: Elisa Ponassi
Genere: Contemporaneo
Lunghezza: 236 pagine
Prezzo Ebook: €5,99
Data di pubblicazione: 14 Giugno

Sinossi:

Nick Walker ha trovato Mia, la donna della sua vita, quando aveva solo diciannove anni.
L’ha trovata.
L’ha amata
L’ha persa.
Sono passati dieci anni da quando l’ha lasciata uscire dalla sua vita, ma l’agente dell’FBI è determinato a fare di tutto per averla indietro. Cosa tutt’altro che semplice, visto che è stato lui a spezzarle il cuore e ad allontanarla da sé, ferendola in modo irreparabile.
Ora il destino ha dato loro una nuova opportunità, ma per avere un futuro insieme, i due dovranno prima affrontare il passato con le sue verità nascoste.

Recensione:

Mi sono innamorata di questo romanzo a partire dalla trama e ho deciso di comprarlo di carta in vista del rare praticamente a scatola chiusa per farlo firmare dall'autrice. Solo ora sono riuscita a dedicare del tempo alla sua lettura e che dire mi ha praticamente conquistata trascinandomi oltre tutto quello che non gradisco molto nei rosa... quindi potete immaginare il mio stupore. Quando un'autrice riesce a farmi vincere i miei limiti e a non farmi smettere di leggere, direi che con me ha vinto sotto tutti i punti di vista.
Non amo quando l'arco temporale di un romance diventa troppo vasto e si continua a saltare di anno in anno... e qui addirittura passano 24 anni ma non mi sono pesati per nulla, anzi ho capito, giustificato e sofferto con i personaggi.
Questi due ragazzini che lentamente sono diventati adulti, sotto il peso grave della vita che non si è davvero risparmiata in quanto a cattiverie. Uniti come due anime gemelle, due entità che insieme sono perfette, uniche, che soffrono e si accollano il peso di tanti dolori pur di non annegare l'altro di altri problemi. Quando si ama l'altro più di se stesso...

«Non ho difese contro di te,» sussurrò triste. «Non le ho mai avute.» A quelle parole, Nick si girò di scatto, tanto da farla indietreggiare. 
«E credi che io le abbia? Credi di non essere marchiata a fuoco nel mio cervello? Nel mio cuore? Sei lì. Sei sempre stata lì.» 

Il romanzo non è solo questo, non è solo la storia di Nick e Mia e delle loro innumerevoli casini, quanto la storia di una famiglia distrutta, di un adolescente alle soglie dell'università che all'improvviso si deve far carico di problemi che prima non rientravano neppure nella sua sfera di interesse.
E' un romanzo delicato, intenso in cui gli affetti profondi della famiglia hanno radici tanto forti se non di più di quelle dell'amore. Alla fine sono forme di amore diverse, ma sempre di amore si tratta perché l'amore ha tante sfumature e ci spinge a mettere da parte noi stessi, i nostri sogni per pensare al bene dell'altro.
La storia si snoda su due archi temporali, il presente e quei flashback che ci raccontano dall'inizio fino a quell'ultimo giorno in cui Mia e Nick si sono incrociati. Due piani temporali che portano comunque amarezza a tratti, senso di colpa che affoga e fagocita e quell'amore fatto di tenerezza, complicità e passione.
Complimenti all'autrice e alla Trsikell che ha pubblicato questo romanzo e che spero ci tradurrà tutta la serie McKinney/Walker.

Fabiana



Pre order

Nessun commento:

Posta un commento